Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Sviluppato da Obsidian Entertainment e prodotto da Bethesda Softworks, Fallout: New Vegas è un gioco di ruolo uscito il 22 ottobre 2010 per PC Windows · Pegi 18+

·

"Il Mohave è una terra ricca di segreti e di attività non sempre ostili. Un territorio che premierà i giocatori più pazienti con storie nuove ed appassionanti in grado di risolversi in maniera elastica e credibile in base a come il vostro personaggio sarà in grado di agire. Un titolo ostico ed impegnativo, non adatto a chi cerca un divertimento frivolo ed immediato o a coloro che non sono riusciti a digerire Fallout 3, titolo con il quale New Vegas condivide spirito e meccaniche. Per gli amanti del terzo capitolo il lavoro Obsidian è invece un acquisto imprescindibile: che siate angeli o diavoli le Wasteland sono il posto che fa per voi." da spaziogames

8.7

Recensioni

38 utenti

Dante_X_

Dante_X_ ha pubblicato un'immagine nell'album Random riguardante Fallout: New Vegas

TheGodless92

TheGodless92 ha scritto una recensione su Fallout: New Vegas

Cover Fallout: New Vegas per PC

Ma quindi Disney l'hanno ibernato sul serio...

Prologo.
La guerra è sempre una merda.
Ora, le parole non sono esattamente le stesse, però parliamoci chiaro nerdoni, il succo del discorso dell'intro di Fallout penso di averlo espresso nella maniera più coincisa possibile.
Ma come disse un grande uomo di nome Ulysses: ''La guerra non cambia mai, ma sono gli uomini a cambiare.'' ed è vero ragazzi, le persone cambiano, le persone maturano, le persone scelgono.
Ed è qua che Fallout New Vegas, la creazione partorita dalla geniale e diabolica mente di Crhis Avellone (Planescape Torment e Kotor 2 tra i tanti) colpisce con forza erculea ed incredibile precisione.
In Fallout OGNI cosa che farete avrà delle ripercussioni, ogni singola scelta, dal saccheggiare un paesino con degli ex detenuti, all'uccidere un visionario in una capsula d'ibernazione, al consolare un vecchio cecchino vi aprirà mille porte, porte diverse che potrebbero precluderne altre, che potrebbero far nascere un'alleanza o scaturire una guerra, si in Fallout New Vegas tutto questo è possibile.
Certo chi ha giocato il terzo capitolo, dirà ''Ma Gust, a me sembra lo stesso identico gioco'' ''Gust io lo considero un maxi dlc del 3'' (e a me queste due frasi me le hanno dette, più volte), e sarà proprio in quel momento che vi inviterò a giocarlo veramente, ad approfondirlo, a scoprire come esservi inimicato una delle fazioni ha portato delle conseguenze diverse rispetto al farvela amica, a perchè uccidere un determinato uomo vi ha precluso l'ingresso in una zona.
Io non mi aspettavo nulla da New Vegas, dopo la delusione del terzo, perchè si a me l'interpretazione di Bethesda (e se leggete la mia recensione di Morrowind, capirete che io rispetto tantissimo Todd Howard ed il suo team) non è piaciuta per nulla. Avevano reso un gioco con una forte identità, completamente diverso.
E non parlo del Gameplay, del quale, onestamente, condivido in pieno la svolta action della serie, ma proprio dell'anima del gioco in se. In fallout 3 mancavano le scelte, quelle vere: si avevi delle possibilità, ma erano sempre bianco o nero, fai esplodere Megaton o non la fai esplodere, ammazzi Autumn oppure lo risparmi. Troppo lineare e aveva quasi sempre pochissimi risvolti nel mondo di gioco.
Era là che mi ritenevo insoddisfatto, perchè fallout è scelta, fallout è diversificazione, e bethesda se ne era infischiata.
Quindi quando annunciarono un nuovo capitolo, rimasi un po tentennante nell'esprimermi, in maniera positiva o negativa che fosse, ma quando annunciarono che non sarebbero stati loro, ma Obsidian a sviluppare il gioco , decisi di dare loro credito e comprai New Vegas.
Ma è nel momento in cui cominci a muovere i primi passi nella desolazione del Mojave che capisci la genialità di Avellone.
Ragazzi che roba, in meno di dieci minuti hai il destino di un intero paesino sulle tue spalle, cosa vuoi fare? razziarlo ed allearti ad una gang di pazzi? O proteggerlo ed avere il rispetto della città con relativi sconti nelle attività commerciali della zona? A te la scelta.
Io non credevo a quello che stavo giocando, arrivava una scelta dopo l'altra , quasi non sapevo cosa fare e cosa no. Ad esempio dopo un oretta che scorrazzi a fare missioni (quasi tutte molto interessanti e con storie dai molteplici finali) ti imbatti in una località chiamata Novac, un ex Motel sovrastato da un dinosauro di plastica gigante.
Appollaiato su quel rettile ci sta un cecchino incazzoso , che dopo un po di chiacchiere e rabonimenti vi dirà che vuole vendicarsi dell'uomo che ha ucciso sua moglie. Ora perdonate lo spoiler, ma questa missione è fantastica, perchè tu puoi praticamente condannare a morte una qualsiasi persona della zona, e se non dai delle giuste motivazioni o delle prove tangibili al cecchino, questi può arrivare dall'ignorarvi al volervi fare il culo a seconda delle risposte, mentre se sei bravo a mentire (hai un alta oratoria insomma) puoi convincerlo di aver ucciso la persona giusta e da quel momento vi seguirà.
Si la missione è semplice, incredibilmente semplice, ed è proprio in questa semplicità si nasconde la mole incredibile di combinazioni di scelte e approcci che potrete utilizzare nella missione. Volete ammazzare il proprietario del negozio di armi della zona senza incappare nelle guardie e ve ne infischiate del cecchino? Potete farlo.
Volete consegnare alla giustizia il killer? Trovate le prove e fate giustizia. Volete semplicemente farvi amico il cecchino? Mentitegli spudoratamente se ne siete capaci e fate ammazzare uno a caso.
E questa è UNA missione, e la cosa bella che poi nell'ipotesi che il cecchino diventi un companion, avrà tante altre missioni da proporvi, e delle limitazioni in quello che potrete fare, ad esempio allearvi con la fazione con lui combatteva tempo prima.
Non so se sono riuscito a farvi capire bene qual'è l'anima di New Vegas, ma veramente se siete appassionati di finali multipli , scelte morali e RPG vero, siete nel posto giusto!

