Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

AleAlex condivide alcuni suoi interventi solo con i suoi amici. Se vuoi conoscere AleAlex, aggiungilo agli amici adesso.

AleAlex

ha scritto una recensione su Control

Cover Control per PS4

Prendere il controllo

Control, una piacevole sorpresa.
Era un titolo che desideravo giocare fin dal primo momento, e che personalmente mi ha davvero preso moltissimo. La storia del Federal Bureau of Control e di Jesse Faden, sua nuova direttrice "suo malgrado" è carica della giusta dose di mistero, tra paranormale e fantascienza, con un gameplay che ho trovato realmente appagante, grazie soprattutto ai poteri di cui Jesse può dotarsi durante la sua avventura, come il poter lanciare ogni sorta di oggetto, alzarsi in volo e rimanere sospesi in aria oppure dotarsi di uno scudo protettivo.
C'è però un "ma" nella mia valutazione personale, una cosa che almeno a me ha davvero disturbato molto: i vistosi cali di frame al limite dell'imbarazzante. Giocando su Ps4 "normale" ho avuto questi bruttissimi episodi molto spesso, soprattutto..ovviamente..nella fasi di combattimento più concitate, cosa che alcune volte mi ha portato verso la morte con mia incredibile frustrazione. Un peccato, questa cosa ha inficiato un po il mio voto e soprattutto la mia esperienza di gioco. Per il resto posso dire che il gioco complessivamente l'ho amato.

AleAlex

ha scritto una recensione su Outlast 2

Cover Outlast 2 per PS4

Esaltazione religiosa

Non ho mai giocato il primo capitolo (magari adesso lo recupererò), e ho giocato questo solo e soltanto grazie al Plus.
Che dire del gioco, bello, molto anche. Mi è piaciuto soprattutto per trama ed ambientazioni, con noi nei panni del povero (e sfigatissimo) cameramen Blake Langermann in cerca della sua povera Lynn, rapita da un gruppo di fanatici religiosi capitanati da tale Papa Knoth, che sembra avere qualche problema con donne incinte e bambini, e poi da un altro gruppo di fanatici in contrapposizione coi primi. Pur non apprezzando particolarmente i giochi in cui sono inerme di fronte al nemico, ho apprezzando particolarmente questo Outlast 2 per la sua bravura nel tenere il giocatore sempre in tensione, con una sensazione costante di ansia, del non sapere dove e quando potrai trovarti davanti il tuo nemico. Bella anche l'ambientazione in questo sperduto villaggio agricolo in mezzo al nulla prima, e nelle labirintiche miniere poi.
Confesso poi che in molti punti sono stato preso dalla frustrazione, specie nelle miniere, e quasi volevo scagliare il controller a terra...ma questo non è necessariamente un difetto.

AleAlex

ha scritto una recensione su FIFA 19

Cover FIFA 19 per PS4

Confesso: sono stato un grande amante dei Fifa dal 1999 fino alla sue edizione 2006, poi mi sono gradualmente allontanato dai giochi calcistici. Comprai questo Fifa 19 il natale scorso, scontatissimo a 20 euro. Pensavo fosse un affare, e per di più in copertina c'era il mio amato Cristiano Ronaldo, per cui..
Mi sono trovato di fronte ad un gioco che di simulativo, come vorrebbe essere, ha ben poco. Frustrante a livelli estremi, roba che Dark Souls è un gioco da bambini. Parliamo della modalità carriera, o quanto meno delle partite contro la cpu..non parlo di Fut perche sinceramente l'ho giocato davvero troppo poco. Che dire..tra squadre improponibili che giocano come il grande Barcellona di Guardiola del 2009, giocatori altrettanto improponibili, con overall ridicoli, che segnano gol che nemmeno il Van Basten dei tempi belli, e il famigerato "momentum", l'esperienza di gioco risulta assai deprimente, non solo per me che non sono un pro, ma penso un po per tutti a 'sto giro. Tra portieri che prendono sistematicamente gol sul loro palo, arbitraggi scandalosi (si avete capito bene, in certi momenti mi è capitato pure questo), una modalità carriera carina ma un po povera, si capisce il perche del mio voto basso.
Salvo solo la modalità The Journey che ho realmente apprezzato, seppur con una trama un filino banalotta e con un personaggio (Alex Hunter) la cui carriera è fin troppo finta e forzata

AleAlex

ha scritto una recensione su Battlefield Hardline

Cover Battlefield Hardline per PS4

Poliziotti sbirri

Ho approfittato del periodo di prova dell'EA Acces per provare questo Battlefield Hardline, che in precedenza avevo sempre evitato accuratamente anche trovandolo nello store a prezzi ultra stracciati.
Che dire, carino, divertente anche, non il classico Battlefield a cui siamo abituati, ma era uno spin off e ci può stare. La trama proposta sotto forma di episodi come se fosse un classico serial tv non prende più di tanto, la storia del poliziotto buono contro i colleghi corrotti è vecchiotta e sta in giro più o meno da quando uscì Serpico nel 1973, e anche i personaggi che ruotano dentro di essa non sono certo memorabili. Il gameplay varia dal solito Battlefield dove si spara tutto il tempo, ci sono fasi diciamo stealth in cui bisogna cercare prova, arrestare sospetti etc etc..niente di clamoroso. Una cosa mi ha dato un po fastidio, ma forse sono io che non so giocare: gli headshot..ora..se io ti sparo in testa, con una pistola, da media distanza, DEVI avere la decenza di morire. Invece no, quando spari da una distanza media il tuo nemico si comporterà come se sentisse un piccolo prurito dietro l'orecchio, e ci vorranno due o forse tre colpi per mandarlo giù (sempre che non abbia avuto il tempo di dare l'allarme e far arrivare i suoi amichetti). Per ucciderlo con un colpo alla testa devi stare a tipo venti centimetri da lui, e a quel punto tanto vale arrestarlo.

Non ci sono interventi da mostrare.