Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Sviluppato e prodotto da Konami, Pro Evolution Soccer 2013 (PES 2013) è un gioco di calcio uscito il 21 settembre 2012 per PC Windows.

·

"Un po' alla volta, anno dopo anno dall'impatto devastante con l'attuale generazione di console, Konami è finalmente riuscita a mettere insieme i pezzi e creare un Pro Evolution Soccer con una propria identità precisa per quanto riguarda il gameplay. Lo ha fatto portando avanti l'idea di mescolare assieme elementi di gameplay simulativi in cui vengono esaltati il sistema manuale dei passaggi e dei tiri, la fisicità dei giocatori e un ritmo bilanciato dove anche l'intelligenza artificiale appare più credibile, con altri decisamente più immediati, in uno strano mix che restituisce in parte al pubblico di appassionati un titolo calcistico più ragionato e meno arcade. Permangono però alcuni difetti derivati direttamente da questo mix (i binari rimanenti "stonano" ad esempio), il che in aggiunta al fatto che il titolo arranca ancora in termini di licenze (la premier league!), di aggiornamento completo delle rose e di un online non al pari della concorrenza, fanno apparire Pro Evolution Soccer 2013 come un titolo di "transizione". Che ad ogni modo grazie al suo gameplay rappresenta sicuramente una degna e appassionante alternativa calcistica da prendere in considerazione." da Multiplayer.it

6

Recensioni

3 utenti

Dagumi
Cover Pro Evolution Soccer 2013 (PES 2013) per PC

Dopo tanto tempo passato giocando PES quest'anno, sento di dargli un giudizio. Premessa: io gioco a PES (o Winning Eleven asd ) da quando avevo la PS1, però questo ultimo capitolo va giudicato senza fare paragoni. I (pochi) pregi che ha sono il menù facile da comprendere, le licenze UEFA, le formazioni gestibili rapidamente e i volti dei giocatori. Poi c'è da discutere su ogni altro aspetto. Gameplay macchinoso, i giocatori sono robottini che si muovono su binari, è inutile negarlo: passaggio filtrante alto, un giocatore passa la difesa e raccoglie il pallone allungando la palla con un movimento geometrico precisissimo; infatti se disegniamo una retta considerando la posizione della palla e del giocatore, sarebbe sempre perpendicolare alla porta. Le altre posizioni tra palla e giocatore in altre occasioni sono sempre le stesse, tipo 8 direzioni e da un gioco di calcio io pretendo che ci sia molta più causualità come la distanza variabile tra portatore di palla e pallone, lo stop che non può essere preciso e tanti altri fattori e non centra nulla il fatto che PES non punti alla simulazione, perché una cosa del genere va sì bene se è un arcade completo, e il fatto che i passaggi e i tiri non sono di certo arcade fa pensare molto. Seconda cosa: il rendimento dei giocatori dipende solo dalle "freccette" che indicano la loro condizione. In pratica, se la freccetta è rivolta verso su, il giocatore gioca bene tutta la partita, se è rivolta verso giù, è l'opposto. Come è possibile? Va bene che una partita la decide la bravura del giocatore (anche se sia su PES che su FIFA le partite a volte prendono strane pieghe), però qualunque giocatore può vivere i suoi momenti sì e i suoi momenti no durante una partita, magari può "assopirsi" durante il primo tempo e svegliarsi poi nel secondo; ma influenzare così il rendimento e ridurlo a 5 freccette non mi va bene.
Ho giocato molto tempo alla Master League e alla fine sono tante partite messe su un calendario e si pompa solo la formazione, nulla di che. La modalità "Diventa un Mito" è ingiocabile invece. Ma c'è una cosa che non ho capito: i campionati e i tornei, come modalità, perché non ci sono? Io mi divertivo a fare un campionato con le squadre più forti d'Europa. Bah.
Telecronaca discreta, l'assenza di Altafini giova eccome.
Ci sono tanti altri dettagli di cui parlare ma allungherei troppo il discorso; queste sono le cose principali che vedo nel gioco.

Cyberludus - Next-gen Entertainment

La seconda recensione di oggi tratta uno dei giochi più amati/odiati dell'anno, da cultori del calcio, profani e detrattori. Pro Evolution Soccer 2013 è stato provato e le sue prestazioni in campo sono state valutate dal nostro prode Mikhail! :D

MrCrescendolls

Far pagare quasi 70 euro per un prodotto incompleto e per niente rifinito è scandaloso. E' facile battere la concorrenza sul tempo. I risultati però si vedono.

.Antonio
Cover Pro Evolution Soccer 2013 (PES 2013) per PC

un gioco che mi delude sotto tutti i punti di vista....l'unico lato positivo è che ha la licenza dell'europa league e della champions,ma questo non lo salva da un 3 che dò perchè....konami è riuscita a peggiorare un gioco che nel 2006 era perfetto.....ERA il migliore...mi dispiace dirlo ma questo è il secondo-terzo anno di fila che sento che c'è una concorrenza tra pes e dove?fifa stravince su pes solo tramite la demo!...e questo un pò mi dispiace....non c'è più la lotta pes-fifa....almeno per ora

POLY

Annunciata la seconda demo per PES 2013

Dal 28 Agosto su Xbox 360, poi su PlayStation 3 e PC · Leggi tutto l'articolo

PaZuZu
Cover Pro Evolution Soccer 2013 (PES 2013) per PC

Appena provata la demo su pc, mi ha colpito molto come gioco, la grafica bene o male è sempre la stessa apparte qualche volto fatto meglio, ma la giocabilità è decisamente migliore rispetto a pes 2012, con una giocabilità così potrebbe veramente tornare (quasi) ai livelli di fifa, vedremo poi come sarà la demo di fifa 13, però per ora questa demo mi ha davvero colpito e lo sto preferendo a fifa, l'unica cosa che ha in più fifa sono il maggior numero di campionati!!

MrCrescendolls
Cover Pro Evolution Soccer 2013 (PES 2013) per PC

"Non c'è niente di umano in tutto questo". La frase mi è risuonata in testa più e più volte mentre mi sforzavo di comprendere come può un gioco tale essere stato prodotto nel 2012.
La frase risuonava più spesso quando mi soffermavo a guardare le animazioni di ogni singolo giocatore. "Non c'è niente di umano in tutto questo". Una sgroppata lungo l'out sinistro con Giaccherini mi ha causato un brivido lungo tutta la schiena. Non era eccitazione. Era disgusto, ribrezzo, odio.
Italia - Germania sulla carta. Nazionale Robocop - Rappresentativa Megazord alla realtà dei fatti.
La serie PES è morta. Anche per il 2013 Fifa sancirà la morte cerebrale di questo brand. Nessuno sforzo creativo, nessuna voglia di migliorare un prodotto morente. Questo è il risultato. "Non c'è nulla di umano in tutto questo".

Non ci sono interventi da mostrare.