Il Gioco.
Fallout New Vegas, è un GDR con un impronta sparatutto, abbiamo la possibilità come nella maggior parte dei giochi di ruolo, di salire di livello accumulando EXP che a sua volta la si guadagna completando missioni, uccidendo nemici e combiendo determinate azioni, come scassinare una serratura o risolvere una discussione con una delle abilità del personaggio.
Possiamo far indossare varie armature e far imbracciare svariate armi (chi è rimasto deluso dalle poche armi del terzo capitolo può dormire sogni tranquilli: ce ne sono a centinaia) al proprio protagonista, che creeremo con l'editor, un po scarno devo dire, di gioco, scegliendo sesso, colore della pelle ed età del nostro alter ego.
Il mondo di gioco è completamente esplorabile senza nessuno limite di livello o storia, ovviamente ci sono delle zone più pericolose di altre, ed alcune location legate a determinate quest, ma a parte ciò, tutta la mappa di gioco sarà a vostra disposizione dalle prime battute.
Il vostro personaggio è caratterizzato da gli attributi S.P.E.C.I.A.L.: forza, percezione, resistenza, carisma, intelligenza, agilità e fortuna, ed ognuno di essi è legato a specifiche abilità e statistiche del personaggio, ad esempio la forza influirà sul limite massimo dell'inventario e sulla Skill armi bianchi.
Queste ultime sono molte, e comprendono armi da fuoco, da mischia, ad energia, esplosivi, eloquenza, riparazione, medicina, sopravivvenza, baratto, furtività, scienza, scasso e mani nude.
Non potrete creare un Dio in forma umana, poichè avrete un level cap di 30 (nel gioco base, 40 con l'espansioni) e quindi sarà molto difficile avere un personaggio capace in tutto (e qua sta la maggiore differenza con la serie gemella, da quando è in mano Bethesda, Elder Scrolls)
Il mio consiglio è di non fare solamente una brutta macchina da combattimento omicida, ma esplorare anche l'arte dell'eloquenza o del baratto, che veramente vi daranno delle alternative tattiche in molte missioni non indifferenti.
Le missioni saranno divise in quest principali e secondarie, ma la cosa bella di New Vegas è che le due tipologie si mischieranno e si incroceranno in maniera sublime, ecco una missione secondaria che ci consentirà di saltare una principale, ecco una principale che potremo risolvere con una secondaria scoperta giorni prima.
I Png sono a loro volta caratterizzati da Dio, Ulysses, Caesar, Mr House, Benny, tutti loro sono personaggi degni di un film di Hollywood, hanno un tornaconto, dei limiti, delle incertezze e dei problemi, e sarete per la maggior parte voi a decidere come approccciarvi a questo cast, se con la violenza o con l'ingegno.
Ogni due livelli poi acquisirete dei Perk, ovvero dei veri e propri modificatori per il vostro personaggio che possono influenzare il vostro stile di gioco, dall'avere una mira migliore ma una cadenza di fuoco inferiore, all'essere più bravi a trattare con le donne, al diventare dei veri e propri Ghoul in forma umana, i Perk sono tantissimi e interessantissimi, e ,insieme a SPECIAL ed abilità, consentiranno una variegazione delle build non indifferente, e ciò ,insieme ai molteplici finali, gioverà moltissimo alla longevità di gioco.
La valuta del gioco sono i tappi di bottiglia, i quali vi serviranno per comprare equipaggiamenti e scorte per sopravvivere nel mondo di gioco, quest'ultimo non grandissimo, ma incredibilmente denso di luoghi interessanti e missioni da scoprire.
La longevità è ,come da tradizione sia Avelloniana che Bethesdara, incredibilmente lunga, per merito delle molteplici scelte e delle svariate build costruibili nel vostro gameplay. Consiglio per i nerdoni come me, di finirlo almeno un paio di volte scegliendo fazioni e build diverse, e magari cercando di risolvere le quest con una soluzione alternativa alla precedente.
Con le fazioni, per l'appunto, avrete una reputazione ben precisa che influirà sui dialoghi e i commerci con quella data fazione. Completare delle missioni per una data alleanza, può inimicarvi un'altra rivale, quindi fate attenzione per chi lavorate, dato che le fazioni non sono simmetriche, e ce ne sono alcune più odiate di altre.
Per concludere, se siete veramente delle persone cazzute cresciute a pizza e Artorias a colazione, ci sta per voi la modalità Duro, che vi proporrà una sfida maggiormente difficile, ed una serie di variabili come fame e sete da controllare.

