Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Ryo Narushima condivide alcuni suoi interventi solo con i suoi amici. Se vuoi conoscere Ryo Narushima, aggiungilo agli amici adesso.

Ryo Narushima

Ryo Narushima ha scritto una recensione su God of War

Cover God of War per PS4

Pro
- Mondo di gioco che invoglia l'esplorazione
- Ottimo impianto grafico e tecnico
- Struttura più longeva dei precedenti capitoli
- Combat alla ''souls'' che svecchia un pò la formula base
- Atreus ben integrato nel gameplay
- Doppiaggio italiano ben fatto
- A fine gioco ti rendi conto che è solo l'inizio di un grande progetto

Contro
- La nuova telecamera fa perdere una caratteristica del brand
- Pochi boss e molto sottotono rispetto ai vecchi capitoli
- Pochissime scene epiche
- Dialettica con parolacce talvolta fuori contesto
- Ritmo un pò troppo lento per gli standard della serie
- Ost inferiore rispetto ai vecchi theme della serie
- Alcuni elementi GDR fin troppo accessori
- Pochi nemici e mini-boss che alla lunga diventano ripetitivi

Difficile valutare questo nuovo capitolo di Kratos. Il primo impatto è devastante per un fan: camera diversa, combat diverso, elementi gdr, struttura quasi open world, ritmo più calmo, brutalità inferiore. Pian piano però entri nel nuovo mood del gioco, e capisci che ti trovi di fronte ad una sorta di ''reboot'' delle meccaniche e dello stile classico.

Non mi sono piaciuti tutti i cambiamenti, in particolare la telecamera dietro le spalle, che oltre a rendere gli scontri contro più nemici più difficili da leggere, ha pure tolto quelle panoramiche mozzafiato che solo la vecchia camera riusciva ad offrire. La nuova mitologia inoltre è sì interessante, però buona parte degli scenari mi ha ricordato un Horizon o Tomb Raider, piuttosto che un GoW, con davvero poche strutture ispirate.

Un vero e proprio ''nuovo inizio'' per Kratos, in un gioco che punta molto di più sull'esplorazione, che a conti fatti risulta la novità migliore del pacchetto. Peccato però per le sequenze epiche ridotte all'osso e un combat alla souls che poco si sposa con la frenesia e brutalità che dovrebbe avere un gioco come GoW.

GoW è solo l'inizio di un grande progetto, che sembra correre col freno a mano proprio per esplodere nei prossimi capitoli. Un cambio di registro coraggioso, che se dà un lato fa perdere molte caratteristiche del brand, dall'altra apre le porte ad una nuova saga che potrebbe rivelarsi davvero epica. Staremo a vedere.

8

Voto assegnato da Ryo Narushima
Media utenti: 9.3 · Recensioni della critica: 9.6

Ryo Narushima
Cover Dishonored: Death of the Outsider per PS4

Pro
- Level design come sempre ricco di possibilità
- Gameplay completamente libero
- Visivamente pulito e dettagliato
- Rigiocabilità notevole
- Quest secondarie che aumentano la scarsa longevità della main
- Livello di sfida soddisfacente e personalizzabile

Contro
- Narrativamente ed emotivamente lascia poco e niente
- Se non puntate al replay, lasciate perdere, durerebbe poco

La morte dell'esterno è una piccola espansione che mantiene intatto lo spirito da game ''puro'' che la serie da sempre si porta dietro. Un ottimo stealth, ma anche un ottimo action, con un level design ricco e un gameplay che non guida il giocatore in nessun modo.

Purtroppo non offre una trama o delle sequenze indimenticabili, è solo un buon extra per i fan che vogliono tuffarsi in un altro paio di scenari dal sapore Dishonored, da rigiocare e rigiocare per ottenere le valutazioni migliori e completare tutte le sfide extra che daranno un boost notevole all'esperienza complessiva.

Da tenere in considerazione solo se siete fan che vogliono approfondire il mondo di gioco, o se amate la formula ''free'' in prima persona, soddisfacente sopratutto se giocata in stealth.

7.5

Voto assegnato da Ryo Narushima
Media utenti: 7.7 · Recensioni della critica: 8.2

Ryo Narushima

Ryo Narushima ha scritto una recensione su Yakuza Kiwami

Cover Yakuza Kiwami per PS4

Pro
- Il remake di un grande classico
- Oltre alla grafica è stato aggiornato anche il combat system, in linea con lo stile dei capitoli ps3-ps4
- Trama che non ha perso smalto
- Ottima longevità
- Filmati e doppiaggio ben fatti

Contro
- Grafica buona nel complesso, ma nei singoli dettagli zoppica ancora, sopratutto texture e animazioni
- Lock sui nemici da rivedere, troppi colpi a vuoto durante certi agganci
- La quantità di filmati e dialoghi potrebbe scoraggiare quei giocatori che cercano un'esperienza di gioco più ''pura'', però ricordate che si gioca molto durante la modalità premium, quindi alla fine della storia
- Totalmente in Inglese

Yakuza Kiwami è come rigiocare Yakuza 1 ai tempi nostri. Un pacchetto importante per la storia delle esclusive Sony, perchè riporta nei negozi un gioco che merita di essere scoperto anche dopo tutti questi anni.

