Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.
Immagine di sfondo Premi sull'immagine e trascinala per spostarla

Su Il Bivacco degli Scrittori

Benvenuti alla stanza ufficiale de"Il Bivacco degli Scrittori" . Vi piace leggere e/o scrivere, allora qui siete i benvenuti!

Il Bivacco degli Scrittori

Il Bivacco degli Scrittori ha pubblicato un'immagine nell'album LIBRO DELLA SETTIMANA

LIBRO DELLA SETTIMANA
"Abissi d'Acciaio" di Isaac Asimov [266 pagine]

"New York é irriconoscibile: niente più torri e grattacieli. Al loro posto, un'immensa metropoli "coperta" che non viene mai a contatto con l'aria, nella quale milioni di uomini e donne brulicano come formiche su strade mobili. Una megalopoli in cui i robot sottraggono i posti di lavoro agli uomini a un ritmo sempre più preoccupante e alle cui porte si estende come una sfida Spacetown, la città degli Spaziali, dove tutto é lusso e ariosità, superbia e ostentazione. C'é da meravigliarsi che uno dei tanti terrestri scontenti ammazzi uno Spaziale, e che il caso rischi di diventare un incidente interplanetario? Per risolverlo bisogna ricorrere al miglior poliziotto della City, Lije Baley, e affidargli come compagno il più bravo poliziotto di Spacetown, R. Daneel Olivaw. Il guaio é che quella "R" significa robot: sta per cominciare una sfida implacabile tra l'intelligenza umana e quella artificiale, il cui fine ultimo é quello di risolvere l'omicidio più esplosivo che la Terra ricordi."

E con il primo libro del Ciclo dei Robot di Asimov anche quest'anno (accademico ovviamente ;) ) si ricomincia con le normali attività del Bivacco. Per quanto riguarda il libro, che sarà il prossimo che leggerò di Asimov, già dall'incipit sembra essere davvero interessante, mi aspetto grandi cose :)

Oldboy X

Stasera ho avuto il piacere di vedere dal vivo Gianrico Carofiglio, ex magistrato e scrittore di numerosi romanzi a sfondo giudiziario (tra cui quelli dedicati all'avvocato Guido Guerrieri). Una bella esperienza sisi

Nito PaneVito

È ufficiale, droppo, per adesso, Q.
È scritto DIVINAMENTE, l'ambientazione viene rappresentata alla perfezione, i personaggi son ideati benissimo...ma il libro è tosto, veramente troppo tosto per leggerlo d'estate (anche perché seguirlo non è semplicissimo).
Magari in inverno, al calduccio con del tè caldo e un po' di pioggia fuori, sì, ma tra pigrizia estiva, impegni, caldo, mare, bambini, studio e quant altro, di continuare a leggere questo libro non ne ho voglia. Lo consiglio a tutti però, perché raramente si può trovare di meglio nel genere sisi

Peccato, veramente (sto verso le 200 pagine su 600 e passa).

Vectorman98

Adoro la poetica di D'Annunzio, non tanto per lo stile, quanto più che altro per la tematica.
Un giorno, pensando ad una nuova poesia, mi è venuto in mente proprio il poeta sopracitato e decisi di comporre un elogio, sotto forma di sonetto, ricordando una delle sue raccolte più famose e una delle sue meglio riuscite creazioni

Elogio a Gabriele d'Annunzio (24 - 05 - 2017)

Ti miro e m'irraggi di luce intensa,
che mi salva da ogni mesta visione,
porti la brezza laddove è l'alone
delle tenebre, che lontan s'addensa.

Cuore e mente fortemente ti pensano
qual d'Annunzio faceva d'Alcyone
al fin di trovar l'occulta passione,
celata invero nella stella immensa.

E torna una luce assai celestiale
che l'anima unisce d'intimo amore
rovente al giorno giocondo, infinito,

come fece nel pineto cordiale,
vissuta da Ermione e dal grande autore,
la pioggia che ha creato l'eterno mito.

Lightning73

Ok, "Neanche gli dèi" di Asimov è davvero un libro notevole: lui scrive benissimo di suo, in più la storia è davvero, nella sua semplicità, molto bella...poi come risolve nel finale tutta la questione è semplicemente geniale, perchè aveva seminato i tasselli lungo tutta la storia, e li usa tutti... e ora mi metto sotto con "La fine dell'Eternità" prima di iniziare il ciclo dei robot

Non ci sono interventi da mostrare.