Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.
Cover Metal Gear Solid V: The Phantom Pain

Sviluppato da Kojima Productions e prodotto da Konami, Metal Gear Solid V: The Phantom Pain è un gioco d'azione e avventura uscito l' 1 settembre 2015 per Xbox 360 · Pegi 18+

·

METAL GEAR SOLID V: THE PHANTOM PAIN rappresenta il capitolo più vasto e ambizioso dell’intera serie, espandendo le tematiche ed i contenuti intravisti nel suo predecessore: METAL GEAR SOLID V: GROUND ZEROES. Settato in un’enorme ambientazione open-world, METAL GEAR SOLID V: THE PHANTOM PAIN risulterà più “vivo” che mai, grazie a condizioni meteorologiche dinamiche e il ciclo giorno/notte. I giocatori, quindi, avranno la possibilità di approcciare il titolo in piena libertà, adattando le loro tattiche all’ambientazione variabile, creando una esperienza di gioco intuitiva e non lineare. Oltre a queste novità. sarà possibile apprezzare comunque alcune caratteristiche distintive della saga che tornano in piena forma per l’occasione, incluso un sistema avanzato delle abilità CQC (Close-Quarter Combat), una IA nemica incredibilmente evoluta, elementi online a complemento della campagna single player ed una versione tutta nuova di METAL GEAR ONLINE una modalità multiplayer competitiva che sarà inclusa nel gioco.

8.6

Recensioni

5 utenti

Eurogamer.it · RSS
Death Stranding: l'attrice che interpreta Quiet in Metal Gear Solid V è coinvolta?

Death Stranding: l'attrice che interpreta Quiet in Metal Gear Solid V è coinvolta?

Qualche mese fa l'attrice che all'interno di Metal Gear Solid V: The Phantom Pain interpreta Queit ha visitato gli studi di Amsterdam di Guerrilla Games. Quella visita in quei giorni non aveva destat .. · Leggi tutto l'articolo

NewsArt.org
Nuovi dettagli ed immagini inediti per Metal Gear Solid V: The Phantom Pain!

Nuovi dettagli ed immagini inediti per Metal Gear Solid V: The Phantom Pain!

Il mistero attorno a Metal Gear Solid V: The Phantom Pain sembra non avere mai fine: oggi sono spuntati in rete alcune foto che riportano l'artbook del gioco in cui viene mostrato Chico, storico perso .. · Leggi tutto l'articolo

I Love Videogames
Stefanie Joosten, modella in MGS V, sarà protagonista di un film

Stefanie Joosten, modella in MGS V, sarà protagonista di un film

Il volto di Stefanie Joosten ha avuto fortuna nel corso degli ultimi mesi, grazie all'ultima opera di Hideo Kojima che ha permesso alla modella olandese di avere un personaggio tutto suo all'interno d .. · Leggi tutto l'articolo

Spaziogames · RSS
David Hayter: provarono a sostituirmi con Kurt Russell e no, non ho giocato MGSV

David Hayter: provarono a sostituirmi con Kurt Russell e no, non ho giocato MGSV

3DS, PC, PS2, PS3, PS4, PSP, PSVITA, X360, XONE - I colleghi della testata internazionale GameInformer hanno avuto modo di intervistare David Hayter, celebre doppiatore di Solid Snake (e, in seguito, .. · Leggi tutto l'articolo

NewsArt.org
Giocare Fallout 4 con i personaggi di Metal Gear Solid V? Ora si può!

Giocare Fallout 4 con i personaggi di Metal Gear Solid V? Ora si può!

