Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.
Cover Xenoblade Chronicles

Sviluppato da Monolith Software e prodotto da Nintendo, Xenoblade Chronicles è un gioco di ruolo uscito il 19 agosto 2011 per Wii · Pegi 12+

·

""Xenoblade Chronicles" è un vero e proprio gioiello, uno di quei titoli in grado di ridare lustro a un'intera softeca e di riportare in auge l'intera categoria dei GDR giapponesi. Un sistema di combattimento intelligente e fresco, una bella storia, una longevità ottima e un tasso di sfida nettamente più alto della media, fanno di Xenoblade Chronicles un titolo che gli appassionati di J-GDR non possono assolutamente lasciarsi sfuggire. I difetti della produzione Monolith Soft sono davvero risibili, e sono per lo più legati alla telecamera durante i combattimenti, a volte imperfetta, e a un tasso di difficoltà forse fin troppo alto per i giocatori europei. Quest'ultimo, in realtà, potrebbe essere considerato un punto a favore per gli appassionati!" da Cyberludus.com

9.6

Recensioni

58 utenti

HurryCaine

HurryCaine ha pubblicato delle immagini nell'album vendo riguardante Xenoblade Chronicles

Rinnovo offerta.. Xenoblade Chronicles lo vendo a 40, 10 euro in più se volete anche il pad!

The UltraHyper Retrogaming Room

The UltraHyper Retrogaming Room ha pubblicato un'immagine nell'album Retrorobe riguardante Xenoblade Chronicles

Sarebbe bellissimo
(A parte i menù che occupano tutto lo schermo)

SqlCat

SqlCat ha scritto una recensione su Xenoblade Chronicles

Cover Xenoblade Chronicles per Wii

Xenoblade è sicuramente il videogioco RPG più bello che mi sia mai passato tra le mani. Una storia davvero unica, stupenda e coinvolgente, commovente e ricca di colpi di scena. Gameplay davvero unico, e longevità favolosa. Sicuramente da giocare se appassionati degli RPG.

Lagomorph

Lagomorph ha scritto una recensione su Xenoblade Chronicles

Cover Xenoblade Chronicles per Wii

.:: INTRO ::.

Xenoblade Chronicles è un gioco per Wii uscito nel 2010, è sviluppato da Monolith Soft, famosa per opere come Baten Kaitos
e Xenosaga, e distribuito da Nintendo.
Dopo aver creato la serie di Xenosaga, molto di nicchia ma
comunque apprezzatissima tra gli amanti dei giochi di ruolo, questa software house sarà riuscita a creare un altro gioco degno del prestigioso prefisso Xeno?

.: STORIA :.

Le vicende narrate nel gioco non si svolgono sul pianeta terra, bensì sui corpi di due immensi colossi che, dopo essersi
scontrati per molto tempo, si sono "spenti" ed hanno generato vita su se stessi, gli Homs, gli Haientia, i Nopon ed i vari
mostri del gioco sono nati da Bionis mentre i Mechan da Mechanis.
Da sempre gli Homs(gli umani) sono in conflitto con i Mechan(delle macchine) che sporadicamente attaccano le popolazioni di
Bionis per un motivo sconosciuto, solo un' arma è in grado di danneggiare le corazze meccaniche dei Mechan: la Monade, arma
che però quasi nessuno è in grado di maneggiare, e anche quei pochi dopo averla usata riportarono gravi ferite, come paralisi
degli arti, per l'eccessiva potenza dell'oggetto.
La storia inizia quando Shulk, abitante della colonia 9 e protagonista, assiste con i suoi occhi ad un attacco Mechan alla
colonia dove vive, e si unisce ai propri amici Reyn, Fiora e Dunban, per difenderla. Quest'ultimo è anche noto come "L'eroe
della Valle della Spada" in quanto nel conflitto avvenuto in tale luogo sconfisse i Mechan utilizzando appunto la Monade
(come vediamo nel prologo-tutorial del gioco). Come però detto in precedenza l'uso dell'arma è rischioso, ed infatti dopo
il conflitto Dunban perse l'uso del braccio destro. Quindi durante la difesa della colonia 9, dopo aver usato la Monade
per respingere i Mechan, Dunban comincia a perdere di nuovo il controllo di essa, ed a posto suo Shulk decide di imbracciare l'arma riuscendo ad usarla efficacemente grazie anche a delle strane visioni causategli dall' artefatto stesso.
Da qui gli eventi si dipaneranno in una storia ben narrata, originale e piena di colpi di scena. I personaggi che si
incontreranno nel viaggio saranno diversi: alcuni avranno una scrittura decisamente valida mentre altri saranno meno profondi e un po' più stereotipati. Anche i personaggi secondari, benché non moltissimi, sono ben sceneggiati e non danno l'impressione di essere delle macchiette in confronto ai protagonisti.

