Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.
Cover Tokyo Mirage Sessions #FE

Sviluppato da Atlus, Tokyo Mirage Sessions #FE è un gioco di ruolo uscito il 24 giugno 2016 per Wii U.

Progetto crossover di Shin Megami Tensei & Fire Emblem: Gli esperti di giochi di ruolo di ATLUS stanno lavorando allo sviluppo di un moderno RPG per Wii U nel quale la vita di ogni giorno procede parallelamente ad un mondo fantasy segreto, che include i personaggi della serie Fire Emblem.

8.4

Recensioni

4 utenti

Giochi Di Ruolo ( Che Passione )
Shin Megami Tensei x Fire Emblem OST - Wind That Fly ~ Kimi ~

Subscribe for More: http://bit.ly/1iFmzQF Playlist: http://bit.ly/1oI4GeF PowerTV Partnership: http://bit.ly/2cM27oO Twitter: https://twitter.com/Wynters60 Shin Megami Tensei x Fir..

Ryuzaki93LR

Ryuzaki93LR ha scritto una recensione su Tokyo Mirage Sessions #FE

Cover Tokyo Mirage Sessions #FE per Wii U

devo dire la verità all'inizio alcune cose del gioco mi davano fastidio ed alcuni personaggi pure.....ma ora che ho finito il gioco e speso piu di 50 ore posso dire che non e piu cosi ( almeno no come prima) il gioco ha come suo punto forte un gameplay bellissimo e un combat system ben realizzato preso dalla serie di smt con alcune varianti che lo rendono interessante, la storia per quanto molto incentrata sul mondo idol ha alcuni colpi di scena niente male come anche i personaggi che mano a mano che si va avanti nella storia migliorano e crescono, suono...be se vi piace il j-pop come a me e perfetta per voi....se no davvero troverete fastidiosa e poco interessante...., la grafica e colorata e vivace forse un po legnose le animazioni ma il design e unico e interessante ...insomma un hidden gems nella libreria wiiu

8.8

Voto assegnato da Ryuzaki93LR
Media utenti: 8.4 · Recensioni della critica: 8.0

Nintendo Hall

Nintendo Hall ha pubblicato un link riguardante Tokyo Mirage Sessions #FE per Wii U

Tumpai

Tumpai ha scritto una recensione su Tokyo Mirage Sessions #FE

Cover Tokyo Mirage Sessions #FE per Wii U

Una storia innovativa.
Eccomi tornato a recensire, dopo una bella vacanza al mare, il titolo che ha regnato nella mia estate.
Tokyo Mirage Session #FE è stato quella sorpresa che non mi aspettavo, o che per meglio dire, speravo di trovare su Wii U.

Un titolo diverso dal solito e finalmente con una storia ben articolata e fuori dalle righe.
La trama infatti è stato il punto chiave di questo titolo, una storia innovativa che con un ottimo stratagemma lega il mondo normale al mondo dei Miraggi, dandoci la possibilità di vivere una vita normale ed al contempo poter combattere senza esclusione di colpi le forze del male.
I personaggi sono ben caratterizzati e danno al giocatore un immaginario collettivo del panorama musicale orientale, talvolta caricaturale e buffo.

La colonna sonora di Tokyo Mirage Session #FE è molto orecchiabile e fatta dalla canzoni che i nostri personaggi creeranno man mano che cresceranno nel mondo dello spettacolo, alcune sbloccabili solamente tramite side quest dedicate a far rapportare i vari personaggi tra loro.

Il gameplay è però il punto che più mi ha lasciato perplesso.
Da una parte troviamo un sistema di combattimento molto bello, basato sul classico combattimento a turni tipico dei vari RPG, ma caratterizzato da uno sviluppo sempre progressivo delle sessioni, quindi via via che procederemo con i nostri personaggi nelle varie missioni avremo a disposizioni sempre nuove combo e le sessioni saranno sempre diverse, danno proprio un senso di continuità della trama che spingerà il giocatore a giocare quante più quest possibile per essere sempre più potente e performante.
Dall'altra parte invece troviamo una ripetitività che veramente rovina il titolo. Ripetitività dovuta principalmente alle quest secondarie, dove spesso ci verra chiesto di andare da un punto A ad un punto B, o di uccidere il tal boss o un certo numero di nemici, e dove ci sembrerà di rifare la stessa cosa cambiando semplicemente scenari.

