Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Sviluppato da Ready at Dawn Studios e prodotto da Sony Computer Entertainment, The Order: 1886 è uno sparatutto in 3a persona uscito il 20 febbraio 2015 per PlayStation 4 · Pegi 18+ · Link: store.sonyentertainmentnetwork.com

Nei libri di storia leggiamo che nell’ultimo ventennio del XIX secolo, in piena epoca vittoriana, Londra vive un periodo di grande fermento politico, culturale, scientifico e tecnologico. Parallelamente gli strati più umili della popolazione combattono la fame e si trovano a fronteggiare la piaga della prostituzione e del lavoro minorile.
Nella Londra “alternativa” di The Order: 1886 ci sono anche altri problemi che affliggono la città e che vengono da molto lontano. A cavallo tra il VII e VIII secolo una mutazione genetica interviene a cambiare il normale corso dell’evoluzione di un ristretto gruppo di persone: i mezzosangue, creature dalle fattezze animalesche, incredibilmente forti e intelligenti. Etichettate con nomi tratti dalla mitologia, queste creature prendono il sopravvento sulla popolazione.
La sopravvivenza dell’umanità verrà garantita dalla costituzione di un Ordine di Cavalieri, coraggiosi e determinati a sconfiggere il nemico, i quali si avvalgono di tecnologie futuristiche: dirigibili per pattugliare i cieli di Londra e treni alimentati a elettricità che garantiscono il collegamento veloce da una parte all’altra della città. Ma proprio quando sembra che l’Ordine stia riuscendo ad avere il sopravvento sui mezzosangue, interviene una nuova minaccia: una fazione di ribelli che vuole opporsi al malcontento dilagante e porre fine alle ingiustizie che affliggono la popolazione.
The Order: 1886 nasce dalla commistione di storia, mitologia e leggenda. Accanto a un’incredibile riproduzione grafica di luoghi reali, come Whitechapel, Il Palazzo del Parlamento e il ponte di Londra, è possibile trovare riferimenti a Jack lo Squartatore, alla letteratura di Charles Dickens e alla saga di Re Artù.
Il giocatore vestirà i panni di Sir Galahad Greyson, alfiere fidato di Re Artù, il quale fu fondatore dell’Ordine. La sua longevità (e quella di tutti i Cavalieri) è data dalla Blackwater, una sorta di pozione in grado di risanare anche ferite mortali. L’Ordine può inoltre contare sul genio di Nikola Tesla, brillante scienziato che ha creato l’arsenale di armi ed equipaggiamenti essenziali per fronteggiare i mezzosangue.
The Order: 1886 è un gioco di azione-avventura che catapulta i giocatori tra le strade di una Londra magistralmente rivisitata. A una storia immersiva e appassionante, si aggiunge una grafica mozzafiato, degna delle migliori pellicole cinematografiche

7.8

Recensioni

174 utenti

Andrix93

Andrix93 ha scritto una recensione su The Order: 1886

Cover The Order: 1886 per PS4

Bello, anche se..

Ebbene quest'oggi ho concluso la storia di The Order 1886. Bello, anche se... se devo essere sincero non mi ha lasciato nulla di così eclatante, niente. Non riesco a ricordare un bel niente sulla storia. Eccezionale graficamente parlando, sì proprio bello. E' più o meno come vedere un bel film.
Il Gameplay è molto buono anche se abbastanza ripetitivo (corri, spara, sali e utilizza i comandi al momento giusto durante un combattimento). Se dovessi consigliarlo agli amici direi: "Sì, prendilo! Sempre se vuoi passare due serate davanti ad un gioco tranquillo tranquillo. Niente di impegnativo!".
Davvero, l'ho completato alla difficoltà massima e non ho trovato nulla di così complesso o macchinoso, niente di veramente difficile.
E' un gioco breve ma, questo in molti già lo sanno.
Non posso non dargli un bel voto abbastanza alto (La grafica fa paura) quindi direi che tra gameplay, musiche, durata e storia si merita un bel 7.5
Consigliato, anche se.. mi manca davvero il cardine della storia..

