Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Anonymous non attaccherà il PlayStation Network

L'attenzione degli hacker sarebbe attualmente rivolta verso i vertici di Sony

Anonymous
Nei giorni scorsi, un inquietante e scenografico video su YouTube ha fatto la sua apparizione. Il video, che pare portare la firma di del famoso gruppo di hacktivists Anonymous (ora i delinquenti che utilizzano attacchi DDoS si fanno chiamare così ndr.), recita più o meno quanto segue:

AnonymousCiao Sony, siamo Anonymous. Poiché avete deciso di aderire allo Stop Online Piracy Act, distruggeremo i vostri network e vi cancelleremo da internet. Per quelli che dubitano del nostro potere, abbiamo avuto accesso ai server della Bank of America, del Dipartimento della Difesa degli USA, delle Nazioni Unite e della Lockheed Martin in un solo giorno. Per gli altri che approvano lo Stop Online Piracy Act, sappiate che abbiamo deciso di attaccare anche anche loro. Justin Bieber. Lady Gaga Kim Kardashian e Taylor Swift.

Siamo Anoynimous, siamo una legione, ecc... ecc...


Chiariamo quindi che lo Stop Online Piracy Act (spesso abbreviato in SOPA), è una proposta di legge attualmente in discussione presso il Congresso degli Stati Uniti e che, qualora venisse approvata, permetterebe ai detentori dei diritti d'autore statunitensi di intervenire direttamente sul web per impedire la diffusione dei propri contenuti protetti.

A questo punto sarebbe lecito aspettarsi un nuovo attacco di Anonymous nei confronti del PlayStation Network di Sony. Stando però agli ultimi aggiornamenti pubblicati in mattinata su GameInformer, le attenzioni del gruppo di hacktivists sarebbero invece rivolte nei confronti dei dirigenti dell'azienda. Pare infatti che alcune informazioni personali sull'esecutivo Sony, siano state pubblicate online e le pagine internet dell'azienda siano state attaccate con conseguente deface, per essere quindi sostituite da pagine con propaganda anti-SOPA.

Il PlayStation Network è al sicuro? Premesso che su internet niente è realmente sicuro, al momento i videogiocatori possono dormire qualche sonno tranquillo. Sony, d'altra parte, sta gradualmente ridefinendo le sue posizioni nel sostegno allo Stop Online Piracy Act, che questa sia una conseguenza degli attacchi di Anonymous oppure no, sarà un segreto che difficilmente verremo a scoprire.

piroteca · pubblicato alle 14:39 del 02/01/2012

Condiviso da Nino_Ethan.Piace a 1 persona, 2 persone

vudux

 

che poi succede come quando hanno beccato quel coglione di GeoH0t che ha pianto su internet chiedendo soldi per i processi.... ovviamente hanno dovuto dargli uno schiaffone per fare dei nomi e altri 10 per farlo smettere di parlare.

MasterLuca261

 

Attaccheranno justin "bibbione" Bieber e Lady "ca**" Gaga per mostrare il loro potere......asd asd asd....ma che si sono fumati questi, x me un mondo senza Justin Bieber è solo un mondo migliore asd asd asd !!!!!

Scrivi un tuo commento