Ludomedia è il social network pensato per chi ama i videogiochi. Crea il tuo profilo adesso per iniziare.

The Last Story è un videogioco per Wii appartenente al genere Gioco di ruolo. Sviluppato da MistWalker e prodotto da Nintendo, è uscito il 24 febbraio 2012 · Pegi 16+

"Mistwalker non regala certo agli appassionati di tutto il mondo un gioco perfetto esente da difetti, caricamenti e rallentamenti, la visuale non ruotabile a piacere, la telecamera che a volte si blocca contro il paesaggio... Eppure queste pecche vengono controbilanciate e cancellate da quanto ha di buono da offrire il titolo: freschezza nel gameplay, trama memorabile, un comparto tecnico di tutto rispetto. Insomma, spero proprio che questo gioco possa approdare anche sui lidi occidentali e non resti solo un THE LAST STORY per i giapponesi." da riseofgames.com

Cover The Last Story per Wii

Vi sono giochi che appassionano e da cui non vorresti mai staccarti, e altri che stufano e abbandoni senza mai voler riprendere. Ma c'è anche una 3a categoria intermedia, di giochi che VORRESTI finire, ma non ti danno stimoli ne invogliano a andare avanti.
E per quanto mi riguarda questo gioco rientra proprio in questa categoria.
Un buon gdr dovrebbe innanzitutto avere una ottima trama e una ottima caratterizzazione dei personaggi. E The Last Story pecca clamorosamente in entrambi gli aspetti.
La storia è.... Banale, gia vista, scontata, prevedibile, basata su cliche visti e rivisti dopo anni di videogiochi e senza mai proporre qualcosa di veramente nuovo; ogni momento o colpo di scena arriva telefonatissimo e prevedibile e non c'è mai un momento in grado di soprendere o di lasciare a bocca aperta.
Bla bla bla, guerra, poteri antichi sfruttati dall'uomo, principesse rapite, gente che vende l'anima per il potere, bla bla bla...
Certo, qualche momento epico a sprazzi c'è ma complessivamente sembra troppo, troppo scontata e con i vari plot twist intuibili con ore di anticipo e che, quando puntualmente si verificano, fanno inarcare un sopracciglio piu che saltare dalla sedia.
Anche i personaggi lasciano molto a desiderare e sembrano il campionario dei luoghi comuni, sia come caratterizzazione sia come sviluppo ai fini della trama: il protagonista dall'aria depressa, la principessa triste che vuole fuggire dal suo regno, il cattivo monodimensionale, il buono "ce l'ho scritto in faccia che sono un bastardo", il tizio che tradisce tutti dopo mezzo gioco che era evidente che lo avrebbe fatto, piu un altra serie di personaggi non sviluppati e oltremodo piatti.
E' un gioco che ho completato a fatica, concentrandomi più sul gameplay che non sulle banalità proposte a ogni dialogo o scena di intermezzo.
Ma per fortuna vi sono anche cose molto buone nel gioco a cominciare proprio dalle meccaniche degli scontri.
Questi offrono un mix tra battaglie in tempo reale e strategiche: prima della battaglia infatti viene mostrato lo scenario con la conformazione del terreno e la posizione dei nemici in modo da permetterci lo studio della strategia migliore. Una volta in battaglia, pur controllando singolarmente un solo personaggio, gestendo attacchi, coperture o mosse speciali, è possibile dare ordini agli altri e ad esempio far lanciare magie una volta che i nemici, in particolare i boss, sono più vulnerabili.
Il risultato è qualcosa di diverso dalla media dei gdr, molto più dinamico e appagante.
Pure il lato tecnico non è male e la piccola Wii viene sfruttata a dovere, tra ambientazioni suggestive e scorci di mondo veramente evocativi, cosi come l'ottima colonna sonora.
Peccato per la banalità in se della storia o poteva diventare un gioco veramente memorabile

