Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Sviluppato da Cing e prodotto da Nintendo, Hotel Dusk: Room 215 è un gioco d'avventura uscito il 20 aprile 2007 per DS · Pegi 12+

"Hotel Dusk migliora tutto quanto di buono si era visto in Another Code e lo trasferisce in una storia densa, avvincente e coinvolgente. Una delle migliori avventure degli ultimi anni, consigliatissimo." da spaziogames.it

8.5

Recensioni

17 utenti

MarkShelter

MarkShelter ha pubblicato un'immagine nell'album Collezioni riguardante Hotel Dusk: Room 215

Finally, posso fare questa foto.

Groargirl

Groargirl ha scritto una recensione su Hotel Dusk: Room 215

Cover Hotel Dusk: Room 215 per DS

http://justa13littlegirl.blogspot.it/201 ..

Come primo gioco sul nuovo ds fiammante non potevo non giocare questo titolo, mi ha da sempre incuriosita, e giocarlo su emulatori non gli rendeva giustizia, quindi ho atteso e atteso, fino ad ora.
Hotel Dusk è un'avventura grafica, in cui impugneremo la fidata console in verticale, come fosse un libro, e ci addentreremo in un giallo interessante. Questa recensione non procederà con una scaletta logica, ma voglio prima parlare degli aspetti di cui ho meno da dire, e lasciarmi all'ultimo la cosa più importante e che più mi preme parlarne.

Ordunque, colonna sonora molto piacevole, è assente il doppiaggio e se da un lato questa scelta mi è piaciuta perché rende di più nell'ottica del libro/fumetto interattivo, dall'altro mi è dispiaciuto per varie scene, come il semplice "bussano alla porta e dicono sono io", ma io chi? Oppure una leggera curiosità sulla voce del protagonista, che sicuramente sarebbe stata calda e profonda, ma non devo sognare troppo, ritorniamo alla recensione! La grafica è una delle cose che più mi hanno attratto e colpito di questo gioco: mezza fumettata e mezza in digitale, è affascinante e anche se può sembrare un'accoppiata un po' stonante a me non è dispiaciuta affatto, ma anzi le espressioni dei personaggi rendono veramente bene! Il gameplay è semplice, si esplora le varie stanze, si interagisce con le persone, si indaga, si risolvono qualche mistero e si cerca di non farsi buttar fuori, niente da dire al riguardo.

Rimane solo una cosa da dire, la componente principale su cui il gioco si sorregge: la trama (e di conseguenza i personaggi). Premetto che mi è piaciuta, mi ha appassionato e tenuto col fiato sul collo, mi ha invoglia a crearmi supposizioni, a ragionare su quello chi è tizio e caglio, su cos'è successo, sui motivi, mi ha preso veramente bene. Hotel dusk però ha anche qualcosa che a lungo andare mi ha un po' fatto cadere le braccia e sono le coincidenze. Non dico che non mi piacciano, ma sono veramente troppe, nel senso che il gioco si regge sulle coincidenze. Non mi va di anticipare la trama, non voglio dire niente, ma vorrei far capire solo questo mio pensiero che continuava a farsi strada ora dopo ora. I vari personaggi che si incroceranno in questo Hotel sono tutti legati fra loro, in qualche modo vengono tutti toccati nell'intreccio della trama, per poi quasi scoprire che tutto questo non è voluto dal caso, ma per una ragione precisa. Rimangono però troppe le coincidenze, e una persona molto puntigliosa potrebbe veramente pesargli tutto questo, e anche a me dopo un po' mi ha fatto esclamare "oh no, un'altra coincidenza, nooo". Inoltre lascia alcuni punti incompleti, e non dicono che fine hanno fatto determinate persone, ok ci sta un finale mezzo aperto, ma la curiosità mi è rimasta, e non ho nemmeno idea se ci sia un sequel oppure no. Altra cosa che mi ha un po' lasciato bene è stato il fatto che i personaggi che incontriamo alla fin fine hanno solo bisogno di parlare, e caspita quanto è vero, quante volte ho avuto bisogno di parlare, di raccontare qualcosa che mi è successo per capire come proseguire nella mia vita e io che sono una persona abbastanza chiusa e difficilmente mi apro per esprimere certi pensieri che mi deprimono, che mi tirano proprio giù. Però quando si trova la persona giusta, quella che t'ispira proprio fiducia, allora si ci si apre come un rubinetto e si capiscono tante cose che rimuginando in solitudine non arrivano. In questo gioco succede esattamente la stessa cosa, le persone vedono nel protagonista un uomo che ispira fiducia, uno sconosciuto che in qualche modo si sa che non ci giudicherà, ma che anzi capirà quello che non va e ci aiuterà chiedendo in cambio solo la verità, perché solo con lui potremmo essere sinceri.

Gioco ottimo, consigliatissimo soprattutto per chi piace il genere noir, sono contenta di averlo aggiunto alla lista dei giochi completati!

Groargirl

Che vuoto ora che è finito :(

slipBoB

slipBoB ha scritto una recensione su Hotel Dusk: Room 215

Cover Hotel Dusk: Room 215 per DS

Mamma mia... uno dei miei titoli preferiti per ds, non aggiungo altro asd
Ho scoperto che c'è un seguito, sapete dirmi se è all'altezza del suo predecessore?

AleBerro97

AleBerro97 ha scritto una recensione su Hotel Dusk: Room 215

Cover Hotel Dusk: Room 215 per DS

La storia di Kyle Hyde, ex-detective in cerca di un amico scomparso e di risposte sul passato, che si ritrova in un hotel dove miracolosamente riuscirà a riportare tutti i nodi al pettine, grazie agli altri clienti che apparentemente non sembrano avere nulla a che fare con ciò che è successo: in realtà celano dei segreti che il nostro Hyde sovrà scoprire.

E' un'avventura particolare, dai toni noir anni '70, che presenta una trama da romanzo (oltretutto si gioca con il DS ruotato di 90°, come se fosse un vero libro), colpi di scena a non finire e una caratterizzazione dei personaggi ben definita, si ha un'idea chiara sulla personalità e sul carattere di ogni personaggio.
La notte di Kyle Hyde nell'Hotel Dusk viene vissuta in 14 ore, durata comune a molti giochi del genere, come i vari Prof. Layton. 14 ore che presentano alcuni enigmi, ma facilmente risolvibili e non al livello della suddetta serie di Level-5.
E quindi la difficoltà lascia un po' a desiderare: le uniche possibilità di Game Over saranno durante i discorsi con altri personaggi, sbagliando per un po' di volte la domanda da porre. Ma si potrà ricaricare a subito prima del dialogo.

E' la prima volta per me con un gioco di questo genere, e mi posso definire più che soddisfatto. Il sequel (Last Window) mi aspetta! :)

9

Voto assegnato da AleBerro97
Media utenti: 8.5 · Recensioni della critica: 8.1

Non ci sono interventi da mostrare.