Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Bux92 condivide alcuni suoi interventi solo con i suoi amici. Se vuoi conoscere Bux92, aggiungilo agli amici adesso.

Bux92

ha scritto una recensione su World of Final Fantasy

Cover World of Final Fantasy per PS4

Caricature alla ribalta.

PREMESSA:

Sviluppato da Tose e Square Enix e pubblicato ad Ottobre 2016 da Square Enix, è un videogioco sulla falsariga di quelli in stile Pokemon. Giocando i primi minuti ci si rende conto che è indirizzato ai più giovani, giocandolo più a fondo però, diventa non così semplice assegnargli un target specifico. Esso propone un battle system con meccaniche anacronistiche ed abbastanza complesse per i più piccoli, e una buona dose di Fanservice.

TECNICA:

Il gioco monta il motore OROCHI3 che nonostante sia buono, ha dei limiti intrinsechi, infatti non è niente di sorprendente. Di pro ha una grafica pulita e semplice senza fronzoli, con un design morbido e colori vivi. Invece di contro ha comunque una grafica troppo semplice e non molto dettagliata, insomma fuori dagli schemi attuali (questo non è per forza un male anzi, a volte differenziarsi dalla moda è un bene solo che la massa111111!1!1 non la pensa così), l'engine gestisce una quantità di poligoni non molto elevata.

GAMEPLAY:

Il gameplay è ottimo per i nostalgici, invece per le nuove leve è antiquato e noioso. Potete impostare personalizzando il combat system, ma non crediate che cambierà molto, sarà sempre statico con barra ATB (io chiaramente ho usato pure l'interfaccia classica). Riguardo gli incontri sono in stile old, ossia totalmente casuali durante l'esplorazione. Come dicevo segue lo spirito dei Pokemon, almeno fino ad un certo punto, ci sono un un sacco di miraggi (Pokemon) che vanno imprismati (catturati). Una volta fatto ciò, tramite l'emissione di status particolari o specifiche azioni sui nemici, si potranno utilizzare in battaglia, così da poter creare la vostra squadra personale. Ogni miraggio ha un suo albero di abilità personale, che senza dubbio poteva essere sviluppato meglio, insomma c'è comunque un gran riciclo di abilità tra i vari miraggi, anche se cambia il nome l'effetto bene o male è il medesimo oppure si ripetono i soliti 4 o 5 schemi. Diciamocelo chiaro non c'è nemmeno questa gran varietà tra le creature, molte sono solo una variante dove cambiano solo i colori. Inoltre arrivati ad un certo livello, tramite accumulo esperienza, essi si potranno “trasfigurare”. Ma questa evoluzione, oltre ad un fattore estetico e di taglia, non cambia molto. Il party da voi controllato sarà formato da due elementi principali, il che è un po deludente, sarebbe stato meglio fossero stati 3 o 4, invece niente. I miraggi catturati possono essere sfruttati e controllati durante la battaglia, ma essi verranno impilati insieme ai personaggi principali quindi saranno sempre due. Impilarli sarà necessario in quanto sarete molto più forti, infatti così facendo si accumulerà: PV, PM, forza, difesa e ogni altra statistica, trasformando la pila in una specie di “super-robot”. Ogni miraggio per essere impilato ha una taglia delle tre disponibili: S (small), M (medium) e L (large). Questa taglia indica le dimensioni di un miraggio (un po come i nostri indumenti) e con ciò è possibile “incastrare” i miraggi per creare una pila, essa può essere formata da tre elementi (due miraggi ed un umano, almeno prima di finire il gioco). C'è anche la possibilità di cambiare forma corporea durante l'avventura, queste due forme (di cui non ricordo il nome, si sono una brutta persona) non cambiano il gameplay, ma modificano la taglia quindi hai l'occasione di crearti una seconda squadra. Inoltre c'è anche la misura XL (extra-large) che si riferisce a dei super miraggi enormi, che possono essere evocati in battaglia. Volendo si possono evocare anche degli eroi, tramite il loro medaglione acquistato in un luogo specifico, l'invocazione provocherà molti danni al nemico, ma non si può evocare eroi a proprio piacimento, bisogna aspettare che si carichi una barra speciale che si riempie semplicemente combattendo. Gli eroi sono i personaggi principali dei vari Final Fantasy. La struttura dei dungeon è ridicola, è fin troppo semplice, le caverne o boschi che siano sono tutte o quasi divise in 4 misere sotto-aree abbastanza spoglie, però la varietà dei dungeon è ottima. L'ho trovato un po sbilanciato e troppo facile nei combattimenti anche se all'improvviso si incontrano nemici fortissimi, inoltre il gioco impiega un po troppo ad ingranare.

TRAMA:

La trama non è certo il punto forte della produzione Tose, certo è carina, godibile e senza complicazioni, ma non propone nulla di nuovo, oltre al solito minestrone riscaldato. Ci sono i soliti cliché visti e rivisti, sempre i classici stereotipi da JRPG demenziale, con stupide gag che fanno sorridere a malapena un cinquantenne assatanato o un OTAKU, anziché i giovani verso i quali è centrato il target. La trama iniziale è questa:

I due fratelli Reynn e Lann un giorno si risvegliano con una misteriosa amnesia, solo catturando più mirage possibili otterranno nuovamente i ricordi perduti, almeno in teoria. In poche parole c'è una federazione malvagia che vuole rendere i miraggi cattivi e conquistare il mondo, voi dovrete fermarla.

Vedete è una storia classica e abbastanza prevedibile, scontata e fin troppo “classica” del genere. Secondo me la storia è abbastanza piatta con personaggi secondari privi di carisma e spessore, sono tutti inutili ad eccezione degli eroi, almeno alcuni, infatti vedere Squall o Cloud anche come caricatura fa sempre piacere.

LONGEVITA':

La durata della campagna, tra missioni secondarie e quant'altro si aggira sulle 70-80 ore. Sembra tanto, effettivamente lo è, ma è nella media del genere o poco più, bisogna però pensare che gli scontri casuali, tra caricamenti e schermate non skippabili e il tempo perso, durano una ventina di secondi ogni volta, ovviamente velocizzando il tempo altrimenti ci vorrà un minuto circa. Alla lunga un po di noia arriva.

TECNICA: 73/100
GAMEPLAY: 82/100
TRAMA: 60/100
LONGEVITA': 81/100

VOTO PERSONALE: 77/100

Buon gioco, alla fine promosso è un VG senza pretesa abbastanza veloce ma eccessivamente facile, consiglio di recuperarlo in un periodo di magra videoludica. Funge da introduzione, per le nuove leve, al complesso mondo di Final Fantasy. E' un prodotto comunque anche per nostalgici forse più che per i più giovani, tecnicamente un po arretrato ed acerbo con un gameplay sbilanciato e un bel CS ma con dei grossi limiti. Trama prevedibile, piatta e non coinvolgente insomma il solito pappone che ormai ci esce da tutti gli orifizi, la durata è buona anche se alla lunga annoia, poi va beh come rigiocabilità lasciamo perdere, per carità... se no si scende ancora.