Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.
Cover Pillars of Eternity: Complete Edition

Sviluppato da Obsidian Entertainment e prodotto da 505 Games, Pillars of Eternity: Complete Edition è un gioco di ruolo uscito il 29 agosto 2017 per PlayStation 4.

·
9

Recensioni

1 utente

FeelTheFury
Cover Pillars of Eternity: Complete Edition per PS4

Pillar of RPG

PREGI:

+Componente ruolistica fuori categoria su console
+Ottima trama
+Companions caratterizzati molto bene
+Linee di dialogo pazzesche che cambieranno il proseguo dell'avventura in svariati modi
+Dungeon ed esplorazione di alto livello
+Le pause tattiche e l'enorme mole di modifiche relative ad esse cambiano profondamente il gameplay durante i combattimenti
+La roccaforte è la classica ciliegina sulla torta

DIFETTI:

-Troppa confusione durante i combattimenti con un elevato numero di nemici su schermo
-L'IA dei compagni, nonostante sia settabile tramite due semplici impostazioni, risulta essere un po' deficitaria (anche in questo caso il peggio di se lo da quando ci sono numerosi nemici)
-Difficoltà sbilanciata il più delle volte
-Qualche bug di troppo, niente di estremamente aggressivo ma comunque sarebbe meglio fare uscire qualche patch
-Comparto sonoro letteralmente a metà, ci sono un paio di tracce ottime ma sono davvero veramente troppo poche. In più molte volte la musica di sottofondo sparisce letteralmente senza dare la giusta enfasi alle varie situazioni.

SINTESI:

Divinity Original Sin mi ha letteralmente aperto un mondo, negli ultimi anni penso sia stato il gioco più importante a cui abbia giocato per la mia crescita da videogiocatore e da quel giorno ho iniziato a provare un'enorme interesse verso questo tipo di giochi.
Alla notizia dell'uscita di PoE quasi non ci credevo, un gioco che volevo giocare ormai da tempo immemore e che quasi mi ero convinto non uscisse più, finalmente sarebbe finito dentro la mia ps4. Sicuro che non mi avrebbe deluso ho aspettato la sua uscita fino al fatidico giorno.
E difatti, dopo circa 150 ore di gioco, posso dire che il gioco ha mantenuto le alte aspettative che avevo, ma con qualche piccola riserva.
Sia ben chiaro sin da subito: Pillars of Eternity è un capolavoro di RPG e, almeno su console, è fuori categoria per la sua enorme profondità e le sue molteplici possibilità che da al giocatore.
In questi termini solo il già sopracitato Divinity riesce a tenere il passo (e superarlo, ma quello è un altro discorso da fare in separata sede) per cui chi vuole davvero provare un RPG fatto come si deve non se lo può far sfuggire.
Purtroppo il panorama console è sempre più desolante sotto questo punto di vista per cui le poche occasioni che ci capitano andrebbero sfruttate ma tant'è...
La cosa che più mi ha sorpreso di questo gioco però, a discapito delle innumerevoli passate esperienze infelici, è la storyline e tutto ciò che vi è annesso.
PoE racconta una storia oscura fatta di ingiustizie, una storia dai mille volti e lo fa in una maniera ottima tramite dei dialoghi letteralmente incredibili.
Ogni stringa è stata pensata per rendere la trama sempre più avvincente e le parole sono soppesate in maniera tale da non far mai annoiare il fruitore di questo prodotto, a tratti prendendo una piega quasi filosofica che spesso ci farà rimanere di sasso contemplando la bellezza e la cura con la quale Obsidian ha trattato il tutto.
A tutto ciò si aggiungono i companions che ci accompagneranno durante l'avventura, ognuno con i propri tratti ben definiti e con i propri ideali e motivi per il quale sono in viaggio.
Ogni volta che proseguiremo con le loro quest ci verrà data la possibilità di conoscerli più a fondo in maniera tale da riuscire, dialogo dopo dialogo, a empatizzare con loro.
Il mondo di gioco è tanto bello da vedere quanto da esplorare, infatti fra possibilità di andare in stealth (cosa che aiuterà sempre il modo di approcciare i combattimenti) e attenzione per gli innumerevoli segreti di cui sono fornite le varie zone e dungeon i viaggi fra le aree di gioco non saranno mai una cosa fine a se stessi.
I combattimenti per la maggior parte del tempo saranno davvero piacevoli e, soprattutto nelle prime fasi, davvero belli da assimilare. Nemico dopo nemico le possibilità di cambiare approccio cambieranno in maniera esponenziale grazie anche alla varietà con cui sono state pensate le varie classi.
Purtroppo nel combat system Pillars of Eternity ha anche il suo più grande difetto.
Nei combattimenti più concitati spesso mi è capitato di perdere "il filo del discorso" causa troppa confusione su schermo e a questo va aggiunta un'IA deficitaria che molte volte si perde via nelle azioni più basilari come superare un ostacolo piuttosto che un nemico.
Per fortuna tale problema viene in parte emarginato dalle pause tattiche con cui è possibile stravolgere il gameplay del gioco.
Grazie ad esse infatti il gioco assume i connotati del classico RPG tattico che tanto amo.
Sia chiaro che non si raggiungono i livelli di perfezione assoluta di Divinity, soprattutto per via di una difficoltà non altissima, ma l'estrema customizazione con la quale si possono inserire nel gameplay andrà in contro anche ai giocatori più esigenti e chiunque potrà trovare il proprio stile di gioco preferito.
Non voglio aggiungere altro sostanzialmente perché questo genere di giochi devono essere esplorati e assaporati in tutte le loro piccole sfaccettature per cui, se non avete ancora messo mano su questo gioco, fatevi un regalo e perdetevi nelle terre di Dyr.
Il lungo viaggio ne varrà la pena, ve lo assicuro.