.: GAMEPLAY :.

Xenoblade Chronicles è un gioco di ruolo giapponese che adotta una struttura non a turni ma nemmeno da vero Action-Rpg, molto
simile a quella di Final Fantasy XII. Il nostro personaggio eseguirà automaticamente gli attacchi base sul proprio
target, mentre il giocatore dovrà attivare le diverse skill, che saranno potenziabili tramite dei punti che otterremo
uccidendo nemici o scoprendo luoghi nuovi. Inoltre, grazie alle visioni derivate dalla Monade, Shulk potrà prevedere
durante la battaglia l'arrivo di colpi pericolosi che potrebbero danneggiare gravemente, o addirittura uccidere, un membro del
party. Nei 10 secondi circa che avremo prima che la visione si avveri potremo usare delle abilità della Monade per
cercare di nullificare l'attacco o magari fargli cambiare obbiettivo o ridurne il danno. Una delle parti migliori di
Xenoblade risiede nella componente esplorativa, le location sono immense e spettacolari, sarà un piacere
girovagarvi per scoprire nuovi segreti, infatti ogni luogo avrà nascondigli, mini-boss, oggetti da quest, npc e molto
altro che renderà l'esplorazione un vero e proprio godimento, grazie anche ai collezionabili reperibili sul terreno
che, oltre ad essere una spinta al completismo, premiano il giocatore quando ne completerà una categoria, oppure quando
troverà tutti quelli presenti in una determinata zona.

.: ATMOSFERA :.

Xenoblade Chronicles spinge la Wii ai suoi limiti, con ambientazioni grandissime, piene di dettagli e molto diversificate
tra loro. Inoltre gli equipaggiamenti modificano l'aspetto del personaggio in modo particolare visto che lo stesso
oggetto, indossato da due membri diversi del party, risulterà diverso a seconda di chi lo veste.
Ottimo anche il character design, sia dei protagonisti che di nemici e personaggi secondari.
L'unica nota dolente del comparto estetico sono le texture, che faranno storcere il naso in più di un' occasione per la loro realizzazione fin troppo approssimativa.
Plauso va però alla colonna sonora, varia e, soprattutto, piena di brani memorabili. Alcuni momenti non avrebbero
trasmesso le stesse sensazioni se non fossero stati accompagnati da temi spettacolari come Engage the Enemy o You Will
Know our Names!
Il doppiaggio inglese è invece un po altalenante, alcuni personaggi, come Dunban e Reyn,, godono di un
doppiaggio molto buono, mentre altri, come Melia e Fiora, ogni tanto risultano meno convincenti.

.: EXTRA :.

Xenoblade Chronicles è uno dei giochi di questa generazione che meglio spinge il giocatore verso il completismo grazie a
collezionabili che invogliano il player ad esplorare le fantastiche aree e ad una grande quantità di quest che possono
rubare centinaia di ore se si intende completarle tutte.
Sono presenti anche diversi luoghi segreti con nemici a livello molto alto, che si possono affrontare prima di andare dal
boss finale, sconfitto il quale potremo solo riniziare il gioco con gli stessi oggetti della partita appena conclusa.
Solo completare la storia principale richiede dalla 40 alle oltre 50 ore di gioco, ma ovviamente, completando missioni
secondarie ed esplorando a fondo le location, il tempo in cui rimarrete incollati alla Wii aumenterà esponenzialmente.

.: CONCLUSIONE :.