Vi sono giochi che appassionano e da cui non vorresti mai staccarti, e altri che stufano e abbandoni senza mai voler riprendere. Ma c'è anche una 3a categoria intermedia, di giochi che VORRESTI finire, ma non ti danno stimoli ne invogliano a andare avanti.
E per quanto mi riguarda questo gioco rientra proprio in questa categoria.
Un buon gdr dovrebbe innanzitutto avere una ottima trama e una ottima caratterizzazione dei personaggi. E The Last Story pecca clamorosamente in entrambi gli aspetti.
La storia è.... Banale, gia vista, scontata, prevedibile, basata su cliche visti e rivisti dopo anni di videogiochi e senza mai proporre qualcosa di veramente nuovo; ogni momento o colpo di scena arriva telefonatissimo e prevedibile e non c'è mai un momento in grado di soprendere o di lasciare a bocca aperta.
Bla bla bla, guerra, poteri antichi sfruttati dall'uomo, principesse rapite, gente che vende l'anima per il potere, bla bla bla...
Certo, qualche momento epico a sprazzi c'è ma complessivamente sembra troppo, troppo scontata e con i vari plot twist intuibili con ore di anticipo e che, quando puntualmente si verificano, fanno inarcare un sopracciglio piu che saltare dalla sedia.
Anche i personaggi lasciano molto a desiderare e sembrano il campionario dei luoghi comuni, sia come caratterizzazione sia come sviluppo ai fini della trama: il protagonista dall'aria depressa, la principessa triste che vuole fuggire dal suo regno, il cattivo monodimensionale, il buono "ce l'ho scritto in faccia che sono un bastardo", il tizio che tradisce tutti dopo mezzo gioco che era evidente che lo avrebbe fatto, piu un altra serie di personaggi non sviluppati e oltremodo piatti.
E' un gioco che ho completato a fatica, concentrandomi più sul gameplay che non sulle banalità proposte a ogni dialogo o scena di intermezzo.
Ma per fortuna vi sono anche cose molto buone nel gioco a cominciare proprio dalle meccaniche degli scontri.
Questi offrono un mix tra battaglie in tempo reale e strategiche: prima della battaglia infatti viene mostrato lo scenario con la conformazione del terreno e la posizione dei nemici in modo da permetterci lo studio della strategia migliore. Una volta in battaglia, pur controllando singolarmente un solo personaggio, gestendo attacchi, coperture o mosse speciali, è possibile dare ordini agli altri e ad esempio far lanciare magie una volta che i nemici, in particolare i boss, sono più vulnerabili.
Il risultato è qualcosa di diverso dalla media dei gdr, molto più dinamico e appagante.
Pure il lato tecnico non è male e la piccola Wii viene sfruttata a dovere, tra ambientazioni suggestive e scorci di mondo veramente evocativi, cosi come l'ottima colonna sonora.
Peccato per la banalità in se della storia o poteva diventare un gioco veramente memorabile

