Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Metal Gear Solid stanza

Per quelli che hanno trascorso i migliori momenti della loro vita da videogiocatore giocando alla celebre saga Action Stealth

Partecipa per leggere gli aggiornamenti in bacheca.

Partecipa a Metal Gear Solid

http://www.pixelitis.net/wp-content/uploads/2013/04/MGS2_SnakeAndRaiden_PS3.png

Il plot riprende uno dei temi centrali dell'intera saga, ovvero la trasmissione ereditaria, che in Metal Gear Solid interessava l'aspetto genetico della questione, cioè cosa si trasmette ai figli attraverso il proprio DNA. Metal Gear Solid 2 è invece incentrato sulla cultura, sulle idee e sugli insegnamenti da trasmettere ai nostri eredi, fisici o morali, e sulla differenza tra cultura ed informazione, una differenza divenuta sempre più labile nell'era di internet e del virtuale.
Capitolo della petroliera (Tanker) [modifica]

La storia si apre verso la metà del 2007 (presumibilmente intorno all'8 agosto), due anni dopo gli eventi di Metal Gear Solid, sul ponte George Washington a New York. Solid Snake e Otacon ora fanno parte di Philantropy, un'organizzazione riconosciuta dalle Nazioni Unite costituita allo scopo di eliminare i vari Metal Gear fabbricati in seguito alla vendita sul mercato nero da parte di Revolver Ocelot dei dati del Metal Gear REX. Snake, aiutato via codec da Otacon, sta indagando riguardo al nuovo Metal Gear RAY, sviluppato dai Marines come difesa contro la proliferazione di varianti del Rex. Mentre i Marines trasportano il Ray sulla petroliera U.S.S. Discovery per condurlo in un sito segreto per dei test sul campo, alcuni soldati attaccano la nave calandosi da degli elicotteri.

La missione di Snake si complica quando un commando di ex-soldati dell'esercito russo capitanati dal famigerato colonnello Sergei Gurlukovich (a cui Liquid e Ocelot avevano venduto il REX in cambio dell'Hind D, armi e finanziamenti per invadere Shadow Moses), prendono il controllo della petroliera e vi impiantano degli esplosivi Semtex. All’esterno del ponte di comando, Snake incontra la figlia del colonnello, Olga Gurlukovich, con la quale ingaggia uno scontro a fuoco. Snake riesce a tramortirla con una pistola a tranquillanti, e può così procedere verso la stiva della petroliera. Qui, una vasta truppa di Marines sta assistendo al briefing del comandante Scott Dolph sulle potenzialità del nuovo Ray e sul suo ruolo nel disarmo nucleare. Al termine del discorso fa la sua comparsa Revolver Ocelot, che applaude sarcasticamente Dolph; in quel momento irrompono le truppe di Gurlukovich, alleato di Ocelot, che prendono in ostaggio il comandante. Ocelot però tradisce Gurlukovich, uccide Dolph, e innesca l’esplosivo, intimando ai rimanenti soldati americani e russi di raggiungere a nuoto la riva e la salvezza.

Durante la confusione generale che ne consegue, proprio quando Ocelot sta per imbarcarsi sul RAY, la personalità di Liquid Snake emerge dal braccio trapiantato di Ocelot, prendendone il completo controllo. Prima di salire sul RAY, Liquid ha il tempo di schernire il fratello Solid, per poi squarciare lo scafo e fuggire dalle stive. La personalità di Ocelot torna alla normalità durante la fuga, quando avvisa Solidus Snake della missione appena compiuta (Ocelot si rivolge a Solidus chiamandolo "Signor Presidente" anche se egli non era più il Presidente degli Stati Uniti in carica).

Si potrebbe pensare che questo contraddica il fatto che Solidus stesse nascondendosi, ma non è così: Ocelot era il suo unico contatto col mondo esterno. I Patriots volevano che Solidus fosse convinto di aver rubato il RAY, così avrebbe proseguito con il suo attacco alla piattaforma Big Shell. Non è possibile che Ocelot stesse parlando con l'allora presidente Johnson, perché si scoprirà che era completamente ignaro della collaborazione esistente tra i Patriots e il veterano russo. Infatti sono i Patriots ad aver agito, al fine di convincere Solidus, di essere riuscito nel suo intento.
Capitolo della piattaforma di decontaminazione (Plant) [modifica]

