Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.
Cover Valkyria Revolution

Sviluppato da Media Vision e prodotto da Sega, Valkyria Revolution è un gioco di strategia a turni uscito il 27 giugno 2017 per PlayStation 4.

·
5.8

Recensioni

2 utenti

Jokillemall

Jokillemall ha scritto una recensione su Valkyria Revolution

Cover Valkyria Revolution per PS4

Un titolo sinonimo di delusione

L'ho finito da tempo, ma ho aspettato di platinarlo per dare un giudizio globale.

All'annuncio ero fomentatissimo. Finalmente un "seguito spirituale" di Valkyria Chronicles, un gioco favoloso sotto ogni aspetto, stava per arrivare. Quando la stessa casa lo definisce seguito, una specie di "mondo parallelo" ci si aspetta qualcosa di vagamente simile, cosa che qui non è successa. Ma andiamo per ordine:

-Trama: Forse il meno peggio, risulta anche carina, ma troppo allungata da video inutili, caricamenti tra pezzi (a volte anche brevi) che non fanno che allungare il tempo in cui sei solo seduto a guardare invece che giocare. Dopo 4/5 ore interrotti da una missione sporadica, ti viene anche necessario skippare qualche video.

-Musica: Abbastanza anonime, ma piacevoli e adatte

-Gameplay: Sul gameplay potrei fare ore di shitstorm. Viene presentato come un tactical-rpg, la formula usata dal suo "predecessore". Quello che mi sono trovato di fronte io è un musou, null altro. La "tatticità" dalla barra d'attesa, i ripari, le mine, TUTTO INUTILE. Si può tranquillamente caricare a testa bassa le mine che non fanno danno, non rallentano, anzi provocano uno stato "rage" che a mia vista è pure positivo. i ripari sono inutili, li salti e attacchi come per tutto il resto. La barra d'attesa risulta essere più un impedimento che altro, dover aspettare ad attaccare in mezzo ad un campo di battaglia, coi nemici che ti sparano ma nemmeno sembra, è solo una pena. L'IA è assente, nemici stupidi che sparano cercando di perforare interi container. Ma passiamo alla parte RPG. Si possono equipaggiare borsa, giacca, guanti e stivali... MA SOLO UN MODELLO. Ovvero l'equip è uguale per tutti, non puoi avere 2 pg con resistenza al fuoco, 1 con danno granate+ e altro... Tutti uguali, si finisce ad usare i personaggi che più ti aggradano fisicamente piuttosto che per abilità uniche da sfuttare nelle situazioni date. I luoghi visitabili all'ihnterno della cittadina sono pochi e spogli, giusti i negozi che sono praticamente inutili, vendono solo oggetti base.

Insomma, questo gioco per quanto mi riguarda, preso da solo è noioso, ripetitivo e lento. Se poi si fa l'errore di compararlo a quello che è stato il Chronicles, non si può non odiarlo.
C'è da dire che ho comunque voluto provare, nonostante già la critica lo aveva distrutto su ogni fronte...

4

Voto assegnato da Jokillemall
Media utenti: 5.8 · Recensioni della critica: 6.6

Aoi Kurashiki

Aoi Kurashiki ha scritto una recensione su Valkyria Revolution

Cover Valkyria Revolution per PS4

Valkyria deVolution

ps: Ora che ho appena finito di scriverla ho un mal di testa assurdo per tutto quello che avevo da dire rotfl

Quando un gioco dai trailer mi ispira, io sento il bisogno di comprarlo. Quando vedo un trailer di un gioco che mi ispira, però al Day One questo gioco riceve dei voti dal 3 al 5 su 10, io ho comunque il bisogno di comprarlo. Quando una cosa mi interessa può anche avere uno 0/100 su metacritic, ma devo comprarla assolutamente. Questa volta con Valkyria Revolution, due anni fa con Devil's Third.

