Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Sviluppato da Crystal Dynamics e prodotto da Square-Enix, Tomb Raider è un gioco d'azione e avventura uscito il 5 marzo 2013 per PC Windows · Pegi 18+

·

"Tomb Raider è senza troppi giri di parole una delle esperienze videoludiche più convincenti e coinvolgenti di questa generazione. E' un adventure puro che non dimentica i fasti platform del passato, e che sfrutta level design ed evoluzione della protagonista per rinnovarsi costantemente. Ogni fase di questa nuova avventura sa regalare, a modo suo, sensazioni ed emozioni impagabili. Al centro di tutto c'è lei, l'icona femminile per eccellenza nell'immaginario videoludico. Inutile dire che la caratterizzazione ed il carisma di Lara Croft aggiungo alla produzione un qualcosa che molti altri titoli non possono vantare, grazie alla presenza di una protagonista finalmente più “personaggio” che “sex symbol”. Un comparto tecnico con piccole incertezze ed un paio di inciampi a livello ludico macchiano in maniera irrisoria un curriculum oltremodo eccellente, che mostra tutte le caratteristiche di un titolo assolutamente imperdibile." da Everyeye.it

8.5

Recensioni

91 utenti

Gamesvillage.it · RSS

Tomb Raider: l'attesa pellicola si mostra ufficialmente nel primo trailer

Dopo aver mostrato precedentemente il poster, nella giornata odierna, Warner Bros. ha ufficialmente rilasciato anche il primo trailer di Tomb Raider: attesa reboot cinematografico alla serie di film c .. · Leggi tutto l'articolo

Oldboy X

Oldboy X ha scritto una recensione su Tomb Raider

Cover Tomb Raider per PC

Confesso che l'idea di un reboot di Tomb Raider non mi aveva convinto appieno inizialmente. Quel che si percepisce in questi casi è il solito timore di andare a snaturare eccessivamente l'opera originale.
Ed è inutile prendersi in giro, perchè questo prodotto sviluppato dalla Square Enix ha poco o nulla rispetto ai capitoli che hanno tenuto compagnia ai videogiocatori nella seconda metà degli anni '90.
Una volta stabilito che questo Tomb Raider NON è propriamente un Tomb Raider, si può però affermare che si tratta comunque di un gioco dotato di alcuni aspetti positivi, nonchè piacevole da giocare a conti fatti.
In buona sostanza, questo titolo alterna delle ricche fasi di esplorazione della mappa di gioco ad altre in cui si andranno a giocare delle sequenze di pura azione. Con l'espressione "pura azione" intendo sequenze in cui il personaggio di Lara va ad assumere con scioltezza delle fattezze a metà tra un Indiana Jones e un John Rambo. Nel primo caso, perché a farla da padrone saranno rocambolesche corse e salti da compiere, condite magari da agenti atmosferici avversi, inseguimenti, esplosioni e via dicendo. Nel secondo caso, invece, perché Lara è sì presentata in una versione più "giovane ed inesperta" rispetto a quella classica, ma queste mancanze non le impediranno di lasciarsi una disumana scia di cadaveri nemici dietro di sè.
Strutturalmente il titolo è un free-roaming dove, oltre a seguire la campagna principale, il giocatore avrà la possibilità di esplorare la sconfinata isola sulla quale l'archeologa ed il suo team hanno fatto naufragio. Mancano delle vere e proprie quest secondarie nel gioco, ma il modo di tenersi impegnati al di fuori dell'avventura primaria non manca comunque, grazie alla possibilità di esplorare le numerose tombe nascoste (con dei discreti enigmi da risolvere per poter trafugare i tesori al loro interno), di cercare manufatti e documenti, e persino di andare a caccia di animali selvatici.
Graficamente il gioco è un belvedere e si lascia apprezzare facilmente dal punto di vista visivo. Molte parti di gioco raggiungono livelli degni di una pellicola cinematografica.
Oltre a tutto questo, Tomb Raider presenta anche una modalità multiplayer che, pur non essendo nulla di particolarmente incisivo e originale rispetto ad altri titoli sul mercato, fornisce comunque un di più per provare ad allargare l'esperienza finale del giocatore. Esperienza comunque già soddisfacente se analizzata in termini di longevità, grazie ad una campagna che porterà via almeno una dozzina d'ore di tempo.
Non tutto però è rose e fiori. Il titolo Square Enix, ad esempio, non convince appieno per quanto riguarda la narrativa e non si mette particolarmente in risalto per sceneggiatura, per dialoghi o per profondità introspettiva dei personaggi.
Altro difetto abbastanza rilevante è dato dalla scarsa IA dei nemici. Nelle sezioni più concitate, in cui bisognerà usare bocche da fuoco (o il più spartano arco da caccia) non si avranno mai realmente delle grane, e sarà quasi naturale spazzare via chiunque si andrà a mettere tra il giocatore e il suo obiettivo.
Nonostante questi aspetti poco lieti, si può parlare alla fine dei conti di un gioco comunque prudentemente consigliato. Il compromesso necessario per potersi godere tale esperienza è quello di non pretendere un prodotto eccessivamente fedele ai suoi capitoli storici, di aspettarsi una narrativa elaborata e appagante o di chiedere un grado di sfida più o meno ricercato. Se si sarà disposti a chiudere un occhio su tutto questo, Tomb Raider restituirà per certo una buona dose di divertimento.

PlayStation Bit

Shadow of the Tomb Raider: leak su ambientazione e nuove armi

Nonostante Shadow of the Tomb Raider non sia stato ancora ufficializzato, in rete cominciano a trapelare già i primi rumor. Dopo essere venuti a conoscenza del possibile periodo di uscita del gioco, .. · Leggi tutto l'articolo

Eurogamer.it · RSS

Shadow of The Tomb Raider nel 2018? Secondo un rumor è possibile

Stando a quanto riporta l'ultimo numero di OPM UK (via PSU), Shadow of the Tomb Raider potrebbe vedere la luce entro i primi mesi del 2018. Il gioco, che ancora non è stato ufficialmente annunciato, .. · Leggi tutto l'articolo

Non ci sono interventi da mostrare.