ENJ0Y

ENJ0Y ha recensito The Last Story per Wii

Cover The Last Story per Wii

The Last Story

Ultima favola del carissimo Hironobu Sakaguchi ( che non smetterò mai di ringraziare ) approdata su Wii nel ciclo finale della sua carriera consolistica.
TLS ( d'ora in poi ) ci fara' vivere nei panni di Zael, ragazzino indifeso preso sotto l'ala protettiva del suo " fratellone " Dagran .
I due sono rispettivamente Capi di una banda di mercenari sbarcati sull'isola di Lazulis , cittadina rimasta incontaminata dalla guerra .
Che ci fanno li? Beh come tutti i mercenari cercano quel qualcosa di vantaggioso, che li porti al cambiamento che cercavano da tempo...ossia diventare cavalieri.
Forse una trama un po' troppo stereotipata, si va dal ragazzo con un sogno nel cassetto, assetato di vendetta e determinato nel diventare Cavaliere per redimersi da quella rabbia di inutilità che l'ha pervaso per tutto il suo ciclo vitale, alla principessa costretta a stare tra le mura del suo castello e con un futuro gia ben designato...ma che come tutte le brave principesse, cerca di ribellarsi al suo destino.
Ovviamente troveranno spazio, anche il casanova di turno , tutto fumo e niente arrosto , un giovane depresso dalla perdita del padre e costantemente pessimista...ad una giovana curatrice non che esperta di lingue antiche con la passione per le traduzioni e infine...l'ubriacona ! ( Syrenne ...my love ).
Il Gameplay puo' risultare confusionario inizialmente ma non rappresenta i soliti canoni Rpgistici...stavolta qui c'e' della strategia e malgrado il tutto sia condito in un ottima salsa Action , pianificare le battaglie non sarà mai sbagliato, ci salverà dalla morte anzi molto spesso.
Novità a mio avviso eccezzionale e' quella dei cerchi magici , dove si avra' la possibilita di concatenarli, per usufruire di potenziamenti, debuff o ancor di più spezzare le difese nemiche, utile quindi saperle utilizzare bene per ribaltare le carte in tavola.
Il sistema di livellaggio e' molto tradizionalista , ad ogni mostro ucciso verrà rilasciata una quantità di esperienza, ma non ci saranno mostri a quantità industriale...la storia e' abbastanza lineare e i mostri sono centellinati. Dunque se uno volesse expare e livellare...come si fa? Semplice , di tanto in tanto ...nascosti o meno verrà data la possibilità di scovare dei cerchi magici, che attivandoli faranno comparire dei mostri ( forti o meno ) che ci permetteranno di livellare come si deve e o droppare item e denaro per craftare le nostre armi e armature.
Devo dire molto piacevole come sistema .
Esteticamente TLS e' qualcosa di strabiliante, tanti dettagli , ambientazioni incantevoli e movimenti eccezzionali dei personaggi...( le espressioni ragazzi , che bellezza ), rendono grazia ad un gioco si magari un po sottotono e ripetitivo ma sicuramente di impatto...magico e giocabilissimo.
Ovviamente non posso dire molto della trama se non che e' sicuramente da giocare, vivere il tutto come una dolce fiaba che ci allieterà nella prima run per almeno 12-15 ore
E credetemi di cose da fare e scovare ce ne sono eh! Non fermatevi solo alla durata di gioco...anche Final Fantasy XIII mi durò 17 ore la prima run per poi averlo platinato a 175 ore...quindi aprite i vostri orizzonti e non fate i paciocchini asd

Giocatelo! Fatelo vostro...la Wii di giochi buoni ne aveva e se a maggior ragione amate i Jrpg ...questo dovete farlo vostro!

Saluti dal vostro Horace! See ya! ENJ0Y.

The Last Story

Ultima favola del carissimo Hironobu Sakaguchi ( che non smetterò mai di ringraziare ) approdata su Wii nel ciclo finale della sua carriera consolistica.
TLS ( d'ora in poi ) ci fara' vivere nei panni di Zael, ragazzino indifeso preso sotto l'ala protettiva del suo " fratellone " Dagran .
I due sono rispettivamente Capi di una banda di mercenari sbarcati sull'isola di Lazulis , cittadina rimasta incontaminata dalla guerra .
Che ci fanno li? Beh come tutti i mercenari cercano quel qualcosa di vantaggioso, che li porti al cambiamento che cercavano da tempo...ossia diventare cavalieri.
Forse una trama un po' troppo stereotipata, si va dal ragazzo con un sogno nel cassetto, assetato di vendetta e determinato nel diventare Cavaliere per redimersi da quella rabbia di inutilità che l'ha pervaso per tutto il suo ciclo vitale, alla principessa costretta a stare tra le mura del suo castello e con un futuro gia ben designato...ma che come tutte le brave principesse, cerca di ribellarsi al suo destino.
Ovviamente troveranno spazio, anche il casanova di turno , tutto fumo e niente arrosto , un giovane depresso dalla perdita del padre e costantemente pessimista...ad una giovana curatrice non che esperta di lingue antiche con la passione per le traduzioni e infine...l'ubriacona ! ( Syrenne ...my love ).
Il Gameplay puo' risultare confusionario inizialmente ma non rappresenta i soliti canoni Rpgistici...stavolta qui c'e' della strategia e malgrado il tutto sia condito in un ottima salsa Action , pianificare le battaglie non sarà mai sbagliato, ci salverà dalla morte anzi molto spesso.
Novità a mio avviso eccezzionale e' quella dei cerchi magici , dove si avra' la possibilita di concatenarli, per usufruire di potenziamenti, debuff o ancor di più spezzare le difese nemiche, utile quindi saperle utilizzare bene per ribaltare le carte in tavola.
Il sistema di livellaggio e' molto tradizionalista , ad ogni mostro ucciso verrà rilasciata una quantità di esperienza, ma non ci saranno mostri a quantità industriale...la storia e' abbastanza lineare e i mostri sono centellinati. Dunque se uno volesse expare e livellare...come si fa? Semplice , di tanto in tanto ...nascosti o meno verrà data la possibilità di scovare dei cerchi magici, che attivandoli faranno comparire dei mostri ( forti o meno ) che ci permetteranno di livellare come si deve e o droppare item e denaro per craftare le nostre armi e armature.
Devo dire molto piacevole come sistema .
Esteticamente TLS e' qualcosa di strabiliante, tanti dettagli , ambientazioni incantevoli e movimenti eccezzionali dei personaggi...( le espressioni ragazzi , che bellezza ), rendono grazia ad un gioco si magari un po sottotono e ripetitivo ma sicuramente di impatto...magico e giocabilissimo.
Ovviamente non posso dire molto della trama se non che e' sicuramente da giocare, vivere il tutto come una dolce fiaba che ci allieterà nella prima run per almeno 12-15 ore
E credetemi di cose da fare e scovare ce ne sono eh! Non fermatevi solo alla durata di gioco...anche Final Fantasy XIII mi durò 17 ore la prima run per poi averlo platinato a 175 ore...quindi aprite i vostri orizzonti e non fate i paciocchini asd

