Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Ang97 condivide alcuni suoi interventi solo con i suoi amici. Se vuoi conoscere Ang97, aggiungilo agli amici adesso.

Ang97

ha scritto una recensione su Medal of Honor

Cover Medal of Honor per PSX

L'inizio!

L'inizio di una delle più grandi saghe FPS della storia dei videogiochi per la rivoluzione che rappresentò ai suoi tempi. Il primo capitolo, per quanto abbia controlli legnosi se rigiocato attualmente, era innovativo e aveva delle ambientazioni decisamente immersive. Inoltre, MOH seppe raccontare la crudità della seconda guerra mondiale in tutte le sue sfaccettature. Non è sicuramente il migliore della serie, ma il podio se lo merita tutto per la rivoluzione che esso rappresentò

8

Voto assegnato da Ang97
Media utenti: 7.8

Ang97

ha scritto una recensione su Call of Duty: WWII

Cover Call of Duty: WWII per PC

Scandaloso

Un gioco vergognoso, un insulto a Cod 2 in tutto e per tutto, fatto 1000 volte peggio del suo predecessore spirituale e che dimostra per l'ennesima volta l'incompetenza totale dello studio di sviluppo Sledgehammer Games, che io farei chiudere domani mattina. La campagna è semplicemente orripilante, piena di clichè e di riempitivi inutili che spezzano fin troppo il climax della Seconda Guerra Mondiale, gameplay ormai arretrato di una generazione e un bilanciamento armi assolutamente indecente. La vergogna assoluta parte già con la prima missione dello Sbarco in Normandia; non si può concepire uno sbarco così semplice con i percorsi preimpostati e 3-4 colpi degli avversari buttati a caso senza che ti feriscano notevolmente, è un insulto in toto a quello che fu il D-day di un grande capolavoro impareggiabile come Medal of Honor: Allied Assault, dove invece sentivi una sensazione febbrile appena scendevi dal barcone e dove potevi morire in qualsiasi momento per una mezza scarica di mitragliatrice che ti colpiva non appena sbagliavi a muoverti, oltre a non avere alcun percorso preimpostato(dovevi sapere tu dove andare e stare attento ad osservare i dettagli!); persino lo sbarco di MOH:Frontline, seppur inferiore a quello di Allied Assault, era 1000 volte superiore a quello di WWII(io sinceramente morivo 7-8 volte all'inizio prima di andare avanti). Le armi sono sbilanciatissime e presentano mirini reflex che mai e poi mai si sono visti nella Seconda Guerra Mondiale, solo per favorire i ragazzini di oggi che senza mirino non sanno giocare, il multiplayer è troppo feenetico rapportato al periodo di riferimento, con spawn a caso e morti fin troppo rapide. Si salva un poco la modalità zombie per le mappe e per una buona varietà di zombi, che finalmente svecchiano un po' la formula classica partita di World at War, ed è proprio per questo unico pregio che il gioco non prende meno di 4,5, altrimenti sarebbe stato da 2 se non da 1 in pagella. Ah, come ultima ''perla'' non si possono dimenticare tutte le svatiche censurate per il politically correct, che rendono il gioco ancora più indecente; ogni volta che vedo una svastica censurata rischio un infarto

Ang97

ha scritto una recensione su Grand Theft Auto IV

Cover Grand Theft Auto IV per Xbox 360

Un capolavoro!

Uno dei capitoli migliori della serie, con una componente realistica mozzafiato e una trama immersiva e coinvolgente oltre che un protagonista molto carismatico come Niko Bellic. Questo capitolo lo considero come l'apoteosi del grande lavoro fatto dalla Rockstar games con GTA 3 e i suoi spin-off, in particolare Vice City e San Andreas, titoli che fecero esplodere la componente realistica del gioco, consacratasi poi con questo immenso quarto capitolo, in cui il realismo è la componente principale del titolo in tutte le sue sfaccettature, dalle texture ambientali, decisamente immersive, alle scene d'azione, dove l'Euphoria Engine mostra un taglio cinematografico in tantissimi punti. Proprio per i motivi elencati considero questo titolo come l'ultimo vero capitolo di GTA prima della sua trasformazione fancazzista avvenuta con il quinto capitolo, che invece perde completamente il realismo per concentrarsi su una componente arcade che nulla ha a che fare con le origini del lavoro di Rockstar games, che fino a GTA 4 aveva puntato con forza al realismo esploso e implementato a partire dal terzo capitolo. Giocone da recuperare

Non ci sono interventi da mostrare 😔