Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Sviluppato da Capcom, Ultra Street Fighter IV è un picchiaduro uscito il 4 maggio 2014 per PlayStation 3.

·
7.9

Recensioni

2 utenti

Rapper Nero

Rapper Nero ha scritto una recensione su Ultra Street Fighter IV

Cover Ultra Street Fighter IV per PS3

Mi sbollettai...

Eh sì, sbollettai. Perchè da buon fan di qualunque cosa dove compare Blanka & "su mamma", ho comprato la Vanilla, la Super e, non contento (vendute le precedenti), pure la Ultra. Quindi ci ho giocato non tanto, ma di pù (e lo faccio ancora)... nonostante il gioco sia un po', ehm…come dire… " a umma umma". :O
“A umma umma” perchè Street Fighter 4( e Updates), pecca, fra le tante cose, proprio dove non si dovrebbe: nel gameplay. Che è sempre la solita solfa, con qualche modifica, ma la base è sempre quella: povera e macchinosa…che andava bene negli anni 90… però adesso basta. Dico io, ma è normale che dal ‘91 Guile abbia 2 MOSSE? Le ha. E così tutti gli altri vecchi, praticamente identici come modo d’uso all’Alpha3.
Solita divisione limitante fra “Shotokan”, Grappler e “a carica” (e qualche ibrido), che standardizza i personaggi per categorie rendendo simili(ssimi) fra loro quelli appartenenti alla stessa . Quindi per effettuare le mosse degli Shoto basterà “mezzalunare” + tasto a caso ed ecco fatto, per i “cariconi” basterà caricare indietro -> avanti+tasto a caso… e avanti così.
Che monotonia. :|
Complice anche il fatto che ogni tasto per calci e pugni (debole, medio, forte) va bene per dare origine alle speciali, accentuando così la sensazione di avere personaggi dai comandi standardizzati, ben poco personali....
Sensazione che si conferma pure nel sistema “a link” delle combo base, che non hanno sequenze predefinite diverse per ciascuno, ma ogni colpo (o quasi) si può linkare all’altro seguendo una particolare tempistica e un ordine simile per tutti (agli attacchi deboli si collegano i deboli o medi, ai medi si collegano i forti e via dicendo – per la maggior parte dei casi). Caratteristiche discutibili per’altro tipiche di tutti i picchia “scuola Capcom\SNK”, cloni di SF.
Sulle barre e sulle Super non mi soffermo, se non per dire che si possono potenziare le mosse come nel 3 sfruttando le tacche della “barra super”.
A dare il fattore novità ad una struttura così obsoleta c’è però il Focus (non il giornale), che permette di avere una breve “armor” per incassare senza cadere o, con una manovra SADICA detta “dash cancel”, ampliare la possibilità, altrimenti SCARSISSIMA, di combo e juggle, consumando 2 tacche. Feature potenziata ulteriormente nell’Ultra con il Red Focus (consumante 3 tacche). Chiaramente, siccome il bilanciamento è quello che è –checché si dica-, della suddetta novità alcuni ne giovano ed altri un po’ meno… gli shoto si guadagnano parecchie combo e manovre in più… mentre i “presaioli” e i “cariconi” cambiano ben poco, rimanendo ancora limitati come parco attacchi creabili (il Red Focus li aiuta leggermente).
Un gameplay quindi “a prova di scimmia” e banalotto per chi vuole smuzzare a caso senza darsi a virtuosismi (che sono poi la maggior parte degli acquirenti)…e inutilmente complicato per chi, come il sottoscritto, si addentra nelle meccaniche scoprendo appunto le inutili complicazioni messe chissà perché.
Ci aggiungiamo pure che, per quanto i personaggi siano tanti, molti sono cloni… Yun e clone di Yang, i karateka “pigiamati” idem (eccetto Dan che cambia un pochetto ed Evil Ryu o Oni Akuma che si mangiano le controparti lisce).
E ci aggiungiamo che la storia, anche a causa –vergogna- della mancanza dello Story mode, è pressoché incomprensibile… ci sono info che vagano qua e là, scollegate, così alla ”boh” :| .
Le ambientazioni, ora più di prima, sono spesso messe a caso e poco originali (ma quello fa parte anche del concetto alla base, quindi ce la caviamo), nemmeno più una per personaggio ma a rotazione, quindi ci si ritrova magari Dhalsim in Russia e Zangief in India… e comunque non si spiegano la distilleria, una stazione spaziale o un vulcano in Oceania, regna il “boh”.

La grafica invece, si può riassumere con: rivogliamo gli sprites asd . Non si capisce, col passaggio poligonale, cosa gli è venuto in mente a questi. Pupazzi, pupazzi e pupazzi, modellati in modo grezzo, gonfiati con blocconi spigolosi, senza drappeggio nei vestiti, con textures quadrettate… 'na schifezza.
Il tutto condito con animazioni a volte buone e MOLTE volte scattose e senza frames. Mica da ridere...su PS2 avrebbe fatto un figurone, su" PS360" fa una figuraccia.
Si rimpiangono ulteriormente gli sprites. :(

I personaggi...
Quelli storici sono storici e vanno bene da decenni pure a me, per quanto stereotipati sono dei signori stereotipi... mentre quelli nuovi "meh". "Meh" perchè a differenza dei classici, sono stereotipi venuti male. Un comune luchador, un ciccione comico e un unto lottatore turco (con degli strani "capelli cuffia" che manco quelli di OnePiece raggiungono un tal livello di non-gusto) fra i peggiori...ovviamente inseriti alla bell'e meglio nella blanda trama.

Il sonoro invece se la cava coi motivetti "marziali" di intro e outro, se la cava con le musichette degli stages (per quanto molte anonime)... se la cava meno con gli effetti sonori, spesso irrealistici negli impatti.

Ma tanto a noi checcenefrega? Giocare si fa giocare, c'è Blanka & su mamma, le bolle, quelli di Final Fight... ed aggiunte tipo il Red Focus (che aumenta il parco combo), i personaggi di tutte le versioni compreso il "XTekken", gli stages in più e i costumi, alzano notevolmente il voto rispetto allo scarsetto Vanilla.

E poi questo è uno degli ultimi Street Fighter! Visto che siamo nel 2017 e, di fatto, il 5 "non esiste".

7.3

Voto assegnato da Rapper Nero
Media utenti: 7.9 · Recensioni della critica: 8.1

Fighting World

Fighting World ha pubblicato un'immagine nell'album Fighting Arts riguardante Ultra Street Fighter IV

Non ci sono interventi da mostrare.