Nel complesso quindi, è un gioco che suggerisco agli amanti dei giochi di ruolo e a chi vuole immergersi in una trama un po diversa dal solito, basata sul mondo dello spettacolo nipponico, con tutti i pro e contro di questo genere videoludico.
Peccato solo per la ripetitività delle missioni secondarie..

Se come me siete un po frenati dal fatto che Tokyo Mirage Session #FE abbia solo i testi in inglese, non preoccupatevi, dato che si tratta di un inglese pressoché scolastico e se un po ve la cavate non troverete alcuna difficoltà a godervi il titolo.

laziel

laziel ha scritto una recensione su Tokyo Mirage Sessions #FE

Cover Tokyo Mirage Sessions #FE per Wii U

Tokyo mirage session è un gioco decisamente buono, nonostante a primo acchito possa sembrare una follia giapponese. Innanzitutto va detto che il tema centrale non sono propriamente le idol ma bensì l'industria dell'intrattenimento giapponese, non cambia moltissimo ma almeno qualche spunto interessante durante il gioco c'è.
Andando per gradi però, posso dire che il gioco presenta un gamplay veramente profondo e ben strutturato,è un jrpg a turni ma dalla sua ha veramente un numero enorme di opzioni di potenziamento e gestione dei personaggi, il tutto quindi si traduce in scontri molto scenografici e ben ragionati, più si va avanti e più ci si deve fermare a ragionare su come vincere i vari scontri (non è mai frustrante, ma a ben vedere impone il giocatore ad avere un adeguata strategia). Va detto che però il sistema di potenziamento è molto guidato per cui il giocatore ha poche possibilità di personalizzazione dei personaggi, ma questo ha davvero poco impatto su un sistema davvero profondissimo ed appagante.
Ugualmente appagante, e anzi estremamente ben fatto, è tutto il sistema di quest secondarie. Oltre ad avere lo scopo di farti esplorare meglio il background e la personalità dei vari protagonisti affrontare le varie quest secondarie permette di ottenere abilità e potenziamenti davvero utili in battaglia, cosa che ho trovato davvero azzeccatissima! Finalmente un gioco che da un senso di appagamento e utilità nell'affrontare le varie richieste secondarie; questo dovrebbe essere preso come esempio per i vari rpg futuri perchè è inutile infarcire il gioco di quest se poi ogni 20 che ne affronti una ti da un oggetto vagamente utile, qui ce ne sono sicuramente meno in tutto il gioco (secondo me saranno una cinquantina o giu di li) ma sai che ogni volta che ne affronti una guadagni potenziamenti realmente utili nel gioco.
Altri due aspetti positivi sono la longevità (il gioco si finiisce in 30 ore, 40 se si fanno tutte le quest) e il design degli ambienti (in realtà del mondo proprio, sprizza stile da tutti i pori e l'idea di inserire la gente che popola il mondo come delle ombre colorate la trovo ricca di personalità) e dei dungeon. questi ultimi sono veramente ben fatti, tutti molto diversi e con una loro peculiarità!
L'unica nota dolente la trovo nella storia, il gioco propone una storia davvero piatta e poco interessante. Piena di dialoghi ridondanti (davvero pienissimo! ci sono ore ed ore di dialoghi) e i miraggi (ovvero i personaggi che arrivano da fire emblem) sono tutti personaggi secondari, tolto chrom. Questa scelta proprio non la capisco, perchè non mettere marth, ike, lucina e compagnia? In ogni caso questa cosa si fa sentire, su un gioco che ti dura 30 ore avere una storia banale, infarcita di clichè adolescenziali e senza, o quasi, colpi di scena stanca, per dire sono veramente più interessanti le quest secondarie ( non di molto in reltà...) e le varie digressioni sui vari aspetti dell'entertainment giapponese.
In conclusione lo trovo un gioco davvero bellissimo da quasi ogni punto di vista, purtroppo soffre di una trama e sceneggiatura banale e piatta che si fa sentire, ma d'altronde siamo di fronte ad un videogame per cui la cosa più importante è il giocato!

