Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Sviluppato da Nintendo e prodotto da Nintendo EPD, The Legend of Zelda: Breath of the Wild è un gioco d'azione e avventura uscito il 3 febbraio 2017 per Wii U · Pegi 12+

·

The Legend of Zelda: Breath of the Wild porta la serie a un nuovo livello con le sue innumerevoli sfide e un gran numero di sorprese, questo titolo mantiene costantemente vivo l’interesse dei giocatori, incoraggiati a esplorare nella libertà più totale il vastissimo mondo a loro disposizione.

L’eroico Link dovrà essere scaltro mentre esplora il mondo di gioco. È importante che i giocatori acquisiscano familiarità con l'ambiente che li circonda, così potranno, per esempio, trovare sempre un'arma da usare, che si tratti di prenderla da terra o da un nemico sconfitto. Il cibo aiuta Link a recuperare i cuori e può migliorare temporaneamente le sue abilità.

Il gioco supera alcune convenzioni della serie. Per esempio, molti dei nemici minori non sono più disseminati a caso nella mappa, ma vivono in colonie. Link può salire su torri e altre strutture per orientarsi. Può persino scalare le montagne, arrivando fino alla vetta, e questo vale per qualsiasi montagna veda. Inoltre, può planare verso aree più basse e persino usare il suo scudo per scivolare giù dalle montagne. Nelle sue avventure, Link attraverserà campi, foreste e montagne.

Link è circondato da un mondo selvaggio e deve fare attenzione ai cambiamenti del clima, dato che possono influenzare la sua capacità di sopravvivere. Un temporale improvviso potrebbe spegnere un falò e i fulmini potrebbero essere attratti dalle armi metalliche. I giocatori potrebbero dover indossare abiti più caldi o cambiarli per sopravvivere all'arsura del deserto.

La mappa include più di 100 sacrari, che i giocatori possono scoprire ed esplorare nell’ordine che preferiscono. Man mano che superano le trappole e gli enigmi all’interno, i giocatori otterranno oggetti speciali e altre ricompense che li aiuteranno nella loro avventura. Gli enigmi avranno spesso varie soluzioni e i segreti possono celarsi dappertutto. L’esplorazione e la scoperta sono parte integrale del divertimento.

The Legend of Zelda: Breath of the Wild sarà lanciato in contemporanea sia su Wii U che sulla prossima console Nintendo, nome in codice NX, nel 2017. Il gioco è compatibile con gli amiibo, venduti separatamente. Nintendo ha annunciato una nuova serie di statuette amiibo pensate per questo gioco, che includono Link (con l’arco), Link (a cavallo) e Guardiano, il primo amiibo con parti flessibili. Anche l’amiibo di Link lupo, già in commercio, è compatibile con il gioco: quando il giocatore tocca il Wii U GamePad con questo amiibo, Link lupo attaccherà automaticamente i nemici e aiuterà il giocatore a cacciare.

9

Recensioni

15 utenti

Alemisso

Alemisso ha pubblicato un'immagine nell'album Acquisti e collezioni riguardante The Legend of Zelda: Breath of the Wild

Come spendere i soldi di Renzi

Ericdraven91
Cover The Legend of Zelda: Breath of the Wild per Wii U

Lezione 1: l'importanza di un open world ben fatto.

E visto che non aggiorno da tanto il mio profilo, direi che è il caso di riprendere a scrivere e recuperare qualche parere dei giochi (pochi) che ho finito nell'ultimo periodo.
Ho atteso in maniera spasmodica questo Zelda, e nonostante tutto ci ho messo mesi a finirlo, sia per vari impegni, sia perchè boh, ci sono stati due mesi buoni in cui la voglia di giocare era sotto i piedi.
Giocato ovviamente per WiiU perchè mannaggia al buon bue ed al buon asinello.. Sono povero e non posso permettermi Switch.

Ma tornando al gioco... Non so davvero da dove iniziare, il titolo della recensione parla chiaro, tanti sono gli open world, pochi sono quelli buoni, rari sono quelli che rasentano la perfezione.

