Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Sviluppato da Kojima Productions e prodotto da Konami, Metal Gear Solid 4: Guns of the Patriots è un gioco d'azione e avventura uscito il 12 giugno 2008 per PlayStation 3 · Pegi 18+

"Ragazzi, non vi resta che giocare Metal Gear Solid 4: Guns of the Patriots. Se siete fan del “Tactical Espionage Action” game, non potete farvi scappare questo quarto, conclusivo, episodio.
Metal Gear Solid è diverso da tutti i videogiochi che trovate in commercio. Osa, spingendosi fino a proporre una trama magari anche troppo complessa per un “semplice” videogioco. Non esiste nient'altro di simile nell'odierno panorama videoludico. MGS è storia." da think@game

9.5

Recensioni

150 utenti

TheRiver

"This is good, isn't it?"

[Here's to you, Nicola and Bart
Rest forever here in our hearts
The last and final moment is yours
That agony is your triumph]

Arus

Arus ha pubblicato un video riguardante Metal Gear Solid 4: Guns of the Patriots per PS3

ma quanto è bella?

Here's To You - Ennio Morricone (MGS4 OST)

Here's To You - Ennio Morricone (Metal Gear Solid 4 OST) All Music Rights Belong to Konami Entertainment and Kojima Productions.

Crixus32

Crixus32 ha pubblicato un'immagine nell'album 100 days challenge riguardante Metal Gear Solid 4: Guns of the Patriots

Day 44: A game with great voice acting

In generale tutti i Metal Gear hanno un doppiaggio straordinario, ma forse qui si raggiungono livelli molto molto alti. David Hayter è stato sempre un idolo per me e quando ho saputo della sua assenza in MGS V rimasi profondamente deluso (ho comunque adorato il gioco nonostante le evidenti lacune).
Non potrò mai dimenticare la prima volta che sentii lo voce di Snake nel primo Metal Gear Solid:
"This is Snake. Colonel, can you hear me?"

Reita.Roses

Day 58: A game with a great villain
Per l'amor di Dio... ci sono moltissimi videogiochi con villain straordinari, troppi per elencarli tutti, però MGSIV raggiunge l'eccellenza. Ocelot è un villain impossibile da riassumere nin poche righe in questa sede, la sua caratterizzazione, le sue motivazioni, la presenza scenica... stiamo parlando di un vero e proprio "gigante" del concetto di villain, un personaggio di cui si potrebbe parlare, discutere e speculare per ore.

Non ci sono interventi da mostrare.