Ovviamente vedere un gioco prendere voti davvero così bassi è un primo campanellino di allarme. Eppure però la mia esperienza videoludica mi dice di dare sempre il beneficio del dubbio, poiché se non l'avessi dato e mi sarei soffermato unicamente sui voti... beh, Drakengard 3 non sarebbe uno dei miei giochi preferiti ora. Proprio l'esperienza vissuta con i titoli sottovalutati di Yoko Taro mi ha portato a scegliere di provare qualunque titolo mi ispirasse, nonostante i voti delle recensioni. Eppure però... se pensavate che i titoli di Yoko Taro fossero fatti con un budget bassissimo... Valkyria Revolution vi stupirà poiché penso abbia avuto nemmeno la metà delle risorse economiche di roba come NieR e Drakengard 3 (sono pure speculazioni sia chiaro, non so nemmeno a quanto ammonti il budget di questi giochi, prendiamola sul ridere però asd)

Prima di iniziare la recensione voglio dire solo una cosa: Non criticate Valkyria Revolution perché diverso da uno spin-off. Criticate Valkyria Revolution per i reali difetti che ha come videogioco, ma non per esser qualcosa diverso da ciò che speravate. Non criticate Valkyria Revolution per NON essere Valkyria Chronicles 4.
Io gli spin-off li adoro, sono una re-interpretazione di una saga principale in diversa chiave, magari mettendoti nei panni di nuovi personaggi e situazioni. Adoro gli spin-off, ed ecco perché apprezzo roba come Pokémon Mystery DUngeon e Metal Gear Rising. Valkyria Revolution si allontana totalmente dalla saga del Valkyria Chronicles, abbandona così il genere strategico per dedicarsi ad un... teorico.... Action RPG con vari elementi strategici.

