Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Belgarath condivide alcuni suoi interventi solo con i suoi amici. Se vuoi conoscere Belgarath, aggiungilo agli amici adesso.

Belgarath

ha scritto una recensione su ABZU

Cover ABZU per PS4

Il seguito spirituale di Journey

ABZÛ è un'avventura magnifica di 3 ore negli abissi oceanici, tra i sussurri del mare e le tante, tantissime specie marine. Il gameplay è ridotto all'osso e come Journey il viaggio è l'essenza stessa di un'esperienza spirituale e poetica.
Graficamente e stilisticamente siamo sui massimi livelli generazionali, così come per quanto concerne il sonoro.

ABZÛ non è un gioco per tutti, ma chi ha amato Journey amerà probabilmente anche il suo erede. Un gioco con un cuore gigantesco :)

Belgarath

ha scritto una recensione su God of War

Cover God of War per PS4

Il ritorno del dio spartano

Ho giocato tutti e 7 i God of War e posso dire tranquillamente che il nuovo corso mi piace moltissimo. Il Gameplay sarà un po' diverso, ma raggiunge profondità ludico/narrative clamorose.

I pro sono tanti:
- Un tripla A con un grandissimo cuore
- Mitologia norrena trattata con estrema cura, amore e passione
- Storia emozionante nelle lotte divine e poetica nel rapporto tra padre e figlio. Un Kratos come non lo si era mai visto.
- Ottimi personaggi "secondari" ed un carismatico antagonista
- Combat System cambiato si, ma con un feeling dei colpi migliore che in passato. Buona profondità di scelta tattica e meno frenesia.
- Atreus non sarà mai un fastidio per il giocatore, anzi sarà un aiuto quasi indispensabile
- Sistema di potenziamento di Kratos profondo e sfaccettato. È un piacere cercare l'equilibrio tra gli equipaggiamenti ed il proprio stile di gioco
- Impianto audiovisivo di notevolissimo livello. Un plauso al doppiaggio italiano che è assolutamente efficace
- Ottimo Level design, strutturato e ben calibrato. Sia nelle missioni principali che nell'esplorazione delle isole secondarie
- Le Valchirie

Contro:
- Poche Boss fight (di cui una ripetuta)
- Troppe, TROPPE miniboss tutte uguali. TROPPE.
- Un po' lento all'inizio
- Poche missioni secondarie, troppi collezionabili
- I mondi sbloccabili sono un po' una delusione. Semplici riempitivi (specie quello vulcanico)
- Cambiare armi risulta un pochino scomodo nelle fasi più complesse
- Per alcuni potrà sembrare un po' lento (in realtà questo gli permette di dare profondità alla trama e di mascherare i caricamenti).

Il nuovo corso promette dei fuochi d'artificio davvero clamorosi con una epicità al livello di God of War 2, God of War 3 e Ghost of Sparta. Avanti tutta Santa Monica, complimenti. Bentornati.

Belgarath

ha scritto una recensione su Child of Light

Cover Child of Light per PS3

Poesia del cuore

Sfatiamo un mito: la difficoltà di Child of Light è soddisfacente a difficoltà massima (in due o tre colpi ti buttano giù il personaggio). Giocatelo da subito a questa difficoltà e smettetela di lamentarvi 😅

Ora devo ammettere che Child of Light mi ha stupito non poco perché unisce ad un impianto audio/visivo da sogno tanti contenuti. A partire da una trama fiabesca ben narrata ed appassionante fino a giungere ad un gameplay davvero solido. Il gioco ha tanto cuore e sa trasmettere emozioni, tra ambientazioni fatate e personaggi a cui è facile affezionarsi.
Pro:
- Impianto audiovisivo ai massimi livelli
- Trama semplice, ma emozionante
- Combat system solido, dinamico e divertente
- Buon livello di sfida a difficoltà massima (!)

Contro:
- Pochissime missioni secondarie
- Sarebbe bello esplorare di più
- Alle volte perde ritmo

Belgarath

ha scritto una recensione su God Of War: Ascension

Cover God Of War: Ascension per PS3

Apici ed abissi

God of War Ascension è un gioco nella media con alcune ottime cose (le boss fight, specie l'ultima), ma anche con tante lacune. Per me è il peggior capitolo della serie perché trama, combat system e Level design non sono all'altezza degli altri. Manca dell'epicità di God of war 3 e della perfezione strutturale di Ghost of Sparta (mio capitolo preferito). Non è un brutto gioco, ma giocatelo solo dopo aver finito gli altri (capitoli PSP inclusi: Ghost of Sparta è fantastico).
Graficamente è probabilmente il gioco più complesso su Ps3 (insieme a The last of us), ma alcune trovate nell'Art design lo fanno vivere di alti e bassi anche sotto questo aspetto.

PS: La sfida di Archimede a difficoltà alta è una caduta di design rovinosa e maldestra, artificialmente difficile e frustrante.

Non ci sono interventi da mostrare.