Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.
Cover Jump! Ultimate Stars

Sviluppato da Nintendo e prodotto da Nintendo, Jump! Ultimate Stars è un gioco d'azione uscito il 23 novembre 2006 per DS.

"Se avete letto, o leggete, anche una sola serie di manga presente in questo gioco, compratelo. Se amate i manga in generale, ed avete sempre desiderato assistere ad improponibili scontri (Kenshiro contro Vegeta, per esempio) compratelo. Questo titolo è una manna per tutti i fans ed otaku, ma non si ferma a rappresentare una collection dei migliori prodotti della Jump, anzi va ben oltre; alla fine infatti non dimentichiamoci che si tratta di un picchiaduro, e che come tale va giudicato prima di ogni altra cosa, quindi cosa dire di un gameplay perfezionato e migliorato rispetto al passato? Delle numerose novità che ci impegneranno ancora di più nella ricerca del deck perfetto? Nulla, visto che alla fine sarà la modalità online e le sfide contro gli amici che ci impegnerà sino al prossimo capitolo. Nintendo e Gambarion confezionano quindi il miglior picchiaduro disponibile su Nintendo DS, impedibile per chiunque, nonostante il giapponese." da spaziogames.it

9

Recensioni

12 utenti

Lagomorph

Lagomorph ha scritto una recensione su Jump! Ultimate Stars

Cover Jump! Ultimate Stars per DS

.:: INTRO ::.

Ormai il media del manga è popolare in tutto il mondo, i volumi di serie come One Piece o Naruto riescono a vendere decine di migliaia di copie anche nei paesi dove il fumetto giapponese ha una presa minore.
Non tutti sanno però che solo in Giappone(e in piccola parte in una manciata di paesi come gli USA) i manga non escono direttamente in volumi singoli, infatti ogni serie deve prima rilasciare singolarmente ogni capitolo a seconda della frequenza editoriale della rivista su cui sono pubblicati.
E' questo il caso di Weekly Shonen Jump, rivista settimanale a target adolescenziale tra le più longeve e famose del
settore, che nel corso degli ultimi decenni ha visto sulle proprie pagine titoli come Hokuto no Ken, Dragon Ball o Bleach.
Per pubblicizzare i propri brand i ragazzi di WSJ hanno anche intrapreso delle piccole avventure nel campo videoludico, il
primo passo in questo nuovo mondo furono i due "Famicom Jump", che permettevano di usare diverse icone del tempo, come Tsubasa Oozora o Joseph Joestar, in una struttura a cavallo tra Dragon Quest e The Legend of Zelda, entrambe serie di spicco per il Nes giapponese.

Dopodiché il buio, dopo un timido esperimento su Game Boy chiamato "Cult Jump", che riproponeva discretamente la formula
dei predecessori in veste portatile, i personaggi della nota rivista non si riunirono più in un videogioco per oltre dieci anni, fino
all'uscita, nel 2005, di Jump Super Stars. Il gioco di cui andremo a parlare oggi è proprio l'edizione migliorata ed ampliata di
quest' ultimo titolo, uscita dopo circa un anno e sempre
su Nintendo DS.
Andiamo quindi a vedere se ne è valsa la pena di fare questa rimpatriata dopo quasi 15 anni!

.: STORIA :.

Bisogna innanzitutto specificare una cosa: Jump Ultimate Stars, così come ogni altro gioco precedentemente edito da Shueisha, non è mai uscito dal Giappone e quindi non è disponibile in nessun' altra lingua all' infuori di quella originale(escludendo patch amatoriali). Ma a livello narrativo ciò non rappresenta un problema, infatti in JUS non ci si concentra certo sulla storia, anche perché stiamo pur sempre parlando di un picchiaduro.
L'incipit vede il pianeta j-World, immaginario habitat dei vari personaggi delle serie presenti, spezzarsi catapultando per
tutta la galassia i propri abitanti, che dovranno essere recuperati dai 5 eroi richiamati dal J-Pirate(la mascotte dellarivista).
Forse si poteva cercare un pretesto migliore per questo battle-royale in salsa nipponica, ma è superfluo fare i puntigliosi su una componente così poco essenziale.

