Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Battlefield 3 bandito dall'Iran

Secondo le autorità spinge all'odio contro il Paese

Battlefield 3
Nonostante il grande successo riscosso dall'FPS di DICE e EA, la vendita di Battlefield 3 è stata bandita in Iran.

Il gioco è stato quindi proibito, a quanto pare ancor prima della sua effettiva uscita sul territorio, a seguito di una petizione che sembrerebbe portare quasi 5000 firmatari che si danno il nome di "gioventù iraniana".

"Sappiamo che la storia raccontata nel videogioco è ipotetica, ma crediamo che il gioco sia stato rilasciato in questo periodo intenzionalmente, un momento nel quale gli Stati Uniti stanno spingendo la comunità internazionale a temere l'Iran".

Eppure in Iran ci sono ancora dei negozianti molto coraggiosi che, a mio parere, vendono ancora qualche copia di Battlefield 3. Sorge spontanea una domanda: i tedeschi cosa avrebbero dovuto fare per tutti i giochi ambientati nella seconda guerra mondiale nella quale si è schierati contro l'esercito nazista? A voi la parola.

T I A · pubblicato alle 14:02 del 02/12/2011

Piace a 5 persone

Ki0n

 

Ma i tedeschi infatti HANNO bannato spesso e volentieri giochi per ragioni di nazismo. Comunque è stupido bandire il gioco proprio in Iraq, visto che dubito gli iracheni una volta giocato a BF3 si ammazzino a vicenda disprezzandosi. Piuttosto devono temere il gioco all'estero, in un ragionamento ipotetico. Non che l'umanità già non sappia che gli americani faccia di merda sgancerebbero bombe pure sulla svizzera.. sia per il petrolio, sia per combattere un economia che gli fa paura (vedi europa), le bombe le tirano comunque. Mediatiche, economiche o di piombo.

Ozora_Tsubasa

 

Ma è stato bandito perchè troppo poco violento rispetto ai canoni dell' Iran ?
Non hanno nemmeno la libertà di cagare quando gli pare ....penso che gioare a BF3 sia una delle ultime cose che interessino la popolazione Iraniana xd

Scrivi un tuo commento