Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.
Cover Zero Escape: Virtue's Last Reward

Sviluppato da ChunSoft e prodotto da Aksys Games, Zero Escape: Virtue's Last Reward è un gioco d'avventura uscito il 23 ottobre 2012 per PlayStation Vita · Pegi 16+

·

"La forza della struttura di gioco di Zero Escape risiede nel fatto che è imprevedibile e che spinge a continuare a sperimentare, in modo da esplorare a fondo tutte le differenti linee narrative che si vengono a creare in base alle proprie scelte.
E' una tipologia di gioco che spinge a voler parlare con altri giocatori, confrontando le scelte ed esternando i propri dubbi, scatenando quindi una socialità che difficilmente viene favorita da un titolo single player con una struttura tutt'altro che all'avanguardia come quella delle visual novel.
E' la forza di una trama che sul mistero, sul sospetto, sul rischio, gioca tutte le sue carte, vincendo e convincendo sin dai primi minuti, lasciandosi andare leggermente solo in determinati momenti, un po' meno riusciti, e che quindi mettono Virtue's Last Reward su un gradino più basso rispetto al predecessore, anche e soprattutto per una struttura che non riesce a stupire come è accaduto due anni fa." da Everyeye.it

9.3

Recensioni

18 utenti

Gilly

Sta a 7 euro per il black friday. Fatevi un favore

Spaziogames · RSS
Annunciata la raccolta Zero Escape: The Nonary Game per PS4 e PS Vita

Annunciata la raccolta Zero Escape: The Nonary Game per PS4 e PS Vita

PS4, PSVITA - Buone notizie per i fan della serie Zero Escape: Aksys e Spike Chunsoft hanno infatti annunciato il cofanetto Zero Escape: The Nonary Game, in arrivo la prossima primavera su PS4 e PlayS .. · Leggi tutto l'articolo

lolman000
Cover Zero Escape: Virtue's Last Reward per PS Vita

Ochei dai, ho qualche minuto libero e volevo cercare di scrivere le varie recensione della mia holy pentalogy dei 10.
Premessa: mi dispiace ma VLR mi è piaciuto sia più di 999, che più di ZTD (ma davvero?). Quindi non scrivete subito "ma 999 era meglio, non capisci un cazzo", grazie.
Che cos'è VLR? Genere peculiare quello delle novel, non molto conosciuto in generale dai videogiocatori ma che anche negli ultimi anni sta crescendo sempre più. Si, è un gioco che si basa principalmente sul leggere infinite righe di testo, ogni tanto risolvere qualche puzzle alla "escape room" e ogni tanto fare una scelta. Il tutto condito da uno stile grafico molto riuscito che unisce fondali disegnati a mano e personaggi inseriti come modelli poligonali, musiche azzeccatissime e una storia che MADONNA.
Andiamo per ordine...
Il protagonista si risveglierà in un ascensore chiuso, con uno strano orologio al polso, non ricordandosi nulla delle ore prima e con al suo fianco una ragazza di nome Phi. All'esterno, li attenderanno altri personaggi con cui parteciperanno al "Nonary Game: Ambidex Edition", organizzato dal misterioso Zero, in cui dovranno riuscire a risolvere delle camere con enigmi cercando di guadagnare la fiducia degli altri partecipanti. Il tutto poi si evolverà in una storia affascinante, psicologica e parecchio complessa.
Nel gioco sarà possibile ottenere più di venti finali differenti, divisi tra good e bad ending. Ci saranno finali che vi faranno incazzare, finali che vi confonderanno e finali che vi faranno piangere (chi lo sa, lo sa...).
Non so cosa dire, è stato una delle esperienze più belle, commoventi e lo consiglio a chiunque.
Ah, se non avete giocato prima 999 siete stronzi

Zell

Zell ha scritto una recensione su Zero Escape: Virtue's Last Reward

Cover Zero Escape: Virtue's Last Reward per PS Vita

E dopo qualche mese da 999 finalmente riesco a finire anche il suo seguito, virtue's last reward e non mi ha deluso affatto.
Iniziamo dal principio, l'incipit di VLR è simile per non dire identico a quello del suo predecessore, 9 persone vengono rapite e sono costrette a partecipare ad un gioco per la loro sopravvivenza.
Una delle prime differenze che si nota però è un'atmosfera un pò più leggera rispetto al capitolo precedente a mio avviso che sopratutto all'inizio non giova granché al gioco, nonostante infatti abbia detto che la loro sopravvivenza dipende dal gioco in realtà questo viene menzionato solo dopo un bel pò nella storia e sopratutto all'inizio il gioco sembra molto più calmo di 999 dove la prima cosa che succede è l'essere bloccati in una stanza dove se non ti sbrighi a uscire muori annegato.
Ovviamente il gioco riesce a migliorare una volta iniziati a finire i primi finali, e dico così poiché VLR fa parte di quei titoli nei quali i finali multipli non sono opzionali, ma parte integrante della storia e questa volta c'è da dire VLR propone un numero enorme di finali multipli e grazie ad un particolare metodo di narrazione immerge moltissimo il giocatore dentro essa.
Ovviamente a tutto ciò però contribuiscono un sacco anche i personaggi, 9 persone apparentemente completamente estranee ma che nascondono molto di più di quel che sembra.
Gli enigmi invece in VLR sono invece la parte un pò più debole del gioco, l'assenza di qualsiasi voglia novità rispetto al capitolo precedente e una difficoltà un pò troppo tendente verso il facile non ha aiutato il titolo, inoltre sono ancora presenti problemi di "legnosità" dei controlli, nel senso che per effettuare semplici passaggi è spesso necessario molto più tempo del necessario e da effettivamente fastidio.
A dar ancora più fastidio è la funzione di saltare i dialoghi, nonostante sia una ottima funzione spesso alcuni dialoghi anche se già ascoltati, poiché ci troviamo vicini ad un finale non vengono saltati, e ciò non è un enorme problema se il gioco non ne avesse così tanti, lo stesso si può dire per gli spostamenti nella mappa che non servono assolutamente A NIENTE e prendono un sacco di tempo risultando tediosi a dir poco.
Questi comunque non sono difetti troppo grandi e VLR si difende bene sia a livello grafico che sonoro con un ottimo doppiaggio e ottime musiche, la scelta dei personaggi in 3D non sono riuscita a farla preferire ai ritratti 2D di 999 ma ci ho fatto il callo.
Per concludere, il gioco prende circa 30 ore per completarlo al 100% (cosa praticamente necessaria ai fini dell'intera trama, difatti questo gioco è il primo in assoluto che ho platinato) e tralasciando alcuni passaggi ripetuti allo sfinimento il gioco tiene sempre sulle spine e riesce tranquillamente a farsi voler completare appieno, consigliato a tutti i possessori di 3DS e Vita amanti delle VN (anche se probabilmente l'avrete già giocato) e a qualsiasi videogiocatore in cerca di qualcosa di diverso sopratutto se non si ha giocato il titolo precedente (cosa che consiglio comunque di fare), ora credo sia tempo di pensare a trovare uno sconto per zero time dilemma e scoprire come finirà questa trilogia.

Non ci sono interventi da mostrare.