Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.
Cover Heavy Rain

Sviluppato da Quantic Dream e prodotto da Sony Computer Entertainment, Heavy Rain è un gioco d'avventura uscito il 23 febbraio 2010 per PlayStation 3 · Pegi 18+

"Heavy Rain è una pietra miliare della storia dei videogiochi. La rappresentazione delle emozioni, la cura della sceneggiatura e della regia, i valori di produzione in toto ne fanno il nuovo punto di riferimento per chiunque voglia ispirarsi all'arte cinematografica per creare un videogioco." da GameStar.it

9.1

Recensioni

192 utenti

Anakinstef

Anakinstef ha scritto una recensione su Heavy Rain

Cover Heavy Rain per PS3

Potete dire quello che volete ma per me questo è un fottuto capolavoro!
Questa specie di avventura grafica è basata tutta sulla trama, e che trama: super coinvolgente ed emozionante! Non ho nient'altro da aggiungere!
Uniche due note negative: il gameplay e alcuni personaggi.
Il "gameplay" non mi ha fatto impazzire, avrei preferito qualcosa di simile a life is strange...
Alcuni personaggi, anche protagonisti, sono profondi come una pozzanghera e poco "coinvolti" nel gioco...
Consiglio a tutti di giocarlo, questo è uno di quei titoli che vale l'acquisto della console.

Ffrwydrad Enfawr

Ffrwydrad Enfawr ha pubblicato un'immagine nell'album Lo vecchio continente, lo novo mondo. riguardante Heavy Rain

Acquisti. Bonanotte.

Marcutyo

Marcutyo ha pubblicato delle immagini nell'album Marcutyo Shop riguardante Heavy Rain

HEAVY RAIN MOVE EDITION ESSENTIALS
[PALERMO + SPEDIZIONE] 10€

Gioco originale in ottime condizioni.

L'annuncio rimane finché il tutto non è venduto, quindi non esitate a contattarmi anche se la data risulta molto vecchia.

Scambio a mano a Palermo o spedizione con spese a vostro carico. In caso di pagamento con PayPal, considerate anche la tassazione. Il numero di cellulare (3480607305) è 3, rispondo a tutti gli SMS e prontamente alle email. Disponibile anche su Whatsapp e Telegram.

