Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Altar condivide alcuni suoi interventi solo con i suoi amici. Se vuoi conoscere Altar, aggiungilo agli amici adesso.

Altar

ha scritto una recensione su Soul Sacrifice

Cover Soul Sacrifice per PS Vita

Salva o Sacrifica !

Titoli d'azione con maghi e stregoni come protagonisti non ce ne sono troppi. Magari guardando indietro fino alla quarta generazione si possono scorgere esponenti come Alisia Dragoon, Mystic Defender o Jewel Master, ma si tratta sempre di giochi con forti componenti Platform più che dei veri e propri action; magari però incentrare ad oggi una storia proprio sul uso puro e semplice della magia per far fuori orde di mostri, probabilmente può risultare una scelta vincente in un mercato popolato da open world e titoli di "ammazzadraghi" ;)

Il lavoro di Keiji Inafune e del Japan Studio si propone come un titolo strutturato in missioni, accessibili tramite "Librom", l'unico compagno di cella con cui avremo modo di interagire durante la nostra prigionia in una macabra gabbia fatta di ossa e viscere. Questo tomo parlante, che ricorda fortemente il famigerato Necronomicon, ci farà rivivere storie ed esperienze di maghi vissuti nel passato, dandoci la possibilità di volta in volta di acquisirne conoscenze e poteri; inoltre sfogliandone le pagine avremo accesso anche ad un bestiario e ad un comodo inventario con cui gestire i nostri incantesimi, il nostro aspetto e tante altre funzioni.
La storia svolge un ruolo importantissimo ed è tutt'altro che scontata, pertanto è sconsigliabile giocare Soul Sacrifice saltando a piè pari introduzioni ed epiloghi girando le pagine; si rischia altrimenti di perdere tutta quella "magia" (scusate il paradosso) di cui è permeato.

Il gameplay è molto frenetico, a volte anche TROPPO, e farsi fare il culo a strisce anche nelle missioni più banali non sarà proprio difficile. Il gioco richiede una buona dose di velocità d'azione e strategia, specialmente nei livelli più avanzati e nella maggior parte delle sfide... e quando raggiungeremo determinati scenari, la difficoltà raggiungerà il livello "Leggendario"; quindi: se fate parte di quella fascia di giocatori "incazzerecci" evitate di farci delle sessioni full immersion, o la vostra PSVita rischierà più volte di volare contro il muro...... GARANTITO !

Con la descrizione di uno scenario simile, la domanda "dove sono le magagne ?" è più che lecita. Più che da un lato tecnico quasi esente da sbavature, le problematiche risiedono nella varietà d'azione e nei nemici.
Il nostro alter ego avrà la possibilità di acquisire tonnellate di incantesimi ad esempio, ma la maggior parte di questi differiranno l'uno dall'altro principalmente livello ed elemento (6 principali nel gioco), cosa che potrebbe dare un pò fastidio a chi magari piace fare una ricerca dell'incantesimo perfetto o della migliore combinazione. Per quanto riguarda i nemici, la questione è quasi parallela: poche tipologie di mostri regolari riproposti in varianti elementali diverse ed in numero nettamente inferiore rispetto alla varietà dei boss, cosa che si noterà maggiormente nei livelli più avanzati.

Per il resto Soul Sacrifice si rivela essere una vera e propria chicca per i possessori di PSVita, mostrandosi come una sorta di ventata di aria fresca in un panorama di musou e open world. Ci sarebbe tanto altro da descrivere ma perlopiù si tratterebbe di dettagli legati alle scelte stilistiche e alle conseguenze delle nostre scelte in game. E' un titolo che offre veramente tanto ed è immersivo al punto giusto, e se avesse avuto qualche accorgimento in più sarebbe stato un gioco perfetto. Peccato per l'eccessiva ripetitività; cosa che inevitabilmente gli sega le gambe.