La Trama (o le trame)
New Vegas 2281, in lontananza si vedono chiaramente le magnifiche luci della Strip, mentre degli uomini vestiti come dei teppisti degni di kenshiro stanno scavando la fossa per una persona molto sfortunata.
Voi.
Un uomo si avvicina, vestito con una giacca a quadri bianchi e neri, come una tetra scacchiera. Si scusa con voi, con un che di ironico nella voce, ma gli affari sono affari, e con la sua bella pistola argentata non perde tempo ad aprirvi un buco in testa.
Che lavoro di merda fare il corriere, pensa il nostro alter ego mentre cade nella fossa.
Ma evidentemente la morte non ha ancora deciso di prenderci con se, e arriva un robot, con una televisione al posto della testa, a salvarci le penne. Porta la nostra testa forata da un dottore di un paesino vicino, e dopo le giuste cure possiamo rialzarci in piedi, pronti a capire perchè l'uomo della scacchiera ci ha aperto un buco in testa pur di prendere il nostro pacchetto...

La grafica.
Purtroppo e dico purtroppo, non ci siamo proprio. Sembrerà ovvio, ma usare il motore di Fallout 3 (che a sua volta è una versione migliorata di quello di Oblivion.) non è stata la scelta giusta (anche se credo fosse l'unica).
Rispetto al precedente abbiamo delle luci migliori , e delle animazioni più curate, ma bene o male (soprattutto male) abbiamo gli stessi problemi che avevamo nel terzo capitolo: Texture ulteriormente dotate, volti delle persone poco realistici, e animazioni legnose.
Buoni gli effetti particellari di armi ed esplosioni, e ottimo il dettaglio di New Vegas.