Kurai Mochizuki

Kurai Mochizuki ha scritto una recensione su Heavy Rain

Cover Heavy Rain per PS3

Quando ho preso in mano Heavy Rain per la prima volta, non avevo la più pallida idea di ciò a cui avrei assistito, nonostante fossi a conoscenza dell'incipit di trama: un padre che supera prove insidiose e folli per salvare il figlio dalla morte imminente.
Ed è proprio riguardo a Ethan e Shaun che inizio a parlare della trama, punto focale dell'intero gioco; mi è piaciuto molto il fatto che, al momento del rapimento di Shaun, il rapporto tra i due non fosse sereno e spensierato come due anni prima dell'inizio della trama effettiva ma, al contrario, dopo ciò che successe al primogenito di Ethan, il figlio quasi non vuole più vedere il padre, che si ostina in ogni caso a portarlo in salvo.
Per il resto, la trama si lascia seguire e tiene un ritmo costantemente buono per quasi tutto il gioco. L'unico vero e proprio plot twist che ci potesse essere, ossia l'identità del killer degli origami, non l'ho trovato affatto scontato e mi schiero dalla metà di giocatori che, alla rivelazione, è rimasta a bocca aperta - l'altra metà, invece, so che l'ha trovato forzato e forse scontato.
Un elemento che rimane una costante all'interno della trama è la pioggia, quella pioggia incessante e pesante che dà il titolo al gioco; ogni volta che scende, significa spesso cattivi presagi, situazioni ingestibili, paura... Sentimenti completamente diversi dalla calma del prologo, dove Ethan giocava spensierato con i suoi bambini sotto al sole, ignaro di tutto ciò che sarebbe successo.
Nonostante la bella trama, Heavy Rain ha un grosso, oserei definire gigantesco MA...
Esatto: i maledetti buchi di trama. Nonostante io abbia apprezzato il gioco, non ho potuto fare a meno di notare che molte situazioni rimangono senza risposta, esempi:
- Non vengono MAI spiegati i motivi dei famosi blackout di Ethan, che erano una delle cose che più mi incuriosivano
- Il motivo per cui Madison soffra di insonnia viene spiegato solo tramite un DLC, era proprio necessario?
- Nell'ultima prova, ciò che l'assassino ha "lasciato" a Ethan per superarla, siccome non ha avuto l'effetto che solitamente tale oggetto ha sui comuni mortali, cos'era effettivamente?
- Alla fine della storia, si vede ciò che succede ai personaggi sia che siano vivi, sia che siano morti. Tuttavia, c'è un personaggio che, se rimane in vita, non si sa che fine faccia.
Ce ne sarebbero altri di quesiti, ma mi fermo qui onde evitare spoiler. E, nonostante il peso di questi buchi si senta, la storia rimane comunque godibile.
I personaggi sono forse il punto forte di tutto il comparto narrativo, sia quelli principali sia quelli secondari che incontreremo in un solo episodio hanno tutti la loro personalità, le loro paure e i loro obiettivi, nonostante quello dei protagonisti sia effettivamente trovare più indizi possibili riguardo al killer. Penso i miei preferiti rimarranno la tosta Madison e il mmmurricanissimo Norman (di cui mi è piaciuto moltissimo l'accento nel doppiaggio inglese).
Il gameplay è forse la parte più frustrante del gioco, in quanto limitato ad azioni con la levetta destra R3 del controller; nonostante ciò, c'è un aspetto della parte effettiva di gioco che ho adorato alla follia, ossia le parti dove Norman Jayden indossa l'ARI e si trova sia a raccogliere indizi, sia a risolvere i resoconti della situazione. Nonostante non fossero così frequenti in quanto l'agente non sia il protagonista, mi sono piaciuti tanto e mi sentivo veramente immersa nell'investigazione.
Il comparto grafico è buono, non mi sono dispiaciuti affatto i modelli dei personaggi; su quello sonoro, invece, ho due cosette fondamentali da segnalare: la prima è che le musiche sono strepitose e calzano a pennello con le situazioni e lo stato d'animo dei personaggi, chapeu. La seconda è METTETE IL DOPPIAGGIO IN INGLESE.
Ho sentito le voci italiane e mi sono quasi sanguinate le orecchie, vi spiego: i doppiatori sono stati quasi tutti espressivi nella loro parte... Peccato che l'assegnazione delle voci sia stata fatta letteralmente a caso. Pino Insegno, per esempio, è senza dubbio uno dei doppiatori più esperti e bravi del nostro paese, ma perché tra tutti i personaggi proprio un uomo di neanche quarant'anni come Ethan?
Le voci che si salvano si contano sulle dita di una mano, mentre il doppiaggio inglese è praticamente perfetto sia in quanto a scelta delle voci, sia in quanto espressività.
Termino con la longevità, dicendo che il gioco non durerà più di 10 ore; ma, se ci tenete a platinarlo, a osservare più finali o semplicemente più esiti nelle varie storie, allora sarà richiesta una bella rigiocata.

Concludo dicendo che, nonostante a mio parere Heavy Rain non sia il capolavoro assoluto che molti dicono, rimane comunque una storia bellissima, coinvolgente e indimenticabile. Non a tutti potrà piacere, ma consiglio a chiunque sia fan dei videogiochi dotati di uno storyboard come questo di dargli una possibilità.

8.8

Voto assegnato da Kurai Mochizuki
Media utenti: 9.1 · Recensioni della critica: 9.0

Spaziogames · RSS
Nuovo bundle di PS4 che include Uncharted 4, Bloodborne, Heavy Rain e Beyond

Nuovo bundle di PS4 che include Uncharted 4, Bloodborne, Heavy Rain e Beyond

PS4 - Tramite il canale ufficiale PlayStation Italia, Sony ha annunciato un nuovo bundle da 1TB per PlayStation 4. Oltre alla console nel taglio di memoria indicato, la scatola contiene anche diverse .. · Leggi tutto l'articolo

Non ci sono interventi da mostrare.