Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.
Cover Paper Mario: Color Splash

Sviluppato da Nintendo, Paper Mario: Color Splash è un gioco di ruolo uscito nel 2016 per Wii U.

8.9

Recensioni

7 utenti

Jimko

Jimko ha scritto una recensione su Paper Mario: Color Splash

Cover Paper Mario: Color Splash per Wii U

Paper Mario: Color Splash sorprende, emoziona, diverte e fa sorridere. Una rara gemma che unisce tutti gli elementi per cui amo i videogiochi da così lungo tempo. Un titolo intriso della magia che solo Nintendo riesce a creare, con un'ottima giocabilità e un livello di sfida adatto a tutti.

Nigomonster

Nigomonster ha scritto una recensione su Paper Mario: Color Splash

Cover Paper Mario: Color Splash per Wii U

Incredibile come del buon umorismo ha cambiato totalmente le mie aspettative su un gioco che non doveva essere niente di speciale.

Paper Mario: Sticker Star non era un brutto gioco, ma soffriva di molti problemi, sia di gameplay che di scrittura. Paper Mario: Color Splash prende molti elementi di Sticker Star ma migliorandoli e costruendoci attorno un gioco infinitamente migliore, sorretto soprattutto da un umorismo molto più divertente e genuini.

La storia è semplice. Mario e la principessa Peach vengono invitati sull'Isola Prisma tramite una misteriosa lettera e presto scoprono che la fontana fonte di tutti i colori è stata completamente svuotata. Toccherà a Mario e al suo nuovo compagno Huey, un barattolo di vernice ritrovare le leggendarie stelle di vernice e riportare il colore sull'intera isola.

Il gioco, come si può immaginare, è una gioia per gli occhi. Il team di sviluppo si è divertito a creare livelli che avessero l'aspetto di veri e propri diorami di carta giganti, usando ogni tipo di materiale cartaceo conosciuto, così che ci ritroviamo ad esplorare mari di cartoncino, grotte di cartone o ad evitare aculei di carta stagnola. Ci sono poi tanti piccoli e deliziosi dettagli, come il fatto che persino le linee cinetiche sono fatte di carta e diventano parte della sagoma di Mario quando colpisce qualcosa con il suo fedele martello.

Il gameplay, un pò come SS, mette la parte RPG in un ruolo secondario, diventando più una specie di puzzle game, ma senza i problemi del titolo per 3DS. è chiaro quanto basta nei suoi indizi e l'uso delle "evocazioni" del gioco è implementato in modo infinitamente migliore.

Trovo ancora geniale il fatto che siano semplicemente oggetti di tutti i giorni come limoni, salvadanai, ventilatori, estintori che si comportano da creature leggendarie quando vengono usate per attaccare i nemici. La batteria è tra le mie preferite, con tanto di cantante lirico d'accompagnamento e pantheon sullo sfondo mentre questa batteria volante chiama l'energia del tuono sui suoi nemici.

I livelli sono molti, vari e più o meno complessi, offrendo sempre qualche situazione nuova e divertente. Inoltre gli eventi collegheranno alcuni livelli tra loro, andando non solo a creare un mondo più compatto e coerente, ma offrendo anche una certa rigiocabilità ad alcuni livelli che avranno parti nascoste da scoprire andando avanti nella storia.

Il nuovo sistema di combattimento implementa l'elemento della vernice come energia che da potenza alle carte che Mario usa in battaglia, anche se le lotte in se, come in SS servono più come ostacolo che come modo per ottenere esperienza. Ma devo dire che le battaglie contro i boss si sono rivelate sorprendentemente divertenti e coinvolgenti.

Certo, molto del lavoro lo fa la sceneggiatura. Mentre la storia in se è assolutamente prevedibile, non lo è invece l'umorismo usato. Penso che sia tra i giochi che mi ha fatto più ridere o anche solo sorridere di cuore per l'umorismo innocente, ma pieno di cuore che ha proposto. Non voglio rovinare niente, ma è di sicuro tra i giochi umoristici meglio scritti di Nintendo, che sa anche prendersi in giro da solo in molte occasioni.

