Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Dioneamuscipula condivide alcuni suoi interventi solo con i suoi amici. Se vuoi conoscere Dioneamuscipula, aggiungilo agli amici adesso.

Dioneamuscipula

Dioneamuscipula ha scritto una recensione su Inside

Cover Inside per PS4

"La LORE scorre potente in questo titolo." M. P.

Il seguito spirituale di Limbo, direttamente dal talentuoso studio Playdead, non delude. Inside al contrario, riesce a stupire e regalare un prodotto migliore del precedente sotto vari aspetti.

Ambientazione dark veramente suggestiva, ottimo il sonoro e discreto il lato grafico. Il gameplay è fluido e divertente. Di enigmi ce ne sono tanti, ma nessuno lo definirei ostico.
Il titolo offre molteplici spunti di riflessione, specialmente sulla condizione dell'essere umano. Opera che trasuda fascino e mistero.

Le lodi e i premi li ha meritati tutti, l'unico appunto devo farlo ai due finali (canonico e segreto) che non ho ritenuto soddisfacenti. Ovviamente hanno entrambi i loro significati, ma per quanto mi riguarda hanno troncato l'opera troppo di netto, lasciandomi con il classico "so?".

Nonostante questo, Inside lo considero un platform veramente brillante che rigiocherò con piacere negli anni a venire.

8.3

Voto assegnato da Dioneamuscipula
Media utenti: 8.6 · Recensioni della critica: 9

Retrogames anni '70 - '80 - '90 & Vintage

Alla fine in questa immagine si racchiude quello che era l'epoca Commodore! Cassette soprattutto, solo i fortunati con i Floppy e tanto tempo ad aspettare di vedere il gioco a video......diritti sui giochi 0.

Dioneamuscipula

Dioneamuscipula ha scritto una recensione su ABZU

Cover ABZU per PS4

Purtroppo Abzu nel mio caso non è riuscito a ripetere la magia di Journey. Quella fu un'esperienza quasi mistica, 2 ore ricche di significati metaforici e che prevedeva la possibilità di portare a termine l'esperienza assieme ad altri giocatori. In Abzu, vuoi per l'assenza di queste caratteristiche, vuoi perchè un secondo titolo con meccaniche simili difficilmente riesce ad avere lo stesso impatto del primo, non è riuscito a suscitare in me le stesse emozioni.

Il gioco è comunque molto gradevole, rilassante e con locations piene di vita, grazie alla presenza della ricca flora e fauna marina. Longevità che si assesta sulle 3 ore e musiche orecchiabili. Un titolo che comunque va provato, alcuni potrebberlo addirittura amarlo essendo la cosa molto soggettiva.

7.5

Voto assegnato da Dioneamuscipula
Media utenti: 9 · Recensioni della critica: 8.6

Dioneamuscipula

Dioneamuscipula ha scritto una recensione su The Last Guardian

Cover The Last Guardian per PS4

Ti sei preso quasi 10 anni per realizzarlo, ma ne avrei attesi anche 15 o 20 visto che ci hai regalato l'ennesima perla.

Il legame empatico che si instaura tra il bambino e Trico è qualcosa che va oltre le semplici parole e che non si era mai visto nel panorama videoludico. Molto, molto più intenso di quello che si sviluppò tra Ico e Yorda o Wander e Agro.

Lato artistico sublime. L'effetto del vento sulle piume di Trico e sulla vegetazione è realizzato con assoluta maestria. Panorami mozzafiato, mi chiedo cosa sarebbe potuto essere con il VR. Sul piano tecnico textures buone ma non alla passo con i tempi (ce ne faremo una ragione).
Musiche sempre molto belle e perfettamente integrate nel contesto. Meglio di Ico ma quelle di SOTC sono inarrivabili.

Il gameplay è essenzialmente quello di un platform ed è veramente ottimo, una fusione tra le sue due precedenti opere. Mai frustrante ma neanche ti imbocca, la giusta formula. Non mancheranno i classici enigmi ambientali e alcune fasi action, sulla falsa riga di quanto già visto in ICO. La tanto discussa IA di Trico l'ho trovata veramente ben fatta. La velocità di rezione della creatura è calibrata con quella di un animale, mi sembra scontato che non possa capire tutto all'istante. Inoltre nutrendolo e accarezzandolo si aumenterà l'affinità con lo stesso. Certo a volte bisogna impartirgli il comando più volte prima di essere recepito, ma spesso non è tanto un difetto dell'IA ma della telecamera ballerina, la quale porta ad inevitabili errori.

La storia come al solito non è articolata o complessa, ma sempre godibile e rispetto al passato più decifrabile. Non mancheranno le emozioni, specie nel finale dove sarà quasi impossibile non commuoversi.

Uno dei migliori giochi del 2016, Fumito Ueda si conferma uno dei migliori designer in circolazione.

9.3

Voto assegnato da Dioneamuscipula
Media utenti: 8.8 · Recensioni della critica: 8.2

Dioneamuscipula

Purtroppo quest'anno non sono riuscito a giocare tantissima roba, comunque come da tradizione riporto la mia personale top 10

1° Life is Strange
2° Uncharted 4
3° The Last Guardian
4° Dark Souls III
5° Yakuza
6° Everybody's gone to the rapture
7° Firewatch
8° Soma
9° Rayman Legends
10° (ex aequo) Dishonored - Rise of the Tomb Raider - Deus Ex Mankind Divided

Ancora buone feste a tutti !!!

Non ci sono interventi da mostrare.