Giocatelo! Fatelo vostro...la Wii di giochi buoni ne aveva e se a maggior ragione amate i Jrpg ...questo dovete farlo vostro!

Saluti dal vostro Horace! See ya! ENJ0Y.

Cover The Last Story per Wii

Finito nel pomeriggio, c'è POCO da dire sul TANTO che è questo gioco; emozionante per la trama, personaggi ben strutturati e caratterizzati, grafica sopra agli standard per quanto riguarda la maggior parte di titoli Wii... Comprato nuovo a 25 euro, li vale tutti. Specificherei anche che questo titolo non ha bisogno di "colpi di scena" per essere apprezzato, sin dal capitolo 20 circa lascia intendere ciò che accadrà più avanti, ripeto; lascia intendere, da se. Non è scontato e banale come afferma qualcuno.

L'intro del gioco, capolavoro nelle musiche in generale, non mi è mai capitato di rimanere nella schermata iniziale ad ascoltare per 10 minuti dopo l'apertura del gioco!

Finito nel pomeriggio, c'è POCO da dire sul TANTO che è questo gioco; emozionante per la trama, personaggi ben strutturati e caratterizzati, grafica sopra agli standard per quanto riguarda la maggior parte di titoli Wii... Comprato nuovo a 25 euro, li vale tutti. Specificherei anche che questo titolo non ha bisogno di "colpi di scena" per essere apprezzato, sin dal capitolo 20 circa lascia intendere ciò che accadrà più avanti, ripeto; lascia intendere, da se. Non è scontato e banale come afferma qualcuno.

L'intro del gioco, capolavoro nelle musiche in generale, non mi è mai capitato di rimanere nella schermata iniziale ad ascoltare per 10 minuti dopo l'apertura del gioco!

9.5

Voto assegnato da __DarkoNishizono
Media utenti: 8.3 · Recensioni della critica: 8.4

Si comincia 😊

ENJ0Y

ENJ0Y a proposito di The Last Story per Wii

La Torre degli Astronomi , bellissimo momento di Magia *_*

Pick a Quest - RPG Community

Pick a Quest - RPG Community ha pubblicato un'immagine nell'album PaQ Halloween riguardante The Last Story

Continuiamo la serie di fanart a tema Halloween con Syrenne e Mirania di ‪#‎TheLastStory‬!
- Fanta

Bacheca

Uhm, non ci sono interventi da mostrare.