Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.
Cover Shin Megami Tensei IV

Sviluppato da Atlus Co., Shin Megami Tensei IV è un gioco di ruolo uscito il 30 ottobre 2014 per 3DS.

Shin Megami Tensei IV è il quarto capitolo della celebre serie di RPG nipponici, decisamente più famosa in Giappone che in occidente, a causa della mancata localizzazione di gran parte dei capitoli.

Il gioco è stato annunciato da Atlus come esclusiva Nintendo 3DS.

8.6

Recensioni

7 utenti

Shiki

Shiki ha scritto una recensione su Shin Megami Tensei IV

Cover Shin Megami Tensei IV per 3DS

L'eterna lotta tra angeli e demoni...sulla portatile Nintendo!

Inizio subito col dire che Shin Megami Tensei IV è un gran bel capitolo della saga, sotto alcuni punti di vista forse anche il migliore ed è sicuramente quello che é piú adatto ad un neofita della serie.È il primo Megaten a non avere il character design del sommo Kaneko ma non c'è da preoccuparsi dato che tutti i demoni da lui creati sono anche qui oltre ai nuovi disegnati da diversi designer.In compenso però Kaneko ha scritto lo scenario e direi che si vede abbondantemente, i richiami e citazioni a SMT II sono diversi.

Il titolo inizia narrando la storia del nostro protagonista silenzioso Flynn e del suo amico Issachar, due ragazzi che provengono da una povera cittá e di basso rango sociale.Insieme viaggiano verso il castello di Mikado cercando di superare un test e diventare cosí dei samurai al servizio del regno.Issachar fallisce ma Flynn riesce a superare la prova e diventare quindi un samurai, grazie a ciò verrá a conoscenza degli altri protagonisti della storia che si uniranno a lui e lo accompagneranno in questo viaggio.Da qui iniziano i problemi: un misterioso individuo sta distribuendo ai cittadini del regno dei libri maledetti che, dopo averli letti, trasformano gli uomini in dei demoni.Tutto ciò in un regno dominato dalla parola di Dio e totalmente devoto ad esso è un fatto abbastanza grave, cosí i nostri protagonisti partiranno alla ricerca di questo individuo che nasconderá qualcosa di molto piú grande .Ho adorato il modo in cui le ideologie dei vari personaggi si scontreranno col proseguire della trama, cos'è moralmente giusto o sbagliato è sempre stato uno dei punti piú intriganti di questa saga e la scelta della strada da percorrere spetta solamente al giocatore.Un altro elogio va ai personaggi che ho trovato piú presenti e caratterizzati rispetto ai precedenti capitoli (Strange Journey escluso) nonostante i Megaten main siano titoli concentrati piú sul gameplay e le tematiche, ma è un miglioramento che ho comunque apprezzato.Ci sarebbe molto da dire sul mondo di SMT IV, sulle sue tematiche religiose e filosofiche ma voglio evitare di rovinarvi la sorpresa, giocatelo e riflettete su tutto ciò che ha da mostrarvi.