Xenoblade Chronicles si può senza dubbio definire non solo uno dei migliori giochi di questa generazione, ma anche uno
dei migliori JRPG della storia del genere, se si possiede una Wii è un acquisto imprescindibile e se non la si possiede
è un ottimo motivo per acquistarla.

PRO:
+ Storia originale, coinvolgente e ricca di colpi di scena.
+ Gameplay divertente che non risulta né complesso né semplicistico.
+ Location immense e bellissime.
+ Colonna sonora divina.
+ Ottima grafica, considerando il motore su cui gira.
+ Buon Character Design.
+ Molto Longevo.

CONTRO:
- Textures Bruttine
- Performance mediocri di alcuni doppiatori
- Alcuni personaggi risultano un po stereotipati.

- GAMEPLAY: 9
- ESTETICA: 9
- SONORO: 9,5
- NARRATIVA: 9
- LONGEVITA': 9,5

Voto Finale: 9,5

Felix98

Felix98 ha scritto una recensione su Xenoblade Chronicles

Cover Xenoblade Chronicles per Wii

Nell'anno 2011, anno dell'uscita nostrana del gioco in questione, la maggior parte dei giocatori riteneva il genere dei giochi di ruolo di stampo giapponese un genere ormai in decadenza.
Tutt'ora la profonda ferita causata a tantissimi fan da Final Fantasy XIII si fa ancora sentire, nonostante il gioco sia stato tutto sommato apprezzato dalla critica e anche da una discreta fetta di pubblico, soprattutto i neofiti della saga.
Tutto d'un tratto, Nintendo annuncia l'arrivo di Xenoblade Chronicles (presentato anni fa con il nome di Monado: At the Beginning of the World), fino ad allora esclusiva per il mercato giapponese.
Purtroppo, Xenoblade Chronicles vide la luce da noi verso la fine del 2011, dove il Wii di certo non viveva un periodo d'oro (nonostante il grande canto del cigno di Skyward Sword). Inoltre, sarebbe stato il primo di tre titoli di stampo giapponese che sarebbero arrivati nei mesi successivi (Pandora's Tower e The Last Story, per intenderci).
Oggi vi spiegherò come mai Xenoblade Chronicles è uno dei titoli più belli per Nintendo Wii, e come mai è considerato una specie di salvatore del proprio genere di appartenenza.

In principio, l'Universo era un'enorme distesa d'acqua, popolata soltanto da due esseri giganteschi.
Bionis, che rappresentava la natura incontaminata e Mechanis, che rappresentava la perfezione delle macchine, erano in perenne conflitto tra loro.
Un colpo fatale dei due li condusse ad un sonno eterno.
Nel susseguirsi degli anni, Bionis è diventato la dimora degli Homs, esseri senzienti del tutto simili agli umani, mentre Mechanis è diventato una vera e propria fabbrica, abitata dagli spietati Mechan.
Il conflitto tra le due razze continuò per anni, vinto in extremis dagli Homs grazie alla mistica Monade, una spada con dei poteri ultraterreni, capace di prevedere il futuro e di danneggiare pesantemente i Mechan.
Passa un anno dal tremendo conflitto della Valle della Spada, e gli Homs vivevano pacifici nelle Colonie, sottospecie di città.
Shulk, un abitante della Colonia 9, è il protagonista della vicenda.
In seguito ad un attacco imprevisto dei Mechan, Shulk non ha altra scelta che impugnare la Monade e respingere gli invasori.
Alla fine dell'attacco, tuttavia, Shulk decide di intraprendere un viaggio per vendicarsi dell'attacco che la Colonia 9 ha subito, e per un particolare evento.
Dopo le prime ore di gioco atte a spiegare la situazione, la storia prende un volo inaspettato, e andrà avanti in un tripudio di colpi di scena e sottotrame dei vari personaggi (anche se alcuni sono effettivamente non indimenticabili) che accompagneranno il giocatore per le oltre 50 ore di gioco.

