Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.
Cover Danganronpa: Trigger Happy Havoc

Sviluppato da Spike Chunsoft e prodotto da NIS America, Danganronpa: Trigger Happy Havoc è un gioco d'azione e avventura uscito il 14 febbraio 2014 per PlayStation Vita · Pegi 16+

·

La Hope's Peak Academy è frequentata solo dagli studenti più brillanti, che rappresentano la speranza per il futuro del Giappone. Ma questa speranza scompare presto, quando Makoto Naegi e i suoi compagni di classe vengono imprigionati nella scuola, isolati dal mondo esterno e soggetti ai macabri capricci di un inquietante orsetto, chiamato Monokuma. Il pupazzo spinge gli studenti uno contro l'altro, promettendogli la libertà e facendoli combattere tra loro. Il protagonista dovrà scoprire chi si nasconde dietro Monokuma e perché sono stati imprigionati nella scuola. Ma dovrà anche fare attenzione a ciò che desidera, perché a volte non c'è nulla di più letale della verità.

9.1

Recensioni

19 utenti

ARE

IMMENSI spoiler
Io sapevo che era strano
Non aveva senso
Sprecare cosí una waifu del genere
E Cry
"Yup, morta subito, ha stupito pure me"
"I fan amano il design, per questo la spammano o la cosplayano, ma come pg é inutile"
"É piú una mascotte che altro"
"Si devono essere mangiati le mani per essersi giocati un design cosí figo"
"Dai, l'anime del 3 ha parti prequel, la rivedi lí!"
E me la sono bevuta
ME LA SONO BEVUTA
DIO SE SONO UN COGLIONE
IT WAS HER
IT WAS HER ALL ALONG
E FA LE JOJOPOSE

ARE

Mi sono innamorato della VA jap di Toko

Nadig1989

Nadig1989 ha pubblicato un video riguardante Danganronpa: Trigger Happy Havoc per PS Vita

Stavo vedendo i video sul Canale youtube di Playstation e scopro che ora faranno una riedizione dei primi due Danganronpa in versione per PS4. Chissà se uscirà anche in Europa

Danganronpa 1•2 Reload - Announcement Trailer | PS4

Danganronpa 1•2 Reload brings the first two Danganronpa games to the PS4! Learn more at http://danganronpa.us/reload Get two of the best murder-mystery adventures in one! Whether y..

Kappakappa3
Cover Danganronpa: Trigger Happy Havoc per PS Vita

Pro:

- Trama ricca di colpi scena e mai noiosa
- Personaggi ben caratterizzati
- Trial adrenalici e sempre sorprendenti
- Colonna sonora originale

Contro:

- Nella versione digitale il sangue è di un fastidioso colore rosa
- La sola lingua inglese può scoraggiare parecchi giocatori

CONSIGLIATO A: Chi non sa fare a meno di storie coinvolgenti e personaggi ben scritti

SCONSIGLIATO A: Chi è alla ricerca di giochi "attivi" senza eccessivi blocchi di testo a schermo

9.5

Voto assegnato da Kappakappa3
Media utenti: 9.1 · Recensioni della critica: 8.4

Kappakappa3

Kappakappa3 ha pubblicato un video riguardante Danganronpa: Trigger Happy Havoc per PS Vita

Arrivato al sesto capitolo! Profumo di 9 nell'aria

Dangan Ronpa - DANGANRONPA (DR Version)

DANGANRONPA Original Soundtrack ダンガンロンパオリジナルサウンドトラック CD2 Track 01 - DANGANRONPA(DR Version) Composed by Masafumi Takada. DISCLAIMER: I don't own anything. All rights go to their re..

CrikkoSunderland
Cover Danganronpa: Trigger Happy Havoc per PS Vita

Se c'è un genere che ultimamente,nella mia carriera di giocatore,sto riscoprendo con grande piacere,è quello delle visual novel. Frustrato e annoiato dalla ripetitività degli sparatutto moderni e i vari giochi occidentali con cui siamo abituati a passare il tempo,ho deciso di intraprendere una delle mie prime avventure grafiche proprio con Danganronpa:Trigger Happy Havoc, titolo che già da tempo aveva attirato la mia attenzione, ma che non avevo mai avuto il tempo di iniziare.

Parlando dell’opera in sé, siamo di fronte ad un videogame del 2010 della ormai defunta PSP, sviluppato e prodotto da Spike, che ha visto la sua nascita in Giappone, per poi essere successivamente convertito nel 2014 per la PSVita ed accolto nelle terre europee, grazie a Nippon Ichi America. La trama, originale ed intrigante fin dal primo impatto, vede il nostro amato protagonista, Makoto Naegi , entrare nella prestigiosa accademia che farà da sfondo alle nostre avventure , il cui l’accesso è riservato ai soli studenti che eccellano in una determinata materia. Qui faremo la conoscenza dei nostri compagni di classe che ci accompagneranno per il resto dell’opera tra gli angoli più angoli più angusti dell’edificio e con cui condivideremo tutti i momenti macabri che fanno da colonna portante alla serie. Dopo una breve introduzione di questi ultimi, ognuno con una sua peculiare caratteristica, il gioco ci catapulterà nel vivo dell’azione fin dai primi minuti con la conseguente perdita di conoscenza generale da parte dei ragazzi, che al risveglio scopriranno di essere intrappolati all’interno dell’accademia, senza nessuna via di fuga. Dietro tutto questo si nasconde il carismatico orsacchiotto Monokuma, che come unico strumento di fuga da questa spirale di disperazione incentiva l’omicidio di un proprio compagno, con la necessità di non essere scoperti, per poi superare il famigerato “Processo di classe”.

