Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Sviluppato da Crystal Dynamics e prodotto da Square Enix, Feral Interactive (Mac), Feral Interactive (Linux), Tomb Raider è un gioco d'azione e avventura uscito il 4 marzo 2013 per PC Windows · Pegi 18+ · Link: store.steampowered.com

·

Armata solo del suo istinto di sopravvivenza, Lara è riuscita ad approdare sulle misteriose coste di Linux.

Tomb Raider esplora le cupe e avventurose origini di Lara Croft e la sua trasformazione da giovane donna timorosa a scaltra sopravvissuta. Armata solo del suo istinto naturale e della capacità di spingersi oltre i limiti della sopportazione umana, Lara deve combattere per svelare il passato oscuro di un'isola dimenticata e sfuggire alla sua morsa inesorabile. Scarica il trailer di Turning Point per rivivere gli inizi della sua epica avventura.

CARATTERISTICHE:

Un punto di svolta: Vivi l'intensa storia delle origini di Lara Croft e assisti alla sua trasformazione da giovane donna a scaltra sopravvissuta.

Una nuova esperienza: Esplora un'isola misteriosa, piena di puzzle ambientali, combattimenti coinvolgenti e antiche tombe da scoprire.

Combatti per la vita: Raccogli materiali, ottieni esperienza e potenzia le armi di Lara per sopravvivere agli ostili abitanti dell'isola.

Sopravvivi come un team: Gioca una varietà di modalità multiplayer nei panni dei compagni di Lara o degli sciacalli di Yamatai.

8.5

Recensioni

94 utenti

Cionsa

Cionsa ha scritto una recensione su Tomb Raider

Cover Tomb Raider per PC

Pur non essendo il mio genere preferito (anzi, di action game ne ho giocati davvero pochi, se non un paio di Uncharted), devo ammettere che questo reboot di Tomb Raider mi è piaciuto parecchio. Non avendo giocato i titoli più vecchi della serie e quindi non sapendo le differenze tra la vecchia e la nuova Lara, non posso esprimere pareri particolarmente approfonditi, però nel complesso mi ha divertito ed intrattenuto per bene, con una storia non troppo complessa ma che si fa seguire. Se devo trovare un grosso difetto è la caratterizzazione dei personaggi: odiati tutti, dal primo all'ultimo (si salva forse Mathias, ma trattandosi di impressioni a caldo devo ancora capirlo per bene asd).

In generale, posso dire: niente male. sisi

gamerpersempre

gamerpersempre ha scritto una recensione su Tomb Raider

Cover Tomb Raider per PC

Bel gioco!

È stata una bella avventura questa che mi ha preso molto, lunga al punto giusto, ben strutturata anche se poi alla fin fine non è una trama eccezionale ma è tipica del genere Tomb Raider. Gli sviluppatori sono tornati a creare livelli più articolati rispetto agli ultimi Tomb Raider, ad eccezione per Underworld dove anche lì si è un po' tornati alle origini nella strutturazione dei livelli. Il gameplay è ottimo, bella grafica, bella anche l'idea, secondo me, di iniziare una nuova saga con una Lara Croft alle prime armi perché io, ma sicuramente molti altri fans, mi sono sempre chiesta come sono stati gli inizi di questa avventuriera, come ha imparato ad essere cosi tosta, saccente e determinata, ed ecco qua, abbiamo capito come è stato anche se a vederla, ma soprattutto sentirla così lagnosa mi dava fastidio, ma è giusto così se si vuole ripercorrere la sua carriera, e allora alla prossima con Rise The Tomb Raider sperando che abbia imparato a sopportare di più i disagi, nel frattempo gli assegno un bel voto perché per me è stata, di nuovo, una bella avventura con la mia eroina preferita.😉

9

Voto assegnato da gamerpersempre
Media utenti: 8.5 · Recensioni della critica: 8.8

Oldboy

Oldboy ha scritto una recensione su Tomb Raider

Cover Tomb Raider per PC

Confesso che l'idea di un reboot di Tomb Raider non mi aveva convinto appieno inizialmente. Quel che si percepisce in questi casi è il solito timore di andare a snaturare eccessivamente l'opera originale.
Ed è inutile prendersi in giro, perchè questo prodotto sviluppato dalla Square Enix ha poco o nulla rispetto ai capitoli che hanno tenuto compagnia ai videogiocatori nella seconda metà degli anni '90.
Una volta stabilito che questo Tomb Raider NON è propriamente un Tomb Raider, si può però affermare che si tratta comunque di un gioco dotato di alcuni aspetti positivi, nonchè piacevole da giocare a conti fatti.
In buona sostanza, questo titolo alterna delle ricche fasi di esplorazione della mappa di gioco ad altre in cui si andranno a giocare delle sequenze di pura azione. Con l'espressione "pura azione" intendo sequenze in cui il personaggio di Lara va ad assumere con scioltezza delle fattezze a metà tra un Indiana Jones e un John Rambo. Nel primo caso, perché a farla da padrone saranno rocambolesche corse e salti da compiere, condite magari da agenti atmosferici avversi, inseguimenti, esplosioni e via dicendo. Nel secondo caso, invece, perché Lara è sì presentata in una versione più "giovane ed inesperta" rispetto a quella classica, ma queste mancanze non le impediranno di lasciarsi una disumana scia di cadaveri nemici dietro di sè.
Strutturalmente il titolo è un free-roaming dove, oltre a seguire la campagna principale, il giocatore avrà la possibilità di esplorare la sconfinata isola sulla quale l'archeologa ed il suo team hanno fatto naufragio. Mancano delle vere e proprie quest secondarie nel gioco, ma il modo di tenersi impegnati al di fuori dell'avventura primaria non manca comunque, grazie alla possibilità di esplorare le numerose tombe nascoste (con dei discreti enigmi da risolvere per poter trafugare i tesori al loro interno), di cercare manufatti e documenti, e persino di andare a caccia di animali selvatici.
Graficamente il gioco è un belvedere e si lascia apprezzare facilmente dal punto di vista visivo. Molte parti di gioco raggiungono livelli degni di una pellicola cinematografica.
Oltre a tutto questo, Tomb Raider presenta anche una modalità multiplayer che, pur non essendo nulla di particolarmente incisivo e originale rispetto ad altri titoli sul mercato, fornisce comunque un di più per provare ad allargare l'esperienza finale del giocatore. Esperienza comunque già soddisfacente se analizzata in termini di longevità, grazie ad una campagna che porterà via almeno una dozzina d'ore di tempo.
Non tutto però è rose e fiori. Il titolo Square Enix, ad esempio, non convince appieno per quanto riguarda la narrativa e non si mette particolarmente in risalto per sceneggiatura, per dialoghi o per profondità introspettiva dei personaggi.
Altro difetto abbastanza rilevante è dato dalla scarsa IA dei nemici. Nelle sezioni più concitate, in cui bisognerà usare bocche da fuoco (o il più spartano arco da caccia) non si avranno mai realmente delle grane, e sarà quasi naturale spazzare via chiunque si andrà a mettere tra il giocatore e il suo obiettivo.
Nonostante questi aspetti poco lieti, si può parlare alla fine dei conti di un gioco comunque prudentemente consigliato. Il compromesso necessario per potersi godere tale esperienza è quello di non pretendere un prodotto eccessivamente fedele ai suoi capitoli storici, di aspettarsi una narrativa elaborata e appagante o di chiedere un grado di sfida più o meno ricercato. Se si sarà disposti a chiudere un occhio su tutto questo, Tomb Raider restituirà per certo una buona dose di divertimento.

Non ci sono interventi da mostrare.