Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Rexailos condivide alcuni suoi interventi solo con i suoi amici. Se vuoi conoscere Rexailos, aggiungilo agli amici adesso.

Game Legends

God Of War non è God Of War

Non si tratta di scegliere per quale squadra fare il tifo. Non parlo di scegliere una fazione, né tantomeno mi riferisco a becere e inutili console war. Il problema che affligge God Of War è chiaro e … · Leggi tutto l'articolo

Rexailos

Il teatro è sottovalutatissimo
E non parlo solo come persona che lo pratica, ma anche come spettatore. Certe persone che hanno un talento mostruoso restano a guadagnare una miseria nonostante le loro doti, quando nelle sale cinematografiche trovi attori che non hai la benché minima idea di perché si trovino lì.
Sì, il cinema e il teatro hanno tante differenze, ma spesso e volentieri chi vuole iniziare a fare l' "attore" parte sempre dal teatro. Uno spettacolo, inoltre, a differenza di un film, non è una serie di ciak che si porta avanti fino a quando il regista non dice "ok, questa è buona"; è tutta un'energia che si coltiva e fluisce tutta in una botta, un'esibizione in diretta. È davvero un peccato di quanto sia poco seguito, anche perché molti attori cari come Mel Gibson o David Tennant hanno iniziato lì. Io ho visto la loro esibizione di Amleto, ed era spettacolare. Lo ripeto: è davvero un peccato.

Rexailos

Rexailos a proposito di God of War per PS4

So che se giocherò a questo titolo cambierò completamente idea, ma come gameplay, regia, storia, character development: sembra tutto così bello ma che non abbia l'essenza di God of War. È come se per essere un titolo magnifico non avesse bisogno di quel pretesto che ha fatto innamorare tutti i suoi fan dello sterminatore di divinità con un'epicità ineguagliabile. Siamo davanti ad un nuovo tentativo di ricercare la gloria di The Witcher 3? È un GoW in tutto e per tutto? O magari un perfetto connubio di entrambi? A voi la parola

Rexailos

Pareri su MUGEN? Ricordo di averlo giocato tantissimo tempo fa ma i personaggi che avevo erano un po' una cagata (anche per la pessima componente audio di alcuni e la totale assenza di mixups), però l'idea di avere il mio roster ideale in un gioco mi alletta ancora.

Rexailos

Rexailos ha pubblicato un'immagine nell'album Books

"È vero, è sconveniente parlare d'amore in ambito dell'insegnamento. Meglio ricorrere ad una metafora che possa descrivere il tipo di amore di tutti quelli che mi invitano nelle loro classi e di tutti quegli infaticabili che non conosco. Una metafora, quindi...Una metafora alata.

Una mattina dello scorso settembre...
...mi ero addormentato su qualche pagina di questo libro. Mi sveglio ansioso di proseguire. Sto per saltare giù dal letto ma un sottile chiasso mi ferma. È tutto un garrire attorno alla casa. Garriti diffusi, intensi e tenui insieme. Ah, sì! La partenza delle rondini. Ogni anno, intorno alla stessa data, si danno appuntamento sui fili della luce: si apprestano a migrare. È lo schiamazzo del ricongiungimento, la frenesia del desiderio di orizzonte. Spicciatevi che si va! Sì, sì, arriviamo! Volano velocissime, dirette a sud. Ed è esattamente l'orientazione della nostra camera da letto: nord, sud. Un abbaino a nord e una finestra a sud. Apro abbaino e finestra e mi rituffo sul letto a guardare squadriglie di rondini attraversare la stanza, improvvisamente silenziose, intimidite dalla mia presenza. Il fatto è, che ai lati della finestra due vetri fissi rimangono chiusi. Ed ogni anno lo stesso dramma: ingannate dalla trasparenza, alcune rondini vanno a schiantarsi sui vetri fissi. Risultato: toc! Una rondine tramortita sul tappeto.
Allora mi alzo, prendo la rondine malconcia sul palmo della mano -Non pesa niente! Ossa piene di vento- aspetto che si risvegli e la aiuto a riprendere il volo. La resuscitata vola via, zigzagando un po' nello spazio ritrovato. Poi, punta dritto a sud, e sparisce nel suo avvenire." -Daniel Pennac, Diario di Scuola

A mani basse il miglior libro sulla scuola che abbia mai letto

Rexailos

Arriva uno "spoiler" di un gioco
Accusi il tizio di essere un mascalzone con la madre in tangenziale
Lui ti risponde con un sonoro "eh ma è uscito da un pezzo quindi colpa tua che non l'hai giocato"
Correggi ciò che avevi detto prima dicendo che la madre si trova sotto i ponti

Non ci sono interventi da mostrare.