Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Sviluppato e prodotto da Bandai Namco, Tales of Berseria è un gioco di ruolo uscito nel gennaio 2017 per PlayStation 4.

·
9.2

Recensioni

4 utenti

alister

alister ha scritto una recensione su Tales of Berseria

Cover Tales of Berseria per PS4

Tales of Berseria mi è piaciuto tantissimo. Ho trovato in esso tutto ciò che avrei voluto vedere dalla serie Tales, una serie che mi è sempre piaciuta, ma che, finora, mancava di quel "plus" in grado di fare la differenza, almeno secondo la mia personalissima esperienza.
Di Berseria ho amato tutto: trama, personaggi, combat system, minigiochi, reference. Non è un gioco perfetto e sono consapevole dei suoi limiti (comparto tecnico non al passo coi tempi, aree poco ispirate, colonna sonora che raramente lascia il segno), eppure questo gioco mi ha coinvolto così tanto da rendere insignificanti eventuali punti deboli. I personaggi mi hanno stregato, la trama mi ha fatta immedesimare tantissimo e, in generale, mi sono divertita un sacco, dedicandomi con piacere a ogni extra che il gioco avesse da offrirmi.
Chi ha giocato Tales of Zestiria, inoltre, apprezzerà Berseria ancora di più, perché i due sono davvero due storie complementari, due facce della stessa medaglia.
Avevo hype per questo capitolo, ma Berseria ha superato ogni mia aspettativa e sono davvero felice di averlo giocato.

Qui una versione approfondita della mia esperienza di gioco: https://pickaquest.net/2017/06/17/tales- ..

Pick a Quest - RPG Community

Pick a Quest - RPG Community ha pubblicato un link riguardante Tales of Berseria per PS4

"Tales of Berseria crea una forte rottura con i canoni a cui eravamo abituati, e lo fa a partire dalla stessa eroina: Velvet Crowe non è solo la prima protagonista femminile assoluta, ma anche il personaggio meno eroico che sia mai stato messo alla guida di un Tales Of. [...] Velvet è più di un’antieroina; se il gioco fosse presentato da un’altra prospettiva, il suo ruolo sarebbe sicuramente quello dell’antagonista."

Il #Saturdiary di oggi è dedicato a #TalesOfBerseria, una delle sorprese più belle di questo 2017.

-Ali

undead73

undead73 ha pubblicato un'immagine nell'album 100 Day Video Game Challenge riguardante Tales of Berseria

Day 55: The last game you played that you haven't already mentioned on this list
Tales Of Berseria

Ho ripreso Tales of Berseria proprio in questi giorni dopo aver un po' sfoltito la coda di gioconi di questa prima parte dell'anno. Sto ancora a 15 ore di gioco, penso quindi meno della metà. Un Tales Of più aspro e spigoloso rispetto ai precedenti, almeno per il pathos con cui si esprime la grande voglia di vendetta della protagonista. L’ossessione di Velvet di raggiungere il suo scopo alla faccia di tutto e tutti ne fanno un Tales Of oscuro, lontano dall’atmosfera buonista che in ogni caso caratterizzava i precedenti. Ci sono momenti in cui sembra che i veri villain sono i protagonisti e gli eroi buoni i nemici. Arrivato a 15 ore mi sembra giusto andare avanti senza ulteriori sospensioni fino alla fine. Il periodo privo di nuove uscite di rilievo aiuta. Mi aspetto tanti colpi di scena in pura tradizione Tales Of

FeelTheFury

Finita la seconda run.
Il finale è ancora più bello di quanto mi ricordassi, così come la trama nel suo complesso e ognuno dei 6 personaggi principali.
Peccato per sto cazzo di level design da 5a elementare, se al prossimo Tales Of si decidono finalmente a cambiare registro mantendo trama e personaggi a questi livelli tirano fuori il JRPG definitivo porca puttana.

Bob90

Bob90 ha scritto una recensione su Tales of Berseria

Cover Tales of Berseria per PS4

Un prequel davvero ben riuscito.

Dirò, Zestiria mi è piaciuto, certo aveva un sistema di "fusione" delle armi poco intuitivo, una telecamera claustrofobica nei dungeon e un CS divertente ma con poche novità, Berseria riesce nell'intento di proporre un'ottimo prequel con un CS rinnovato e tutto sommato intuitivo e divertente ma che può regalare soddisfazioni anche ai giocatori più esigenti.
Forse merito del fatto che si possono impostare le arti su tutti e quattro i tasti principali, il che ci permette di fare vere e proprie combo di attacchi, un sistema semplice da imparare ma piuttosto difficile padroneggiarlo alla perfezione, i veterani troveranno pane per i loro denti. (e in vostro soccorso ci sono i 60 fps seppur non sempre impeccabili).
I dungeon onestamente li ho trovati piuttosto spogli e solo alcuni hanno catturato la mia attenzione, devo precisare comunque che non si discosta molto dagli standard della serie, ben ispirate ed impegnative invece le boss fight e le missioni secondarie (da giocare almeno a livello normale o medio, altrimenti non c'è proprio sfida).
Una piccola noia per i completisti è la mancanza di una "pagina" che raccolga l'effettivo completamento delle attività secondarie e delle varie quest, gli unici indizi saranno dei simboli sulla mappa del mondo.
La storia credo sia il suo punto forte, non solo riesce ad essere accattivante ma il tutto proseguendo nel gioco va ad incastrarsi con il "futuro" di Zestiria regalandoci importanti rivelazioni e qualche gradita sorpresa.

p.s comunque ora basta con sequel e prequel pls asd

Non ci sono interventi da mostrare.