Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Sviluppato da Ubisoft Montréal e prodotto da Ubisoft, Far Cry 4 è uno sparatutto in 1a persona uscito il 20 novembre 2014 per Xbox One · Pegi 18+

·

Far Cry 4 è ambientato a Kyrat, una regione dell'Himalaya tanto spettacolare quanto selvaggia e pericolosa, in lotta contro un regime autoproclamato da un dispotico sovrano. Sfruttando una vasta gamma di armi, veicoli e animali, i giocatori potranno vivere una nuova avventura in uno scenario esotico e liberamente esplorabile.

8.2

Recensioni

8 utenti

ninh0

ninh0 ha pubblicato un'immagine nell'album Offerte riguardante Far Cry 4

Far Cry 4 + Far Cry Primal - Xbox One a 20,98 euro su Amazon e Gamestop
http://www.offertissime.online/

PlayStation Bit

Far Cry 4 in regalo a chi acquista l'abbonamento annuale al PlayStation Plus

Dopo i rumor circolati la settimana scorsa, in molti si aspettavano Far Cry 4 e Dark Souls II nella Instant Game Collection di febbraio. In realtà, poi, il leak si è rivelato un grosso fake e Sony ha … · Leggi tutto l'articolo

Game Legends

Far Cry 4, in regalo con l'abbonamento annuale del Playstation Plus

Arriva una nuova iniziativa da parte di Sony, che ha deciso di regalare una copia gratuita di Far Cry 4 a chi acquisterà l'abbonamento annuale del Playstation Plus. La copia la potranno ricevere solo … · Leggi tutto l'articolo

Eurogamer.it · RSS

Il creative director di Far Cry 4 lascia Ubisoft dopo sette anni di carriera

Alex Hutchinson, famoso per essere stato il creative director di Far Cry 4 e Assassin's Creed 3, ha lasciato in questi giorni Ubisoft, come ha scritto lui stesso sul suo profilo Twitter. "Ho lasciato … · Leggi tutto l'articolo

Williams90

Williams90 ha scritto una recensione su Far Cry 4

Cover Far Cry 4 per Xbox One

Con questo capitolo, Ubisoft aveva il difficile compito di rendere giustizia ad un predecessore quasi eccellente, migliorandolo. Ci sono riusciti? Nì. Perchè? Vado con ordine.
Il titolo non è in alcun modo collegato col precedente, si passa infatti dalle calde isole al freddo Kyrat, una rappresentazione immaginaria del Tibet, quasi a dire; di conseguenza, protagonista diverso. Come nel predecessore, il protagonista si può definire un antieroe, in questo caso, una persona arrivata nel momento sbagliato nel posto giusto (senza che lo sapesse). Con questa premessa delle trama, il gioco non ci offre una narrativa molto solida, il nemico di turno, il dispotico Pagan min (con dei gusti per il vestiario poco condivisibili) non rappresenta mai una minaccia,perlomeno, quasi mai. I suoi comandanti, nemmeno: il grosso, infatti, lo fanno i suoi uomini, di ogni caratura e presenti in massa. In ogni caso, la narrativa appunto è il punto debole del gioco, se non altro ci offre degli spunti di riflessione importanti, scegliendo tra due personaggi..Di cui non svelerò nulla, ma le nostre scelte cambieranno il futuro post Pagan Min. Dove è migliroato, invece, è nel gameplay; le basi sono esattamente le stesse, ma tra i miglioramenti, i gettoni mercenari ed il fatto che gli uomini di Pagan hanno l'abitudine di cercare di riprendersi ciò che gli abbiamo rubati, gli avamposti. Il sistema di crescita del protagonista ci invita a giocare, pena l'impossibilità di sbloccare tutti i suoi potenziamenti.
Per quanto riguarda il lato tecnico, non ci sono particolari passi avanti, esssendo un titol cross gen, si difende bene, ma non eccelle, regalando però dei bellissimi scorci (io spesso prendo il deltaplano solo per ammirarli...) . Insomma, un compito riuscito solo per metà, rendendolo però un ottimo shooter in prima persona, con tematiche comunque mature ed adulte. Tirando le somme, se aspettavate il miglioramento del secolo, non lo troverete: bensì un ottimo sparatutto con qualche interessante aggiunta. Speriamo che con il Primal si superi, Ubisoft.

Non ci sono interventi da mostrare.