Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Sviluppato da Tantalus Media, The Legend of Zelda: Twilight Princess HD è un gioco d'azione e avventura uscito il 4 marzo 2016 per Wii U.

8.6

Recensioni

10 utenti

Tumpai
Cover The Legend of Zelda: Twilight Princess HD per Wii U

Uno Zelda diverso.
Il mio primo pensiero da quando ho iniziato l'avventura su questo Twilight Princess è sempre stato questo, che fosse un avventura diversa dal solito.
Un viaggio di Link tra luce ed ombre con un atmosfera cupa e malinconica, a tratti magicamente triste.

Ad accompagnarci in questa storia troveremo una scelta di musiche e colori molto decisi, a sottolineare con un contrasto molto marcato la differenza tra le luci e le ombre in questo mondo cupo e soggiogato dalle ombre.

Ottimo il gameplay, in puro stile Zelda con un occhio di riguardo ad una struttura d'altri tempi, con enigmi e rompicapi non sempre di immediata soluzione, e con battaglie ben strutturate e variegate.

Un ottimo capitolo di questa serie intramontabile, anche se a mio avviso, non il più bello.
Mi è mancato un po il senso di libertà e di voglia di esplorare che in altri capitoli della serie mi hanno tenuto attaccato per ore ed ore al titolo.
Sconsigliato a chi vuole un gioco rapido e di facile soluzione.

FedeChief

Un trentello da Unieuro.

Nigomonster
Cover The Legend of Zelda: Twilight Princess HD per Wii U

Oh, hei, che bello, torno a scrivere le mie mini-recensioni altamente non professionali! :D

Oggi volevo dire la mia sul remaster HD di The Legend of Zelda: Twilight Princess. Uscito originariamente nel 2006, questo capitolo di Zelda è un pò considerato un sequel spirituale di Ocarina of Time, viste le similitudini strutturali.

Il Link protagonista di quest'avventura, stavolta è un ragazzo originario di Ordon, un piccolo villaggio rurale posto ai limiti del regno di Hyrule che si sta preparando per intraprendere il suo primo viaggio al di fuori dei villaggio. Presto però le cose prendono una brutta piega, quando il cielo si tinge di un colore crepuscolare e delle creature nere come la pece cadono dal cielo e attaccano Link e la sua amica d'infanzia Ilia, rapendo lei e il suo cavallo Epona dopo aver tramortito Link.

Come se non bastasse, una volta ripresosi ed attraversato un misterioso portale, Link si ritrova trasformato in una bestia e viene chiuso in una prigione dove incontra Midna, una misteriosa abitante del Twilight Realm, che si offre di liberarlo in cambio dei suoi servigi.

è subito facile notare un drastico cambio di rotta rispetto a Wind Waker. Mentre quest'ultimo fa uso di uno stile grafico colorato e brillante, Twilight Princess è molto più concentrato sui toni cupi e, come si evince dal titolo, crepuscolari. Questo può piacere come non può piacere. Di sicuro lo stile di Wind waker è invecchiato meglio come dimostrato dal remaster di quest'ultimo, molto più impressionante graficamente di TPHD.

Questo non vuol dire che Twilight Princess HD sia un brutto gioco, visivamente. Il nuovo sistema di illuminazione va a migliorare gli scorci crepuscolari del gioco, e la pulizia grafica rende ancor più appariscenti i diversi personaggi e nemici del gioco che oscillano tra il bislacco e l'inquietante. Tra tutti i personaggi, però, quella che sicuramente spicca di più per design ed espressività è Midna, che sfoggia una gamma di emozioni varissima per tutta la durata del gioco.

Il remaster può anche vantare delle texture completamente rifatte da zero, grazie al lavoro del team di sviluppo che ha lavorato a questo progetto, Tantalus, già famosi per aver lavorato ad alcuni dei migliori porting per Wii U, tra cui Mass Effect 3 e Deus Ex: Human Revolution.

Il gameplay è quanto di più classico potete immaginare per la saga, con l'alternarsi di fasi in un mondo più o meno aperto e dungeon pieni di insidie, enigmi e nemici, interrotti dall'occasionale mini-gioco. Nonostante una partenza lenta, a partire dal primo dungeon il gioco prende il volo e vanta un buon ritmo, così come alcuni tra i migliori dungeon della serie, non solo a livello di design, ma anche di concetto.

Gli enigmi sono di buona fattura, seppur la maggior parte siano basati su vecchie formule e il sistema di combattimento farà apprendere a Link una buona varietà di mosse da usare contro i suoi nemici e, seppur con animazioni un pò legnose, darà molta soddisfazione mettere i propri nemici in difficoltà tra contrattacchi e schivate rapide. Link potrà anche contare su un paio di nuovi gadget che, seppur limitati nel loro uso, risultano divertentissimi almeno negli enigmi a loro dedicati.

Le battaglie contro i boss sono, come al solito varie e divertenti, soprattutto nella seconda metà di gioco, dove la creatività degli sviluppatori ha preso il volo.

In generale il gioco offre molte cose da fare anche al di fuori dei dungeon, tra sfide, mini-giochi, qualche side-quest e puzzle sparsi per il mondo di giochi che potrebbero nascondere un prezioso pezzo di cuore da ottenere.

La storia è sicuramente tra le migliori della saga, complice una regia più coinvolta che nei precedenti capitoli e personaggi affascinanti, prima tra tutti Midna che si conferma essere tra i migliori partner che Link abbia mai avuto, se non la migliore a mani basse. L'evoluzione del loro rapporto durante il gioco è graduale e coinvolgente e sicuramente tra i punti più alti della trama che può contare su diversi punti emozionanti. Si potrebbe dire che la figura della Principessa Zelda è stata resa più secondaria in questo capitolo, ma sinceramente non mi lamento visto il risultato finale.

