Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Sviluppato da 343 Industries e prodotto da Microsoft, Halo 5: Guardians è uno sparatutto in 1a persona uscito il 27 ottobre 2015 per Xbox One · Pegi 16+

8.6

Recensioni

27 utenti

Recensioni

8.6

Media dei voti
27 recensioni degli utenti

Zell

Zell ha scritto una recensione su Halo 5: Guardians

Cover Halo 5: Guardians per Xbox One

Ok, qui qualcuno mi spiega come può rimanere soddisfatto dalla campagna single player di questo titolo.
Personalmente posso dirmi un buon fan di halo, ho giocato tutti i capitoli in prima persona dal primo a quest'ultimo e ho visto come la serie si sia evoluta nel tempo.
Bene, halo 5 è sicuramente il peggiore di tutta la serie principale senza ombra di dubbio, ciò non significa che sia brutto ma è uno spreco di potenziale infinito.
Partiamo dalla trama, è una stronzata, 343 non è bungie, ok, ma in halo 4 hanno fatto un lavoro 100 volte migliore che in questo capitolo, la maggior parte degli avvenimenti sono inutili, i "colpi di scena" sono stupidi o telefonati e non voglio neanche parlare dello spacciare questo gioco come uno scontro tra spartan, tra locke e chief, COSA INESISTENTE nel gioco stesso.
I nuovi personaggi, o forse dovrei dire solo Locke perché gli altri sono usati così poco dal far solo ridere, non sono male, ma ora mi spiegate PERCHE' IN UN TITOLO PRINCIPALE, NUMERICO DI HALO, 3 MISSIONI SU 15 GIOCO COME CHIEF?
Io giuro che non l'ho capita questa scelta del cazzo, ho giocato halo 3 odst e halo reach e mi sta bene non giocare nei panni di chief perché sono degli spinoff, ma DOPO 3 ANNI DA HALO 4, E' TUTTO QUI?
Divertitevi a giocare nei panni di locke e la sua inutile squadra per buona parte del gioco in avvenimenti di cui non me ne potrebbe interessare di meno.
E non è tutto, parliamo del gameplay, molto simile al 4, TROPPO SIMILE AL 4, è lo stesso identico gioco con due tre aggiunte copincollate da altri giochi come porca puttana COD, invece che ne so di AVERE LA POSSIBILITA' DI USARE DUE ARMI CONTEMPORANEAMENTE COME NEI CAPITOLI PRECEDENTI?
Io non capisco 343, ha in mano l'eredità dei fantastici capitoli precedenti e invece COPIAMO CALL OF DUTY, MA PERCHE'?
E non parliamo dei nemici, almeno nel 4 hanno creato una razza del tutto nuova e i prometeici non sono affatto male, hanno un bellissimo design e sono divertenti da affrontare, quindi perché non fare nemici NUOVI?
E' POSSIBILE CHE DEVO AFFRONTARE LO STESSO BOSS UNA DECINA DI VOLTE INVECE DI CREARNE UNO LEGGERMENTE PIU' DIVERSO?
Vi giuro, io non riesco a stare calmo parlando di halo 5, perché è una presa per il culo, il gioco per quanto lo odi, è buono, i suoi momenti ce li ha, il gameplay è comunque divertente e capitoli come il 14 mi pompano in maniera ridicola, il cuore del gioco è sempre halo, e halo è uno degli fps più divertenti che abbia mai giocato, il problema è che sa tutto di già visto, e sopratutto già visto MEGLIO, halo 5 è palesemente un capitolo di transizione tra halo 4 e halo 6 e ne soffre un mondo.
Ed è un peccato perché anche a livello grafico e sonoro il gioco è stupefacente, è pieno di dettagli e si vede palesemente la differenza tra questo capitolo e quello precedente, anche se gli ambienti di alcuni capitoli precedenti sono tutt'ora più vivi e colorati degli ambienti un pò troppo spenti e ripetitivi di questo capitolo.
Della bassa longevità non mi interessa neanche, il gioco certo, non è lunghissimo ma in un fps non mi importa, ciò che mi importa è che il poco tempo speso sulla campagna sia però divertente.
Per quel che riguarda l'online, non ne vado pazzo e l'ho provato una- due volte per poi chiuderlo e non riprovarlo mai più.
Spero vivamente che in requiem 343 decida di darsi da fare e creare una esperienza del tutto nuova e non un riciclo fatto male di ciò che venne prima.