Wreckin Ra

Wreckin Ra ha pubblicato un'immagine nell'album Cose riguardante The Order: 1886

Volevo giocarlo in quanto mi ha sempre incuriosito nonostante tutto.
E si, è effettivamente pieno di difetti, piuttosto corto e con una telecamera che durante le coperture fa cristare come poche cose ma il mondo di gioco è figo e la storia, incentrata sui Cavalieri della Tavola Rotonda, altrettanto.
Alcune armi, tra l'altro, sono bellissime; una su tutte il Thermite ( http://youtu.be/RYSDbhepYKw )

Spero possano cagare presto un seguito piuttosto che continuare con le solite remastered di cui sarà pieno anche il 2018.

Oldboy

Oldboy ha scritto una recensione su The Order: 1886

Cover The Order: 1886 per PS4

Frutto della collaborazione tra Ready at Dawn Studios e dei ragazzi di Santa Monica Studio, The Order: 1886 è uno sparatutto in terza persona rilasciato nel 2015. Un titolo che sfrutta un'ambientazione puramente steampunk per raccontare una storia imbastita d'azione e da qualche elemento a metà tra storico e soprannaturale.
In The Order: 1886, sostanzialmente il giocatore si muoverà per le strade di un'alternativa Londra dell'800, dilaniata da continui tumulti, da furiose ribellioni e perfino da una minaccia composta da pericolose creature note perlopiù al folklore popolare, quali immortali e licantropi.
Il gameplay del titolo, sebbene sia dichiaratamente indirizzato verso il genere dei third person shooter, è a conti fatti piuttosto misto. Scontato dire che le fasi più curate risultano essere le adrenaliniche sparatorie contro i numerosi gruppi di nemici, che cercheranno di volta in volta di fare la pelle al giocatore. Sparatorie, oltretutto, esaltate particolarmente da un pacchetto di armi di tutto rispetto. Galahad, il baffuto protagonista che il giocatore andrà a controllare, vanterà infatti la disponibilità di un ottimo numero di bocche da fuoco. Dalle comuni pistole d'ordinanza, fino ad arrivare ad armi maggiormente fantasiose e letali (come ad esempio, un micidiale fucile incendiario denominato Thermite M86). Possiamo dire, senza timori di sorta, che sparare ogni singolo proiettile in The Order: 1886, regalerà sempre una sensazione diversa quanto appagante, grazie all'eterogenea stabilità delle armi e alla differente efficacia bellica delle stesse.
Come già affermato, questa esclusiva PS4 non si limita solo a far sparare al giocatore a tutto ciò che si muoverà sullo schermo. The Order: 1886 cerca di mantenere la sua campagna in single-player sempre piuttosto variegata, grazie all'ausilio di un certo numero di quick-time event e ad alcuni scontri da affrontare in stealth mode.
A livello tecnico, invece, stiamo parlando di un gioco quasi inattaccabile: graficamente si può assistere ad un vero e proprio splendore per gli occhi. La grande mole di dettagli presente all'interno delle ambientazioni non fa altro che incoraggiare costantemente il giocatore ad esplorare ogni singolo angolo di ogni mappa di gioco. Incappare poi in qualsiasi bug di sorta è un evento più unico che raro. La colonna sonora, pur non essendo particolarmente memorabile, riesce comunque ad incalzare sufficientemente il giocatore.
Da questi continui elogi potrebbe sembrare che The Order: 1886 sia un titolo pressoché privo di difetti. Purtroppo non mancano invece alcuni aspetti che portano il giocatore a storcere il naso al termine della campagna di gioco. Uno dei problemi più citati riguardo questo titolo è sicuramente quello della sua scarsa longevità. Si parla infatti di un prodotto consumabile letteralmente in una manciata di ore. Ma non è solo questo aspetto a far vedere The Order: 1886 come un titolo dotato di un potenziale almeno in parte sprecato. La storia del gioco non è solo incisivamente corta ma, premesse interessanti a parte, non restituisce quasi nulla al giocatore. Non mostra infatti guizzi narrativi meritevoli di essere assaporati e non mette in evidenza nemmeno un'evoluzione introspettiva dei suoi personaggi (ad eccezione del solo Galahad). In generale, protagonista e comprimari mancheranno per tutta l'avventura di una sana dose di carisma e di empatizzazione trasmissibile al giocatore, risultando alla fine dei conti un gruppetto di figure stereotipate quanto dimenticabili.
Volendo segnalare poi un ulteriore difetto, anche la difficoltà generale di The Order risulta essere piuttosto discutibile. Il gioco è infatti completabile senza fare particolare fatica anche alla sua difficoltà massima. Un fattore nemmeno tanto incisivo, normalmente, ma che può pesare molto se considerato assieme alla scarsa rigiocabilità di questo titolo.
Mi sento, in conclusione, di definire The Order: 1886 come un gioco dal buon potenziale, forse non totalmente espresso. Nonostante le sue debolezze, il titolo creato a due mani dai Ready At Dawn e dai Santa Monica, può senz'altro risultare un piacevole intrattenimento sia per gli amanti delle distopie a sfondo steampunk, sia per coloro che vogliono godersi un po' l'azione tipica degli sparatutto in terza persona.

