Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Romanthekid condivide alcuni suoi interventi solo con i suoi amici. Se vuoi conoscere Romanthekid, aggiungilo agli amici adesso.

Romanthekid

Romanthekid ha pubblicato un'immagine nell'album Film e Serie TV

Ho appena finito di vedere la prima serie di Sword Art Online su consiglio di molti amici miei, e posso dire che non mi è dispiaciuta. La serie parte con un grandissimo primo episodio che ha stimolato la mia curiosità nel proseguire, tuttavia ci sono molte fillerate che non ho apprezzato per niente. Alcuni episodi sono effettivamente molto lenti e vanno a ledere il ritmo della serie, ma altri episodi invece sono veramente ben fatti continuano a stimolarne la volontà di continuare la visione. La prima parte della Season 1 è di sicuro quella più interessante con i picchi migliori, anche se la seconda, inferiore alla prima, ha un finale che ho trovato ottimo.

Una buona serie, che però non raggiunge mai l'eccellenza. Per quanto mi riguarda si lascia guardare (per me 7 su 10 come voto) anche se non riesco a capirne il fenomeno globale. Forse il manga è più completo e forse un giorno lo recupererò. Consigliata con qualche riserva.

Romanthekid

Romanthekid ha scritto una recensione su Halo 2

Cover Halo 2 per Xbox

Si può migliorare un prodotto già ottimo? Sì!

Halo 2 rientra in quella lista (fortunatamente molto sostanziosa) di sequel che migliroano e ampliano in maniera eccezzionale quanto di buono già fatto nel precedente capitolo. Sembra che gli sviluppatori di Bungie non si siano regolati e abbiano infilato tutto l'infilabile nel seguito del loro gioco di punta.

Partiamo da una storyline più profonda che non solo amplia l'universo di Halo in maniera godibile e grazie all'espediente della doppia campagna ci permette di conoscere il sistema politico e gerarchico dei covenant per mezzo di un personaggio eccezionale: L'Arbiter. Un personaggio magnifico di cui seguiremo l'evoluzione che lo vede essere un fedele generale della causa Covenant e che lo porterà a mettere in dubbio, nel corso della sua storyline, i principi stessi della sua missione.

Oltre ad una storia più approfondita con personaggi più carismatici i Bungie non si sono fermati è hanno creato un gioco graficamente magnifico (uno dei migliori della sesta generazione) che spreme la potenza della prima cara Xbox. Ottime anche le musiche d'accompagnamento ben più ispirate del primo capitolo, sempre a cura di quel Martin O'Donnell che in Halo raggiunge uno dei suoi apici. Ottimo il lavoro anche sull'intelligenza artificiale, con nemici che ci circondano, ci aggirano, cercano di fregarci da ogni direzione a loro disponibile. Ovviamente è consigliato giocare subito a livello Eroico, visto che a livello normale il gioco non offre una vera sfida.

Giocare la campagna in multiplayer con gli amici è una delle esperienze più divertenti che ci siano, e la possibilità di giocare online rende quest'esperienza ancora migliore. Veramente un gioco con pochi difetti (tra cui un finale che ha fatto incazzare un'intera generazione) che fortunatamente rimarra nella storia di questo medium.

9.5

Voto assegnato da Romanthekid
Media utenti: 9.3

Romanthekid

Romanthekid ha scritto una recensione su Halo: Combat Evolved

Cover Halo: Combat Evolved per Xbox

Semplicemente l'inizio della mia passione per Xbox

Come ogni giocatore degli anni 90/2000 ero un felice possessore della combo Game Boy e Playstation 1, e al passaggio alla nuova gen potevo scegliere solo una tra Xbox e Playstation 2. La scelta ricadde sulla seconda per svariate motivazioni (più che altro per prestarmi i giochi con gli amici). Tuttavia ricordo che cominciai a desiderare ardentemente una Xbox dopo aver provato il primo Halo in una postazione dedicata del Galimberti (all'epoca si chiamava così).

Sono passati due anni da quel momento, e dopo paghette su paghette è un piccolo contributo di mia mamma sono riuscito a portarmi a casa anche una Xbox con Halo. Lì è iniziato tutto. Avevo già giocato alcuni FPS su console come Timesplitters o Medal of Honor, ma l'impatto con Halo era totalmente diverso. Comodo da giocare e studiato per il controller come nessun'altro FPS per console prima.

La storia del primo è molto intrigante anche se parecchio approssimativa. Si sapeva poco di quell'universo prima dell'espansione mediatica che il franchise avrebbe subito di li a poco. Tuttavia il fascino dell'ambientazione sopperiva a questa piccola mancanza. La storia di base era comunque godibile e la lore la si poteva trovare nei vari dialoghi dei compagni o di Chief con Cortana.

Le novità a livello di gameplay sono state incredibilemtne gradite. In primis la vita rigenerante, o per meglio dire lo scudo rigenerante. La vita vera e propria necessitava comunque di medipack sparsi per il gioco per ripristinarsi totalmente. La possibilità di avere solo due armi, primaria e secondaria, dicendo quindi addio ai vari inventari che permettevano ai vari Gordon Freeman di portare un intero arsenale con se. Inoltre la possibilità di lanciare subito una granata con il grilletto sinistro (invece che equipaggiarla come arma) rendeva i combattimenti più fluidi e veloci. Delle piccolezze che hanno fatto scuola.