Eppure fin dai primi momenti, si capisce subito che in Valkyria Revolution, qualcosa è realmente andato storto. I primi screenshot dell'Action-RPG di Sega sono totalmente diversi dai gameplay in tempo reale. Addio sfumature per formare un dipinto, addio computer-grafica... addio tutto. Si presume che la versione PSV abbia letteralmente distrutto i piani originali di questo gioco che a quanto so, era inizialmente previsto come esclusiva PS4. Pur di scendere a compromessi per farlo girare su PSV, il team ha optato per tarpare totalmente le ali della controparte casalinga e.... pad alla mano... ciò che apparirà ai nostri occhi non sarà un gioco tecnicamente per PS4. Tecnicamente non è nemmeno un gioco per PS3. Tecnicamente non è nemmeno un gioco per PSVITA.
Valkyria Revolution è un disastro in termini tecnici, se dovessi collocarlo in qualche generazione di console... probabilmente lo inserirei nel periodo intermedio PS2-PS3, quando i primi titoli iniziavano ad uscire su PS3 (i primi anni in cui gli sviluppatori non conoscono al 100% la macchina su cui sviluppano).
Il punto è che a compensare la situazione c'è una direzione artistica davvero superba che riesce realmente a far chiudere un occhio sul disastro tecnico che è Valkyria Revolution. Tutto bene direte, no?
No. Il brutto non finisce qui. Valkyria Revolution ha delle animazioni inesistenti, sono a dir poco vomitevoli e rovinano quasi tutto. Capisci che qualcosa non va quando vedi il tuo personaggio correre e nel momento in cui rallenti, passi immediatamente all'animazione da fermo, causata dalla mancanza di frame tra un'azione e l'altra. Capisci che qualcosa non va quando stai combattendo e la pressione del tasto quadrato porta ad usare lo scudo.... senza che ci sia alcuna animazione dove il protagonista prenda lo scudo in mano. Premi quadrato e puff... esce lo scudo. Togli quadrato, puff, svanisce, senza nemmeno frame d'intermezzo per far vedere la transizione/apparizione dello scudo. Un battito di ciglia, e tutto è fatto.
Capisci che qualcosa però, REALMENTE è ANDATO MALISSIMO, quando tutte le cutscene sono realizzate con animazioni pessime, monotone, prive di spirito, e tutto ciò non fa causare altro che confusione.
Valkyria Revolution non ha filmati in computer-grafica, non ha cutscene realizzate ad-hoc che sfoderano animazioni fantastiche, no. VR non ha nulla di tutto questo, nelle centinai (sì, dico centinaia e non scherzo) di cutscene presenti nel gioco, di scene animate in modo quantomeno mediocre ne vedrete 3 al massimo e sono brevissimi combattimenti. E se quelle 3 scene sono mediocri in termini tecnici, le restanti 97 sono.... oscene. Ed il bello è che questa mancanza di animazioni distrugge il comparto narrativo, l'immedesimazione e tanto altro ancora. Mai prima d'ora avrei immaginato che un problema come quello delle animazioni possa rovinare davvero così tanto un gioco. Sembro tragico, ma lasciatemi illustrare la situazione delle cutscene.
Siamo all'inizio del gioco, parte la cutscene di presentazione dei membri del Vanargand (squadra dell'Impero di Jutland creata ad-hoc per sconfiggere la Valkyria, nemico principale del gioco). La squadra è composta da 7-8 membri capitanati dal Generale Amlet Gronkaejr.
Essendo inizio gioco non conosciamo tutti i personaggi....
all'improvviso iniziano a parlare tutti e ci si ritrova confusi. Confusi? Perché mai confusi? ....Semplicemente perché non si capisce chi stia parlando in molte scene del gioco. I personaggi quando parlano muovono solo le labbra e non facendo movimenti corporei non si riesce a capire chi realmente stia parlando in quell'esatto momento. Quando le inquadrature avvengono da lontano poi la situazione peggiora, l'aliasing infatti non permette di capire quale "mascella" o "bocca" si stia muovendo e di conseguenza, come ribadito prima... non si capisce chi stia parlando. Concorderete con me che un difetto simile significa in un certo senso... mancare di alcune regole standard dello sviluppo dei videogiochi. Penso sia il primo gioco in cui io abbia avuto dei dubbi su chi stesse parlando, dovevo praticamente guardare tutti i membri del gruppo per capire chi stesse parlando in quell'esatto momento.
Va bene mi dico, le animazioni sono da 0/10... ma voi sviluppatori ve ne accorgete che qualcosa non va? Voglio dire, siete a conoscenza di questa grave problematica, una pezza sopra volete metterla? Non potevano ricorrere ad un metodo economico come mettere un artwork del personaggio che parlava vicino alla barra di testo? Almeno guardando l'artwork riuscivo a collegare il personaggio 2D a quello 3D... niente di tutto questo. Per fortuna però che con il passare del tempo la situazione si fa più decente, ma non perché le animazioni migliorano ma perché inizia a memorizzare le voci dei personaggi.
Purtroppo se dovessi valutare tecnicamente Valkyria Revolution, mi spiace dirlo, ma sarebbe senza dubbio un 1/10. Ancora peggio sono i modelli 3D dei personaggi che non hanno espressioni facciali, o almeno... le hanno ma.. la transizione tra un'espressione e l'altra avviene senza frame d'intermezzo.... senza nemmeno descrivervi il risultato finale quindi....