9

Voto assegnato da FeelTheFury
Media utenti: 9 · Recensioni della critica: 8.6

FeelTheFury

Ero nel pieno della prima espansione, penso verso la fine, quando tra un salvataggio e l'altro mi accorgo che mi si sono cancellati tutti.
Allora insospettito salvo ma questi non va, nel senso che continuava a segnarmi zero file.
Tra lo sconforto e la bestemmia apocalittica che mi stava salendo dalle viscere provo in ogni modo a trovare qualche soluzione ma ogni volta che salvavo o partiva quello automatico niente, sempre zero file.
Con la bestemmia che stava per uscire mi affido all'unico appiglio che mi è venuto in mente: finisco l'espansione e il gioco senza spegnere la play, soluzione estrema ma sempre meglio che perdere 110h di gioco.
Così ritorno a WhiteMarch...e niente errore nell'app e mi esce dal gioco.
In quel momento Satana stava per uscire dalla voragine formatasi sotto i miei piedi.
È l'una di notte, se tiro fuori quello che mi sento in questo momento come minimo Papa Francesco parte d'urgenza per venirmi a trovare.
Cerco in tutti i modi di stare calmo.
Vado nei dati di salvataggio della play, ok sono li.
Semplicemente non me li faceva più vedere.
Stanotte si è sfiorata la tragedia.

FeelTheFury

Dopo +70h posso dire di essermi fatto un'idea abbastanza chiara del gioco, o almeno delle sue meccaniche.
Tralasciando per ora la trama la quale sarà giudicata ad avventura conclusa (anche se posso dire che per ora mi sta piacendo parecchio sia per l'evolversi di essa sia per le situazioni/dialoghi in cui mi sono imbattuto) mi sento di dire che, nonostante sia leggermente inferiore a Divinity per alcuni problemucci nel combat system ed una difficoltà che praticamente sparisce anche in difficile (però anche in questo caso giudicherò a gioco completato dopo la seconda run a difficoltà massima) questo gioco si è rivelato essere quel giocone che mi sentivo sarebbe stato e rientra di diritto in quella ristretta cerchia di titoli di qualità assoluta che non vengono cagati dai consolari ignoranti tipo Pigi che preferiscono farsi le seghe sui pixel ultra definiti di Nathan Drake.

No comunque seriamente, chi non l'ha ancora giocato rimedi alla svelta così come con Divinity XCOM e tutta questa serie di titoli che raramente vengono portati su Console. Approfittate della bontà d'animo di questi poveri sviluppatori che consci di vendere due copie vogliono comunque condividere i loro capolavori anche con un'utenza decisamente meno avvezza a titoli così complessi.

FeelTheFury

Ok
Ok
50 ore e ho finito a malapena il primo atto.

Quest'anno è uscito Nier Automata e nessuno l'avrebbe mai potuto battere MA se non fosse uscito il mio GOTY 2017 probabilmente l'avrebbe vinto questo gioco.

Gne gne ma come fai a dirlo se sei solo al primo capitolo1!1! 1
Semplice:questo gioco ha delle meccaniche pressoché perfette per il genere e non si scoprono alla fine del gioco al contrario per esempio di una trama che giudicherò quella si alla fine.
Sto adorando ogni singolo aspetto di questo titolo:personaggi dialoghi trama (ed è stata veramente una piacevole sorpresa) gameplay combat system dio è tutto così ben fatto che veramente viene difficile trovare dei difetti.
Alcuni piccoli bug ci sono ancora anche dopo l'aggiornamento ma roba che si nota a malapena in questo mare di qualità assoluta.
Se penso che giochi del genere su console o ci arrivano per puro culo o nel caso ci arrivino poi vendano 3 copie in croce mi fa salire il crimine.
Non giocare titoli del genere dovrebbe essere perseguibile penalmente.

Mark

Spettacolo <3 sono stupito per la traduzione italiana, mi aspettavo 'na mezza cacata invece sembra di leggere un romanzo, si sono impegnati parecchio, a parte qualche piccolo errorino grammaticale qua e là è perfetta. Per il gioco invece no comment, forse non piacerà a tutti per via del ritmo "d' altri tempi" (lentissimo) ma per chi ama i giochi ragionati in cui "immergersi" per ore ed ore è grandioso. Pure difficilotto, sarà che i giochi moderni mi hanno rammollito ma a Normale mi tocca salvare ogni due passi, si muore peggio di un souls rotfl

Non ci sono interventi da mostrare.