.: GAMEPLAY :.

Andiamo quindi al piatto forte dell' offerta: il gameplay. Come detto in precedenza ci troviamo davanti ad un picchiaduro che
prende come punto di forza i propri combattenti, dopotutto tutti hanno avuto pensieri come "Chi vincerebbe tra Goku e
Kenshiro? E tra Naruto e Rufy?", e sotto questo aspetto non possiamo lamentarci. Sono presenti 41 serie da cui vengono
prelevati 305 personaggi, di cui 56 utilizzabili in battaglia.
Infatti JUS possiede un sistema di gestione del roster molto
particolare, nel quale dovremo andare a costruirci un vero e proprio deck in una griglia scandita da un tot di caselle.
Inizialmente ogni personaggio è una semplice pedina da una casella, ma la maggior parte di essi potrà essere potenziata tramite delle gemme che riceveremo durante l'avventura, diventando così personaggi di supporto o veri e propri combattenti.
Inoltre di ogni personaggio potremo sbloccare diverse versioni, sempre più forti ma anche più ingombranti, costringendo così
il giocatore a decidere se preferisce puntare alla qualità o alla
quantità nei propri team.

Ogni personaggio ha due tipi di attacchi base, eseguibili
con Y e B, che varieranno se combinati con i diversi tasti della croce direzionale, questi colpi sono comuni per ogni
versione dello stesso personaggio(a parte qualche rara eccezione), mentre quelli che cambieranno in tali casi sono i due colpi
speciali eseguibili con X e X+Su.
Bisogna però specificare che ci troviamo di fronte ad un picchiaduro basato completamente sull' intrattenimento e non sul
lato più tecnico, quindi potrete notare che i vari personaggi non sono perfettamente equilibrati tra loro ed alcune componenti del gameplay, come la parata fin troppo resistente, non sono gestite al meglio.
I combattimenti però svolgono eccellentemente il loro lavoro e riescono a divertire molto, soprattutto in multiplayer, infatti
tra le innovazioni che JUS porta rispetto a Jump Super Stars c'è proprio la possibilità di giocare in Wi-Fi.
Si può perfino giocare, seppur in una versione molto ridotta, con
altre 3 persone anche possedendo una sola cartuccia.

Nella modalità avventura dovremo svolgere delle missioni nei vari mondi delle serie di Weekly Shonen Jump, ognuna di queste
missioni avrà fino a 5 obiettivi da raggiungere così da sbloccare personaggi o gemme per potenziare quest' ultimi.
Le richieste saranno piuttosto varie, a volte dovremo dare il colpo di grazia ai nemici con un personaggio di supporto, altre
volte dovremo farli fuori in un limite di tempo prestabilito oppure scaraventarli fuori dall' arena. Per la riuscita della
missione basta eseguire la prima richiesta, quindi chi non ha intenzione di completare tutte le sfide potrà liberamente
andare dritto per la sua strada.

Passiamo ora alle critiche, prima su tutte quella riguardo le arene. Queste sono ben realizzate a livello estetico, ma non
offrono molti spunti e non hanno niente di particolare, risultando quindi fin troppo simili tra loro. Ricordiamo che JUS come
modus operandi è molto vicino allo stile della serie di Smash Bros, la quale invece ripone molta attenzione sulle interazioni
possibili con l'ambiente di gioco. Inoltre le gemme per lo sviluppo dei personaggi si guadagneranno in gran quantità durante
l'avventura, ma completata quest' ultima saranno pochi i metodi per
reperirne, ed in ogni caso si tratterà di procedimenti lenti e tediosi, che sfideranno la pazienza anche di chi vuole completare il gioco al 100%.

.: ATMOSFERA :.