La colonna sonora è molto atmosferica, andando a braccetto con i toni cupi del gioco, risultando a tratti inquietante e malinconica, ma non per questo angosciante. Non mancano naturalmente melodie più epiche, come il nuovo tema delle terre di Hyrule che è molto presto diventato un brano preferito tra i fan.

Si potrebbe dire che Twilight Princess è il capitolo meno originale della saga giudicandolo strettamente a livello di gameplay, ma nonostante questo risulta comunque un ottimissimo titolo, portato avanti dalla sua trama coinvolgente, i suoi toni più inquietanti e cupi e il miglior uso del sistema di combattimento tradizionale della serie. Tantalus inoltre ha fatto un ottimo lavoro con la riedizione e la pulizia grafica del titolo andando ad affermarsi come dei veri e propri professionisti del campo.

Se non avete avuto occasione di giocare a questo capitolo quando uscì originariamente su Wii e Gamecube, questa è sicuramente la versione migliore che troverete in giro, oltre ad essere un buon punto di entrata per chi è nuovo alla serie. Magari dategli un'occhiata!

-----------------------------------------------------------------------------------------------------

Oh, hey, nice, I'm back to write my small and totally unprofessional reviews! :D

Today I wanted to give my own opinion on the HD remaster of The Legend of Zelda: Twilight Princess. Originally released in 2006, this chapter is kind of considered a spiritual sequel to Ocarina of time, given the structural similarities.

The Link of this adventure is a boy living in Ordon, a small rural village placed right at the edge of the Hyrule Kingdom, who's getting ready to have his first travel outside of Ordon. But soon things take a wrong turn as the sky turns of a twilight colour and pitch black creatures fall from the sky, attacking Link and his childhood friend Ilia, before kidnapping her and his horse Epona after knocking out the boy.

As if that's not enough, once awakened and got through a mysterious portal, Link finds himself turned into a beast and is closed in a prison where he meets Midna, a mysterious inhabitant of the Twilight Realm, who offers to free him in exchange of his services.

It is easy to notice a drastic change, compared to Wind Waker. While the latter makes use of a really bright and coloured visual style, Twilight Princess is a lot more focused on darker tones and, as the title implies, characteristic of a twilight. This, of course could be a turn on as it could be a turn off. We can safely say that Wind Waker's style aged a lot better, as proved by its remaster, quite more impressive than TPHD

This doesn't mean that Twilight Princess is an ugly game though. The new light system really improves the twilight visuals and the new clean graphics makes thedifferent characters of the game stand out more, as their design sway between the weird and the creepy. Among all characters though, the one who stands out the most in terms of design and expressivity is Midna, who'll show off quite the variety of emotions during the entire lenght of the game.

The remaster can also boast new textures, totally remade from scratch, thanks to the work made by the dev team that worked on this project, Tantalus, already famous for working on some of the best ports the Wii U ever got, like Mass Effect 3 and Deus Ex: Human Revolution.

The gameplay is as classic as you can imagine from this series, alternating phases in a somewhat open world and dungeons full of dangers, puzzles and enemies, interrupted by the occasional mini-game. despite a slow start, once you get into the first dungeon, the game takes off and can boast a good pacing, as well as some of the best dungeons in the series, non only regarding their design, but also their concept.

Puzzles are really well-made, even if most are based on old formulas and the battle system will make Link learn a good variety of moves to use on his enemies that, despite kinda stiff animations, will give a lot of satisfaction, to put enemies against the corner, with counterattacks and quick dodges. Link can also count on a couple of new gadgets that, despite being limited in their use, they result insanely fun in the puzzles dedicated to them.

The fights against the bosses are, as usual, varied and engaging, especially in the second half of the game, where the creativity of the developers really took off.

In general, the game offers a lot to do outside of dungeons, with lots of challenges, a few side-quests and a world full of puzzles to get through to reach a chest that may, or may not contain a new Heart Piece.

The story is surely among the best of the entire series, thanks to a more engaging direction compared to previous chapters and fascinating characters. especially Midna, who confirms herself as one of the best partners Link ever had, if not the best one hands down. The evolution of their relationship is steady and engaging and it's among the best points of the plot, that can count on a lot of emotional moments. We could say that the figure of Princess Zelda has been put a lot more on the background in this chapter, but I'm not complaining given the final result!.

The soundtrack is really atmospheric, going along with the dark tones of the game, resulting sometimes creepy and melancholic. Of course, you won't miss more epic tunes, like the new theme of the Hyrule Field, which quickly became a fan-fave.

We could say that Twilight Princess is the least original game of the series if we strictly judge it based on the gameplay, but despite this it still results an awesome title, brought forward by its engaging plot, its darker and creepier tones and the best use of the traditional battle system of the series. Tantalus also made an amazing work on the riedition and the cleaning of the graphics of the title, confirming themselves as real professionals of the field.

If you didn't have a chance to play this game when it originally came out on Wii and Gamecube, this is the best version you can find around, also being a good pint of entrance of the series for newbies. Give it a look!

9

Voto assegnato da Nigomonster
Media utenti: 8.6 · Recensioni della critica: 8.4

mrwario

The Legend of Zelda: Twilight Princess HD - Nintendo Wii U
€31,99 spedizione gratuita (venduto da SSSHOP)

Nintendo Hall

Nintendo Hall ha pubblicato un'immagine nell'album Nintendo Hall riguardante The Legend of Zelda: Twilight Princess HD

iuli64

iuli64 ha pubblicato un'immagine nell'album Zelda riguardante The Legend of Zelda: Twilight Princess HD

Vediamo se me lo fanno per qualche altra console...

Non ci sono interventi da mostrare.