Il Sonoro.
Ottimo, abbiamo un ottimo set di voci in lingua originale con un buon doppiaggio vicino. I rumori di armi e animali sono soddisfacenti e le track usate per esplorazioni e combattimento calzano alla perfezione con le situazioni proposte.
Unica nota personalissima, la theme di Fallout 3 mi è piaciuta molto di più rispetto a quella di New Vegas

Le Espansioni.
Fallout New Vegas gode di ben 4 maxi Dlc più altri piccoli pacchetti di armi.
Le quattro espansioni sono tutte legate ad alcuni eventi delle varie storie che incontrerete sul vostro cammino.
Ora se volete evitare qualche spoiler, passate alla prossima sezione.
Dead Money: Il nostro personaggio verrà rapito da una persona, che in molti nel gioco base credevano morta, e dovremo organizzare la più grande rapina che la zona contaminata del Mojave ha mai visto, con l'aiuto di una serie di pazzi schizzati, che sembrano usciti da un film di Quentin Tarantino!
Honest Hearts: Sembrava una missione semplice scortare una carovana di mercanti verso il parco nazionale di Zion, ma entrare in una zona di guerra tra una serie di tribù incazzate come delle iene non è proprio un idea buona, soprattutto se li si nasconde il più grande rinnegato della legione di Caesar.
Old World Blues: Beh al nostro personaggio piace molto essere rapito e/o rapinato e/o menomato, ma questa i nostri aguzzini hanno superato il limite: CI HANNO PRESO CERVELLO, CUORE E SPINA DORSALE. Preparatevi ad inoltrarvi nel grande vuoto, il più grande laboratorio di ricerca della zona!
Lonesome Road: Il capolavoro nel capolavoro. Ragazzi qua ci sta l'essenza di Fallout New Vegas, il potere di cambiare il destino del mondo con una parola. Sono serio quando dico che Lonesome Road è veramente un viaggio, sia nel senso stretto del termine che interiore, indimenticabile! Dovrete cercare il vostro predecessore, un corriere che forse ha capito fin troppo di come va il mondo, e di come è andata la storia, ma che sa che la storia può essere riscritta e sarete voi o lui a farlo! Avete un solo nome come indizio... Ulysses!
Chiudo dicendo che i Dlc di Fallout New Vegas sono veramente dei piccoli gioielli (sono tutti collegati tra di loro, e con le quest del gioco base) e che se pondererete l'acquisto di questo gioco , cercate di farli rientrare nella spesa!

La Community.
Attivissima come ogni gioco prodotto da Bethesda, avremo a disposizione centinaia se non migliaia di mod che possono ampliare o modificare l'esperienza di gioco.
Consiglio come sempre di giocare una ventina d'ore senza mod , prima entrare nel mondo della customizzazione!

Pro e Contro
Pro: Mondo di gioco bello, vario e con una fortissima identità, trame ben curate, personaggi ben caraterizzati, longevità assoluta grazie alle fazioni e alle build, un arsenale d'armi e armature di tutto rispetto, la modalità duro è bella tosta, LONESOME ROAD!
Contro: Comparto Tecnico datato sin dall'uscita, area esplorabile un po piccola rispetto a gli altri Fallout ed Elder Scrolls, una volta finita la trama principale non potrete continuare ad esplorare il mondo di gioco (purtroppo è necessario per fini di trama , ma comunque si poteva trovare un escamotage per poter continuare a giocare)

Commento Finale.
Beh ragazzi, che dire!? Abbiamo forse una delle perle del panorama RPG occidentali degli ultimi dieci anni.
Avellone ha preso tutto quello che c'era di bello nei primi due Fallout e l'ha messo nell'ossatura del terzo capitolo (che voglio precisare , considero un ottimo gioco, un buon Elder Scrolls, ma un pessimo Fallout) e, con forte personalità e originalità, ha creato un mondo vario, tosto e divertente, con tantissime cose da fare e luoghi da esplorare. Se non l'avete preso e siete dei giocatori di ruolo veri, beh siete dei masochisti!