Sul gameplay ci sono diverse cose da dire: come ho accennato inizialmente e 3DS alla mano ci si rende conto di come sia stato reso piú semplice rispetto ai precedenti.Ad esempio i dungeon pur essendo carini e godibili sono decisamente meno complessi dei precedenti, punta piú sull'esplorazione della world map che dei singoli dungeon (world map che in alcuni punti è troppo dispersiva dato che il gioco ti da poche indicazioni su come proseguire, bisogna prestare massima attenzione ai dialoghi).Le abilitá possono essere passate in maniera piú veloce ed intuitiva, forse anche troppo e sinceramente avrei preferito l'ottimo ed equilibrato sistema portato da Strange Journey.Il battle sistem invece è il turn press sistem, lo stesso di Shin Megami Tensei III in cui bisogna gestire le icone (ovvero i turni) e ad ogni debolezza/critico sfruttato si guadagna una mezza icona in piú e viceversa per gli avversari.Mancare l'attacco, farselo bloccare o assorbire equivale ad un turno perso, il che rende questo battle sistem uno dei piú dinamici e strategici sulla piazza dato che ci costringerá a rivedere completamente il nostro party in piú occasioni.In SMT IV peró c'è la meccanica dello "smirk" che consiste in un incremento considerevole di attacchi critici, rateo di attacco e rimozione delle debolezze del team per un turno che purtroppo facilita un po' troppo il gameplay almeno per gli standard della serie, andava equilibrato meglio.Sono presenti anche delle side quest su cui non vorrei soffermarmi piú di tanto, alcune sono molto carine e ci danno l'opportunitá di sfidare boss opzionali altre invece sono fetch abbastanza fini a se stesse.
Poi ha le solite meccaniche della serie come la fusione demoni, il loro reclutamento e "build up" che lo rendono sempre bello da giocare.Una cosa che non ho apprezzato invece è il metodo per arrivare al neutral ending, semplicemente impossibile senza avere una guida sottomano (io ho avuto un'enorme fortuna nel prenderlo). Praticamente durante il gioco ci si presenteranno davanti numerose occasioni in cui dover dare delle risposte a delle domande che ci faranno i personaggi, fin qui è tutto ok.Il problema sorge quando abbiamo un sistema di punteggio nascosto che ci indica in che fascia di allineamento siamo a seconda delle risposte che daremo, ci verrá in soccorso un NPC situato nei vari bar che ci dirá solamente in che allineamento siamo, ma non il punteggio preciso.Se consideriamo che per prendere il neutral bisogna essere in una determinata fascia e che ci saranno tantissime domande a cui rispondere che daranno piú o meno punti...è davvero un casino.

Sul lato sonoro e artistico c'è poco da dire, bellezza su entrambi i fronti.Nonostante non ci sia Kaneko i vari artisti hanno fatto un gran bel lavoro sia sui personaggi dandogli la giusta maturitá per il contesto sia sui demoni (eccetto alcune cadute di stile che non mi spiego tutt'ora).Le OST invece...wow, semplicemente wow.Ryota Koduka è riuscito a dare la sonoritá giusta al mood della saga, dopo aver ascoltato e riascoltato i brani posso dire che sia il composer perfetto per questa serie.Nelle sue composizioni è stato fortemente influenzato dal genere synth (basta ascoltare l'Ashura-Kai Authorized Shop theme per farsi un'idea) e ho amato come abbia amalgamato ciò con la Tokyo post-apocalittica.

Shin Megami Tensei IV è un ottimo capitolo del brand che riesce a pieno nel proporre un'ambientazione affascinante e dei personaggi ben caratterizzati, poteva osare di piú sui dungeon ed equilibrare meglio alcune meccaniche ma nel complesso mi sento molto soddisfatto, consigliato soprattutto a chi vuole avvicinarsi per la prima volta alla serie.

Shiki

Ricaricando il salvataggio e facendo un altra scelta ho scoperto che il gioco va avanti anzichè fermarsi con un finale che reputo comunque molto profondo a livello tematico.Praticamente vengono aggiunti dungeon e boss oltre che approfondimenti sulla trama, fortunatamente sono riuscito a prendere il neutral path che oltre ad essere quello canon è quello che da una panoramica completa di tutto.E niente, si torna ancora per un po' su SMT IV rotfl

MrIvan

Demoni Smt IV like:
"Dammi pure il tuo culo e forse dopo mi unisco a-NEVERMIND TI HO FOTTUTO...COGLIONE! *fugge dalla battaglia trollandoti*"

Mi divertirò in questo gioco

Shiki

Shiki ha pubblicato un'immagine nell'album Artworks riguardante Shin Megami Tensei IV

Nonostante il chara design non lo reputi all'altezza dei Megaten precedenti con Kaneko devo dire che si difende bene ahsisi.Piú che altro è perchè il demon design del IV è stato curato da piú persone e si ha una certa disparitá stilistica, i demoni di Doi spiccano però sisi

Non ci sono interventi da mostrare.