Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Sviluppato da Criterion Games e prodotto da Electronic Arts, Burnout Paradise è un gioco di guida uscito il 25 gennaio 2008 per PlayStation 3 · Pegi 3+

·

"Burnout Paradise è il vero Re delle corse e degli scontri.
Alcuni giochi hanno cercato di copiarlo (vedere ad esempio Flat Out) ma nessuno è mai riuscito a farcela perché l'essenza del titolo è impossibile da battere. Burnout Paradise The Ultimate Box è un gioco veramente emozionante e paradisiaco, frenetico e la sua realizzazione tecnica farà la gioia di molti." da games.it

8.1

Recensioni

25 utenti

Giacco

Giacco ha pubblicato un'immagine nell'album Platini Partenopeo86 riguardante Burnout Paradise

Ormai ero rassegnato da anni, non lo avrei mai platinato... ma poi ieri quasi per caso ho collegato la webcam trust che avevo alla play e funzionava *___*. Finalemente quel maledetto trofeo della foto è preso xd

EmaF5

EmaF5 ha scritto una recensione su Burnout Paradise

Cover Burnout Paradise per PS3

La serie arcade di burnout era stata una piacevole sorpresa e soprattutto dal 3° capitolo in poi si è rivelata di ottima qualità.Questo paradise tenta di mantenerne la classe riproponendo parte delle caratteristiche che ha da sempre contraddistinto la serie.

GRAFICA : 9 - Sul fronte grafico ci sono ben poche lamentele da fare.La fluidità è eccelsa,i colori ben realizzati,textures generalmente curate ed effetti luce grintosi.Non si grida mai al miracolo,ma rimane comunque curato e davvero ben fatto.

SONORO : 8 - Il sonoro mischia discreti effetti sonori a delle musiche di indiscussa qualità(anche di tipo rock e classica).Non ci troviamo di fronte ad un qualcosa di indimenticabile,ma comunque l'impegno è ricercato e soddisfacente.

GIOCABILITà : 8 - Il suo spirito è ora open-world.Accantonanta la classica struttura a gare,ora bisogna andare in giro per cercare punti di inizializzazione per avviarle.Troveremo varie modalità e potremo anche gironzolare per la città alla ricerca di salti acrobatici e di cartelloni pubblicitari da rompere(collezionabili).Sicuramente di cose da fare ce ne sono,compresa la possibilità di attivare sfide online,ma personalmente la serie burnout dava il meglio di sè con la stuttura a gare vecchio stampo;non che così sia un male ,ma certe volte,e in questo caso,rendere un gioco dispersivo non è sinonimo di qualità...:almeno personalmente.

LONGEVITà : 8,5 - Troveremo molte cosa da fare e da cercare,e di sicuro il titolo tiene impegnato per parecchio tempo.Per essere un arcade la parte offline è fin troppo corposa,mentre l'online non mi ha convinto più di tanto,forse perchè non se ne sentiva il bisogno,o forse perchè non è reso con alto impegno.Il gioco comunque diverte;non è escluso che potrebbe stancare prima del previsto,complice anche la sua discussa struttura di gioco.

GLOBALE : 8,1 - Burnout paradise è sicuramente un titolo curato e longevo per il suo genere.Si lascia guardare alla grande e si lascia giocare bene;ci si deve impegnare parecchio,ma alla fine sono solo le cose secondarie a mettere una vera e probabile difficoltà(e frustrazione).Sicuramente ci troviamo di fronte ad un racing arcade ben fatto e sopra la media...Il suo stile però è cambiato parecchio,e ora anch'esso segue la moda dell'open world...era davvero necessario?

PRO
+ Graficamente veloce e grintoso
+ Buona la colonna sonora
+ Bella l'atmosfera e l'ambientazione
+ Tutto sommato riesce a divertire
+ Per essere un arcade è ricco di contenuti

