Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Sviluppato da Kojima Productions e prodotto da Konami, Metal Gear Solid 4: Guns of the Patriots è un gioco d'azione e avventura uscito il 12 giugno 2008 per PlayStation 3 · Pegi 18+

"Ragazzi, non vi resta che giocare Metal Gear Solid 4: Guns of the Patriots. Se siete fan del “Tactical Espionage Action” game, non potete farvi scappare questo quarto, conclusivo, episodio.
Metal Gear Solid è diverso da tutti i videogiochi che trovate in commercio. Osa, spingendosi fino a proporre una trama magari anche troppo complessa per un “semplice” videogioco. Non esiste nient'altro di simile nell'odierno panorama videoludico. MGS è storia." da think@game

9.5

Recensioni

146 utenti

Tacat
Cover Metal Gear Solid 4: Guns of the Patriots per PS3

Il gioco a cui sono legato di più e finito per ben 3 volte.
Definire Metal Gear Solid 4 come un semplice videogioco sarebbe riduttivo, oltre che inadeguato e faccio fatica a trovare difetti in questo gioco, posso solo parlarne bene. Gameplay mai ripetitivo, boss Fight stupende, trama che vi saprà coinvolgere ed emozionare e un finale degno per uno dei personaggi più rappresentativi della storia videoludica. SNAKE vecchio fa buon brodo
Grazie HIDEO

Ludopatia

mi ricordavo che il finale era lungo... lo finii tipo 3 volte ai tempi
non mi ricordavo CHE DURAVA UN' ORA E MEZZA!
gran gioco comunque, tanto fanservice in questo titolo ma tanto splendore. l' ultimo vero metal gear, ottima conclusione della saga. avevo completamente rimosso dalla memoria la parte finale dopo i crediti.

lgrandi84
Cover Metal Gear Solid 4: Guns of the Patriots per PS3

senza se e senza ma questa serie è la più bella che sia mai stata creata, impareggiabile la storia intera, a volte fin troppo complessa ma alla fine si arriva ad amare tutti i personaggi del gioco

Ludopatia

e niente ogni tanto lo continuo
spoiler l' altra sera batto crying wolf e vamp, non salvo, e oggi carico e sono appena arrivato a shadow moses
MA VAFFANCULO

Nigomonster

E finalmente ho iniziato anche il quarto capitolo della saga. Da molti è descritto più come un film che come un gioco.

In questi casi la mia filosofia è vedere quanto mi intratterrà la parte più dominante. Per adesso parte intrigante. I Gekko sono bellissimi.

--------------------------

And I finally started the fourth chapter of the saga. By many this is described as more of a movie than a game.

In those cases my philosophy is to see how much the dominant part will entertain me. For now it is intriguing. The Gekkos are amazing.