La realizzazione grafica è completamente in 2D, potrete cercare quanto volete ma non troverete mezzo poligono in nessun
anfratto della cartuccia. Ma ciò non è un male, infatti i vari sprite dei personaggi sono ben realizzati e le splendide animazioni di cui dispongono rendono giustizia alle coreografiche mosse dei personaggi trasposte fedelmente dalle tavole originali.
Ma i ragazzi di Ganbarion non si sono limitati a questo, infatti chi conosce bene almeno una delle serie presenti nel gioco
potrà notare che anche tutti gli attacchi base di ogni personaggio sono ripresi da varie scene dell' opera cartacea, anche
la movenza più stupida e semplice potremo ricollegarla ad un' azione eseguita in qualche momento della storia, dimostrando uno
studio e una passione maniacale nel lavoro degli sviluppatori.
Anche i fondali delle arene sono ben ricreati, ma rispetto al
resto sono forse troppo scialbi e semplici, è evidente che si è deciso di soffermarsi su altro durante la produzione.
Nella costruzione dei deck invece i personaggi sono rappresentati tramite vignette dei rispettivi manga, adeguatamente
colorate e riproposte.
Da segnalare qualche fastidioso calo di frame nelle parti più concitate dei match a 4 giocatori, problema non certo
sorvolabile in un genere come quello del picchiaduro, che richiede una fluidità costante.

Anche la colonna sonora, pur senza brillare particolarmente, offre un buon accompagnamento con una selezione discretamente
corposa di tracce che ben si accostano con il mood delle diverse serie.

.: EXTRA :.

Ad impreziosire l' offerta sono presenti diversi contenuti molto graditi: innanzitutto le altre modalità di gioco: esse
prevedono tornei, match singoli o allenamenti contro la CPU, della quale potremo scegliere mazzo(è presente anche una pool
di deck predefiniti) e grado di sfida, il quale però risulta piuttosto basso anche al livello massimo per colpa di un' intelligenza artificiale decisamente scarsa.
Usando le gemme si possono inoltre sbloccare diversi contenuti quali le tracce musicali, i filmati che vediamo quando entriamo per la prima volta in un determinato pianeta e dei piccoli riassunti
delle trame dei vari manga. Ci vorranno 15/20 ore per concludere l'avventura, e sbloccheremo anche un simpatico quiz a
tema, ovviamente ingiocabile per la barriera linguistica.
Naturalmente per raggiungere il completamento al 100% ci vorranno almeno 20/30 ore in più.
Dispiace infine notare che il limite di mazzi costruibili è solo di 50, limitando le possibilità di chi intende provare le più svariate combinazioni.

.: CONCLUSIONE :.

Jump Ultimate Stars è una manna dal cielo per chi ama il fumetto giapponese, chiunque sia un' accanito lettore di almeno
un paio delle oltre 40 serie presenti dovrebbe dargli almeno una chance. Chi invece fa colazione con Street Fighter e si
aspetta un gameplay tecnico e competitivo potrebbe rimanere seriamente deluso dai vari difetti che purtroppo affliggono questo
titolo. Nonostante ciò Ganbarion ha confezionato il proprio lavoro con una cura che dimostra un certo amore e rispetto verso i personaggi e le opere da dove provengono, ed una passione tale non mancherà di coinvolgere chi la condivide.
Ricordate però che stiamo parlando di un titolo uscito solo in Giappone, quindi dovrete armarvi di una guida oppure essere
conoscitori della lingua nipponica per riuscire a giocarlo per bene.

PRO:

+ Roster eccezionale
+ Sistema di mazzi e koma originale e divertente
+ Micidiale in multiplayer
+ Graficamente ricco...
+ Cura maniacale nella riproposizione dei personaggi

CONTRO:

- Il farming delle gemme nel post-game è lento e tedioso
- Intelligenza artificiale deficitaria
- ...Ma con cali di frame rate nelle situazioni più concitate
- Siete giapponesi?
- Il limite di 50 mazzi potrebbe infastidire

- GAMEPLAY: 8,5
- ESTETICA: 8
- SONORO: 7,5
- NARRATIVA: 6,5
- LONGEVITA': 7,5

Voto Finale: 8,2

Non ci sono interventi da mostrare.