Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Sviluppato da Radical Entertainment e prodotto da Activision Blizzard, Prototype è un gioco d'azione e avventura uscito il 12 giugno 2009 per PlayStation 3.

·

"Bel gioco questo Prototype. A dispetto di un inizio un po' lento e di una trama non certo appassionante, man mano che si va avanti e si cominciano ad acquisire i poteri più interessanti, si rivela un prodotto da gameplay curato e divertente, in grado di trasmettere la sensazione di essere "super" e di entusiasmare per una combo ben riuscita di saliti, corse sui muri e planate da un tetto all'altro." da playerinside.it

7.6

Recensioni

28 utenti

loci the stray

loci the stray ha scritto una recensione su Prototype

Cover Prototype per PS3

Questo gioco mi ha ricordato molto infamous e credo che i punti di contatto tra i due giochi siano molti. Il gioco è divertente, basato tutto sui vari poteri che si sbloccano di volta in volta, senza di essi, il gioco sarebbe nulla di che, ma aver artigli, mega pugni, una frusta al posto del braccio con cui abbattere aerei o attaccarcisi, correre sui palazzi risulta divertente, fottutamente divertente!

7.5

Voto assegnato da loci the stray
Media utenti: 7.6 · Recensioni della critica: 7.9

Reita.Roses

Reita.Roses ha pubblicato un'immagine nell'album 100 Day Video Games Challenge riguardante Prototype

Day 50: A game where you play as the villain
Prototype fu un gioco che divise la critica e i giocatori, io personalmente lo adorai e lo pereferii di gran lunga al ben più "allegrotto" Infamous. Prototype era un gioco cattivo, brutale, dove si impersonava un certo Alex Mercer durante un virus che aveva colpto Manhattan trasformando metà popolazione in creature infette disgustose... anche Alex è un infetto, ma in lui l'infezione è mutata in modo diverso, permettedogli di gestire il suo corpo come se fosse il simbionte di Venom, gli arti mutano come fossero "inchiostro nell'acqua", una scelta stilistica meravigliosa per uno dei titoli più violenti su cui abbia messo mano in vita mia. Che poi Alex è tutt'altro che un "supereroe", per tutto il gioco sarà "nel mezzo" tra l'esercito e gli infetti in una posizione... tutta sua. E poi oh, per curarsi bisognava assorbire persone innocenti... non è proprio una cosa da superore Marvel asd
Il sequel è carino, ma nettamente inferiore al predecessore.

Angolo Stealth

Angolo Stealth ha pubblicato un'immagine nell'album Stealth Ķills riguardante Prototype

Segnalazione di beneco che ricorda che lo stealth c'è dappertutto, in prototype vi è la possibilità di camuffarsi e poter fare stragi senza allarmare nessuno.

NewsArt.org

NewsArt.org ha pubblicato un'immagine nell'album Cosplay.org riguardante Prototype

Sappiamo che ci segue anche qualche "quota rosa" e siccome noi non pubblichiamo solo cosplay tetto-muniti, il cosplay del giorno va a questo incredibile Alex Mercer! :)

beneca

beneca ha scritto una recensione su Prototype

Cover Prototype per PS3

Finalmente trovo un degno compagno per infamous! Mi mancava scatenarmi con poteri soprannaturali senza dover fare sempre affidamento sulle armi.
Prototype ci scaraventa in una New York devastata dal solito incurabile virus che trasforma tutti in spietati infetti assassini. Se poi ci aggiungi un esercito incazzato e complottista, completi il quadretto perfetto della solita trama post-apocalittica trita e ritrita. Nonostante la trama, la cui originalità non è il punto di forza, il modo in cui viene "mostrata" al giocatore è singolare e senza dubbio intrigante. Spezzoni apparentemente confusi vanno a formare un puzzle perfetto alla fine, e ammetto che spesso mi ritrovavo a vagare per la città solo per divertirmi con i poteri e cercare qualche nuovo pezzo della trama degli intrighi.
Ottime le missioni secondarie, presentate sotto forma di eventi: planate, furie omicide con un determinato potere, percorsi sui tetti. Un livello di sfida molto alto, soprattutto se si punta alla medaglia d'oro (alcuni percorsi sui tetti di new york mi hanno veramente fatto sudare).
Arriviamo però a quello che secondo me è il vero protagonista di questo gioco: i poteri. Mercer è infetto e in quanto tale gode tutti i privilegi di avere ancora un cervello e insieme due braccia mutanti. Ottimo lo sviluppo del protagonista (anche se ogni tanto confusionario, con tutte quelle voci da scegliere). Ben costruita la varietà e le possibili combinazioni di tutti i poteri, compreso il camuffamento che inserisce un minimo di strategia nella tattica "raggiungi l'obbiettivo, sguinzaglia le braccia, distrutti, scappa". Peccato perché se fosse stato sviluppato con un po' più di attenzione e soprattutto con un IA un po' meno imbecille sarebbe stato molto meglio. Tutto sommato comunque rimane un punto a favore del gameplay.
Tirando le somme direi un gioco ben fatto, divertente e galvanizzante (scalare un grattacielo semplicemente camminandoci sopra e poi ridiscendere usando il corpo di un nemico come tavola da surf o planando tra gli edifici è molto potente!).
Consigliato a chi sente nostalgia di infamous o sente semplicemente il bisogno di allargare le braccia e fare una strage.

Non ci sono interventi da mostrare.