The 3gna
Cover Metal Gear Solid 4: Guns of the Patriots per PS3

Metal Gear Solid 4 Guns of The Patriots(Ps3)
Recensione by The 3gna
è un po buffo l'ordine cronologico della storia dei metal gear solid numerati: lo scorso capitolo, il numero 3, raccontava le origini della saga mentre il suo successore, il numero 4, è l'ultimo capitolo che conclude la saga, non contando mg rising almeno. Ecco qua guns of patriots, per alcuni una delle più grandi vittorie di Kojima, ma per altri uno dei punti deboli della serie. Qui su ludo non è proprio il caso dato che supera il 9 e anche per la critica questa è stata una perla, ma alcuni si sono sentiti dal prodotto. Non mento quando dico che posso capire quelli che lo amano ma anche quello che lo odiano. La mia è una relazione mista col gioco anche se, da come potete notare dal voto, ho apprezzato il prodotto ammetto che ha problemi che non posso evitare da ammettere.
-Storia(sinossi)
Cinque anni dopo gli eventi di Mgs2 la guerra è diventata il principale motore che gestisce l'economia mondiale. Le guerre in sé non sono più combattute tra eserciti ma tra CMP (Compagnie Militari Private) che sono dei mini-eserciti di mercenari che combattono perché sono spinti dal profitto invece che da ideali. Inoltre ora le guerre sono più controllate e sicure grazie a nano-macchine iniettate dentro i soldati che migliorano le loro abilità e offrono altri benefici. Però esse permettono anche di controllare i soldati grazie al sistema Sop (sons of the patriots) che gestisce il tutto. Inoltre le armi ora sono tutte programmate e per accedervi esse hanno degli ID che possono essere disattivati solo da certe nanomacchine installate nei corpi dei soldati. Però c'è una Cmp che intende impadronirsi del sistema sop per distruggere i patriots. La cmp che vuole compiere l'impresa è qulla più grande del mondo e questa compagna si chiama Outer Heaven, capitana da Ocelot posseduto mentalmente dal braccio di Liquid Snake. Il compito di Solid snake e Otacon, che dopo la pausa di mgs2 ritornano a essere i protagonisti, ora sarà quello di fermare Liquid dato che le sue intenzioni potrebbero causare la fine dell'economia del mondo. Snake rivedrà compagni vecchi e nuovi nel suo viaggio ma dovrà anche affrontare vari ostacoli tra cui un'improvvisa vecchiaia causata del progetto “Les Enfantes Terible” che non potrebbe causare danni a se stesso ma anche danni a chi gli sta accanto.
-Storia(opinione)
Se c'è una cosa che molti di voi avrete sentito da recensioni che siano su youtube o su altri siti oppure semplicemente da gente che ha parlato del gioco, saprete che la storia è ovunque a tal punto che ci sono addirittura cutscenes che durano più di mezz'ora. Mgs4 ha forse uno dei ritmi di gioco più deboli della seria dove il gioco, invece di bilanciare gameplay e storia in modo che tutti lo possano apprezzare, lascia il lato della storia prendere il sopravvento su tutto. Anche nei mgs che adoro come il 3 c'erano problemi di ritmo ma questo si fa notare più di tutti. Questo significa che la storia è brutta? Questo non lo penso proprio, ma rende il gioco simile al primo mgs dove la godibilità dipende in gran parte dalla relazione tra la storia e il giocatore. E questo aspetto è più notabile qui che nel primo perché questa trama ha problemi che possono tranquillamente devastare alcuni giocatori a mio parere. Per iniziare questo è uno dei metal gear più pieni di dialoghi che ci sono nell'intera serie. Qui la gente ama spiegare cosa sta succedendo e anche adora rispondere ad alcune domande che si sono fatte per tutta la serie e questo non sarebbe un problema se non fosse per il fatto che tutti adorano spiegarlo nella maniera più complicata possibile. Ammetto che non è complicata come la sto dipingendo ma ci sono stati momenti nella storia in cui dopo un discorso o dopo la fine di una cutscene ne sono uscito che ho capito poco o niente di quello che hanno detto e che ho dovuto vedere video e wiki per capire meglio. Inoltre i cattivi non li ho trovati interessanti. Non sto parlando di Ocelot perché lui è sempre un figo in qualsiasi occasione, ma sto parlando della squadra che assiste il cattivo, l'unità ribelle di foxhound/sons of liberty/unità cobra di questo gioco: la squadra B&B(Beauty & the Beast). Come la squadra Cobra da Mgs3 non vengono sviluppate come si deve per me a tal punto da diventare dimenticabili e poco caratteristiche . Ok a differenza della squadra Cobra, a loro viene data un'introduzione ma solo dopo quando vengono battute, il momento più sbagliato dove si dice la loro backstory. È come se Kojima si fosse accorto che ha commesso lo stesso errore di Mgs3 con l'unità Cobra e he avesse messo le loro backstory all'ultimo minuto. Ma il problema più grande non solo della storia ma dell'intero gioco è decisamente la continuity: io sconsiglio vivamente a chi vuole entrare nella serie di iniziare da guns of the patriots perché il gioco pretende che il giocatore conosca la lore dell'intera serie dato che la maggior parte dei dialoghi consiste in spiegazioni e risposte a molti lati della serie senza introdurli o spiegarli ai novizi della serie. E il fatto che la maggior parte del gioco è formato da cutscenes questo può risultare un serio problema dato che per chi è nuovo non riuscirà a capire di cosa stanno parlando i personaggi.
Ma anche con i suoi problemi che si fanno sentire di brutto, io non riesco ad odiare questa trama. Anche se c'erano orde di dialoghi non riuscivo a distogliere l'attenzione perché le discussioni e spiegazioni che davano erano interessanti ed espandevano la lore della serie alle giuste quantità. I nuovi personaggi sono godibili e il ritorno dei nuovi personaggi è sorprendentemente piacevole e a differenza di portable ops non sono dei cameo, hanno il loro ruolo nella storia e hanno anche momenti di sviluppo e emotivi anche. E parlando di emozioni, esse sono forti qui: questo è uno dei pochi giochi dove sono arrivato quasi a emozionarmi veramente e non so come ma quasi mi veniva da piangere. Non tutti i momenti emotivi funzionavano come ad esempio alcuni momenti cruciali per alcune relazioni nel gioco non mi hanno mosso un po, ma momenti come il finale sono semplicementi alcuni dei migliori momenti della serie e per cui vale la pena assorbirsi anche mezz'ora di cutscenes la prima volta che si gioca. Ma poi ancora penso che questi aspetti positivi siano dovuti al fatto che ho giocato i giochi precedenti e no perché il gioco in se fa un lavoro discreto a introdurli a novizi della serie. E mi dispiace fans del gioco ma non penso che la scusa de “ma è l'ultimo della serie cronologicamente parlando” sia una ragione buona per scusare il fatto che non fa un buon lavoro a introdurre persone nella serie perché giochi usciti prima e dopo di questo hanno dimostrato che anche è possibile introdurre giocatori a varie serie con giochi che continuano la serie o che la concludono anche: sonic 3 & knuckles è in teoria ambientato dopo sonic 2 ma il suo focus sul gameplay e la sua semplice a ben spiegata storia grazie ad immgini riescono a rendere il gioco un buon punto di inizio per chi vuole conoscere la serie del riccio blu; castlevania symphoni of the night è in teoria un seguito di rondo of blood che all'epoca era uscito solo per pc engine ma il gioco inizia con la battaglia finale di ROB così fan e novizi non si perdono in fatto di lore della serie; god of war 3 è l'ultima avventura dio kratos nell'antica grecia ma il gioco se ne sbatte altamente della storia e si apre con un'opening che spiega cosa è successo prima; uncharted 4 è il finale della serie ma non si focalizza su nostalgia e la storia riesce ad essere un omaggio ai precedenti però riuscendo ad avere la sua identità, inoltre i primi capitoli ti fanno interagire con oggetti che indicano che i protagonisti ne hanno passate di tutti i colori e che hanno incontrato persone che rivedranno più avanti nellanarrativa; anche il primo MGS che è un seguito dei giochi per MSX aveva un menù SPECIAL che raccontava le storie dei suoi predecessori. Questi giochi sanno che, anche se numerati, saranno i punti di inizio per chi è interessato alla serie e riescono a introdurre nuovi giocatori portando però il massimo rispetto per i veterani. Mgs4 non fa questo e penso che solo chi ha giocato i precedenti capitoli può apprezzare il pacchetto completo. Questo significa che la storia fa schifo? Non esattamente ma penso che il gioco che l'audience che apprezzerà questo gioco sia più ristretta rispetto a qualcosa come Mgs3 a causa della sua estrema focalizzazione sulla storia e della sua incapacità di introdurre nuove persone nella serie.
-GAMEPLAY e il resto