9

Voto assegnato da TheGodless92
Media utenti: 8.7 · Recensioni della critica: 8.7

palkia34

palkia34 ha scritto una recensione su Fallout: New Vegas

Cover Fallout: New Vegas per PC

Fallout New Vegas: Old World Blues

Pro:
-Una delle cose più malate e fuori di testa mai scritte da Chris Avellone (e ne ha scritte molte!)
-Dialoghi tra i più folli e divertenti della serie
-Personaggi pazzeschi
-C'è un tostapane parlante che vuole distruggere il mondo
-Il pozzo e tutti i suoi oggetti
-Equipaggiamento fantastico
-Atmosfera da Dio
-Bel sonoro

Contro:
-Finisce
-Varietà di ambientazioni limitata

LudicamenteSam

LudicamenteSam ha scritto una recensione su Fallout: New Vegas

Cover Fallout: New Vegas per PC

Lo spin-off di Obsidian è stato, all'epoca, indubbiamente un buon modo di illudere l'attesa nei confronti di Fallout 4.
Tornano infatti le meccaniche apprese nel terzo capitolo, con qualche modifica e aggiunta, e la Zona Contaminata, questa volta del Mojave. Seppur meno affascinante del 3 a causa di una mappa ed eventi meno elaborati, New Vegas, ha comunque il merito di risultare gradevole da giocare. Gli stimoli per approfondire il mondo di gioco non mancheranno di certo.

7.8

Voto assegnato da LudicamenteSam
Media utenti: 8.7 · Recensioni della critica: 8.7

KimiKagu

KimiKagu ha scritto una recensione su Fallout: New Vegas

Cover Fallout: New Vegas per PC

Meglio ma non Meglissimo (?)

Dopo le mirabolanti avventure del coraggioso viaggiatore del vault 101 nella zona contaminata della capitale, ho vissuto anche le vicende del galoppino di New Vegas tornato dalla tomba.
Ho gradito molto di più la trama della storia principale rispetto a Fallout 3, anche se mi sono divertito a disegnare un personaggio bruttissimo esteticamente.
Moralmente invece ho cercato di fare sempre la cosa giusta, diventando un eroe acclamato presso quasi tutte le fazioni (esclusi i Powder Gangers e la Legone nella seconda parte della mia run).
Esatto, le fazioni. Sebbene io abbia gradito questa nuova feature, possiede alcuni limiti che ne rovinano l'iniziale entusiasmo: una reputazione positiva può guastarsi con relativa facilità, mentre una negativa non può essere ribaltata, in quanto non puoi accettare più quest da questa fazione già dalla condizione "Evitato". Iniziano a spararti addosso e niente, non puoi che finire col diventare il cattivo.
I travestimenti sono fantastici, ma se ti avvicini troppo ti riconoscono, ma la trovo comunque una buona arma "stealth" per avvicinarti al nemico e magari depredarlo senza destare sospetti.
Ho giocato il gioco alla massima difficoltà, ingolosito dall'avviso di gioco che diceva che avrei ottenuto una grande ricompensa se ci fossi riuscito, ma forse ho compromesso la cosa utilizzando un comando da consolle in una situazione disperata e ci sono rimasto malissimo.
Il fatto di poter continuare a giocare dopo il finale rappresenta un passo avanti rispetto al predecessore, e l'ambientazione è meno confusionaria e facilita l'esplorazione.
Apprezzata l'abilità che ti permette di visualizzare tutte le icone sulla mappa, cosi ho potuto visitare tutti i luoghi a disposizione.
Ho odiato il fatto che non puoi andare oltre il livello 30. Sono arrivato a un punto in cui le mie abilità non mi bastavano neanche con l'utilizzo delle riviste (utilissime, tra l'altro) e quindi ho dovuto inventarmi qualcosa.
Nel complesso quindi meglio di Fallout 3? Si.
Ora attendo i prossimi saldi per il 4, che cercherò di comprare season pass perchè ho notato la differenza nel non averlo nel 3 e in NW.
Dalla zona contaminata del Mojave è tutto, a presto.

Loredren

che bello passare un pomeriggio ad installare Mod :D

MyReviews.it

Fallout: New Vegas sarà il prossimo titolo retrocompatibile su Xbox One?

Fallout: New Vegas sarà il prossimo titolo retrocompatibile su Xbox One? MyReviews.it È ormai consuetudine di Microsoft portare nuovi giochi retrocompatibili su Xbox One e questa volta pare si tratti .. · Leggi tutto l'articolo

Non ci sono interventi da mostrare.