Il mondo di gioco:

The Legend of Zelda: Breath of the Wild arriva a un passo dalla perfezione, ma un piccolo passo intendiamoci, il mondo di gioco è vivo e vibrante, ogni città ha i suoi dettagli (ed anche il suo framerate, di cui magari parlerò dopo), praticamente ogni luogo che attira la tua attenzione è messo lì apposta, e ti perdi all'interno di Hyrule, ti perdi così tanto che "tra questa immensità s'annega il pensier mio: e il girovagar m'è dolce in questo mondo."
Citazioni discutibili a parte, il regno di Hyrule affascina e riempie ogni ora di gioco che si passa col pad in mano.
Le zone vuote e spoglie sono relativamente poche, i sacrari sono ben posizionati sulla mappa, come anche i vari luoghi di interesse e i vari stallaggi.

Trama, quest e dungeon:

Sulla trama in sè non mi soffermo onestamente troppo, è più articolata di altri capitoli della saga in alcune questioni quanto lo è meno in altre, la questione di base è sempre quella: il leggendario eroe superando numerose prove dovrà arrivare a combattere contro un oscuro nemico per cercare di salvare Hyrule e la principessa Zelda.
Trama che ancora oggi personalmente trovo affascinante e sempre bella da vivere, specialmente perchè in un mondo di trame complesse e articolate all'inverosimile, buttarsi ancora una volta in una favola senza tempo e in un mondo fatato come pochi è appagante.
Riguardo le quest invece siamo su alti livelli, poche volte ho visto giochi offrire una mole enorme di side quest senza cadere nel ripetitivo, il mondo di gioco ti mette davanti a una miriade di situazioni diverse, alle volte mi stupivo anche di come riuscisse a sorprendermi e lasciarmi di stucco.
C'è da dire inoltre che tutta l'avventura fila liscia in qualsiasi modo la si giochi, che si prediligano quest principali o quest secondarie, non c'è modo di (mi si conceda il termine inappropriato) "overlivellare" esageratamente Link, se non per quanto riguarda ovviamente portacuori e portavigori, il gioco avanza e si adatta al giocatore, lasciando comunque un buon grado di sfida nei vari boss e nei vari dungeon.

Piccolo discorso a parte per i sacrari (dopo averli scovati tutti fino all'ultimo) che risultano alle volte estremamente divertenti quanto altre volte estremamente noiosi e ripetitivi.

I 4 dungeon principali del gioco sono invece ben strutturati, seguono tutti un comune filo logico con vari step che non elencherò per evitare qualsivoglia sp0iler, ma sostanzialmente mi sono piaciuti assai.

Grafica e fisica:

E qui... Qui potrei parlare per ore, di quanto sia bello il regno di Hyrule con questa veste grafica, di come i colori esaltino ogni ramoscello presente in ogni foresta, di come le ombre che filtrano tra gli alberi ti sorprendono per l'atmosfera che creano... Senza parlare... DI QUANTO DIAVOLO SIA BELLO LANCIARE UNA MELA DA UN MONTE PER POI SCENDERE A RECUPERARLA MENTRE GALLEGGIA SU UN LAGHETTO.
La fisica in Breath of the Wild è curata nei minimi dettagli, tutto ha un suo senso, una sua dimensione e un suo perchè... Ma meglio fare un esempio che mi ha lasciato di stucco: dentro uno dei vari sacrari sparsi nel mondo c'è un cubo di ghiaccio da portare fino a destinazione senza farlo sciogliere, passando ovviamente per zone incandescenti da risolvere con enigmi e bla bla bla, il fatto è che appena prendevo il maledetto ghiacciolo lui si scioglieva, da solo, nello stesso punto in cui lo raccoglievo, mi ci son volute ore a capire che la mia spada di elemento fuoco anche se riposta aveva effetto sul maledetto ghiacciolo. Stupido io, possibile, ma quando metto in un qualsivoglia gdr randomico un casuale dente di drago avvelenato non mi preoccupo del fatto che su quel dente vi sia veleno.
In sostanza.. Complimenti Nintendo.

Gameplay:

Anche sul versante gameplay il gioco risulta essere bello solido, niente combo esagerate intendiamoci, ma presentando un combat system comunque divertente, delle meccaniche di gioco interessanti, un buon inventario, intuitivo e semplice da utilizzare.
Nintendo ha dato una svecchiata al classico stile di Zelda, facendo aggiunte dove necessario e mantenendo intatte quelle meccaniche che già erano perfette.
Il mix è in sostanza secondo il mio parere molto buono, nota negativa il solo fatto delle armi, senza possibilità di essere riparate, se non per alcune precise, alcune spade e alcuni stocchi belli e interessanti finiscono per diventare oggetti da mero collezionismo, ma è un dettaglio relativo.