L'ossatura rimane quella, stessa storia, stessi filmati, piccole aggiunte, ma tutto ricostruito graficamente e ludicamente, in modo da farlo avvicinare allo stile iniziato col terzo capitolo della serie.

Da avere se non avete mai giocato questo classico, e da riscoprire se volete rigiocarlo, ma in gran spolvero.

9

Voto assegnato da Ryo Narushima
Media utenti: 8.6 · Recensioni della critica: 8.4

Ryo Narushima

Ryo Narushima ha scritto una recensione su The Evil Within 2

Cover The Evil Within 2 per PS4

Pro
- Storia più chiara del capitolo precedente
- Sistema di menù e potenziamenti intuitivi
- Bel design di alcuni mostri
- Buona longevità

Contro
- La piccola parte open world non riesce ad elevare la formula
- Un grosso Other World poco convincente dal punto di vista della paura
- Pochi nemici standard, combatterete sempre con i soliti nemici
- Nessuna fase di gameplay e di level design memorabile
- Boss e fasi action inferiori al primo capitolo
- Camera e animazioni talvolta scomode
- Aspetti grafici non sempre convincenti
- Crafting e potenziamenti abbassano solo la difficoltà generale

TEW2 è un seguito che non riesce a tenere testa all'esperienza survival horror del primo capitolo, ed è la prova che la quantità non fa la qualità di un prodotto. Non basta una piccola cittadina e un sistema di potenziamenti per aggiungere paura e ansia all'interno di un survival. Anzi avere un personaggio sempre più forte riduce drasticamente il senso di pericolo durante le fasi più avanzate.

Il gioco inoltre vuole essere un grosso ''Other world'' alla Silent Hill, ma offre soluzioni che non riescono ad incutere la giusta paura e atmosfera, tranne rarissimi casi. Un seguito che fa il compitino, senza fasi originali o indimenticabili, riempito da tutta una serie di elementi messi solo perchè vanno di moda negli ultimi anni, ma che poco aggiungono in termini di survival horror. Anche se si lascia giocare tranquillamente, resta una mezza occasione mancata, sopratutto se lo paragoniamo alle atmosfere e situazioni del primo capitolo.

7

Voto assegnato da Ryo Narushima
Media utenti: 8.3 · Recensioni della critica: 8.2

Ryo Narushima

Ryo Narushima ha scritto una recensione su NieR: Automata

Cover NieR: Automata per PS4

Pro
- Stile, design e narrazione d'autore
- Buona pulizia dei comandi
- Tecnicamente stabile e fluido
- Colonna sonora ottima
- Boss fight ben realizzate
- Alcune trovate ''strambe'' rendono l'esperienza a suo modo unica

Contro
- Combat rapido, ma molto povero
- Tranne uno scenario, l'ho trovato un pò piatto artisticamente
- Level design e mondo aperto poco stimolanti
- 2B non mi ha detto molto come personaggio

Parlare di Automata in modo obiettivo è difficile. Chi dice ''compratelo a occhi chiusi'' per me sbaglia. E' un titolo che richiede una pazienza particolare, perchè ha quelle caratteristiche tipiche del gioco d'autore. Potrebbe annoiarti, potrebbe frustrarti per alcune scelte di game design, ma non puoi farci niente, l'autore ti guida e tu sei costretto ad andare avanti per capire cosa vuole esprimerti.

Le trovate narrative faranno sicuramente felici i fan di questo autore, che si ritroveranno ancora un volta a vivere un'esperienza spezzettata, in cui la fine non è altro che un nuovo inizio, e così via. I significati dell'opera arrivano, ma richiedono pazienza. Automata in fondo mette alla prova la coscienza umana, e lo fa in modo unico.

Anche se si è fatto un nome forte, lo inserisco nella lista dei titoli ''non per tutti'', a causa di un combat che non brilla di certo e una sorta di open world abbastanza anonimo. Bocciato quindi in parte sul lato puramente giocoso, ma carismatico in tutti quegli aspetti autoriali che provano, riuscendoci, a tenerti incollato fino alla prossimo cambio di registro.

Un gioco d'autore che è come l'amore: sopportare i difetti per apprezzare infinitamente i pregi.

8

Voto assegnato da Ryo Narushima
Media utenti: 9.1 · Recensioni della critica: 8.8

Non ci sono interventi da mostrare.