Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Felix98 condivide alcuni suoi interventi solo con i suoi amici. Se vuoi conoscere Felix98, aggiungilo agli amici adesso.

Felix98

Felix98 ha scritto una recensione su Pokémon Sun

Cover Pokémon Sun per 3DS

Li abbiamo aspettati per mesi, siamo stati inondati di annunci ufficiali, il datamining ci ha praticamente spoilerato tutto... e in molti ci hanno giocato prima di altri.
Fatto sta che Pokémon Sole e Luna sono arrivati, e noi possessori di 3DS e amanti del brand ci siamo precipitati in negozio a ritirare la nostra bella copia, raffigurante Solgaleo o Lunala, e ci prepariamo a sfondare quel tasto A che ancora una volta premeremo per centinaia di ore (anche se credete che la sua ripetuta pressione alzi le probabilità di cattura).
Attesa ripagata?

Senza spoilerarvi nulla della storia, posso dirvi con certezza che questa volta Game Freak ha fatto coraggiosi passi avanti rispetto alla sesta generazione, e non parlo della storia in se, ma della sceneggiatura. A partire dai personaggi, ognuno dotato di una propria personalità ben definita, fino ad arrivare alla narrazione, semplice ma non per questo poco apprezzabile e povera di sfaccettature. Aggiunta davvero ben gradita sono proprio delle cutscene realizzate col motore di gioco.

Dal lato del gameplay sono stati fatti numerosi accorgimenti ed introdotte nuove funzioni, azzeccate o meno, che andremo ora ad analizzare.
Partiamo dal Poképassaggio, che va a sostituire l'ormai venuta a noia meccanica delle Macchine Nascoste. Quindi scordatevi di dover eliminare una mossa dal moveset di un vostro compagno di viaggio per poter distruggere un masso che vi blocca la strada. Questa volta si cavalcheranno Tauros, Lapras e altri che vi lascio il piacere di scoprire. Insomma, promosso a pieni voti.
Anche le Mosse Z fanno la loro bella figura, permettendoci una volta per lotta di sferrare un potente attacco in base al Cristallo Z posseduto dal nostro Pokémon e alla mossa su cui si baserà... e devo ammettere che queste mosse mi hanno salvato la pellaccia in parecchie battaglie.
Sono stati introdotti i Pokémon dominanti, dei veri e propri boss alla Dragon Quest, più coriacei del solito e capaci di chiamare in loro aiuto altri Pokémon, e le prove, che vanno a sostituire il sistema di palestre.
Le prove del Giro delle Isole sono davvero una bella trovata per cercare di svecchiare la formula ventennale delle lotte in palestra, tuttavia queste prove non si differenziano granché dalle palestre, perché saranno comunque un susseguirsi di lotte, sebbene siano intervallate da delle sequenze di dialogo (e in certi casi mi sono pure ritrovato a ridere per una di queste sequenze).
I Pokémon dominanti, come detto poco fa, sono veri e propri boss di fine prova.
Da loro deriva la nuova meccanica delle battaglie SOS, una trovata geniale, ma non perfetta.
Nelle battaglie SOS, un Pokémon in difficoltà potrà chiamare al suo fianco un alleato facente parte della sua linea evolutiva o meno (o anche qualche predatore). Se è vero che questo meccanismo rende le battaglie più ostiche e funga anche da vero e proprio chaining (per le abilità segrete e per i cromatici), può rendere le battaglie inutilmente lunghe e tediose, rendendoci inoltre difficile la cattura (perché, come al solito, non potremo lanciare una Poké Ball con più Pokémon in campo). Tuttavia sono davvero una bella trovata, sebbene non priva di difetti.
E' stata introdotta anche una nuova modalità di lotta tutti contro tutti, la Battle Royale, che personalmente ho trovato anche ben riuscita e divertente.
Anche l'interfaccia dedicata al multigiocatore è stata rivisitata, passando dallo statico menù del PSS al Festiplaza, un vero e proprio hub dove allestire varie attrazioni (in maniera molto simile alla galleria vista nei sequel di quinta generazione) e poter interagire con altri giocatori .
Vi è poi il PokéResort, una specie di minigioco gestionale che ci consentirà di svolgere varie azioni, e il PokéRelax, che non è altro che il PokéIo&Te visto in sesta generazione.
I giochi di sesta generazione fecero discutere anche per la difficoltà, nettamente inferiore rispetto al passato. Sole e Luna sono giochi difficili? No, ma non sono nemmeno giochi facili. A prescindere che utilizziate il condividi esperienza o meno, la difficoltà sarà comunque molto bilanciata (ero piacevolmente sorpreso di essere arrivato alla Lega sottolivellato, essendomela comunque cavata... anche con parecchie botte incassate). Un equilibrio nettamente migliore rispetto alla sesta generazione.
Non ho apprezzato particolarmente l'esplorazione marittima. Se è vero che la regione di Alola è molto vasta ed è un piacere da esplorare da cima a fondo, lo stesso non posso dire delle zone marittime, relativamente piccole e presenti in quantità abbastanza deludente. Ed è strano, visto che la regione è prettamente marittima. Quindi, non aspettatevi la vasta esplorazione marittima svolta ad Hoenn.
Altro aspetto che fece molto parlare di se nei giochi di sesta generazione (ed in particolare X ed Y) fu il post game, veramente povero, con un paio di leggendari extra (problema risolto su ORAS) e una VIlla Lotta abbastanza deludente (problema NON risolto su ORAS).
Premettendo che la main quest mi ha portato via all'incirca una quarantina di ore, il post game di Sole e Luna è veramente la ciliegina sulla torta. Tanti leggendari, diverse quest secondarie e un Albero della Lotta anche abbastanza tosto, che va a sostituire la Villa Lotta.
Nelle mie 80 ore circa attuali non mi sono ancora stancato di vagare per Alola.

Graficamente parlando, il gioco è una vera e propria meraviglia. La regione di Alola è viva e ricca di dettagli, e immergersi nei suoi percorsi sarà un vero e proprio piacere. Anche i modelli dei Pokémon e degli allenatori (questi ultimi in particolare, non più in stile "super deformed" e visibili anche nel campo di battaglia in tutto il loro splendore) sono realizzati egregiamente, sulla falsariga di quelli visti in X ed Y.
Va inoltre menzionata la differenza di orario tra una versione e l'altra (se è giorno, su Sole sarà giorno, mentre su Luna sarà notte, per farvi un esempio).
Se graficamente non si può eccepire nulla, diverso è il discorso per il comparto tecnico. Sinceramente mi aspettavo di peggio, date le prestazioni dei giochi di sesta generazione, e il risultato è anche soddisfacente, ma in certi casi si sentono veramente tanto i limiti dell'hardware. A partire dal 3D totalmente assente se non per qualche piccola interazione ambientale (precisamente il Pokévisore, una specie di macchina fotografica), in certi casi le lotte non andranno sopra i 10-15 frame, e parlo delle lotte dal doppio in su.
Niente che renda ingiocabile il tutto, intendiamoci.

Pokémon Sole e Luna sono probabilmente i più bei giochi Pokémon che io ricordi negli ultimi dieci anni, secondi solo a quei Pokémon Diamante e Perla che mi aprirono un mondo.
Non sono giochi perfetti, e nemmeno gli esponenti migliori della serie, ma sono due giochi veramente egregi, che mi hanno fatto tornare la voglia di giocare a Pokémon come non succedeva da tempo, e che la sesta generazione ha provveduto a risvegliare solo in parte.
Due giochi consigliatissimi, per i puristi e per i neofiti. Insomma, per ogni possessore di 3DS.

Non ci sono interventi da mostrare.