Passiamo al secondo punto estremamente negativo purtroppo...
Il gameplay.
Valkyria Revolution ha un gameplay ignorante e fatto male, sarò schietto, ma è proprio questa sua ignoranza che diverte. Il gioco è un Action-RPG con componenti strategiche..... Action Strategic RPG a livello teorico, perché a conti fatti.... questo gioco è un musou. Non sto scherzando, sono serio, questo gioco è un musou o quantomeno ci si avvicina enormemente. La media di nemici sconfitti in ogni stage è dai 70 ai 150 nemici. Il fatto che il punteggio aumenti in base al numero di nemici sconfitto fa ancora più capire quanto il gioco voglia che tu uccida un'infinità di nemici. Eppure però...
Valkyria Revolution è un button-smasher. Premi X ed il gioco fa tutto da solo. Tutto il resto è di contorno, purtroppo. L'elemento strategico del gioco sarebbe quello di stoppare il tempo per pensare ad una strategia utilizzando quindi armi da fuoco, magie etc... il punto è che di tutta questa roba non c'è realmente bisogno. Le armi da fuoco sono totalmente inutili poiché il danno che fai con le armi corpo a corpo rimane sempre e comunque superiore. Praticamente usi le magie, usi le armi da fuoco solamente per variare o per lo sfizio di provare... ma il gioco non richiede strategie, non richiede nulla di nulla, vuole solo una cosa: Valkyria Revolution vuole che tu prema quel cazzo di tasto X e faccia fuori ondate, e ondate di nemici. Nemici che saranno gli stessi per 40 ore di gioco totali (mi è durato 39 ore), non ci saranno nemici con determinate debolezze alle armi da fuoco o alle armi corpo a corpo, sono tutti uguali. Tutti i nemici dovranno esser spazzati via con il tasto X o se lo volete, ma giusto se volete provare, usare armi da fuoco, magie e tecniche.
Il gioco dimostra come le 3 compoonenti Action, strategia e RPG non si amalgamano nemmeno per sbaglio, ma non ci provano nemmeno. Sembra addirittura che queste meccaniche si contraddicano tra di loro. Vi faccio un esempio:
C'è un nemico nascosto dietro una copertura (copertura utilizzata per nascondersi e pensare ad una strategia, a livello teorico) che di norma dovrebbe appunto COPRIRE e DIFENDERE. Beh.. se spari con le armi da fuoco non fai nulla al nemico... se ti avvicini col corpo a corpo mandi in frantumi sia la copertura che il nemico. Rendendo TOTALMENTE inutili i i sistemi di copertura che fanno tutt'altro che COPRIRE. Ma il brutto, ancora una volta, non finisce qui...
Valkyria Revolution quando pensi sia caduto nel baratro a livello di gameplay.... ti propone delle boss-battle PESSIME.
Ma non rispondetemi con "git gud" perché sono realmente indegne come sfide. Ti mettono davanti un nemico con 10000000 HP e vogliono che tu lo elimini, il bello è che le battaglie durano un'eternità proprio per questa ragione. Il boss in quei 40 minuti di durata userà sempre le solite mosse. Praticamente dopo i primi 2 minuti di boss battle, i restanti 38 saranno una ripetizione degli stessi attimi.
Ci fosse una, e dico una sola battaglia con i boss divertente da giocare. Il bello è che c'è una curva assurda tra gli stage e le boss battle: gli stage con 100 nemici sono semplicissimi, le boss battle sono difficili come la merda. Ecco perché vi confesso una cosa.... arrivato a 35 ore di gioco ed arrivato al capitolo 9/11... mi sono cagato il cazzo di rivedermi 40 schermate di game-over in boss battle ingiuste e mal bilanciate. Ecco perché ho fatto una cosa di cui non mi pento... ho abbassato la difficoltà dal livello Normale a Facile. Onestamente io non ci sto a delle battle così insensate e poco divertenti e non lo dico per frignare perché sono difficili e non so giocare, perché io sarò pure incompetente, ma 100 topic su quanto facciano schifo le boss battle su GameFaq non li ho scritti io.
Se avete intenzione di giocarlo, giocatelo a normale, ma nel momento in cui le cose si fanno difficili non esitate a scendere a livello Facile: Valkyria Revolution a livello gameplay non vi premierà in ogni caso.

I due difetti principali del gioco sono, essenzialmente, questi. E purtroppo non significa non ce ne siano più. Avrete dei dubbi su quel 7,5 dopo aver letteralmente demolito un gioco che fino ad ora può sembrare una cagata allucinante.
Beh, il mio 7,5 è un voto PERSONALISSIMO dato da tre fattori: Storia, Personaggi e Colonna Sonora. Come gioco è pessimo Valkyria Revolution, ma come esperienza narrativa... va giocata.
Io ho amato la narrazione di questo gioco nonostante abbia tantissimi difetti. Il gioco fa praticamente cagare in quasi tutto, ma nello scrivere la storia c'è stata una cura maniacale e lo si nota da vari fattori:
- Un potentissimo background storico
- Un incipit narrativo interessante
- Alla conclusione di ogni capitolo si sbloccano cutscene extra che indagano su eventi minori non spiegati nelle cutscene principale
- Alla conclusione di ogni capitolo si sbloccano cutscene extra riguardanti i personaggi

