Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Sviluppato da Remedy Entertainment Ltd. e prodotto da Microsoft Game Studios, Alan Wake è un gioco d'azione e avventura uscito il 14 maggio 2010 per Xbox 360 · Pegi 16+

·

"L'hype questa volta non fa vittime. Alan Wake mantiene (quasi) tutto quello che ci è stato promesso in cinque anni di faticosa gestazione. La versione PC si è purtroppo persa per strada, ma quella per Xbox 360 è quanto di meglio ci si possa aspettare sulla console Microsoft in quanto a resa generale. Non sarà certo un titolo che passerà alla storia per aver introdotto chissà quale innovazione, ma tutto lo “scopiazzamento” è stato fatto con un'arte e uno stile che hanno pochi precedenti nel mondo videoludico. E a noi – sinceramente – va più che bene così." da gamesvillage.it

8.8

Recensioni

64 utenti

Paul Joestar

Paul Joestar ha pubblicato un'immagine nell'album 100 giochi per 100 giorni riguardante Alan Wake

Day 44: A game with great voice acting

Ormai continuo questa "challenge" solo per il gusto di postare giochi xd
Detto questo, piazzo Alan Wake nel giorno del buon doppiaggio sisi
Vi ricordo inoltre che nonostante sia stato rimosso dagli store, è ancora acquistabile dall'humble store su pc. Se ne avete uno discreto, recuperatelo!

Mentore

Mentore ha pubblicato un video riguardante Alan Wake per Xbox 360

«Stephen King scrisse che: "Gli incubi esistono al di fuori della ragione e le spiegazioni divertono ben poco; sono antitetiche alla poesia del terrore". In una storia dell'orrore la vittima si chiede sempre "Perché?", ma non c'è una risposta e non deve esserci. Il mistero irrisolto rimane dentro di noi ed è ciò che ricordiamo maggiormente. Il mio nome è Alan Wake, sono uno scrittore».

Alan Wake - Departure - OST

All credits goes to Petri Alanko.

Paul Joestar

Paul Joestar ha scritto una recensione su Alan Wake

Cover Alan Wake per Xbox 360

Sam, ci rifaresti quella smorfia?

Alan Wake è un famoso scrittore, con centinaia di migliaia di libri venduti alle spalle. Il suo ultimo libro, "The Sudden Stop", è stato un altro grande successo. I fan attendono il suo nuovo lavoro da ormai due anni, ma lui... Non riesce più a scrivere una sola parola, ha un blocco, impossibile da superare sembra.
Perchè allora non prendersi una tranquilla vacanza con la propria moglie in un tranquillo paesino su un bellissimo lago?
Inizia così "Alan Wake", un altro titolo che dimostra quanto "Remedy Entertainment" sia una software house assolutamente incapace di creare brutte storie.
Un Thriller questa volta, che narra l'avventura del famoso scrittore sopra citato, in mezzo ad un'oscurità sempre più fitta e potente.
Non vi farò anticipazioni sulla trama, sappiate solo che è magnificamente narrata e fitta di misteri e domande, con personaggi sicuramente ben riusciti.
Da lodare la splendida atmosfera, sempre cupa, da horror psicologico. L' oscurità la farà da padrone, inizierete a temere anche le ombre proiettate dalla luce. Anche perchè sono proprio queste che vogliono uccidervi, impossessandosi di poveri passanti e rendendoli ostili e invulnerabili. Solo la luce può fermarli, ed è proprio con questa che potrete finalmente difendervi.
Il gameplay, da ormai tps lineare, propone infatti una meccanica unica: bisogna illuminare i nemici per poterli colpire. Mediante la vostra fidata torcia dovrete liberarli dallo "scudo" di oscurità che li protegge e solo poi colpirli ripetutamente con la pistola o con il fucile.
Vengo quindi a quello che è essenzialmente l'unico, grande, difetto del gioco, la ripetitività. Inizialmente non la sentirete, ma a lungo andare noterete come le 2 armi in croce e la routine sempre identica per avanzare stanchino. Fortunatamente ci sono diverse situazioni che rendono parti dei capitoli mooolto divertenti. Per esempio se dicessi: Old Gods of Asgard, fattoria e fuochi artificiali, scatenerei il magone per la magnificenza di quella sezione a tutti coloro che l'hanno già vissuta!
Intendiamoci, Alan Wake è un gran gioco, sempre interessante e splendidamente narrato. Se non avesse il problema della ripetitività sarebbe stato un capolavoro per il sottoscritto.
Da notare però come il finale vi spinga a lanciare il gioco dalla finestra, ma fortunatamente esistono i due dlc (gratuiti), il segnale e lo scrittore, per mitigarlo. Si si, il finale del primo dlc vi farà andare a prendere il martello in garage... Fortunatamente c'è il secondo xd
Insomma, è sicuramente un titolo da non perdere, anche perchè se la ripetitività non doveste sentirla potreste adorarlo alla follia ahsisi

P.S. Ma il titolo della rece? Si, vi capiterà verso la fine del gioco di poter guardare una trasmissione del vostro editor... E si, tutta la dovete vedere!

8.5

Voto assegnato da Paul Joestar
Media utenti: 8.8 · Recensioni della critica: 8.6

fabritheking

fabritheking ha pubblicato un'immagine nell'album A qualcuno dà fastidio asd riguardante Alan Wake

Giorno 24: un gioco Microsoft
Non ho mai giocato esclusive Microsoft per il semplice fatto che titoli come Halo, Gears Of War, Fable, Forza Horizon non m'interessano, però sono sempre stato attratto da Alan Wake, prima o poi ci farò un pensierino sisi

Fablink182

Fablink182 ha scritto una recensione su Alan Wake

Cover Alan Wake per Xbox 360

Luce e Ombra

Alan Wake è un Thriller Psicologico con un forte impatto d'azione ma che non snatura l'ansia e la seppur piccola paura che ti può dare.
Si ispira a mostri sacri come Stephen King.
In poche parole noi saremo uno scrittore che avrà il classico blocco della pagina bianca. E dovremmo ritrovare la nostra ispirazione grazie ad una vacanza con nostra moglie ma il posto in cui andremo non è un semplice posto qualunque.
La storia è abbastanza complessa e Psicologica, non sarà facile capirla fin da subito e il finale non era molto chiaro ma sono riusciti a chiarire alcuni dubbi grazie ai due episodi che sono stati dati tramite Dlc, ricordo che sono GRATUITI.
Do una menzione d'onore grandissima alla colonna sonora, veramente bella e d'impatto, per farvi capire la sto ascoltando anche in questo momento.
Il Gameplay è abbastanza semplice, nell'oscurità ti trovi i nemici, invece nella luce loro non possono entrare quindi di conseguenza si bruciano. Parlando sempre di Gameplay, i comandi sono veramente comodi e non si fa fatica a memorizzarli.
Le ambientazioni sono qualcosa di fantastico, seppur siano passati i suoi anni, ma tutto l'impegno si vede e ti fa capire quanto amore è stato messo per creare questo gioco.
La grafica è molto buona, con buona cura per i dettagli.
L'unica cosa che ho trovato di negativo è il fatto che non abbiano spiegato tutto quanto alla fine ma solo in parte, non so se in American Nightmare ci siano approfondimenti, ma nel caso non ci fossero, spero veramente che venga fatto un Sequel.
E niente, ve lo consiglio caldamente, è un esclusiva da non perdere, per nessuna ragione al mondo.

Fablink182

Ragazzi, ma la fine di questo gioco? Non so se suicidarmi o tirarlo fuori dalla finestra.

Non ci sono interventi da mostrare.