Se da un lato ho pareri misti sulla storia, dall'altro io ho tutto chiaro sull'opinione del gameplay: puro oro e semplicemente la parte migliore del pacchetto. Oltre a un tremendo miglioramento dei controlli, alla visuale in prima persona si aggiunge anche quella in terza persona per fare azioni meno precise della prima persona ma più veloci. Oltre a strisciare ci si può accovacciare per offrire un misto tra la velocità della corsa normale e la sicurezza della strisciata o del camminare lentamente. È possibile fingersi morto per non essere scovati e inoltre, sempre per evitare di essere scoperti quando il nemico è vicino, è stato introdotto l'octocamo una tuta che si mimetizza su ogni superficie snake si appoggia. Otacon per l'avventura ha creato due nuovi accessori che risultano estremamente utili per essa: il solid eye e metal gear rex Mk.II/III. Il primo consiste in un visore con multiple funzionalità tra cui una mappa simile ai radar di Mgs3 ma che questa volta distingue i nemici da piccoli animali, il classico visore notturno utile per vedere i nemici e il classico binocolo. Rex Mk.II/III invece è un piccolo robottino telecomandato dotato anche di tecnologia stealth per diventare invisibile che può essere guidato dietro ai nemici per stordirli. Durante il gioco si incontrerà Drebin, un mercante d'armi il cui negozio sarà accessibile via menù di pausa. Qui ci verranno offerte dozzine di armi e munizioni che si possono comprare con punti ottenibili prendendo armi e oggetti dai nemici. Perché il gioco ci offre così tanta roba per fare i botti? Perché Mgs4 da la scelta al giocatore di approcciare le zone in diversi modi: si può arrivare e usare la classica maniera dell'infiltrarsi senza essere visti oppure si può prendere pistole, fucili ed altre armi e far saltare tutto in aria. E tutto questo grazie a forse il miglior posizionamento e level design di qualsiasi metal gear lineare: in nessun momento ho trovato in difficoltà quando andavo nelle zone e dovevo sistemare i nemici e quando venivo scoperto non mi sembrava mai che fosse stato per colpa del gioco ma per colpa mia perché non ho gestito bene la situazione. I set piece ad ogni fine livello sono anch'essi grandiosi: pieni di azione, energia e i boss non sono male. I miei preferiti forse sono le parti finale del capitolo 4 e del 5. La battaglia finale è forse una delle migliori che abbia mai giocato in qualsiasi gioco.