Il gameplay,così, si suddividerà in varie fasi distinte,uguali strutturalmente per ogni episodio, che troveranno il loro culmine con la scoperta del colpevole dell’omicidio di turno. Inizialmente,la priorità è data dal solo esplorare l’edificio e fare amicizia con i vari personaggi,mentre nell’ombra il carnefice comincerà a preparare il suo crudele piano di fuga. La mattina sarà possibile visitare ogni stanza dell’accademia senza limitazioni,mentre durante il pomeriggio sarà possibile passare il proprio tempo libero con gli NPC conosciuti in precedenza, stringendo convenienti rapporti ,raccogliendo informazioni sul loro conto e, con il passare del tempo, ricevere delle Abilità da utilizzare durante il Processo. Donare oggetti ai nostri compagni sarà alla base di queste brevi interazioni, acquistabili tramite la Macchina Monomono attraverso la moneta corrente del gioco, ovvero le Medaglie Monokuma, ottenibili con il termine dei vari capitoli o interagendo con dei precisi elementi dello scenario, fungendo anche come una sorta di collezionabili che incentiveranno la sezione esplorativa.

Una volta che le acque si saranno mosse, con la scoperta del cadavere da parte di minimo tre testimoni e il conseguente annuncio dell’omicidio da parte di Monokuma, comincerà la sezione investigativa vera e propria che prevede la raccolta di indizi e testimonianze utili per il Processo di Classe,che ci attenderà insidioso durante il corso dell’episodio. Parlando di quest’ultimo,molto ben fatto a parere mio,c’è da precisare la composizione e la struttura con cui è stato concepito: esso prevederà numerosi dibattiti tra i personaggi coinvolti conditi da minigiochi di varia natura che metteranno alla prova le nostre abilità con prove a tempo e di ritmo, legate alla presenza dei “punti ferita”, ossia le nostre vite a disposizione che al loro termine prevedranno il fallimento del caso. Essi sono quattro in totale, composti innanzitutto dall’onnipresente “dibattito nonstop” in cui dovremo contestare le affermazioni errate con l’aiuto delle nostre prove raccolte semplicemente “colpendo” le frasi marcate in giallo e ritenute da parte nostra sospette o meno, riponendo la dovuta attenzione alla nostra scelta. Successivamente, il Processo si dividerà tra un semplice anagramma rivelatore in cui dovremmo comporre delle parole e un gioco ritmico che prevede la distruzione delle affermazioni del nostro avversario e la sua successiva accusa definitiva che ci porterà inevitabilmente alla sua sincera confessione del reato commesso.

Nella fase finale,poi, sarà necessario ricostruire l'omicidio vero e proprio inserendo in ordine temporale dei tasselli all’interno di un manga e incolpare così definitivamente l’assassino, che dovrà assistere in prima persona alla sua personale esecuzione, ingegnosamente costruita del diabolico Monokuma.

Spostandoci poi sul lato prettamente tecnico ci troviamo davanti ad un ottima grafica, piena di macabri scorci che sintetizzano bene l’atmosfera malata di cui il gioco vuole avvalersi, e con delle sequenze cinematiche di intermezzo artisticamente valide. Originale la scelta dei colori, vivi e accessi, e ottimo il character design, che rende ognuno dei nostri compagni di classe un personaggio valido e distinto, cosa molto importante in videogame del genere.

Per quanto rigurda il comparto sonoro,poi, esso è composto da una OST variegata e che accompagna alla perfezione ogni sequenza, riuscendo nell’arduo compito di imprimere a fuoco nelle nostre sinapsi le sue note martellanti e dando ancora più enfasi alle fasi di gioco, distinguendo a dovere i momenti drammatici da quelli prettamente improntati all’ironia nipponica.

Infine,parlando della sceneggiatura vera e propria, abbiamo davanti ai nostri occhi una trama originale e valida, piena di colpi di scena e momenti memorabili e sempre pronta a sorprenderci grazie ai suoi dialoghi curati attentamente e di tutto rispetto, che trovano il loro culmine in un finale interessante e sorprendentemente riflessivo, dando sfogo a non poche domande lecite da parte di tutti noi.

Danganronpa,in fin dei conti, si rivela una vera e propria perla delle console portatili Sony, un acquisto imprescindibile per ogni appassionato di avventure grafiche o videogame in sé, grazie al suo gameplay innovativo, la sua trama avvincente e i suoi personaggi fuori dall’ordinario a cui ci affezioneremo inevitabilmente nel giro di poco tempo.Sia chiaro,non ci troviamo davanti ad un’opera esente da difetti,ma sono talmente minimali da risultare trascurabili a fronte di un’esperienza che almeno una volta nella vita va vissuta, trasformandoci nei detective che sempre abbiamo sognato di essere.

“Se la speranza sta sparendo dobbiamo solo noi diventare la nuova speranza”

9

Voto assegnato da CrikkoSunderland
Media utenti: 9.1 · Recensioni della critica: 8.4

Non ci sono interventi da mostrare.