Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Sviluppato da Gray Matter Interactive Studios e prodotto da Activision, Return to Castle Wolfenstein è uno sparatutto in 1a persona uscito il 30 novembre 2001 per PC Windows · Pegi 18+

·
8.7

Recensioni

13 utenti

Neve Valkoinen

Quando scopri che la id software ha sviluppato solo il primo Wolfenstein e non Return to Castle :( :( :(

AerodinamicoKiller

sta a 2 e 50, aspetto ancora o colgo l'occasione?

Fiveomega
Cover Return to Castle Wolfenstein per PC

Finito nuovamente dopo anni, in occasione dell'uscita di The New Order, non ha perso minimamente il suo smalto. Return to Castle Wolfenstein ha il compito di riportare negli anni 2000 uno dei titoli che hanno dato vita al genere FPS, l'allora Wolfenstein 3D.
A differenza di quest'ultimo, RTCW si presenta con un gameplay notevolmente più lento, ma tutto va a favore di un'ambientazione più curata e un level design impeccabile, dove quasi ogni mappa contiene zone segrete ben nascoste e tesori da recuperare, proprio come nel vecchio Wolf3D.
La narrazione scorre fluida e ci porterà da un contesto bellico credibile, fino ad un'incredibile svolta degli eventi a partire da metà gioco. Questa seconda parte, che contribuisce anche ad innalzare il livello di sfida (sarà bene salvare più spesso), fa leva su tutti i misteri che hanno avvolto il regime nazista, cioè l'interesse per scienze fisiche e occulte.
Essendo uno sparatutto vecchia scuola avremo a disposizione un nutrito arsenale che ripropone sia armi d'epoca, sia armi più "atipiche", ma sempre ben contestualizzate con l'ambientazione. La mole di armi non sarà una semplice "riserva di munizioni", ma permetterà di affrontare ogni nemico al meglio, visto che non tutte le armi saranno adatte a determinati nemici.
RTCW introduce anche una certa componente stealth che sarà obbligatoria in un paio di livelli, i quali risulteranno si più lenti, ma anche perfettamente disegnati per adattarsi a tale variazione di gameplay.
Degno successore di Wolfenstein 3D e portatore sano del marchio Wolfenstein, Return to Castle è sicuramente una tappa obbligata per chi vuole giocare la saga.

PS:
Piccola nota tecnica. Nei sistemi moderni si potrebbe incorrere in un pesante frame drop quando si orienta la visuale in una particolare direzione. Per ovviate a tale problema basterà rinominare il file "WolfSP.exe" in "Quake3.exe". So che può sembrare bizzarro, ma per me ha funzionato.

9

Voto assegnato da Fiveomega
Media utenti: 8.7 · Recensioni della critica: 9

Non ci sono interventi da mostrare.