00ector00

00ector00 ha scritto una recensione su The Order: 1886

Cover The Order: 1886 per PS4

Il gioco che dura quanto una visitina sui siti hard..

Ebbene si, the order è come un buon video porno, lo guardi, ti piace, fai quello che devi fare e poi togli.
Si e no questo gioco lo finisci in 3/4 giorni ma anche di meno se ci stai attaccato di più.
La grafica come tutti sapete è super pompata, si vede davvero bene, tutto quello che vediamo nello schermo è fatto bene, effetti grafici davvero come esplosioni sono qualcosa di davvero ben fatto...
La trama, anche questa la sapete, ma è ciò che più lascia perplesso, perché dice tutto e niente, nel senso che ci dice , cosa è il nostro ordine ecc, ma non accenna neanche una parola sui licantropi, su chi siano da dove provengano ecc.., c'è pure una storia d'amore, fra il personaggio e la figlia di uno dei personaggi, che sarà emozionante quanto limonare un parquet...
Una volta finito non ci capirete niente, vi lascia con tutte le domande, un gioco che dura quanto un dlc, sembrerà quasi di giocare ad un gioco già iniziato.. Pessimo sotto questo punto di vista.
Sonoro anche questo, ben fatto ma in generale è tutto molto curato..
Allora cos'è che non va in questo gioco? Be direi tutto, direi che se non venisse fatto un sequel nel futuro questo gioco non ha senso di esistere.. e ci sono vari spunti per un futuro capitolo o anche solo un dlc (per esempio un dlc ambientato durante l'era di re Artù e la tavola rotonda per poter capire meglio la storia).., ma dal finale si capisce che hanno lasciato le cose in sospeso, penso però che ci vorra parecchio tempo prima di vedere un sequel...
Vale la pena prenderlo? Al prezzo di adesso si, potete sempre invitare qualche amico boxaro o una tipa facilmente impressionabile e dirgli: "hey guarda la mia pley quanto spacca zio, fra un pò vedo pure i peli del buco del culo di quel licantropo preso male", contante anche il fatto che finito il gioco non potrete fare nulla, se non che guardare la copertina del gioco, infatti non c'è ne una modalità online ne potrete giocarci dopo averlo finito.
Comunque se fosse stato approfondita la trama, questo poteva essere davvero un gran gioco, roba da 10, anche se non c'entra nulla mi ha lontanamente ricordato penny dreadful.... xd

Non ci sono interventi da mostrare.