Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.
Immagine di sfondo Premi sull'immagine e trascinala per spostarla
http://turntherightcorner.files.wordpress.com/2012/09/metal-gear-rising-revengeance-sam.jpg?w=1024

Nel 2018, quattro anni dopo gli eventi di Guns of the Patriots, Raiden è un agente che lavora per una delle tante PMC (compagnie private militari) che dispongono di tecnologie avanzate tra cui i cyborg, cioè ibridi tra umani e robot proprio come Raiden stesso, chiamata Maverick Enterprises che offre servizi di protezione e sicurezza. Tra i membri della Maverick ci sono il supervisore Boris, Kevin Washington come esperto militare, Courtney Collins come analista e il tedesco Doktor come esperto in tecnologie e e nel campo dei cyborg. Raiden si trova in uno ignoto paese africano per fare da scorta al Primo Ministro N'Mani quando viene improvvisamente attaccato dai membri di un'altra PMC responsabile di diversi attacchi terroristici di nome Desperado Enterprises. Nonostante gli sforzi di Raiden il Primo Ministro viene ucciso da uno dei membri della Desperado, un cyborg di nome Sundowner, e lui stesso viene ridotto in fin di vita e privato dell'occhio sinistro da un altro membro esperto spadaccino di nome Samuel Rodrigues. Alcune settimane dopo Raiden con un corpo nuovo e più forte è costretto ad intervenire in Abcasia per impedire un colpo di stato dell'estremista Andrey Dolzaev aiutato dalla Desperado e in particolare da una cyborg di nome Mystral. Già tramite i discorsi di Mystral capisce che i piani della Desperado sono quelli di trasformare il mondo in un luogo dove il più forte ha la supremazia e può ottenere il potere combattendo per le proprie motivazioni e dopo averla sconfitta Raiden assiste al suicidio di Dolzaev che si fa saltare in aria assieme alla raffineria che osteggiava poiché impoveriva l’Abcasia visto che era di proprietà russa. La Maverick riesce a recuperare anche un robot della Desperado, dall'aspetto canino e con un'intelligenza artificiale sviluppata in grado di apprendere, in modo da riprogrammarlo come alleato di Raiden per le future missioni assegnandogli il nome Bladewolf. Seguendo le tracce della Desperado Raiden cerca di infiltrarsi in dei laboratori a Guadalajara in Messico dove incontra un orfano rapito che era riuscito a fuggire di nome George e viene a sapere che i piani della Desperado e di un'altra PMC alleata chiamata Marshal coinvolgono il senatore del Colorado Steven Armstrong e consistono nell'estrarre i cervelli di bambini orfani rapiti dalle strade dei paesi più poveri per impiantarli in cyborg dopo un addestramento virtuale, lo stesso a cui era stato sottoposto Raiden da bambino in Liberia e progettato da Solidus Snake. Raiden riesce a salvare i bambini superstiti e decide di dimettersi dalla Maverick, la quale continua a supportarlo in via non ufficiale, per poter far irruzione illegalmente nella sede centrale della Marshal a Denver. Raiden si trova costretto ad uccidere altri cyborg sia appartenenti alla Desperado che alla polizia e questo scatena in lui un forte rimorso mosso dalle parole di Samuel e di Monsoon, un altro cyborg al comando della Desperado, in quanto per il suo scopo di salvare i più deboli sembra essere sceso a compromessi con l'assassinare persone che per lo più dopo essere state mutilate o aver sofferto per poter lavorare si erano fatte trasformare in cyborg e avevano cominciato a combattere per una causa che non li riguardava nemmeno. Raiden una volta conscio di questo accetta la propria natura ricordando quando da bambino veniva chiamato Jack the Ripper e l'euforia che provoca in lui l'uccidere i nemici e quindi riesce ad eliminare Monsoon. Procedendo, prima di affrontare e sconfiggere Sundowner scopre un intero laboratorio pieno di cervelli estratti da bambini e che vengono sottoposti ad un addestramento virtuale pieno di violenza mentre i recettori del piacere vengono stimolati e vista l'assenza di precetti morali tipica degli adulti risultano facilmente manipolabili. L'intento della Marshal è quello di far prosperare le guerre in modo da vendere al miglior offrente i loro cyborg atroci e senza pietà. Sundowner prima di essere sconfitto rivela che presto la guerra sarà inevitabile visto quello che accadrà ed è chiaro che è stato progettato un attacco terroristico imminente al presidente degli U.S.A. in visita in Pakistan che farà ricadere la colpa sul paese ospitante. Doktor preleva tutti i cervelli mentre Raiden cerca in tutti i modi di raggiungere la base della compagnia Solis dove può prendere un veivolo in grado di portarlo in Pakistan in circa mezz'ora progettato da Sunny, la figlia di Olga Gurlukovich salvata dopo gli eventi di Sons of Liberty. Lungo la strada viene fermato da Samuel in compagnia di Bladewolf che invece di attaccare direttamente la base di Solis senza difese preferisce un ultimo scontro d'onore con Raiden dove viene ucciso. Raiden quindi riesce ad arrivare in Pakistan dove Armstrong lo aspetta in una base militare e gli svela i piani suoi e della Desperado e cioè che solo la morte dei soldati americani là, ormai già diffusa sul web e spacciata per un attentato fallito al presidente in visita, scatenerà un’altra guerra non reale ma di terrore che favorirà l'industria bellica americana come quella dopo l’11 settembre 2001. Nonostante ciò il loro vero intento non è avido ma è quello di ripulire gli U.S.A. dalla corruzione e dalla burocrazia restituendo il potere alla gente in uno stato ricostituito dove però i deboli vengono eliminati e i forti invece prosperano rendendo gli Stati Uniti d'America ancora competitivi nel mondo. Armstrong vuole eliminare i conflitti provocati dalla necessità di petrolio o denaro in modo che poi ognuno combatta per quello in cui crede. Per far ciò vuole essere eletto come prossimo presidente sfruttando il giro d'affari assicurato dalla paura di attentati terroristici. Per compiere il suo piano Armstrong che nel suo corpo ha delle nanomacchine che lo rendono quasi indistruttibile deve uccidere Raiden che è l'unico testimone rimasto che potrebbe intralciarlo. Raiden sconfigge il senatore grazie alla spada ad alte frequenze di Samuel che recentemente aveva cominciato a dubitare della propria ideologia e aveva pianificato che in caso di sua sconfitta Bladewolf avrebbe dovuto consegnare la sua arma a Raiden rivelatosi più forte e quindi più meritevole di portare avanti le proprie volontà sulla tutela dei deboli. Raiden decide di non tornare al servizio della Maverick che comincia ad offrire la forza lavoro dei cyborg-bambini rieducati e quindi non usati come soldati ma continua a combattere convinto in qualche modo dalle ultime parole di Armstrong che le guerre dovute a cause così materiali debbano finire ma comunque consapevole dell'importanza della tutela dei più deboli.

Metal Gear Solid 26 febbraio 2013 alle 16:58

Piace a 3 persone
Scrivi un tuo commento