Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Giulio0491 condivide alcuni suoi interventi solo con i suoi amici. Se vuoi conoscere Giulio0491, aggiungilo agli amici adesso.

Hizark

Hizark ha pubblicato un'immagine nell'album Varie

sisi giustissimo

Zenox

Comunque è confermato che su Switch, i giochi non avranno bisogno d'installazioni, ottima cosa direi.

Giulio0491

Giulio0491 ha scritto una recensione su The Last Guardian

Cover The Last Guardian per PS4

Ma quanto è bello The Last Guardian?!

Non sono uno di quelli che ha giocato The Last Guardian al day one. Un po per alcuni dubbi sul gioco stesso, e un po per aver concesso priorità ad altri titoli, sta di fatto che sono riuscito a giocarlo esattamente un mese dopo l'uscita.
Durante quel mese ne ho sentite di cotte e di crude su questo titolo: é legnoso; è pessimo tecnicamente; il frame-rate è imbarazzante; i comandi sono problematici; la telecamera rende impossibile giocarlo; tutto è frustrante. Insomma, tante accuse pesanti.
Ora, non ne sono sicuro completamente, ma alcune patch durante quel mese hanno aggiustato le cose. E si, perché altrimenti non si spiega la mia totale non condivisione di tutte le accuse precedenti. The Last Guardian non è di sicuro un titolo perfetto, ma io vi giuro che ho iniziato e portato al termine l'avventura senza mai cadere preda della frustrazione. E lo dico senza ricevere nessuna somma di denaro in cambio.

Fatta questa doverosa premessa, mi chiedo: alla cos'è questo discusso The Last Guardian? E' un qualcosa che mancava. Mancava al mondo dei videogiochi, che sono sempre più preda degli spara-spara, dello spacchettamento compulsivo, di seguiti su seguiti, e di altre str**** varie. The Last Guardian è una delle rare eccezioni.

Ammetto di aver avuto tantissimi dubbi riguardo questo titolo, quasi tutti riconducibili ai fattori divertimento/interesse. Ebbene, mi sono dovuto confessare in chiesa per aver avuto dubbi sulla effettiva qualità finale. The Last Guardian è un titolo appassionante, superbo, poetico, ma è incredibilmente anche divertente. Ho attraversato ogni fase di gioco con interesse sempre costante, e la voglia di avanzare non ha mai vacillato.
Potrei stare qui per ore a descrivere la bellezza dei due protagonisti, il loro rapporto, il loro viaggio, le emozioni che trasmettono. Oppure delle magnifiche e imponenti strutture che si attraversano, condite da enigmi che personalmente ho trovato perfetti. Mai troppo difficili e mai troppo semplici da risolvere.
Una colonna sonora da brividi, che sebbene non sia sempre presente, accompagna l'avventura nei giusti momenti con note dolci e decise, senza mai perdere quel pizzico di poesia.
Una regia ottima, un lato artistico ispiratissimo, e quella reale sensazione di apertura totale della mente che è riuscita ad accompagnarmi dall'inizio alla fine.
E poi c'è lui, Trico, forse uno dei pochi personaggi dei videogiochi che ricorderò per sempre, semplicemente perché si tratta di un simbolo unico, un qualcosa che non mi era mai capitato di incontrare in un videogioco, e non solo. Tanto affascinante, quanto tenero, forte, e squisitamente ideato. Senza nulla togliere al protagonista (un piccolo Nathan Drake), che con la sua voce rende il tutto più indimenticabile.

E come detto, The Last Guardian non è però un titolo perfetto. Alcuni difetti sono ben presenti ma, ripeto, a mio parere non rovinano più di tanto l'esperienza di gioco, anche perché sono quasi tutti di natura tecnica: come un frame-rate che cala drasticamente in alcuni momenti di gioco (mai oltre i pochi secondi); e una telecamera non tremenda, ma nemmeno una delle migliori.

PRO:
-L'essere unico
-I protagonisti e il loro rapporto
-Sa far accendere il cervello
-Colonna sonora
-Attraversare alcune zone pericolose provoca ansia positiva
-Trico ha bisogno dei suoi tempi, ma fa ciò che vuole il giocatore
-Enigmi perfettamente bilanciati
-Poetico come pochi

CONTRO:
-Alcuni stacchi di telecamera fastidiosi
-Cali di frame-rate in alcuni punti
-Forse vi capiterà di ritrovare Trico in zone da lui non subito accessibili
-Suggerimenti su schermo abbastanza invadenti
-Parte finale di gioco (cioè quella dove si gioca) forse la meno ispirata
-Diversi punti della trama vanno "interpretati"

Per molti si tratta di una via di mezzo tra un bel videogioco e una mezza delusione, per altri è un capolavoro, e per altri ancora si tratta di un titolo da evitare. Per me questo The Last Guardian è stato un viaggio. Un viaggio che difficilmente dimenticherò quando qualcuno mi chiederà di parlare di videogiochi che hanno coraggio. E quindi merita, merita di emergere. Così come merita la bravura del maestro Ueda.

Anche perché ogni volta che ho la fortuna di giocare a titoli del genere, titoli che offrono un impatto emotivo notevole, titoli che permettono di viaggiare con la mente stando semplicemente seduto sulla poltrona di casa tua, quando permettono tutto ciò... io ringrazio. Ringrazio di essere nato videogiocatore.

9

Voto assegnato da Giulio0491
Media utenti: 8.7 · Recensioni della critica: 8.2

Giulio0491

Siamo pronti :)
P.s. dove la vedete? Su youtube è possibile seguirla?

Giulio0491

Non ci sono interventi da mostrare.