Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Alixey condivide alcuni suoi interventi solo con i suoi amici. Se vuoi conoscere Alixey, aggiungilo agli amici adesso.

Alixey

ha scritto una recensione su Persona 5

Cover Persona 5 per PS4

La mosca bianca.

In un mercato sempre più saturo di giochi rilasciati volutamente incompleti per guadagnare soldi facili, che vengono facilmente denigrati e ripudiati come un vero e proprio insulto a chi lavora duramente per produrre quelli che vengono considerati “capolavori” dal grande pubblico, è proprio in questo periodo storico-videoludico di totale incertezza della qualità dei titoli che troviamo regolarmente sui nostri scaffali di fiducia, che finalmente abbiamo la possibilità di mettere le mani su uno dei JRPG più attesi degli ultimi anni: Persona 5.

Persona 5 è l’ultimo capitolo della fortunata serie di videogiochi, nata originariamente sotto il nome di Shin Megami Tensei, con il quale condivide ancora alcune ereditarietà che si porta dietro sin dal primo titolo della serie. Amata e lodata in Giappone, nel corso degli anni è riuscita a conquistare lentamente il cuore di migliaia di giocatori occidentali, grazie alla combinazione di svariati elementi caratteristici che l’hanno resa famosa.

Il gioco è stato atteso dai fan da lungo tempo, e sulle sue spalle, gravava una importante responsabilità: riuscire a portare la serie ad un nuovo livello qualitativo, che già era stato raggiunto rispettivamente dal terzo e dal quarto capitolo della serie, quelli che secondo me hanno contribuito maggiormente a far conoscere al mondo Persona.

Da questo punto di vista, Persona 5 è riuscito egregiamente a mescolare un continuo crescendo di emozioni, gameplay allo stato dell’arte e meccaniche stilose, volutamente create per mettersi in mostra rispetto al resto, e creare quindi una miscela esplosiva, la cui durata è lungi dall’essere equiparabile a titoli simili. I personaggi carismatici e ben caratterizzati , assieme alla trama del gioco dalle mille sfaccettature, sono solo alcuni dei punti chiave della forza che si cela dietro a questo gioco.

Dopo averci giocato per circa 70 ore nella mia prima partita, l’averlo completato mi ha sia rasserenato, sia turbato. Nel primo caso, dato che è un gioco che occuperà parecchio del vostro tempo, se deciderete di giocarlo, alla fine sono grato di essere riuscito a concluderlo entro tempi brevi. Nel secondo invece, mi sento inquieto al solo pensiero di dover aspettare per chissà quanto tempo per poter giocare ad una esperienza simile in futuro.

Molti titoli sono riusciti a conquistarmi e a coinvolgermi tanto, non mi vergogno a dire che Persona 5 ci è riuscito alla grande in questo. Ma ahimè, come ho scritto prima, casi simili sono sempre più rari. La mia speranza per il futuro, è che un giorno quest’aura negativa verso i titoli troppo attesi ed inconcludenti, svanisca. E che si torni davvero ad elogiare quello che una volta era davvero considerato come una valvola di sfogo verso la realtà quotidiana.

Alixey

ha scritto una recensione su Final Fantasy XIV: Online

Cover Final Fantasy XIV: Online per PC

Dopo tanto tempo trascorso su questo gioco, ho deciso che era ora di spendere due parole per dire la mia su questo fantastico MMO. È difficile descrivere Final Fantasy XIV in poche parole ma cercherò comunque di farlo nel migliore dei modi possibile.

Amo questo gioco. È stato l'unico MMO in grado di coinvolgermi così tanto dopo aver passato molto tempo su altri giochi dello stesso genere, ed è forse l'unica alternativa valida ad ogni MMO disponibile in circolazione in ambito PvE. L'abbonamento mensile richiesto per giocare vale davvero tanto in confronto a tutti i contenuti che il gioco ha da offrire.

Final Fantasy XIV non cerca in alcun modo di essere unico nel suo genere, anzi. Segue le tendenze tipiche del mercato degli MMO e lo fa in maniera eccellente. Il gioco all'inizio può sembrare molto lento, e durerà così almeno per le prime settimane di gioco. Tuttavia, grazie al sistema dell'Armory System, è possibile livellare qualsiasi tipo di classe con un unico personaggio, poiché la classe scelta viene determinata dal tipo di arma equipaggiata al momento. Le classi si dividono nei soliti tre ruoli che i giochi del genere ci hanno abituato, Tank, Healer e DPS. Eppure, ognuna riesce a diversificarsi egregiamente per le loro utilità. La maggior parte del gioco è basato su una grande trama, degna del nome di un Final Fantasy, che va seguita a tutti i costi per poter sbloccare la maggior parte, se non tutti i contenuti attualmente disponibili nel gioco.

La storia in gran parte riesce a coinvolgere il giocatore tra le varie situazioni che verranno proposte, colpi di scena e cose del genere. C'è da dire inoltre che si basa su una lore molto profonda, piena zeppa di riferimenti ad altri giochi della serie Final Fantasy che di sicuro piaceranno ai veterani di questo brand come me. Nel momento in cui scrivo questa recensione, è stata già rilasciata la prima espansione del gioco, Heavensward. Per poter accedere a tutti i contenuti proposti dall'espansione, è necessario completare assolutamente la serie di quest della trama di A Realm Reborn. Difatti, sconsiglio l'acquisto dell'espansione se non si ha intenzione di portare subito una classe al livello 50, poiché il gioco base ha già per sé moltissime cose da offrire.

Il gioco è fortemente incentrato sul PvE, con decine di dungeon, raid e battaglie con i primal. Seppur sono disponibili varie modalità PvP, purtroppo non sono mai riuscite a coinvolgermi più di tanto. Ci sono anche tantissime quest da fare, giornaliere e settimanali e molte cose da sbloccare, tra cui achievement e varie ricompense.

La cosa bella di questo gioco è che è il giocatore a decidere cosa fare, e non l'opposto. Essendo estremamente non lineare, è possibile scegliere come intraprendere la propria avventura nel mondo di Eorzea nel migliore dei modi. C'è da dire inoltre che la curva di apprendimento e molto morbida e riesce a guidare molto bene il giocatore verso le varie attività che il gioco propone.

Concludo dicendo che Final Fantasy XIV riesce in maniera eccellente a prendere le fondamenta degli MMO e a farli combinare in modo sublime. Se siete dei giocatori in cerca di un buon MMO da giocare, direi che Final Fantasy XIV è più che consigliato. Se siete alla ricerca di un MMO che vi proponga sempre nuove avventure da intraprendere ogni volta che si effettua l'accesso al gioco, ci riesce alla grande. Se state cercando un MMO che vi dia delle grandi soddisfazioni in ambito PvE, beh, allora non avete altre scuse.

Ci si vede su Eorzea, avventurieri.

Non ci sono interventi da mostrare.