Se devo avere dei problemi io direi che la barra dello stress (il sostituto della barra della stamina da Mgs3) per me si poteva anche rimuovere dato che non ha dato nessuna difficoltà particolare. Inoltre non sono mai stato un gran fan dei nemici macchine che si possono uccidere solo con le armi normali con silenziatore. Ma per il reso ho adorato giocare nelle varie aree di mgs4.

Ho adorato anche la presentazione e la musica che sono alcune delle migliori della serie. E il doppiaggio era sublime forse il mio preferito dell'intera serie. I vari attori/doppiatori suonavano come se fossero lì in quel momento riuscendo a far sembrare i tipici suoni che avevano nei giochi precedenti (come ad esempio la parlantina di otacon da nerd o la voce edgy di snake) naturali e come se fossero voci che sentireste tutti i giorni.

Peccato che il 70% del gioco sia dedicato alla storia perché se non lo fosse questo avrebbe battuto Mgs3 secondo me.

-CONCLUSIONI
Ma solo per la sua esagerata focalizzazione sulla storia Mgs4 diventa un brutto gioco? Non penso ma lo rende decisamente un gioco non per tutti e che è sconsigliatissimo a chi vuole iniziare la serie. Certo, si possono saltare le lunghe cutscenes, che è probabilmente la cosa che farò io nelle prossime volte che rivisiterò il titolo dato che durano un'eternità e voglio arrivare il prima possibile alle sezioni dedicate all'eccellente gameplay, ma questo non significa perdere metà esperienza? Se stessimo parlando di giochi che bilanciano bene il lato storia con quello di gameplay come Uncharted, la serie Arkham di Batman o addirittura anche come altri prodotti che hanno un pizzico di azione esagerata alla hollywood tipo Aliens vs Predator 2010 e Binary Domain (entrambi di SEGA), forse si potrebbe fare a meno della storia dato che questi giochi possono stare in piedi anche col gameplay da solo dato che gli viene dato molto spazio e tempo secondo me. Ma Mgs4 non bilancia bene il tutto e come ho detto prima è simile al primo Mgs perché per me gran parte della godibilità deriva dal rapporto tra la storia e il giocatore e come ho sempre puntato prima, non è che qui stiamo parlando di una delle migliori narrative anche se in teoria per la maggior parte del tempo non stiamo parlando di una storia tecnicamente brutta. Questo sbilancio rende il gioco godibile solo a chi ha giocato i giochi prima di questo o ai veterani in generale. Ma essendo di solito i miei giudizi abbastanza personali, io penso che il gioco, per me che ho giocato tutti i titoli principali della serie eccetto il V, sia una gran bella avventura: il gameplay è semplicemente oro puro e forse mi vedrò rivisitarlo in futuro e anche se salterò molte cutscenes la storia in sé è riuscita a emozionarmi a tal punto che quando l'ho finito mi sono detto “perché questo non l'ho finito per ultimo?”.

Detto ciò io do a Metal Gear Solid 4 nguns of the patriots...

9.0/10

Non ci sono interventi da mostrare.