daxter79

daxter79 ha scritto una recensione su Halo 5: Guardians

Cover Halo 5: Guardians per Xbox One

Finita la campagna a livello eroico.Mantiene la stessa impostazione degli altri halo,e per questo l'ho apprezzato.La storia e' piacevole da seguire,le ambientazioni sono tutte splendide sia artisticamente sia come atmosfera.Colonna sonora come sempre molto bella e doppiaggio in italiano ottimo.Dal punto di vista grafico il gioco non e' il top visto su xbox one,ma fa la sua porca figura,sopratutto verso la fine,con il framerate ancorato a 60fps granitici.A livello eroico ci ho messo circa 8 ore per terminare la campagna.Ormai si trova a poco,lo consiglio a tutti,ma attenzione che vi aspettano 55 gb di installazione!

Frenk

Frenk ha scritto una recensione su Halo 5: Guardians

Cover Halo 5: Guardians per Xbox One

Per quanto sia possibile cercherò di scrivere queste recensione cercando di rimanere CALMO. Nonostante stia bestemmiando in 45 lingue diverse a causa di sto coso. Cercherò di essere imparziale, seppur sia vero che un bel gioco non deve innervosire COSI' TANTO un suo fottutissimo fan.
Ok, iniziamo. Halo non è più Halo da quando 343 ci ha messo le mani sopra, ormai i fan più accaniti dovrebbero saperlo e DOVREBBERO essersi messi il cuore in pace o almeno non comprare più i giochi della serie invece di rompere i maroni. Recensirò questo titolo non da fan della saga che si aspetterebbe il ritorno a certi fasti, ma da giocatore anonimo che usufruisce del prodotto in questione.
Halo 5 ci catapulta qualche anno dopo le vicende del 4 (ma va? asd) e tratta delle vicende del Masterchief, il quale decide di disobbidire ad un ordine e di partire alla ricerca della scomparsa I.A. Cortana, e dello Spartan Locke, incaricato di portare indietro il primo vivo o morto. Il titolo affronta tematiche come la rivolta delle macchine o dell'affetto che può nascere tra umani ed artificiali, ma in maniera molto più sterile del 4, la maturazione dei personaggi sembra essersi arrestata, se non regredita. Se nel 4 arrivavamo quasi a commuoverci per lo spartan 117 e la sua amata IA, favoleggiando su un amore tra loro, qui il supersoldato sembra essere involuto allo scimmione dei primi capitoli, la cui unica frase era "HO BISOGNO DI UN'ARMA". Nulla sembra tangere l'uomo di ferro. (mi fermo qua sul parlare della trama, voglio essere super parte, non mi va di IMPRECARE perchè mi hanno schiaffato spartan morti e sepolti in squadra col Masterchief a cazzo di cane e altre mille incongruenze col resto della storia).
Graficamente, nulla da dire, ottimo numero di pixel usati, cali di framrate nulli o quasi, scenari a dir poco ispirati, personaggi purtroppo non sempre convincenti e poco espressivi. Sul fatto delle ambientazioni bisogna dire che i ragazzi della 343 si sono sbizzarriti: mappe grandi, piene di dettagli, luci ed ombre sempre ben rendizzate. Le tinte principali sono spesso scure, ormai ci dovremmo abituare agli Halo in questa sfumatura dark.
Il sonoro si mantiene su livelli alti, musiche completamente strumentali ci terranno compagnia durante tutte le nostre peripezie, ost sempre azzeccate daranno il ritmo all'azione. Nulla di epico, ma bisogna apprezzare l'ottimo lavoro svolto sisi
Per quanto riguarda il gameplay, questo si è evoluto molto, "Coddizzandosi" parecchio. Oltre allo scatto sempre presente, ci si ritroverà con un'unica abilità utilizzabile, ossia una piccola accelerazione mediante l'uso di razzi propulsori. A che cazziopea serviranno mai? A tirare una mega spallata ai nostri aggressori e a piombare dall'alto sferrando un pugno al suolo e devastando tutto!
NON NE SENTIVO PER NIENTE LA MANCANZA sisi
Inoltre i nostri spartan hanno capito finalmente come ci si arrampica! Yay! asd
Per il resto rimane tutto pressocchè immutato, qualche cambio d'arma qua e là, moltissime aggiunte e variazioni totali(pistola a scarica diventata inutile... E pensare che era una delle figate numero 1 di Halo 4 asd) ed ora OGNUNA di esse può disporre di uno zoom, con la variante che fanno quasi tutti pietà.
