Ludomedia è il social network pensato per chi ama i videogiochi. Crea il tuo profilo adesso per iniziare.
Cover Thomas Was Alone

Amazon IconCompralo su Amazon.it

Spedizione gratuita!

Thomas Was Alone è un videogioco per PC Windows appartenente al genere Platform. Sviluppato da Mike Bithell, è uscito il 26 giugno 2012 · Anche su PS3, iOS, Android, Mac, PS Vita, Wii U, PS4, Xbox One

"Thomas Was Alone è senza dubbio un esperimento estremamente interessante, se non altro perché prova in qualche modo a differenziarsi dai numerosi platform e puzzle in cui la presenza di semplici forme geometriche è spesso legata all'incompetenza dell'autore come grafico. In questo caso la narrazione è davvero squisita, così come riuscito è il tentativo di umanizzare quadrati e rettangoli colorati innestando in loro una serie di sentimenti ed emozioni. È quindi un peccato che le meccaniche di gioco si fermino in superficie e non vengano approfondite, offrendo una serie di enigmi che non rappresentano mai una sfida interessante." da Multiplayer.it

Cover Thomas Was Alone per PC

Malinconico ma dolce, delicato ma intenso. Un racconto che racconta se stesso. Non amo eccessivamente i puzzle game ma questo, nella sua particolarità e nel modo in cui la narrazione accompagna costantemente i vari livelli, è riuscito a conquistarmi. I personaggi sebbene "geometrici" sono caratterizzati talmente bene con le loro pungenti personalità e con le loro più o meno piccole capacità che alla fine è impossibile non provare affetto per ognuno di loro.
L'unica pecca che gli si potrebbe trovare è forse l'eccessiva semplicità con cui si superano i livelli. Le difficoltà sono davvero poche e basta un briciolo di intuitività per procedere oltre e terminare il gioco in una manciata di ore. Ma è giusto che sia così, ci si gode la narrazione, la composizione e la scomposizione di un mondo euclideo e senziente.
Il design è sì scarno ma impeccabile ed evocativo di questa continua situazione di solitudini e incontri su cui è basato l'intero gioco.
Ho adorato anche i brani sempre perfetti con un taglio elettronico e sognante.
Magnetico nella sua semplicità.

Malinconico ma dolce, delicato ma intenso. Un racconto che racconta se stesso. Non amo eccessivamente i puzzle game ma questo, nella sua particolarità e nel modo in cui la narrazione accompagna costantemente i vari livelli, è riuscito a conquistarmi. I personaggi sebbene "geometrici" sono caratterizzati talmente bene con le loro pungenti personalità e con le loro più o meno piccole capacità che alla fine è impossibile non provare affetto per ognuno di loro.
L'unica pecca che gli si potrebbe trovare è forse l'eccessiva semplicità con cui si superano i livelli. Le difficoltà sono davvero poche e basta un briciolo di intuitività per procedere oltre e terminare il gioco in una manciata di ore. Ma è giusto che sia così, ci si gode la narrazione, la composizione e la scomposizione di un mondo euclideo e senziente.
Il design è sì scarno ma impeccabile ed evocativo di questa continua situazione di solitudini e incontri su cui è basato l'intero gioco.
Ho adorato anche i brani sempre perfetti con un taglio elettronico e sognante.
Magnetico nella sua semplicità.

Red Gaming Show

Red Gaming Show ha pubblicato un'immagine nell'album News riguardante Thomas Was Alone

Se avete apprezzato Thomas Was Alone​ o Volume, sappiate che il loro creatore sta architettando qualcosa:
http://www.redgamingshow.it/2015/10/22/m ..

Bacheca

Uhm, non ci sono interventi da mostrare.