Nintendo Hall

Nintendo Hall ha pubblicato un'immagine nell'album Nintendo Hall riguardante Tokyo Mirage Sessions #FE

Tokyo Mirage Sessions #FE: Fortissimo Edition di nuovo su #Amazon http://nintendohall.altervista.org/ninte ..
https://t.co/iwE3Hn7Gc2

Aoi Kurashiki

Aoi Kurashiki ha scritto una recensione su Tokyo Mirage Sessions #FE

Cover Tokyo Mirage Sessions #FE per Wii U

COSA? 8 E MEZZO A QUESTO GIOCO DEMMERD? MA SEI FUORI DI TESTA???'

Sì, abbastanza.
Sembra proprio che quando l'internet si decide che un gioco deve far schifo, non ci sia nulla da fare per fargli cambiare opinione.
Il primo annuncio di TMS#FE, ex-Shin Megami Tensei x Fire Emblem alzò tantissimo le aspettative dei fan di entrambe le serie, in un teaser trailer si vedeva una Tokyo in fiamme, che convinse tutti dell'ambientazione "apocalittica" di questo crossover.
Mesi di silenzio, per poi ritornare con un trailer all'E3 2014/2015 non ricordo, e rimangono tutti delusi: niente più Tokyo in fiamme, niente più personaggi di SMT o Fire Emblem, solamente, ad occhi delle persone, Idol, musica POP e tutta roba weeb.
Si scatena il putiferio, fin da questo primo "vero" trailer il destino del gioco è stato già segnato: questo gioco DOVEVA far schifo a tutti costi.
Ed io in parte voglio anche capire la delusione di non esservi trovati il crossover che speravate, però si deve pur dire che il primo teaser venne mostrato quando il gioco.... non ancora esisteva. In pratica Nintendo pur di pompare la lineup di Wii U decise di annunciarlo così a cazzo, non per niente non se ne è parlato per ben 1 anno.
Finalmente però, il 28 Giugno 2016 questo gioco esce anche in Europa. E nessun hater di questo gioco si sarebbe aspettato voti così alti. Ma nulla da fare, i FEfag e gli SMTfag avevano deciso anni prima: questo gioco schifo ero, schifo è, e schifo sarà.
Basta farvi un giro nell'internet per capire tutto l'odio attorno a questo gioco, un altro po' se lo difendete siete voi i coglioni.

Io però a differenza dei fag che spalano merda perchè sì, decido di comprarlo. Lo ammetto, non per reale necessità, ma più che altro per paura di non trovare più una copia retail vista la gestione dei giochi di nicchia in italia, specie su wii u.
Eppure, non mi pento minimamente dei 60 euro spesi per questa gemma.
Perchè è quello che TMS#FE è, uno dei migliori giochi per Wii U.
Non ci troviamo più davanti ad un crossover tra SMT e FE, ed un po' ci sono dispiaciuto, più che altro ci troviamo davanti ad un crossover di Persona e Fire Emblem. Niente più sangue e Tokyo in fiamme, TMS#FE offrirà un'ambientazione più "calma" con due perni principali: le Idol e l'intrattenimento giapponese in generale.
Ci sta tutto che alcuni non possa piacere il setting, le Idol in occidente non sono benviste e nemmeno a me interessano sinceramente, però ho apprezzato tantissimo il gioco per varie chicche presenti.
Senza dilungarmi e annoiarmi passo direttamente ad elencare i punti più importanti.

Positivi:

- Gameplay. Il sistema delle Sessions è fighissimo, ma non perfetto. In pratica attaccando una weakness dell'avversario scateneremo delle combo che coinvolgeranno gli altri personaggi nel team. Andando avanti nei capitoli si avrà la possibilità di coinvolgere nelle Sessions anche i membri che non sono presenti nella battaglia al momento. Verso il capitolo 4 in pratica vedrete Sessions da ben 7 attacchi asd. A ciò si aggiungono, facendo le side-stories, le Ad-Lib performance. Le Ad-Lib si attivano in modo randomico e potenziano di molto una skill usata, dando avvio da una fantastica supermossa. Poi abbiamo le Duo-Lib, ovvero in una Sessions sempre in modo randomico sarà possibile sprigionare degli attacchi in duo. 2 personaggi del cast si uniranno per fare un'altra supermossa che avrà effetti positivi sui membri del cast, tipo il rigenerare la vita. Infine abbiamo le Special Perfomance, che potranno esser usate caricando una barra e daranno avvio ad altre supermosse.
Sommate tutto questo ed in pratica vi trovare un battle system divertente e pieno zeppo di supermosse rotfl.
Inizialmente vi sembrerà povero, ma progredendo nella storia lo amerete. Purtroppo, non è perfetto perchè in certi punti può risultare abbastanza sbilanciato a nostro favore, rendendo le battaglie coi nemici e boss TROPPO semplici in modalità normale.