CONTRO
- L'online non mi ha convinto
- Il nuovo stile open world potrebbe non piacere
- Meno coinvolgente del previsto

tommy_p91

tommy_p91 ha scritto una recensione su Burnout Paradise

Cover Burnout Paradise per PS3

parliamo di uno di quei giochi che fanno parte della serie di corse più pazza della storia videoludica.... si sto parlando di burnout, e oggi parlerò dell'ultimo titolo degno del suo nome, ovvero burnout paradise.
Tutta la follia e la surrealità della serie qua è stata incrementata all'ennesima potenza, ma andiamo per ordine...
Per essere un gioco di fine 2007/ inizio 2008, la grafica è sorprendente, quasi fotorealistica, se proprio vogliamo cercare il pelo nell'uovo sta nella tonalità dei colori leggerissimamente tendente al blu, ma chissene frega!! Altro aspetto sorprendente il sonoro: chi ha la possibilità di collegare la ps3 al sintoampli 5.1, può godersi dell'audio dts, come se stesse giocando in un cinema. Insomma tecnicamente ineccepibile.
Veniamo alla parte clou della recensione, la giocabilità:
come già detto questo burnout paradise è follia pura: saremo in una città completamente esplorabile (non troppo vasta a dire il vero) che, come da tradizione, l'ambientazione passa dalla città alla montagna, dai laghi alle coste.
Girando per la mappa dovremo distruggere cancelli e cartelloni (si avete capito bene) con la nostra bella auto, inoltre avremo la possibiltà tramite "rivenditori" di cambiare auto, cambiare colore alla nostra auto o addirittura ripararla e tutto questo soltanto attraversandoli senza nemmeno fermarsi... assurdamente figo quanto follemente irreale!!
Oltre alle più classiche gare e furie stradali, tra vari tipi di eventi che dovremo affrontare ce ne sono di nuovi, come per esempio le prove stunt, dove dovremo fare più acrobazie possibili in un determinato punto della mappa, e l'uomo nel mirino, dove dovremo completare un percorso senza essere distrutti dai nostri avversari (probabilmente mafiosi ma questo il gioco non lo dice :P )
Inoltre a tenerci compagnia ci sarà lei ragazzi, dj atomica: una ragazza (perlomeno nella versione in lingua italiana) completamente fuori di testa che ci darà i consigli più assurdi e impensabili, chiedendoci per esempio se abbiamo mai provato le brezza di saltare con la nostra automobile dai piani più alti dei parcheggi della città (ceeeerto, tutti i giorni cosa credi?! :D ).
Comunque è un peccato, dal mio punto di vista, che il livello di sfida rispetto al passato sia notevolmente calato e nonostante avessimo a disposizione l'intera città del gioco anche nei vari eventi (con il rischio di perdersi), i percorsi dopo un po' risultano comunque ripetitivi e sempre gli stessi; inoltre se usufruiamo di molte delle scorciatoie presenti, sarà fin troppo facile seminare gli avversari e arrivare primi senza nessun problema. Ciò nonostante, se per qualche motivo non riuscissimo nell'impresa, possiamo si interrompere la gara, peccato che l'unico modo per accedervi è attraversare l'incrocio giusto dove vi è posizionata, per cui se volete riavviarla dovremo fare tutto il giro e ritornare esattamente nell'incrocio giusto (enorme scomodità che fortunatamente è stata risolta con una patch).
Inoltre anche la modalità schianto di questo capitolo ha perso tutto il suo fascino: dovremo imboccare una via e la nostra auto comincerà a rotolare, cercando di superare il record di danni per ogni via della città; un peccato che anche stavolta il tutto risulta fin troppo semplice.
Infine volevo parlare dell'ambientazione generale che, seppur ottima tecnicamente, sembra un riciclo di tutte le ambientazioni già viste nei capitoli precedenti, avendo quindi costantemente come una sensazione di déjà-vu.
Comunque a parte il livello di sfida tendente al basso rispetto al passato e alcune innovazioni riuscite solo a metà, mi sento di consigliare a tutti questo titolo dall'ottimo comparto tecnico e completamente fuori di testa, che saprà sicuramente intrattenere a dovere anche per molte ore ;)

MyReviews.it
Burnout Paradise sarà presente nella lista dei titoli retrocompatibili di Xbox One

Burnout Paradise sarà presente nella lista dei titoli retrocompatibili di Xbox One

Criterion Games, tramite un breve messaggio, ha confermato che Burnout Paradise sarà presente tra i titoli retrocompatibili di Xbox One. Al momento, non ci sono ulteriori dettagli in merito a questa v .. · Leggi tutto l'articolo

Non ci sono interventi da mostrare.