In conclusione:

Non scrivo una "recensione" da tanto tempo, quindi probabilmente ho dimenticato tantissime cose e ho probabilmente scritto da schifo, mi vogliate perdonare, anche per il muro di testo, ma non riuscivo a tenere questo gioco senza una valutazione.

The Legend of Zelda: Breath of the Wild è una killer application?
Si
Lo consiglierei a chiunque?
Si

Fatevi un favore, giocatelo, in qualsiasi modo vogliate, su Switch o WiiU che sia, le due console valgono l'acquisto anche solo per passare qualche ora di tempo all'interno del mondo di Hyrule, per godersi panorami mozzafiato accompagnati da una colonna sonora di tutto rispetto, per avere un buon grado di sfida alle volte e perchè no... Di tornare bambini ancora una volta.

PS: il voto è personale, ovvio che il gioco rasenti secondo il mio parere la perfezione ma non la raggiunga appieno per pochi dettagli, però sento di dover "premiare" in qualche modo un'opera che mi ha fatto vivere tante emozioni.

10

Voto assegnato da Ericdraven91
Media utenti: 9 · Recensioni della critica: 9.6

FedeChief

FedeChief ha pubblicato un video riguardante The Legend of Zelda: Breath of the Wild per Wii U

Finalmente

Mod Showcase: Waluigi | Breath of the Wah

Breath of the Wah'ld, more like. Download link: https://gamebanana.com/skins/157497

redsquirrel87
Cover The Legend of Zelda: Breath of the Wild per Wii U

Dopo 174 ore e quasi 6 mesi direi che è ora di gettare la spugna, o quantomeno accantonarlo per un po' asd Si perché nonostante quest'eternità trascorsa nel mondo di Hyrule, mi rimangono ancora un 800 semi, una 70ina di sacrari e solo Dio sa quante quest secondarie da fare e posti da scoprire rotfl Ad ogni modo la storia principale, tutti i ricordi, la spada suprema e una bella lista di quest secondarie sono alle spalle e posso dirmi più che soddisfatto nell'aver goduto di questa splendida esperienza.
Quando si dice "chiudere col botto", BotW è sicuramente l'apice assoluto che si è raggiunto su WiiU. Un gioco immenso, con innumerevoli cose da fare e scoprire, ma soprattutto ogni area con le sue particolarità e una quantità spropositata di prove/enigmi che seppur a volte impegnativi non sono mai così frustranti da risultare "pesanti". Insomma, come penso ormai si sia capito, si fa sicuramente prima ad elencare i difetti che i pregi di questo gioco: innanzitutto la storia mi è piaciuta molto, ma come il gioco l'analizza non è che mi sia garbato poi tanto, potevano sicuramente approfondirla meglio, magari adornandola un po' con qualche dettaglio aggiuntivo, invece l'ho trovata per quanto bella comunque troppo diretta e "riassuntiva" (senza fronzoli insomma, come se te la sbattessero lì così). E poi... mmm... dura trovare altro francamente xd Ah si, forse il post-game, il fatto che ti riporti semplicemente a prima della battaglia finale, senza dunque un vero post-game. Sarebbe stato bello se si fosse sbloccata qualche missione "nuova" dedicata chessò, a Zelda per esempio, o ai Campioni.
Ma vabbé, apparte queste quisquilie comunque, il gioco sicuramente va consigliato (anzi, obbligato rotfl ) a chiunque abbia un WiiU a portata di mano (o anche Switch ovviamente eh), davvero uno di quei titoli che se non l'hai mai giocato ti sei perso un pezzo della console asd

NEGs

NEGs ha pubblicato un video riguardante The Legend of Zelda: Breath of the Wild per Wii U

Quando blaterate di tecnica ricordate che non è direttamente correlata alla mera potenza grafica, ma ci sono tutte le questioni legate alla fisica del mondo di gioco.

Zelda Breath of The Wild VS Horizon Zero Dawn | Details Comparison 2

Non ci sono interventi da mostrare.