Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.
Cover Umineko no Naku Koro ni

Umineko no Naku Koro ni PC

Sviluppato da 07th Expansion, Umineko no Naku Koro ni è un gioco d'avventura uscito il 17 agosto 2007 per PC Windows.

9.5

Recensioni

4 utenti

Recensioni

9.5

Media dei voti
4 recensioni degli utenti

Shiki

Shiki ha scritto una recensione su Umineko no Naku Koro ni

Cover Umineko no Naku Koro ni per PC

"Without love, it cannot be seen."

"Per me, una storia dovrebbe essere come le montagne russe. Vale a dire che prima di scrivere una scena davvero crudele, devo sollevare il morale della gente, ad esempio con una scena divertente.Prima di scrivere una scena di disperazione pura, dobbiamo passare attraverso scene di speranza. Ed effettivamente, quando scrivo, tutto ciò mi diverte molto."

Umineko No Naku Koro Ni (Umineko: When They Cry per noi occidentali) è una visual novel scritta da Ryukishi07, seconda opera della serie "When They Cry" ed a mio parere quella più ambiziosa in termini narrativi, ci troviamo dinanzi un Ryukishi all'apice del suo estro creativo e narrativo.Ci tengo a precisare che questa sarà una riflessione su tutta l'opera e quindi anche sulla sua seconda parte "Chiru", quella che in fin dei conti va a chiudere tutta la storia.

La storia ruota attorno alla ricca e potente famiglia Ushiromiya, a causa dell'incerto stato di salute del capofamiglia Kinzo tutti i suoi figli decidono di tenere una conferenza nella sua lussuosa villa situata nell'isola di Rokkenjima per decidere la spartizione dell'eredità prima della sua morte.A loro malgrado un tifone inizierà ad abbattersi sull'isola e saranno costretti a rimanere bloccati ed aspettare due giorni all'interno dell'abitazione.Come se non bastasse verrà rinvenuta una lettera scritta della strega dorata Beatrice, che si proclamerà come l'alchimista di Kinzo, e che comunicherà a tutti i presenti l'avvio di uno spaventoso gioco: tutti gli ospiti dovranno risolvere l'epigrafe posta in basso al suo autoritratto nel salone altrimenti lei inizierà ad uccidere tutte le persone presenti nei modi più misteriosi e contorti.Chi riuscirà a risolvere il testo avrà non solo tutta l'eredità di Kinzo ma anche il suo oro che si vocifera abbia tenuto nascosto per anni.

Questa è solo una parte infinitamente piccola dell'opera, l'autore è riuscito nell'impresa magistrale di gestire un racconto da 140 ore circa senza mai cadere nel banale, stupendo continuamente il lettore con rivelazioni e colpi di scena piazzati coerentemente.Ryukishi fonde fantasia e realtà dando vita a uno dei racconti più belli, toccanti e complessi di sempre.Un altro punto di forza sono senza dubbio i personaggi: tutta la famiglia Ushiromiya è caratterizzata in maniera impeccabile, ora dopo ora si andrà a delineare un forte profilo psicologico di ognuno di essi, conosceremo la loro personalità e i loro problemi oltre che alla relazione interpersonale che c'è tra i vari membri.Un altra cosa che ho adorato è il mood, i primi quattro archi oscillano tra il mistery/thriller e l'horror e credetemi se vi dico che avrete paura anche a girare pagina per quanto mette ansia in molte fasi, non si serve di jumpscare da due soldi ma solo di pura maestria nella scrittura e gestione delle scene.C'è un però, purtroppo la componente horror che c'è nei primi quattro archi cala drasticamente nei successivi e un po' mi è dispiaciuto, però il resto rimane sempre a livelli altissimi anzi forse direi anche di più.Da non dimenticare poi le varie tematiche che verranno trattate all'interno della storia: l'amore in tutte le sue forme, disturbo della personalità, sessismo, la famiglia e le responsabilità che comporta (intere parti sono proprio pensate per approfondire il rapporto familiare e le problematiche che ne conseguono).Assolutamente meritevole è il doppiaggio, tutte le voci sono azzeccate e con la giusta enfasi a seconda della scena, con alcuni picchi che mi hanno veramente stupito.