Graficamente il gioco era bestiale, specialmente per l'epoca, con panorami molto belli e aree molto vaste. Bello anche il design dei livelli all'interno dell'anello, anche se sono le missioni che ho meno preferito (la biblioteca, per esempio) in quanto dopo mezz'ora sempre con corridoi ugali la cosa da un po' ai nervi.

Comunque un piccolo pezzo di storia che porterò sempre nel mio cuore di videogiocatore e che mi fa tutt'oggi amare follemente la saga.

9

Voto assegnato da Romanthekid
Media utenti: 9

Romanthekid

Romanthekid ha pubblicato un'immagine nell'album Film e Serie TV

Dopo parecchi anni mi sono finalmente visto nell'arco di una settimana tutta la serie animata di Death Note. Premetto, ho adorato il manga e anche il libro che narra le vicende di Naomi Misora e quindi per guardarmi l'anime ho lasciato passare un po' di tempo per guardarmelo a mente fresca (avendolo letto tre o quattro volte).

La storia segue piuttosto fedelmente le vicende del manga, cosa assolutamente apprezzabile, e non cerca di sviare troppo dal materiale d'origine. I disegni sono molto puliti e le animazioni sono buone. Naturalmente in alcuni casi risultano molto statiche, visto che si tratta di un anime molto poco action, ma più votato al ragionamento. Tuttavia le parti dove c'è l'azione sono ben dirette e accompagnate da una colonna sonora adeguata. Meritevole anche il doppiaggio in italiano.

I primi 2/3 dell'anime sono in assoluto la parte migliore, poi scende un po' di livello per motivi noti a tutti i fan di Death Note. Anche se il finale viene rimaneggiato un po' tra anime e manga, rimane comunque molto piacevole. Ne consiglio la visione a tutti.

Romanthekid

Romanthekid ha scritto una recensione su Overwatch

Cover Overwatch per Xbox One

Una piacevole sorpresa di questa generazione.

Overwatch inizialmente non mi ha catturato molto. Non ero amante dei giochi alla Team Fortress e quindi mi ci sono avvicinato solo alcuni mesi dopo la sua uscita, spinto da amici rompiballe che ci giocavano. Preso in sconto l'ho inserito nella mia Xbox One e dopo poche ore di gioco in compagnia me ne sono innamorato.

Non so cosa mi abbia rapito di più, se i personaggi molto carismatici dal design eccellente (sopratutto quelli femminili), le arene molto ispirate o tutto il background che ruota attorno all'universo di gioco (da ricercare dentro e fuori dal gioco stesso). Fatto sta che ci gioco ancora spesso e per quanto mi riguarda lo farò fino a fine generazione. Il fatto che tutti gli aggiornamenti siano gratuiti è positivo, anche se i personaggi vengono rilasciati piuttosto lentamente, almeno fino ad ora. Sembra che la Blizzard stia ponendo rimedio. Stesso discorso vale anche per le arene e le modalità.

Gli eventi sono un'altro aspetto positivo del gioco, in quanto offrono per un periodo di tempo limitato la possibilità di acquistare casse (che si ottengono giocando o pagando con la dindanza reale) in cui oltre ai costumi extra del gioco base si possono trovare costumi appositamente creati per l'evento in questione. Questo, almeno nel mio caso, mi fa riprendere il gioco in mano al fine di trovare i costumi per i miei personaggi preferiti.

Per quanto mi riguarda insieme al primo Titanfall è una delle esperienze multiplayer che ho preferito in tutta questa generazione. Consiglio a tutti di provarlo.

9

Voto assegnato da Romanthekid
Media utenti: 9 · Recensioni della critica: 8.7

Romanthekid

Romanthekid ha pubblicato un'immagine nell'album Film e Serie TV

Vista la prima stagione di The Man in the High Castle e devo dire che si tratta di una serie molto interessante con un setting molto affascinante. I paesi dell'asse hanno vinto la guerra e si sono spartiti l'america che ora è divisa in tre parti. La costa occidentale in mano ai giapponesi e la costa orientale in mano ai nazisti, con la parte del centro che comprende le montagne rocciose che ha la funzione di territorio cuscinetto neutrale dtra le due potenze.

Non entrerò troppo nel dettaglio della storia, ma si tratta di un racconto che piacerà molto a chi ama le storie di spionaggio. Poca azione, ben dosata per il genere di storia che The Man in the High Castle vuole raccontare. Forse ci sono alcune parti troppo lente e verbose, ma passano anche quelle. La recitazione dei tre protagonisti è convincente, anche se spiccano i due comprimari che hanno i volti di Rufus Sewell (ottimo nella parte di un ufficiale nazista scaltro, intelligente ma allo stesso tempo preoccupato per la famiglia) e Cary-Hiroyuki Tagawa, il Shang Tsung di Mortal Kombat, che interpreta il ministro del commercio Tagomi.

Se avete prime ve la consiglio, a patto che non cerchiate una serie TV d'azione, perché questa ne ha ben poca.

Romanthekid

Mi regalarono la mia prima PS2 con Crash 2. Che ricordi. Tuttavia il primo lo giocai,prestato da un amico, per pochissimo tempo. Con la trilogy posso riprendermi in mano tutti e tre i capitoli e giocarmeli in sequenza, ma...ma...ma cazzo. Il primo Crash è veramente tosto. Farlo al 100% direi che non è proprio una priorità xd

Non ci sono interventi da mostrare.