Questo capitolo ha inizio il 29 aprile 2009, esattamente due anni dopo l'incidente a bordo del Tanker. Il videogiocatore assume il ruolo di "Jack", un giovane soldato dall’aspetto etereo, puro, a tratti androgino, a cui viene assegnato il nome in codice di Raiden. Raiden è un membro della rediviva FOX-HOUND e la sua missione consiste nell'infiltrarsi via mare all'interno della piattaforma di decontaminazione Big Shell e salvare il Presidente degli Stati Uniti (James Johnson) e gli altri ostaggi tenuti prigionieri da un gruppo terroristico, formato da ex membri di una cellula antiterroristica statunitense (Dead Cell) e supportato da un élite di soldati russi.

La Big Shell è la struttura di decontaminazione eretta al largo della costa di New York nel punto esatto dove due anni prima affondò il Discovery, per ripulire il mare dalle scorie petrolifere rilasciate dalla nave. Il supervisore della missione è il colonnello Roy Campbell, affiancato da Rosemary (Rose) fidanzata di Raiden, chiamata nelle vesti di analista dei dati grazie anche al suo rapporto con l’agente segreto.

Raiden scopre che la Big Shell non è altro che una elaborata mimetizzazione per lo sviluppo di una avanzata fortezza mobile chiamata Arsenal Gear. Solidus Snake, con l'assistenza dei superstiti dell'esercito privato di Gurlukovich (ora guidato da Olga) e Ocelot (che ha fatto ricadere su Snake la colpa dell'affondamento del Discovery e della morte del padre di Olga, Sergei) ha preso il controllo dell'impianto e tenterà di usarlo per combattere gli enigmatici Patriots, responsabili del furto del RAY. Con una elaborata successione di colpi di scena, viene rivelato che Raiden e Olga sono coinvolti - direttamente o indirettamente - nel piano dei Patriots per l'eliminazione di Solidus. Anche Solid Snake è sulla piattaforma, combattendo su entrambi i fronti nel tentativo di distruggere l'Arsenal. A questo scopo, è assistito da Otacon e da sua sorella Emma Emmerich, la quale ha elaborato l'intelligenza artificiale "GW" dell'Arsenal Gear, ma che ha anche programmato un virus informatico in grado di distruggerla. Poco dopo Snake venne affrontata di nuovo da Olga, solo che questa volta Olga ebbe la meglio su Snake riuscendo a batterlo in un combattimento. Snake viene catturato da Olga e poco dopo si scopre che ancora una volta, Ocelot si rivela essere un doppiogiochista, tentando di uccidere i suoi alleati su commissione dei Patriots. Liquid poi, attraverso il suo braccio trapiantato su Ocelot, prende il controllo del RAY e dichiara la sua intenzione di usarlo contro i Patriots, spronando Snake a seguirlo mentre l'Arsenal Gear è in rotta di collisione con Manhattan. Snake, quindi, si tuffa dall'Arsenal Gear all'inseguimento di Liquid. Quando l'Arsenal si ferma contro la Federal Hall di New York, i Patriots e il loro obiettivo – il controllo del flusso delle informazioni digitali, con lo scopo di assicurare una pace "Orwelliana" – vengono rivelati. Solidus spera di identificarne i nomi dei 12 Patriots usando le informazioni contenute negli impianti cerebrali di Raiden con i quali è stato controllato dai Patriots stessi. La mattina del 30 aprile 2009, a 220 anni dalla salita di George Washington alla cattedra di primo presidente degli Stati Uniti d'America, Raiden elimina Solidus sul tetto della Federal Hall (dove avvenne l'insediamento di Washington).

Dopo lo scorrere dei crediti finali, si può ascoltare una telefonata tra Otacon e Snake, in cui lo scienziato afferma di essere riuscito a decodificare il disco con il virus programmato da Emma e a scoprire le informazioni in esso criptate. Le informazioni contenute nel disco rivelano le identità di tutti i dodici membri del Comitato dei Saggi, il circolo ristretto dei Patriots, e uno dei nomi risulta sconvolgente, in quanto appartenente a uno dei maggiori finanziatori di Snake e Otacon. Con un ultimo, spiazzante, colpo di scena, Otacon rivela che i Patriots risiedono a Manhattan, ma che sono tutti morti da circa un secolo.

Metal Gear Solid · 24 aprile 2012 alle 17:08

Piace a 7 persone
Scrivi un tuo commento