Ebbene sì, Valkyria Revolution narra di un mondo che sta attraversando la Azure Revolution. Grazie alla scoperta del minerale Ragnite ed ai suoi vari utilizzi, tutto il mondo stava attraversando una fase di grandissima rivoluzione. Si sviluppavano nuove armi, la tecnologica si sviluppava in modo veloce e tanto altro. Eppure però un paese, quello di Jutland, deve fronteggiare una grave crisi economica. Crisi causata da un accordo tra le varie Super Potenze del gioco che insieme hanno stabilito un blocco economico nei confronti di Jutland, causando ingenti danni all'economica del paese. In questo momento di debolezza iniziano le prime invasioni dell'impero di Ruz, il nemico principale, che decide di attaccare un'orfanotrofio presente nella città di Molda, molto vicina a Jutland. Radono al suolo un orfanotrofio uccidendo tutti i bambini presenti all'interno e si presume anche la direttrice... Miss Maria. Eppure, a questa tragedia 5 orfani sono riusciti a sfuggire. Amleth Gronkaejr, Fritte, Solomon, Violette e Basil.
10 anni dopo saranno proprio questi 5 orfani, cresciuti, a portare avanti questa guerra che prenderà il nome di Liberation War, formando il famoso "Circle of The Five Traitors".
Eppure, la bellezza della storia di Valkyria Revolution sta nell'interessante incipit narrativo. Questa è la storia, ma... VR si svolge 100 anni dopo questa guerra, quando la Liberation War è stata scritta sui libri e studiata da studenti stessi del popolo di Jutland. Eppure però, ad uno studente non torna qualcosa su questa guerra a causa di una grande omissione di eventi e stravolgimenti di quest'ultimi. Andiamo al punto: la reale Liberation War e la guerra descritta nei libri non combaciano affatto e, dopo tutti questi anni. purtroppo, nessuno ne conosce il motivo. Lo studente si rivolgerà quindi ad un'insegnante che inizierà a raccontare la reale storia della guerra. Il motivo per cui l'insegnante conosce questa storia è perché la sua tris-nonna parlò con la regina Ophelia (regina del popolo di Jutland durante gli anni della Liberation War). Valkyria Revolution quindi con i suoi flashback indagherà sui reali eventi avvenuti durante gli anni della guerra.
Purtroppo però a queste premesse narrative fantastiche.... troviamo un inizio lento ed una gestione pessima delle cutscene. Nelle prime 10 ore di Valkyria Revolution si gioca pochissimo. Il gioco spara una cutscene una dopo l'altra, si parla di circa 40 minuti initerrotti di cutscene frammentati solo da dei lunghi e frequenti tempi di caricamento. Non tutte le cutscene sono interessante, alcune sono davvero inutili e noiose, ma già dal capitolo 2 le cose si fanno molto più interessanti. Dal capitolo 2 al 5 il gioco raggiungerà picchi d'interesse davvero alti, per poi decadere con il 6, 7 e metà ottavo capitolo. La causa di questo disinteresse nasce anche dal fatto che è dal capitolo 5 che gli stage inizieranno a ripetersi incrementando esponenzialmente la ripetitività del gioco. Col 5 capitolo però il gioco tocca il suo picco più epico, onestamente, insieme al capitolo 10.
Se sarete in grado di tollerare un inizio così lento e vi lasciate rapire dalla storia di VR, beh, siete a cavallo. Perché io la storia l'ho amata dall'inizio fino allo stupendo finale. Sono state 40 ore pesanti, sono sincero, ma la bellezza della storia mi ha fatto QUASI dimenticare l'infinità di problemi che questo gioco ha.

Ciò che però sorprende insieme alla trama è il cast principale del gioco, i 5 Traditori, che sono un gruppo molto legato e ben caratterizzato. In aggiunta ai 5 Traditori abbiamo la bellissima Ophelia che secondo me, rompe lo stereotipo della solita principessina. Ophelia scenderà in prima persona in battaglia e affronterà la morte in ogni missione. Verso la fine insieme ad Amleth raggiungerà picchi di caratterizzazione altissimi. Lo stesso si può dire della Valkyria il cui background è davvero interessante, portandola, come caratterizzazione, allo stesso livello dell'indimenticabile Selvaria Bless.