Veniamo alla parte online, che è il principle motivo per cui sono INCAZZATO. Il multi, come sempre nella serie, è una parte importantissima del gioco, ed effettivamente vediamo che tante delle modifiche apportate a gameplay si prestino benissimo all'esperienza in rete. Il Pugnazzo-Dal-Cielo risulta essere letale se ben usato; la spallata con i razzi propulsori riesce a dare un effetto letteralmente spiazzante contro il nemico, portandoci spesso in vantaggio in un corpo a corpo essendo più potente dell'attacco normale sferrabile con RB. Arrampicarsi, strano ma vero, rende possibile prodezze da far rimanere allibiti: sfuggire ad un nemico che ci ha sorpreso alle spalle arrampicandoci su una sporgenza fuori dalla sua portata, raggiungere un avversario che non ci aspetta attaccandoci ad un balcone, creare scorciatoie per passare velocemente da una parte all'altra della mappa, sono cose impensabili per chi ha giocato solo con i precedenti capitoli sisi
Sono state potenziate alcune armi e depotenziate altre, mentre le modalità online sono rimaste sempre le stesse, mi pare, tranne per l'aggiunta della Warzone, che altro non è che una partita a Roccaforti (Dominio) in una mappa vastissima e con l'intervento di vari MOB (in maniera molto semplificata eh asd ). Peccato per le hub di gioco un po' confusionarie e poco chiare a volte.
Le appe sono moltodiverse dai precedenti episodi, e se molte siano bene o male un'arena tonda, altre saranno mooooolto più aste, a vote troppo, tanto da essere confusionarie.
Veniamo ora alle tanto contestate microtransizioni: per sbloccare certi tipi di costumizzazioni del nostro spartan (come caschi, pose ecc) o qualche bonus utilizzabile, potremo aprire una specie di "pacchetti di carte collezionabili" che possono essere comprati sia con Punti Requisizione ottenibili durante le nostre partite online, sia con sonanti soldoni Euri. Ora mi direte: servono solo per i nabbi che pagano e diventano più forti così mi faranno il culo con i lanciarazzi, mentre io ho un coltello da burro come arma di default (l'avete pensato eh? asd) Invece no, i nabbi che pagheranno fior fior di Euroni saliranno di livello più velocemente (il che è inutile ai fini del gioco online) e avranno il caschetto rosa shocking e lo stesso fucile che avrete voi, solamente che il loro sarà dipinto di giallo fluo, il vostro sarà grigio come la vita sisi. Quindi l differenza è che verranno falciati, ma almeno moriranno con più stile asd
Una cosa che però non sopporto, è il sistema dei ban. La mia linea di casa, purtroppo è quello che è, e ho subito parecchi ban a causa di miei involontari abbandoni durante deathmatch. La cosa ridicola è che spesso capitano quando il match è appena iniziato o addirittura è già finito!!!! E sono scandalosi! dopo 5-6 ban, nel giro di 4-5 giorni, prima finisco un CTF, con un buon rapporto Uccisioni/Morti di 3,4 e una bandiera conquistata, e mentre i beo delle mie prodezze e sorrido felice, ho un calo di rete e BUM! BAN DI 24 ORE PORCO IL CRI...CETO!
Mi sento di dargli un cazzo di 8 solo perchè sono imparziale, e levando la trama deludente e la merda di gestione della parte online, il resto va anche bene. Saluti. Cazzo.

dvvvxx

dvvvxx ha scritto una recensione su Halo 5: Guardians

Cover Halo 5: Guardians per Xbox One

Okay, non avevo mai giocato ad Halo, non sono un appassionato degli sparatutto in prima persona e nemmeno del genere fantascientifico/futuristico, però per quel poco che posso permettermi dire riguardo questo gioco è che che unisce bene tutti questi elementi. La prima impressione è stata positivissima e non mi aspettavo che un titolo del genere potesse divertire così, inoltre rispetto ad altri titoli dello stesso genere l'ho trovato più stabile in termini di gameplay. Ho letto diverse opinioni discordanti anche per via del del fatto che è il primo titolo della saga affidata ad una diversa software house, su questo non posso dir nulla se non che a mio parere han fatto un gran bel lavoro indipendentemente dai titoli che lo precedono (e che ora voglio giocare).

roskio

roskio ha scritto una recensione su Halo 5: Guardians

Cover Halo 5: Guardians per Xbox One

Personalmente il capitolo mi è piaciuto.
L'introduzione della nuova storia mi è davvero piaciuta e anche tutto quello che riguarda il multiplayer è semplicemente enorme.

Non ci sono interventi da mostrare.