Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Lagomorph condivide alcuni suoi interventi solo con i suoi amici. Se vuoi conoscere Lagomorph, aggiungilo agli amici adesso.

Lagomorph

Lagomorph ha pubblicato un'immagine nell'album Robe

Ma quanta bella roba ci porta mamma Nis? :^

Lagomorph

Lagomorph ha aggiornato la sua collezione

Lagomorph

Lagomorph ha pubblicato un'immagine nell'album Robe riguardante Il Professor Layton e il Paese dei Misteri

Fa quasi strano pensare che la serie di Layton abbia già 10 anni sul groppone, mi sembra ieri quando giravo per le strade di Saint-Mystère per risolvere il mistero della mela d'oro.
Oppure quando, a bordo del Molentary Express, cercavo di far chiarezza sulla natura dello scrigno degli Elisi.
Per non parlare poi di quella strana vicenda dei viaggi nel tempo.

E' un po' un peccato che "Il richiamo dello spettro" e "La maschera dei miracoli" non mi abbiano entusiasmato quanto i primi 3 capitoli, anche se sono comunque dei bei giochi. sisi
Per fortuna, in attesa di Lady Layton ho ancora da giocare "L' eredità degli Aslant" :D

Quindi auguri, anche se con un giorno di ritardo. asd

Lagomorph

Lagomorph ha pubblicato un video riguardante Pokémon Sun in Otakuden

A cruel angel's thesis goes with everything

A Cruel Zygarde's Thesis (Evangelion X Pokemon Parody)

Blood pattern is blue.... it's an Ultra Beast! It's in 4:3 aspect ratio, I know. I was using the actual opening as a template. Twitter: https://twitter.com/ScreenPigeon Get in the ..

Lagomorph

Lagomorph ha pubblicato un'immagine nell'album Robe2

Se volete davvero vedere come si è sviluppato l'estro che ha portato Obata a disegnare le favolose tavole di Death Note ed a comporre quel simpatico esercizio di stile che è Bakuman, leggetevi Hikaru no Go.
E' proprio qui che si vede l'evoluzione di uno dei disegnatori giapponesi più apprezzati a livello globale, 23 volumi di crescita continua fino a raggiungere i livelli che avete potuto ammirare nella sua opera più famosa.
La regia adrenalinica imposta dalla sceneggiatrice Yumi Hotta ad un Obata poco più che esordiente è stata la sfida che ha permesso a quest' ultimo di progredire così rapidamente.
Rendere coinvolgenti e varie le tavole di una storia che vede dei ragazzini giocare a GO non è cosa facile, soprattutto quando le partite stesse sono poco più di un pretesto per muovere i personaggi all'interno della trama, visto che il punto cardine dell'opera sono proprio loro.
Quindi non tiratevi indietro se non conoscete il GO, quest' ultimo è solamente un contorno, lo si può notare facilmente dal fatto che durante una partita vedrete più spesso i volti dei partecipanti che la scacchiera, io stesso a lettura ultimata ne avevo capito a malapena le basi e prendevo batoste sonore provando a giocarci online.

Non ci sono interventi da mostrare.