Stilisticamente parlando Umineko è una gioia per gli occhi e riesce sicuramente a distinguersi dalla massa, occidente e oriente vengono uniti insieme creando qualcosa di unico.La villa Ushiromiya è sullo stile gotico mentre il vestiario e i nomi di quasi tutti i personaggi sono occidentali, la follia e lo storytelling invece è quella di un giapponese.Da lodare anche i background del remake a cura di Alchemist, colorati e incredibilmente dettagliati.Altra cosa che ho apprezzato dell'estetica è il character design (eccetto rari scivoloni fanservice), i già citati abiti in stile occidentale li ho adorati.

Sulla OST c'è solo da inchinarsi e rimanere estasiati, non esagero definendola "perfetta".Oltre 190 brani composti da persone diverse (principalmente da ZTS, Dai e Xaki), tutto ciò da una notevole varietà di stile degli arrangiamenti.ZTS ci delizia e ci gasa con brani che mischiano elettronica e orchestrale, Dai ci commuove con il suo piano e i suoi pezzi cantati mentre Xaki ci da il colpo di grazia, soprattutto nella seconda parte dell'opera dove spicca prepotentemente.Non ci sono altre parole per descrivere la OST, bisogna solo sentirla, stare in silenzio e godere.

Cosa posso dire in definitiva, mi rendo conto di aver detto poco sulla trama ma voglio che ve la godiate al 100% sapendo solo l'essenziale, non avete idea degli sviluppi e dei colpi di scena che Ryukishi ha in serbo per voi.Mi avvalgo della certezza di Lady Lambdadelta per dire un ultima cosa: Umineko è un capolavoro!
https://www.youtube.com/watch?v=gXv-h5WI …

9.5

Voto assegnato da Shiki
Media utenti: 9.5

DovahGhost

DovahGhost ha scritto una recensione su Umineko no Naku Koro ni

Cover Umineko no Naku Koro ni per PC

"Quando i gabbiani cantano" è la seconda opera maggiore di Ryukishi07, l'uomo che quando voi piangete lui ride, che quando voi disperate lui gioisce, che quando........insomma, s'è capito.

Quest'opera, una Sound Novel, è più o meno il diretto seguito di Higurashi, con cui condivide non solo alcuni personaggi, ma anche il genere giallo-horror e la struttura: 4 archi di domande e successivi 4 archi di risposte (più o meno); questi sono i 4 archi di domande.

La trama è abbastanza canonica per il suddetto genere: la famiglia Ushiromiya, come ogni anno, si dirige verso l'isola di Rokkenjima per presenziare all'annuale riunione tra figli, nipoti e il loro nonno, Kinzo; questa volta però sul piatto ci sarà la distribuzione dell'enorme eredità famigliare, dato che Kinzo è malato e sta morendo.
Ciò che pareva essere una semplice riunione però si trasforma nel teatro di un bagno di sangue e, da qui in poi, inizierà il classico mindfuck alla Ryu07, robe su robe su altre robe, tant'è vero che di banale nella trama c'è praticamente solo l'incipit.

Se Higurashi era un'opera che sfiorava la perfezione, Umineko è un'opera che la perfezione la raggiunge già a partire dai suoi primi 4 archi: Ryu non solo dimostra di imparare dai suoi errori di scrittore troppo prolisso e, a tratti pesante, scrivendo questa volta testi rapidi e facili da leggere e seguire, ma è proprio la Novel nella sua interezza che migliora Higurashi in tutto: personaggi, disegni, Slice of life Parts e, incredibilmente, anche nel sonoro.

E quindi, detto ciò, non posso che mettere un 10 come voto finale.

10

Voto assegnato da DovahGhost
Media utenti: 9.5

Non ci sono interventi da mostrare.