Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Sviluppato da Freebird Games, Finding Paradise è un gioco d'avventura uscito il 14 dicembre 2017 per PC Windows · Link: store.steampowered.com

La dottoressa Rosalene e il Dr. Watts hanno un lavoro particolare: danno alla gente un'altra possibilità di vivere fin dall'inizio... ma solo nella testa dei loro pazienti.

A causa della gravità dell'operazione, la nuova vita diventa l'ultima cosa che i pazienti ricordano prima di tirare l'ultimo respiro. Quindi, l'operazione viene eseguita solo sulle persone che sono sul loro letto di morte, per fare in modo che realizzino ciò che desideravano fare in vita ma non fecero.

Finding Paradise è il secondo episodio completo della serie di To the Moon. Segue la vita dei due dottori e del loro nuovo paziente, Colin, mentre tentano di svelare una vita che è spaccata nel mezzo e soddisfare un desiderio che sembra essere contraddittorio per natura.

9.2

Recensioni

3 utenti

IlvostroCaroArdy

IlvostroCaroArdy ha scritto una recensione su Finding Paradise

Cover Finding Paradise per PC

Il seguito che mi aspettavo

Se To the moon è stato un fulmine a ciel sereno , e A bird story un gioco passabile , l'atteso Finding paradise è un altro tonfo al cuore .
Kao Gao dirige sapientemente un'altra storia dove vestiremo i panni dei due tecnici di questa società che esprime i desideri delle persone sul punto di morte , entrando nei loro più recondi pensieri e ricordi .
Lo fa con grande maestria , dialoghi fantastici , dove spesso il tono drammatico viene smorzato da battute umoristiche , anche molto a sfondo nerd , e personaggi ben scritti .
Se To the moon , offriva una trama la cui struttura sapevamo già dove andasse a parare , in questo videogioco tutto è molto meno evidente , e per nulla scontato . Tra l'altro si è voluto dare un tono più alto alla longevità del titolo ,visto che dura qualcosa in più alle solite tre ore .
Rimane il fatto però che la grafica in rpg maker è la stessa , ma soprattuto il gioco è un insieme di dialoghi . Chi pensa ancora di trovarsi con un prodotto da gameplay vario e maturo , rimarra deluso .
Musiche belle , non quanto ascoltato in passato , ma che si mantengono in scia con l emozionante racconto .
In conclusione ricordate , che non è un vero videogame , ma più un esperienza di vita .

9

Voto assegnato da IlvostroCaroArdy
Media utenti: 9.2 · Recensioni della critica: 8.1

Fablink182

Fablink182 ha scritto una recensione su Finding Paradise

Cover Finding Paradise per PC

Rimpianti

Premetto che non è per niente facile parlare di un’esperienza videoludica così incredibile, un sali e scendi di emozioni fino ad arrivare ad una fine che ti ammazza il respiro, ma andiamo in ordine.
Tu sei sia Neil che Eva, due dottori che si occupano di entrare nel cervello delle persone e di modificargli i ricordi in modo che questi possano non rimpiangere niente dalla vita, insomma fanno vivere dei propri e veri sogni.
Questo paziente in particolare però darà non pochi problemi.
Finding Paradise è il Sequel di To The Moon, altro titolo in cui i protagonisti sono sempre gli stessi ma ovviamente con pazienti diversi.
Gli sviluppatori saranno riusciti a replicare il successo del precedente titolo? Scopriamolo assieme.

Semplice ma essenziale

Il Gameplay di questo Finding Paradise è sostanzialmente lo stesso di To The Moon, praticamente abbiamo la visuale dall’alto con i personaggi stile pixel.
Ci sono le freccette direzionali che vengono usate per muovere il personaggio e il tasto Enter per interagire con le persone e le cose.
Neil e Eva vagano nel ricordo e per sbloccare quello successivo devono trovare tutti i collegamenti, quindi ogni ricordo ha un preciso oggetto che fa da ponte.
A differenza del precedente capitolo abbiamo qualche Mini Boss ma che non vi faranno preoccupare più di tanto per la difficoltà ma ovviamente il gioco non si basa su questo quindi va bene così.

Musiche da oscar

Presente quando una canzone ti fa venire la pelle d’oca? Ecco, questa è la Soundtrack totale di Finding Paradise, soprattutto nei momenti importanti.
I compositori hanno fatto un lavoro incredibile, anche perché in giochi come questi l’esperienza uditiva è molto importante per far entrare il giocatore nel mondo di gioco.

Rimpianti

Ecco, ampliamo il discorso fatto in precedenza sulla trama.
La storia di questo titolo è molto semplice ma anche tanto significativa.
Eva e Neil si trovano davanti un paziente complicato che fa capire in codice quale è il suo rimpianto, tanto che i nostri protagonisti non capiranno subito.
Più che un rimpianto si tratta di un ultimo desiderio che ha e vi assicuro che questo vi farà piangere a dirotto.
Da piccolo Colin (Il paziente) era solo ma un giorno incontrò la ragazza che gli avrebbe cambiato la vita, questa si chiamava Faye.
Ma un giorno dovette sparire per motivi di trama che non vi posso dire e Colin incontra Sofia (Sua moglie) e vivono la vita insieme fino alla fine.
Ecco, tutto potrebbe essere semplice fino a qua ma mai farsi illudere da questi geniali sviluppatori che sono riusciti a mettere dei colpi di scena veramente ben fatti e da rimanere a bocca aperta.
Il gioco ci fa vivere appieno la solitudine di Colin e il suo dover sognare per sopravvivere in un mondo che lo distrugge.
Tratta temi che sembrano banali, ma li tratta in un modo raffinato, tanto da far venire le lacrime agli occhi, soprattutto verso il finale.

Il confronto

Reputo To The Moon leggermente migliori di Finding Paradise solamente per alcune cose che magari non ci stanno proprio benissimo.
A livello di storia siamo sempre a eccellenti livelli qualitativi.
Noi della redazione possiamo dire con certezza che questo secondo capitolo ha mantenuto le premesse iniziali e che anzi, siamo molto ansiosi di vedere il terzo capitolo come si comporterà (lo annunciano nel finale).

Gamesquare.it

Disponibile la traduzione italiana di Finding Paradise

Un gruppo di appassionati ha pubblicato su Steam la traduzione di Finding Paradise, l'ultimo piccolo capolavoro di Kan Gao · Leggi tutto l'articolo

Non ci sono interventi da mostrare.