- Dungeon. TMS#FE si mangia completamente Persona 4 Golden dal punto di vista del gameplay e struttura dei dungeon. Finalmente Atlus ha smesso di fare cagate generate proceduralmente e fare dungeon quantomeno decenti. Il design di ogni dungeon è unico ed interessante (come il design di quelli di P4), ma la struttura è moltissime spanne sopra quella di P3 e P4.

- Direzione Artistica. Questo gioco spruzza stile da ogni poro praticamente. Vi basta guardare l'arena di battaglia per capire quanto sia fighissimo da vedere rotfl. Il design dei personaggi, di Tokyo, il design dei nemici, le fantastiche cutscene in computer grafica, tutta roba che contribuisce a creare una direzione artistica eccellente.
Menzione d'onore proprio alle cutscene sia anime che CG, davvero favolose ed ottimamente realizzate.

- Soundtrack. La soundtrack è buona, non eccellente. Purtroppo al di fuori dei tanti brani cantati davvero meritevoli e togliendo le fantastiche theme di battaglia, il gioco non offre molte ost interessanti. Ma la quantità di ost interessanti è davvero alta. Black Rain, Beastie Game, Reincarnation, Raindrop Memories etc...

Aspetti a metà tra il "positivo" e "negativo"

- La trama. Molto leggera e con pochi colpi di scena, verissimo, però si lascia giocare con la sua leggerezza e soprattutto con le sue trovate giapponesissime. Ogni capitolo e side-stories avrà una giapponesata unica, come le nostre protagoniste in bikini per sponsorizzare una bevanda analcolica, la produzione di un film chiamato ARROW OF DESTINY IV, diretto da KUEN TARACHINO (probabile riferimento a Quentin Tarantino rotfl), oppure seguire le vicende dei Masqueraider, i power-rangers di TMS#FE in pratica rotfl.
I personaggi sono interessanti, nulla di profondo sia chiaro, si fermano tutti sull'esser simpatici più o meno, il mio pg preferito è senza dubbio Kiria.

- Le side-stories e le request. Per quanto siano davvero fighe ed interessanti le side-stories, a livello di gameplay sono deludenti. Alcune volte dovremmo andare solamente avanti e indietro per la città, altre volte nei dungeon dovremmo sconfiggere per esempio 10 nemici o un solo boss. Insomma, si poteva fare molto meglio.
Request non commentabili invece: squallide e per fare un paragone ravvicinato, la loro profondità è pari alle fetch quest di XenoX che si prendono al terminale. Inutili a livello di storia.

Lati negativi:

- Il gioco è abbastanza lento ad ingranare, l'inizio è veramente noioso. Complice anche che i primi 2 dungeon son un po' una rottura di cazzo.

- Caricamenti. TMS#FE non ha caricamenti lunghi, ma ha definitivamente... TROPPI CARICAMENTI. Vi subirete praticamente infinite schermate di caricamento qualunque cosa facciate.
In alcune battaglie dove ci sono molti nemici in battaglia il gioco vedrà dei cali di frame abbastanza visibili, per il resto c'è fluidità per tutto il gioco. Purtroppo Shibuya ed in generale le location cittadine risultano davvero piccole per una console casalinga...

- In generale manca qualche rifinitura.

Questo è quello da dire. Un gran JRPG che consiglio a tutti, e purtroppo uno dei pochi giochi memorabili di quest'anno per Wii U.
Non fatevelo scappare dagli scaffali, prendetevelo. Non ascoltate chi ci getta merda senza averlo giocato, non dico nemmeno di seguire me al 100%, fate ciò che vi sembra giusto. Se il gioco vi ispira dategli una possibilità.

8.4

Voto assegnato da Aoi Kurashiki
Media utenti: 8.4 · Recensioni della critica: 8.0

Non ci sono interventi da mostrare.