Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Sir Cepparello condivide alcuni suoi interventi solo con i suoi amici. Se vuoi conoscere Sir Cepparello, aggiungilo agli amici adesso.

Sir Cepparello

Un quarto d'ora appena di giocato ed è già amore. Immediato e intuitivo nei comandi con partenza a bomba priva di tutorial e/o spiegoni, ritmo frenetico e musica accattivante, in poche parole un ottimo arcade coinvolgente. Tecnicamente mi sembra ben realizzato coi soliti effetti particellari ben implementati da Housemarque, fluido anche nella versione standard di PS4. Secondo me coloro che hanno apprezzato Resogun non rimarranno delusi. Sulla longevità e difficoltà rimando a considerazioni successive.

Sir Cepparello

Sir Cepparello ha scritto una recensione su Rogue Legacy

Cover Rogue Legacy per PS4

Un rogue col giusto fattore c.

Solo recentemente ho giocato a Rogue Legacy, mi era sfuggito quando fu inserito nel plus; ormai il gioco ha i suoi anni e per gli amanti del genere è un titolo noto quindi non ho intenzione di scriverci molto sopra; mi limito a descrivere un pò la sua natura roguelike.
Graficamente modesto ma dall'ottima giocabilità, non vi intimorisca la caratteristica rogue del titolo. Il gioco presenta dei picchi di difficoltà in alcune boss fight ma a differenza di altri rogue giocati recentemente (enter the gungeon che per fortuna con gli ultimi aggiornamenti l'hanno reso un pò più accessibile) i progressi e potenziamenti acquisiti rimangono disponibili nelle partite successive addirittura per superare le bossfight più impegnative, potete far ricorso ad un particolare npc che vi bloccherà la mappa e i livelli della vostra precedente partita per poter tornare spediti nuovamente dal boss ovviamente questo agevolazione avrà il suo prezzo... Inoltre in questo titolo si può livellare abbastanza facilmente, se si scelgono delle particolari abilità addirittura si livella con dei moltiplicatori: insomma l'eventuale difficoltà iniziale che imho non è neanche così esagerata, risulterà col tempo e i progressi acquisiti assai minore. A differenza sempre di enter the gungeon, il fattore fortuna di ogni partita non è nemmeno così determinante; anche le partite "proceduralmente sfigate" hanno la loro ragione di esistere, magari ci costringeranno a cambiare strategia od obiettivo, ma si può ricavare dell'utilità da qualsiasi partita e nel computo finale dei progressi ognuna di queste non potrà essere considerata un tentativo inutile. Enter the gungeon ha dalla sua delle splendide citazioni, un attenzione ai dettagli maniacale, dei controlli super precisi, npc decisamente più simpatici e bossifght più ispirate ma alla lunga potrebbe risultare un pò frustrante ed eccessivamente condizionato dal fattore fortuna. Rogue legacy invece mi sembra decisamente migliore nella suo aspetto rogue, che lo rende giocabile e divertente in ogni partita.
Acquisto consigliato agli amanti degli action/platformer 2D con qualche elemento di metroidvania che come me se lo erano persi per strada.

8.6

Voto assegnato da Sir Cepparello
Media utenti: 8.4 · Recensioni della critica: 8.4

Non ci sono interventi da mostrare.