Un utente ha creato una mod, Metal Gear Solid V – All in one standalone, che vi darà la possibilità di giocare Fallout 4 nelle vesti di alcuni dei personaggi di Metal Gear Solid V, tra cui Venom Snake .. · Leggi tutto l'articolo

Raffaele Seifer Merola
Cover Metal Gear Solid V: The Phantom Pain per Xbox 360

Questa è probabilmente la recensione più difficile (e sofferta) che io abbia mai fatto. Premetto che sono un fan sfegatato della saga, ho finito i primi 4 MGS, tant'é che mi sono procurato una ps3 ai tempi praticamente solo per giocare il 4 in esclusiva e tant'é che ho finito anche gli spin-off e, grazie alla hd collection (acquistata su 360 e playstation vita) finito anche i capitoli più vecchi usciti su MSX. Metal Gear è una grande saga, tra le migliori della storia in ambito videoludico ma sarà riuscita l'ultima fatica di Kojima (fatica nel vero senso della parola, visti i problemi con Konami) a mantenere alta la qualità standard della saga? Beh, per me a metà, vi spiego perché.
Metal Gear Solid V: The phantom pain inizia alla grande, con un Big boss in ospedale e tramortito, senza un braccio, un big boss dilaniato e preso di mira da un attentato di alcuni soldati robot. L'ospedale dove è ricoverato è messo a fuoco e fiamme da questi soldati, l'atmosfera è stupenda, da film hollywoodiano e vedere un big boss così in difficoltà fa davvero effetto.Una volta uscito da lì big boss dovrà capire di più su quello che gli è stato fatto, vendicarsi e salvare Kaz, il tipo che ha mandato Ocelot a salvarlo , imprigionato in Afganistan. Le premesse e il concept insomma, non sono niente male. Il problema è che man mano che il gioco continua la trama va scemando. Non ci sono più le cut scene che tanto ho amato (soprattutto in Metal Gear 3), non c'è più il tramone dei precedenti capitoli e la storia viene raccontata attraverso delle lunghissime (e noiosissime) registrazioni vocali attraverso il codec di Big Boss.
Il gioco è un grande cumulo di cose da fare, strutturato su un mondo open-world. Il problema è che col passare del tempo le missioni diventano quasi tutte uguali e risultano per annoiare a morte. Per quanto mi riguarda preferisco di gran lunga la struttura a livelli dei primi MGS o, ancor più, il semi-open world di Metal Gear Solid 3. Questo Phantom Pain, invece, sembra un espansione enorme di Peace Walker (con una componente manageriale [mother base ndr] molto più svilupata) titolo che mi è piaciuto ma nemmeno tanto. Graficamente invece,niente da dire, il fox engine è stupendo, anche sulle console della gen passata, bellissimi i paesaggi (soprattutto il deserto iniziale) e gli effetti luce. Non mancano qualche chicca di Kojima, come il nascondersi di lato ad un cavallo in movimento ma ce ne sono meno del solito e, anzi, molti suoni e chicche classiche della saga sono assenti (cosa che non ho minimamente sopportato). Anche la classica barra di salute manca, in cambio di un sistema di salute piu simile ad un fps. Inoltre, vero che con il suo sistema open-world il gioco ti dà più opzioni su come infiltrarti in una base, in modo stealth (ma mica tanto) o facendo una carneficina (sempre nei giusti termini però visto che se spareremo all'impazzata e basta tireremo le cuoia prestissimo) ma secondo me sto gioco ha perso lo spirito meramente stealth della saga. L''online non lo giudico, visto che ne faccio volentieri a meno nei videogames.
Insomma per me Metal Gear Solid V: The Phantom Pain è un buon gioco, oggettivamente stra pieno di cose da fare e molto longevo. Peccato che sembra aver smarrito lo spirito classico della saga, risulti noioso dopo un po', abbia una trama (comunque non male, anche se raccontata malissimo) peggiore degli standard della saga e sia privo di alcune chicche classiche della saga. Sarà che i trailer man mano divulgati da Kojima mi avevano hyppato più del previsto, sarà che mi aspettavo troppo ma sto gioco è' stata la mia delusione più grande del 2015. Il gioco è pienissimo di contenuti e oggettivamente è un buonissimo videogioco, ma ho sempre preferito la qualità che la quantità. Ad ogni modo The Phantom Pain è un gioco che non mi sentirei di non consigliare a qualcuno, ma non siamo difronte ad un nuovo capolavoro della saga. solo Kojima può deludere sfornando un buon gioco. Assurdo.

7.5

Voto assegnato da Raffaele Seifer Merola
Media utenti: 8.6 · Recensioni della critica: 9.0

Non ci sono interventi da mostrare.