Il sistema di combattimento del titolo prende spunto da quello del celebre Final Fantasy XII.
I combattimenti avvengono in tempo reale, con l'attacco di base in automatico e la barra degli attacchi a disposizione. Inutile dire che ogni attacco ha un determinato tempo di ricarica per poter essere riutilizzato.
C'è da dire che spesso e volentieri sarà il giocatore a rincorrere i nemici sulla mappa piuttosto di evitarli, tanto il sistema di combattimento è divertente e intuitivo, ma anche difficile da padroneggiare.
Si aggiunge a questo sistema di combattimento la barra gruppo, composta da tre segmenti. Si potrà utilizzarne uno in caso di rianimazione di un alleato o per avvertirlo in caso di visione da parte della Monade, ma potranno anche essere utilizzati tutti per scatenare un devastante attacco a catena.
Completano il cerchio gli status alternativi, come il Fiaccamento, l'Atterramento o lo Stordimento.
Il party è ben equilibrato e differente per statistiche, stile di combattimento e tecniche, e ciò non può che fare la gioia di chi adora creare strategie sempre più devastanti.
La fase esplorativa è una delle parti più curate del gioco. Non solo le varie aree sono gigantesche e zeppe di collezionabili e missioni secondarie, ma un ulteriore incitamento all'esplorazione lo da il fatto di ricevere punti esperienza per ogni luogo scoperto.
Ovviamente, ogni attacco è upgradabile, e l'equipaggiamento è personalizzabile grazie alle gemme (che aumentano i vari parametri o conferiscono effetti aggiuntivi).
Non voglio parlare di tutte le altre cose che il titolo offre, sta a voi scoprirlo... esatto, avete letto "scoprirlo", perché su Xenoblade Chronicles qualsiasi cosa va assaporata.
Chiudiamo il paragrafo con il discorso longevità. Il titolo dura oltre 50 ore, come detto in precedenza, ma tutte le missioni secondarie e le varie attività gli conferiscono praticamente l'eternità.
L'unica pecca a sfavore del gameplay, purtroppo, sono proprio le missioni secondarie, di poche categorie (trovare oggetti, ammazzare mostri e qualche missione leggermente diversa) e abbastanza simili tra loro, che non tutti avranno la pazienza di terminare.
Ma, a parte questo, Xenoblade Chronicles non finirà mai di intrattenere il giocatore, che puntualmente troverà qualcosa da fare oltre alla trama principale, che sia ammazzare mostri o scoprire nuovi luoghi.

Sul fronte grafico purtroppo il basso budget e la potenza inferiore della console si sentono tutti.
Non sono rare texture non all'altezza del resto del comparto tecnico, e i modelli dei personaggi sono solo discreti.
Di contro, Xenoblade Chronicles stupisce per il comparto artistico, che mette in mostra delle ambientazioni mastodontiche e vive. Ogni singolo passo compiuto sul Bionis sarà una gioia per gli occhi. Nonostante i difetti sopra elencati, è uno dei titoli più belli da vedere su Wii.
Perfetto il fronte sonoro, con una variegata tracklist di brani quasi sempre adatti alle varie situazioni, alcuni inoltre di straordinaria fattura.
Ultima nota riguardo alla localizzazione. Il titolo è sottotitolato completamente in un ottimo Italiano, mentre il doppiaggio è presente in Giapponese e in Inglese.

Xenoblade Chronicles è con più probabilità uno dei migliori giochi della generazione passata, nonchè uno dei migliori giochi del suo genere.
Il suo sfortunato approdo nel 2011 è forse l'unico motivo per cui è un titolo di nicchia (ma neanche tanto), e che non tutti hanno potuto godersi perché ormai approdati su altri lidi.
Ciononostante, è un'esperienza che va vissuta, profonda ed appagante.
Adesso è disponibile anche per New Nintendo 3DS, per sopperire alla poca reperibilità sulla console originale... direi che non avete scusanti. State ancora leggendo? Precipitatevi in negozio e incrociate le dita, una copia di questo gioco potrebbe essere li ad attendervi.

Johnlocke07

Johnlocke07 ha pubblicato un video riguardante Xenoblade Chronicles per Wii

Da gennaio sono alle prese con questo giochino asd quasi quasi mi dispiace un po essere giunti probabilmente alla fine... vada per l'ennesima ost epica. Credo che lo ricorderò tantissimo per le ost!!!

While I Think - Xenoblade Chronicles [OST]

Game: Xenoblade Chronicles Music: While I Think

Non ci sono interventi da mostrare.