La colonna sonora invece è fantastica, nient'altro da aggiungere, sul serio. Lacrimosa è spettacolare insieme al theme della Valkyria.
In definitiva... Valkyria Revolution è un casino, oggettivamente non ve lo consiglierei ma... soggettivamente.... mi è piaciuto, sono felice di averlo giocato anche solo per OST, Storia e Personaggi e beh, se lo trovate ad un 20 euro e riuscite a chiudere un occhio su tutti i suoi difetti... vi ritroverete una storia davvero, davvero interessante.

7.5

Voto assegnato da Aoi Kurashiki
Media utenti: 5.8 · Recensioni della critica: 6.6

Aoi Kurashiki

Aoi Kurashiki ha pubblicato delle immagini nell'album Robbbbba riguardante Valkyria Revolution

Potrà avere anche una grafica in termini tecnici del 2006, ma la direzione artistica è quello che è e va benissimo così

Aoi Kurashiki

Aoi Kurashiki ha pubblicato un'immagine nell'album Robbbbba riguardante Valkyria Revolution

6 ore e finalmente l'ho incontrata.
Anatomicamente non so quanto sia possibile avere una tetta grande il doppio della propria testa

Aoi Kurashiki

Aoi Kurashiki ha pubblicato delle immagini nell'album Robbbbba riguardante Valkyria Revolution

Shitty Quality Image rovinate da Facebook
In ogni caso, prime opinioni su Valkyria Revolution:
Il gioco è maestoso a livello di direzione artistica e colonna sonora, la trama sembra interessante e quasi in linea con quella dei Valkyria Chronicles nonostante questo gioco sia uno spin-off e vada preso come tale. Non approcciatevi al Revolution sperando di ritrovare la strategia del Chronicles, perché rimarrete delusi. Prendete lo spin-off per quello che è: un gioco che si slega dalla trama principale per raccontare nuove vicende e proponendo meccaniche di gameplay totalmente diverse.
Il gameplay mi sembra ignorante, son sincero, però è quell'ignoranza divertente. Il gioco vuole far sembrare il gameplay molto profondo ma sul campo di battaglia ci si diverte anche premendo tasti a caso. Ed è sia un bene che un male, perché è ignorante e divertente, ma al tempo stesso estremamente facile e stupido poiché comunque i nemici si fanno fuori in un colpo. Ovviamente siamo all'inizio, per ora mi sembra ignorante ma chissà se cela qualche sorpresa rotfl
In ogni caso i difetti realmente maggiori di quest'opera sono la direzione delle cutscene e quindi la narrazione, ma soprattutto mai come questa volta tecnicamente il gioco si presenta come un qualcosa di intermedio tra l'era PS2 e PS3.
Per fortuna la direzione artistica riesce a salvare davvero la baracca parlando di grafica, ma il gioco ha delle animazioni orrende e statiche, delle espressioni facciali inesistenti e.... penso che gli sceneggiatori siano stati un po' inesperti nel dirigere le cutscene. Praticamente ad inizio gioco ti presentano tanti personaggi in una singola cutscene, ma quando parlano muovono solamente la bocca facendo ben pochi movimenti col corpo. Non riuscendo a capire chi stia muovendo la bocca non si riesce nemmeno a capire chi sta parlando effettivamente, soprattutto perché nella finestra di dialogo non è presente un nome né un'immagine per far capire nulla.

Spiacevoli difetti a parte, onestamente per me sembra molto più di quel 58/100 di metacritic, mi ha piacevolmente colpito nonostante tutto e spero continuerà così. Ovviamente non prendetelo a prezzo pieno, 40 euro, ma aspettate delle offerte.
Voglio seriamente sperare che questo titolo diventi un cult apprezzato dalle piccole masse, com'era in origine il primo NieR, Drakengard, Deadly Premonition e via dicendo

PlayStation Bit

Valkyria Revolution disponibile per PS4 e Vita, il trailer di lancio e l'elenco trofei

SEGA annuncia che Valkyria Revolution è arrivato in Europa! Il gioco è disponibile in versione fisica e digitale per PlayStation 4 e Xbox One al prezzo di 39,99 euro, inoltre è possibile scaricare il .. · Leggi tutto l'articolo

Non ci sono interventi da mostrare.