Il gioco ha quello che Sticker Star non aveva: il senso di un'avventura divertente. Mario si troverà ad affrontare tante mini-avventure, come se fossero dei piccoli archi narrativi all'interno della storia che lo porteranno ad esplorare mari misteriosi o a salvare un treno in corsa. Anche se non è il Paper Mario che desideravamo, c'è tanto cuore al suo interno, e si sente...Sono rimasto davvero tanto sorpreso.

Naturalmente un gioco di Paper Mario non è tale senza una colonna sonora che si rispetti. Andando per uno stile molto jazz, Color Splash si distingue anche su questo lato con un sacco di brani originali che vi troverete a fischiettare di tanto in tanto.

Dategli una possibilità perché se lo merita. Forse è stata l'ultima sorpresa per Wii U da parte di Nintendo.

--------------------------

It is incredible how some good humour has totally changed my expectations on a game that shouldn't have been anything of special.

Paper Mario: Sticker Star wasn't a bad game, but was plagued by many problems of gameplay and writing. Paper Mario: Color Splash takes many elements of Sticker Star but improving on them and building around them an infinitely better game, held up especially by a fantasitc and much more fun and genuine humour.

The story is simple: Mario and princess Peach are invited on Prisma island by a mysterious letter and soon they find out that the fountain source of all colours has been completely emptied. It'll be up to Mario and his new buddy Huey, a paint can, to seek and find the legendary paint stars and bring the colour back to the entire island.

The game, as you may imagine, is a joy for the eyes. The developement team really had fun creating levels that would look like giant paper dioramas, using every kind of paper-like material known, so that we find ourselves exploring seas made of coloured paper, caves made of cardboard or avoiding tin foil spikes. There are also many little, juicy details, like the fact that even the action lines are made of paper and become part of Mario's paper silhouette when he hits something with his hammer.

The gameplay, a bit like SS, puts the RPG elements in a secondary role, becoming more of a puzzle game, but without many of the problems of the 3DS title. It is clear enough in its hints and the use of the "Things" in the game, playing the role of summons in battle, is implemented in a much better way.

I still find it brilliant that the summons are simple everyday items like lemons, piggy banks, fans, fire extinguishers that behave like legendary creatures when they're used to attack enemies. The battery is among my faves, even having a lyric singer for his theme song and a pantheon on the background while this flying battery calls forth the power of thunder on the enemies.

The levels are many, varied and more or less complex, always offering some new and fun situation. The events will also link some of the levels together, making for, not only a more concrete world, but also offering a certain replayability to the levels, some of which have hidden parts to unveil as you go forward in the game.

The new battle system implements the element of paint as energy to power up the cards Mario uses in battle, even if the battles themselves, like in SS are more of an obstacle than a means to get experience points. But I have to say that the boss battles revealed to be surprisingly fun and engaging.

Of course, a lot of the work is done by the writing. While the story itself is absolutely predictable, what isn't predictable is the comedy. I think this is among the games that made me laugh or at least genuinely smile the most for its innocent but heartfelt humour. I don't want to spoil anything, but it's surely among the comedy games best-written by a Nintendo team, that also loves to have fun about itself.

The game has what Sticker Star didn't: a sens of fun adventure. Mario wil find himself facing many small adventures, as if they are little narrative arcs, that'll bring him to explore uncharted seas or save a rushing train. Even if this isn't the Paper Mario we hoped for, there's a lot of heart inside of it and it can be felt...I was really, really surprised.

Of course, a Paper Mario game can't call itself like that without a worthy soundtrack. Going for a jazz style, Color Splash stands out on this field, bringing a lot of original tunes you'll probably find yourself humming now and then.

Give it a chance, because it really deserves it. Maybe this has been the last surprise for Wii U from Nintendo.

9

Voto assegnato da Nigomonster
Media utenti: 8.9 · Recensioni della critica: 8.4

Non ci sono interventi da mostrare.